2006/07/13

Il bombardiere che colpì l'Empire State Building

di Hammer

Lo schianto di un velivolo contro un grattacielo ha, purtroppo, un precedente illustre rispetto agli attentati dell' 11/9: l'impatto di un bombardiere B-25 Mitchell contro l'Empire State Building il 28 luglio 1945. Questo episodio è spesso portato come prova dai complottisti a favore della tesi che un palazzo non può crollare per l'impatto di un aeromobile; l'ESB è infatti ancora lì a farsi ammirare nel suo splendore. Perché allora le torri del World Trade Center sono crollate?

Un paragone del genere dimostra, ancora una volta, che chi avanza certe teorie è spesso male e poco informato.

I due edifici sono anzitutto profondamente diversi dal punto di vista strutturale. Il WTC aveva infatti una struttura tubolare con facciate portanti, un fascio centrale di colonne portanti e nessun altro supporto in mezzo. Al contrario l'ESB è un edificio a struttura reticolare; infatti anche al suo interno la presenza delle molte colonne lo rende molto meno spazioso delle compiante Torri.

Ma la differenza maggiore tra i due casi sta nei due velivoli impattanti. Il B-25 ha un peso minimo di 9580 kg e un peso massimo di 18960 kg, come confermato da questo sito. La sua velocità massima varia da 443 a 506 km/h a seconda del modello.

Al contrario, i Boeing 767, come quelli che si schiantarono contro il WTC, hanno un peso minimo di 75000 kg, un peso massimo di 180000 kg e velocità massima di 900 km/h.

Prendendo in considerazione le stime FEMA, i Boeing che impattarono sul WTC avevano massa di circa 130000 kg e si schiantarono a circa 800 km/h. Stando all'Appendice A dello stesso documento, il B-25 che colpì l'Empire State Building aveva massa di 12 tonnellate e impattò a circa 400 km/h.

Con qualche semplice calcolo si scopre quindi che l'energia cinetica dissipata nell'urto contro il World Trade Center fu oltre 40 volte superiore a quella che interessò l'impatto contro l'Empire State Building.

Si trattò, insomma, di un incidente enormemente meno distruttivo degli attentati contro le Torri Gemelle.

Purtroppo l'esempio dell'aereo che colpì l'Empire State Building fu portato come paragone anche da Giulietto Chiesa e Franco Fracassi nelle puntate di Matrix sull'11/9 andate in onda nel Maggio 2006.

Sarebbe interessante chiedere ai due personaggi in questione se documentarsi sarebbe costato troppo tempo. In particolare è degno di nota che Fracassi confuse il B-25 con un B-52 (bollandolo addirittura come "l'aereo più grande che ci sia") per essere poi corretto in diretta da Mentana. Speriamo che l'episodio abbia insegnato a Fracassi che documentarsi serve anche a risparmiarsi colossali figuracce.

10 commenti:

Hammer ha detto...

Non mi è sembrato opportuno scriverlo nell'articolo, ma io quella sera ho avuto l'impressione che Fracassi tirasse completamente a indovinare.

Tutte le sue affermazioni erano vaghe e non ha mai citato fonti attendibili. Comunque anche dal tono mi sembrava uno che stava inventando le risposte nel momento stesso in cui gli venivano poste le domande.
A me ha fatto una pessima impressione.

Non che Alessio Vinci fosse molto meglio, ma non è caduto così in basso.

Paolo Attivissimo ha detto...

L'errore del B-52 al posto del B-25 riuscii a farlo notare e correggere in diretta perché ero al telefono con gli assistenti di Mentana. Fosse sempre così...

Bell'articolo. Ti ho aggiunto una foto di un B-25 e mi sono permesso di correggere in "fascio centrale di colonne" al posto del tuo "colonna": per noi è chiaro, ma chi passa di qui potrebbe farsi l'idea errata di una singola colonnina centrale.

Hammer ha detto...

Grazie per la foto e per la correzione.

Sono d'accordo con la modifica.

Anonimo ha detto...

MMh nn so tu quanto ti sia informato cmq voglio solo fare un approfondimento ....., la struttura delle torri gemelle era una delle più solidi al mondo , nn è vero che contava solo su dei fasci di acciaio centrali ma di una serie di piloni sia interni che esterni che formavano una specie di zanzariera (Detto in parole semplici).Inoltre le torri gemelle furono progettate per resistere all'impatto di un grosso aereo di linea . Il boeing che ha colpito i due grattacieli , poteva essere paragonato ad una matita che buca questa fittissima rete , in realtà nn crea danni importanti alla struttura,infatti dopo l'impatto le torri hanno scricchiolato e poi i piloni di acciaio hanno ridistribuito il peso su tutta la struttura

Paolo Attivissimo ha detto...

MMh nn so tu quanto ti sia informato cmq voglio solo fare un approfondimento

Anonimo, non è questione di quanto sia informato Hammer. I progettisti stessi parlano chiaro: John Skilling, capo ingegnere strutturista del World Trade Center, disse al Seattle
Times il 27 febbraio 1993, poco dopo il primo attentato terroristico contro le Torri Gemelle: "La nostra analisi indicò che il problema maggiore sarebbe stato il fatto che tutto il carburante (dall'aereo) si sarebbe riversato dentro l'edificio. Ci sarebbe stato un incendio terrificante. Sareb-
bero morte molte persone...la struttura dell'edificio sarebbe rimasta al suo posto"

Infatti è quello che è successo: la struttura ha assorbito l'impatto. Ma è stato l'enorme incendio innescato da carburante a distruggere la struttura.



la struttura delle torri gemelle era una delle più solidi al mondo

Scusami ma questo è errato. Il WTC era un grattacielo cosiddetto "leggero", ossia con struttura esclusivamente in acciaio, come la Sears Tower. I grattacieli recenti, invece, hanno una struttura in cemento armato più acciaio. Fa una bella differenza.


nn è vero che contava solo su dei fasci di acciaio centrali ma di una serie di piloni sia interni che esterni

No, sei in errore. Se leggi i rapporti tecnici, invece di fidarti delle parole spesso inesatte di certi video che girano su Internet, scoprirai che i carichi erano sopportati dalle colonne centrali, mentre le colonne esterne assorbivano le spinte laterali (vento).


che formavano una specie di zanzariera (Detto in parole semplici)

Sono le parole citatissime di Frank DeMartini, vero? Il paragone è sbagliatissimo, perché una zanzariera non regge niente.

Ti suggerisco di parlare con un ingegnere strutturista anziché guardare i video dei sostenitori delle teorie alternative. Scoprirai quante fandonie ti raccontano questi signori.

Hammer ha detto...

Anonimo,

chi non è informato sei tu. Quanto dici sul WTC è completamente falso ed errato, per noi questi aspetti sono chiariti definitivamente da anni.

Anonimo ha detto...

Ringrazio della spiegazione (chiedo scusa se sono stato un po arrogante).Ho un dubbio , capisco che la struttura in acciaio nn abbia retto , ma perchè allora si sono trovati dei pozzi di acciaio fuso , l'acciaio nn dovrebbe fondere a 1600 gradi , inoltre il wtc nn fu costruito per resistere all'impatto di un aereo di linea .Oltre a questo mi sembra strano che le torri siano cadute entrambe perfettamente verticali e con un tempo di caduta molto breve circa 10 secondi .Ci sono poi testimonianze di persone che sono scese per le scale della prima torre proprio dove era stata colpita , questo dimostra che la temperatura nn era molto elevata.
Gli aerei che hanno colpito le due torri , nn hanno colpito la struttura in punti uguali o critici .....quindi , le torri avrebero dovuto inclinarsi dalla parte in cui erano state colpite .

Non dobbiamo dimenticare poi il pentagono, nn ci sono prove che sia stato realmente colpito da un aereo ......

aspetterò con impazienza i vostri commenti

Paolo Attivissimo ha detto...

Ringrazio della spiegazione (chiedo scusa se sono stato un po arrogante)

Nessun problema.

perchè allora si sono trovati dei pozzi di acciaio fuso

Leggi la FAQ WTC "Come mai sono state trovate pozze di metallo fuso sotto le macerie?", per favore.


Oltre a questo mi sembra strano che le torri siano cadute entrambe perfettamente verticali

FAQ WTC: "Perché il crollo è così verticale?"


e con un tempo di caduta molto breve circa 10 secondi

FAQ WTC: "Perché le Torri Gemelle sono cadute così in fretta, in 8-10 secondi?"


Ci sono poi testimonianze di persone che sono scese per le scale della prima torre proprio dove era stata colpita , questo dimostra che la temperatura nn era molto elevata.

FAQ WTC: "Se alcune persone sono riuscite ad attraversare la zona degli incendi, come è possibile che gli incendi fossero violentissimi?"


Gli aerei che hanno colpito le due torri , nn hanno colpito la struttura in punti uguali o critici .....quindi , le torri avrebero dovuto inclinarsi dalla parte in cui erano state colpite .

FAQ WTC: "Perché il crollo è così verticale?"


Non dobbiamo dimenticare poi il pentagono, nn ci sono prove che sia stato realmente colpito da un aereo

A parte i testimoni dell'impatto, i pompieri che hanno raccolto pezzi d'aereo e di passeggeri, valigie, sedili e pezzi di passeggeri.

Anonimo, ti consiglio di leggerti le FAQ del Pentagono prima di proseguire la discussione. Grazie.

Anonimo ha detto...

MI spiegate come due terroristi inesperti hanno pilotato un boeing , sono riusciti ad individuare le torri e a schiantarsi centrando il bersaglio...
Ma del pentagono quell'aereo si sono trovate le tracce o è ancora anonimo

Paolo Attivissimo ha detto...

Anonimo, le risposte alle tue domande sono nelle FAQ apposite.

Sei invitato a leggerle prima di fare domande. Lo scopo delle FAQ è evitare di dover ripetere sempre le stesse risposte.

E' anche scritto (e pure in grassetto) nella pagina di immissione dei commenti.