FAQ 9: Il ritiro americano dall'Afghanistan del 2021

di Leonardo Salvaggio


Queste sono le risposte sintetiche ai dubbi più ricorrenti sul ritiro americano dall'Afghanistan avvenuto nel 2021. Per gli approfondimenti si possono leggere gli articoli indicati nei link qui sotto, oppure si può cercare in questo blog usando la casella di ricerca qui a destra.

9.1. Gli accordi di Doha

9.1.1. Cosa sono gli accordi di Doha con cui gli Stati Uniti si sono impegnati a lasciare l'Afghanistan?


Gli accordi di Doha sono accordi di pace stretti nel 2020 dall'Amministrazione Trump e dai Talebani (di fatto tagliando fuori il governo afghano allora in carica) in cui le forze USA si impegnavano a lasciare l'Afghanistan entro quattordici mesi della pubblicazione del negoziato in cambio dell'impegno da parte dei Talebani a non stringere accordi con organizzazioni terroristiche né offrire asilo ad alcuna di esse. L'accordo nomina tra queste esplicitamente al-Qaeda.

9.1.2. I Talebani stanno rispettando gli accordi di Doha?


No, ed è stato chiaro fin da subito. L'Afghanistan ospita tuttora molte organizzazioni terroristiche tra cui la stessa al-Qaeda, come confermato dal fatto che Ayman al-Zawahri si nascondeva a Kabul quando è stato ucciso da una missione americana condotta con un drone.

Inoltre nell'agosto del 2023 un rapporto del Consiglio di Sicurezza dell'ONU ha riportato che in Afghanistan si nascondono molte organizzazioni terroristiche e che queste hanno accesso alle armi lasciate dalle forze USA.


9.2. La ripresa del potere da parte dei Talebani

9.2.1. Perché l'esercito afghano è crollato così in fretta?


Come ci ha spiegato l'ex agente dell'NCIS Craig Covert in un'intervista per questo blog, i motivi sono molteplici. Anzitutto non esiste un senso di unità nazionale, perché l'Afghanistan è un agglomerato di tribù che non hanno motivazioni a combattere per un governo centrale. Non esiste neanche una lingua unica, si parlano Pashto, Dari e decine di dialetti diversi. A questo inesistente senso di unità nazionale, vanno aggiunte la corruzione e l'incapacità dei leader militari e politici afghani.

9.2.2. I Talebani sono in possesso di armi americane?


Sì. Come spiegato da Craig Covert nell'intervista linkata sopra, gli americani si sono premurati di disattivare l'equipaggiamento che hanno lasciato in Afghanistan, ma ci sono cose come le munizioni che non possono essere disattivate. Inoltre i Talebani hanno rubato molta della strumentazione ai leader afghani a cui le forze USA l'avevano lasciata.

9.2.3. Quali sono i principali gruppi terroristiti presenti in Afghanistan?


Oltre ad al-Qaeda e ovviamente ai Talebani, le principali organizzazioni terroristiche presenti in Afghanistan sono l'ISIS-Khorasan (affiliato dello Stato Islamico dell'Asia centrale) e la Rete Haqqani (nata negli anni 70, ha lo scopo di combattere per l'instaurazione di un regime che imponga la sharia in Afghanistan respingendo ogni forma di occidentalizzazione).

9.2.4. Il Qatar ha corrotto i leader afghani affinché non si opponessero ai Talebani?


Questa notizia è stata data solo dal TG1 nel febbraio e nel maggio del 2023 e da allora non è stata ripresa da nessun network né nazionale né internazionale. Al momento questa iporesi lascia più dubbi che certezze.

Nessun commento: