2006/09/14

Volo 93, la nube di fumo "prova" di complotto?

di Paolo Attivissimo. An English version of this article is available here. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Quella che vedete qui accanto è l'unica foto che mostra la nube di fumo che si leva dalla zona d'impatto del Volo 93 in un'area disabitata nei pressi di Shanksville, in Pennsylvania. La foto è stata scattata da Val McClatchey dal portico di casa sua, situata nei pressi di Indian Lake, come documentato presso Shanksvillememorial.com e Post-Gazette.com.

Secondo alcuni complottisti, la foto dimostra che il Volo 93 non è precipitato in quel luogo: la forma della nube, dicono, è tipica di una bomba, non di un aereo caduto. Di conseguenza, sottintendono, il cratere e i rottami sono stati creati usando una bomba e la tragica caduta dell'aereo è una messinscena.

E' un'accusa fatta per esempio da Massimo Mazzucco, di Luogocomune.net, nel suo nuovo video La verità di cristallo, e da molti altri siti sostenitori di varie ipotesi di complotto:

"la nube a forma di fungo nella sua foto ricorda più una detonazione di munizioni che una colonna di carburante avio" ("the mushroom cloud in her photo is more reminiscent of an ordnance blast than a jet fuel column") Lisa Guliani, Wingtv.net.

"dimostra che quest'esplosione è più probabilmente una nube prodotta da munizioni" ("It proves that this blast is more likely an ordnance plume") Killtown, nel sito omonimo.

La dimostrazione di questa tesi, secondo i complottisti, è il raffronto con fotografie di incidenti aerei e detonazioni di munizioni, come queste, tratte da Killtown:


Da sinistra a destra: la foto scattata presso Shanksville, una nube prodotta da munizioni e una nube generata dallo schianto di un aereo.

Ma è vero che un incidente aereo produce sempre una nube di forma ben distinta da quella mostrata nella foto di Val McClatchey? Sembra proprio di no. Il 13 agosto 2006, alla periferia di Piacenza è caduto un Lockheed L100-30, versione civile del noto C-130 Hercules, come riferito dalle agenzie di stampa e da varie fonti (per esempio l'ARPA). Per chi non avesse familiarità con il tipo di velivolo, eccone i dati tecnici (Wikipedia) e una foto:


Dalla zona dell'incidente si è levata una nube di fumo, della quale Gianluca Pietta ha scattato questa fotografia, riprodotta con il suo permesso personale e reperita da John, l'autore di Crono911 (che trovate nell'indice della sezione 11 settembre):


La somiglianza con la nube di Shanksville è notevole:


Pertanto, è indubbio che a volte gli aerei che precipitano formano nubi come quella mostrata nella foto di Val McClatchey. Quindi chi sostiene che una nube con quella forma può provenire soltanto da uno scoppio di munizioni afferma il falso e le sue teorie ed accuse sono basate su una premessa sbagliata.

36 commenti:

Anonimo ha detto...

Un'osservazione veramente superficiale! Certo la forma è simile ma non il colore. Evidentemente sono due combustioni diverse. L'esplosione io l'ho vista. Inoltre il C130 ha scaricato gran parte del suo carburante prima di schiantarsi. Affermare che è una messinscena basandosi su un simile paragone è ridicolo e fazioso per quanto legittimo. L'unica prova che secondo me conta per accertare se un'aereo si è schiantato... è l'aereo!! A piacenza l'aereo c'era e purtroppo anche parti sparese dei piloti e nessuno delle centinaia di testimoni potrà mai affermare il contrario. Del volo 93? I soliti quattro pezzi, le solite quattro foto che non fanno un'aereo. Inoltre, aggiungo, che dello schianto del C130 esiste un video ripreso dalle telecamere di un stazione di servizio in quel momento chiusa. Grazie.

Gwilbor ha detto...

Colore diverso? Sono entrambi scure, entrambi sul bluastro, forse c'è una sfumtura diversa? E come fai a valutare le sfumature, visto che una foto è stata scattata alla luce del sole e l'altra no? Non giochiamo le parole le due nubi sono analoghe.
Per quanto riguarda la presenza dell'aereo, i rottami c'erano, descritti bene da testimoni oculari come il sindaco di Shanksville. Tu hai delle orove che questi testimoni siano in malafede? hai delle prove che i rottami fotografati siano stati messi a bella posta?

Andrea Occhi ha detto...

inoltre, come dicono Corriere della Sera (1) e Repubblica (2) i rottami sono sparsi per chilometri. Proprio come a Shanksville.
(1)http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/08_Agosto/13/piacenza.shtml
(2)http://www.repubblica.it/2006/08/sezioni/cronaca/aereo-piacenza/aereo-piacenza/aereo-piacenza.html

Andrea Occhi ha detto...

Scusate il doppio post... Ho trovato l'ora dello schianto (http://www.filibertoputzu.it/piacenza__un_aereo_c130_precipita_al_suolo_e_sfiora_le_case_sc_4728.htm) 20.20 circa.
Le condizioni di luce erano radicalmente diverse da quelle dello schianto di shanksville, avvenuto alle 10.03 (fonte wikipedia). Inoltre, dalla lettura delle fonti di prima si apprende che l'aereo aveva modificato la rotta per evitare alcuni temporali.
Quindi non penso si possano fare raffronti sul colore della nuvola di fumo viste le enormi differenze di illuminazione...

jumpjack ha detto...

Leggo che un C130 (se ho azzeccato il modello...) puo' contenere circa 17.000 litri di carburante a pieno carico.
Le scatole nere del volo 93 dice che al momento dello schianto conteneva 21.800 litri di carburante.

Se il C130 si è schiantato coi serbatoi pieni, dovrebbe aver prodotto meno fumo del volo 93; se erano pure mezzi vuoti, ovviamente anche meno fumo.

Si sa a quanto tempo da decollo si è schiantato il c130?

jumpjack ha detto...

C'e' un puntoa favore e uno a Sfavore della mia teoria dell'abbattimento del volo 93, in questo articolo (di cui non so l'attendibilità):

http://www.repubblica.it/2006/08/sezioni/cronaca/aereo-piacenza/aereo-piacenza/aereo-piacenza.html

**L'aereo avrebbe scaricato anche carburante.** L'impatto al suolo è stato devastante: pezzi del C130 quadrimotore sono **sparsi nel raggio di chilometri** e nel punto dell'impatto si è creato una cratere.

Il primo è quello a favore: la "nuvoletta" di fumo è piccola perche' nell'aereo non c'era piu' carburante!

Il secondo è quello a sfavore: anche schiantandosi a terra, i pezzi arrivano a disranza di CHILOMETRI (ma mi pare fisicamente impossibile. magari ha perso UN pezzo qualche chilometro prima di schiantarsi, e PERCIO' si è schiantato!)

Quindi stamo daccapo a 12!! <:-/

jumpjack ha detto...

Secondo me il colore serve a poco per capire se l'origine del fumo è una bomba o crburante che brucia.
C'e' un modo molto piu' semplice per capire l'origine del fumo: la durata!
Se scoppia una bomba, c'e' una bella fumata e via: se non c'e' niente che prende fuoco, il fumo finisce.

Se bruciano 20.000 litri di kerosene, il fumo dura per "un po'": non c'e' una "nuvoletta", ma un flusso continuo di fumo.

mastrocigliegia ha detto...

Se bruciano 20.000 litri di kerosene, il fumo dura per "un po'": non c'e' una "nuvoletta", ma un flusso continuo di fumo.

Non credo che sia così semplice.
Dipende molto anche da come il cherosene brucia.
Se sparso per il terreno o (peggio ancora) raccolto in una vasca sono d'accordo che ci stia "un po'".
Ma se si incendia quando è nebulizzato nell'aria a seguito dell'urto produce una combustione molto rapida (hai presente, come caso-limite, cosa succede nel motore a scoppio?).

Nel pentagono una parte del combustibile deve essere rimasto all'interno dell'edificio, e quindi ha continuato a bruciare "con calma".
A Shanksville non c'era nulla che lo contenesse. Non è impossibile che praticamente tutto il combustibile si sia esaurito in un'unica fiammata.
Che poi abbiano continuato dei focolai con quanto inzuppava la terra è possibilissimo, ma il grosso delle fiamme e del fumo s'era già esaurito.

Che poi il fumo fosse "una nuvoletta" è coerente con il fatto che era "un aereoplanino" caduto "in un praticello" con i suoi "passeggerucci".

Per favore: non usiamo termini tanto suggestivi quanto privi di significato.
Non ho fatto calcoli sulle dimensioni, ma che la nuvola di fumo meriti il diminutivo credo che sia tutto da dimostrare.

mc

mastrocigliegia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

>i pezzi arrivano a disranza di CHILOMETRI (ma mi pare fisicamente impossibile)

Perché non hai dimestichezza con l'argomento. Un impatto violento con deflagrazione proietta frammenti a grande distanza. Il successivo incendio produce una colonna d'aria calda che solleva oggetti leggeri e li può trasportare per chilometri.

La documentazione dell'NTSB di altri incidenti analoghi è molto chiara.

>C'e' un modo molto piu' semplice per capire l'origine del fumo: la durata!
Se scoppia una bomba, c'e' una bella fumata e via: se non c'e' niente che prende fuoco, il fumo finisce.

No. La differenza fra una bomba e una fiammata sta nell'onda d'urto. La fiammata non ne produce. La bomba sì, e sono inconfondibili.

jumpjack ha detto...

>No. La differenza fra una bomba e una fiammata sta nell'onda d'urto. La fiammata non ne produce. La bomba sì, e sono inconfondibili.

???
Che c'entra???
Stiamo parlando di TRACCE VISIBILI lasciate dai due fenomeni!!

Ho appena scoperto questa foto:
http://www.planetmobile.it/jumpjack/immagini/pennsylvania3.jpg

Se è davvero una foto della buca trovata a Shankville... non c'e' piu' niente da discutere: non c'e' nemmeno uno straccio di filo d'erba bruciato. Ergo, in quella buca non si è schiantato nessun aereo contenente 21000 litri di carburante!

Sempre che non sia uno strano effetto prospettico della foto, che possa far sembrare vicino alla buca fili d'erba invece molto lontani, ma ne dubito.

jumpjack ha detto...

Dove ho trovato la foto:
http://www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php?
filename=911/7-Misc/debunk/crono/
Crono912b.html

(riappiccicare i pezzi di link...)

jumpjack ha detto...

http://www.luogocomune.net/
site/modules/911/
index.php?filename=
911/7-Misc/debunk/crono/
Crono912b.html

ma quanto taglia 'sto cavolo di blog?!?
Spezzetto ulteriormente il link...

Paolo Attivissimo ha detto...

>Se è davvero una foto della buca trovata a Shankville.

Lo è.

>.. non c'e' piu' niente da discutere: non c'e' nemmeno uno straccio di filo d'erba bruciato. Ergo, in quella buca non si è schiantato nessun aereo contenente 21000 litri di carburante!

Supponiamo allora che sia stata una bomba. Come mai la bomba non ha dato fuoco all'erba?

Come spieghi i resti umani e gli effetti personali e i rottami d'aereo trovati sul posto da gente del posto?

Prova a documentarti da fonti meno parziali del solito sito complottista.

jumpjack ha detto...

Riepiloghiamo i fatti:
- un grosso buco senza traccia di incendio;
- la scatola nera che registra solo silenzio in cabina (a parte il rumore dell'aria) durante gli ultimi 30 secondi di volo;
- un testimone che vede l'aereo capovolgersi in volo;
- rottami dell'aereo sparsi per chilometri prima del punto di impatto.

Sono tutti veri questi fatti?

E' possibile sapere dove si trovava il testimone, e in che direzione stava guardando, quando ha visto l'aereo capovolgersi (ha iniziato a capovolgersi circa 3-4 chilometri prima dello schianto, secondo la scatola nera)?

Ho creato dei grafici a partire dalle scatole nere: sono veramente strani. OLtre allo strano silenzio di 30 secondi... sembra che l'aereo abbia RALLENTATO 8 secondi prima di schiantarsi, cioe' piu' o meno quando ha iniziato a capovolgersi e PICCHIARE!
Cosa puo' far RALLENTARE un aereo IN PICCHIATA??? <8-O

Grafici:
http://www.planetmobile.it/
jumpjack/
immagini/
volo93-grafici.GIF

jumpjack ha detto...

>Supponiamo allora che sia stata una bomba. Come mai la bomba non ha dato fuoco all'erba?

Questo cratere creato da una bomba (Strage di Capaci) somiglia in modo impressionante a quello di Shankville: non si è bruciata nemmeno una foglia. 8-O
http://www.planetmobile.it/
jumpjack/
immagini/
capaci.jpg

Hammer ha detto...

Jumpjack, l'immagine di Capaci non somiglia neanche da lontano a quella di Shanksville. A Shanksville c'è un cratere (cioè un avvallamento nel terreno) di dimensioni compatibili con un Boeing 757, a capaci c'è una strada distrutta.

Nessuna somiglianza, fenomeni diversi.

michele ha detto...

ricominciamo. Nessuno delle centinaia di testimoni che erano presenti a Piacenza nel punto dell'impatto potrà affermare che LI' non si è schiantato un aereo. Questo non vale per il volo 93 dove una quantità industriale di testimoni affermano che i'aereo ed il luogo dell'impatto non combaciano. Tutti complottisti? Antiamericani o antisemiti? Come mai ci sono così poche foto? Come mai il luogo, in aperta campagna, era già controllato dall'FBI? In un giorno normale, le circostanze, le testimonianze i FATTi insomma avrebbero dei normali investigatori a porsi qualche domanda e a fare qualche verifica. Non quel giorno! Se si fosse schiantato un boeing non saremmo quì a parlarne perchè ci sarebbero i resti di un boeing e titti i testimoni presenti avrebbero affermato in coro: c...o, è caduto un boeing!!!

Paolo Attivissimo ha detto...

Michele:

una quantità industriale di testimoni affermano che i'aereo ed il luogo dell'impatto non combaciano

Per esempio? Fai qualche nome e fornisci qualche citazione di quello che hanno affermato.


Come mai il luogo, in aperta campagna, era già controllato dall'FBI?

E' una balla. Sono arrivati sul posto prima le persone del luogo.


non saremmo quì a parlarne perchè ci sarebbero i resti di un boeing

Michele, non so che cosa hai letto o non hai letto in questi anni, ma i resti del Boeing a Shanksville ci sono eccome.

Pensa che persino Giulietto Chiesa, nel suo film, non ne parla affatto. Presumo voglia dire che non ci trova niente di anomalo.

michele ha detto...

"Per esempio? Fai qualche nome e fornisci qualche citazione di quello che hanno affermato."

Siamo alle solite. Hai le prove, dimmi i nomi... stai scherzando? Vuoi un elenco con nome e cognome di tutti questi testimoni? Pensavo che i video col le interviste fossero sufficienti. Adesso non mi chiedere: dove sono? per esempio?
Non dirmi che non esistono o sono manipolati.

"E' una balla. Sono arrivati sul posto prima le persone del luogo."

Se mi permetti credo che il tuo vizio sia quello di non leggere bene quello che uno scrive. Ho forse detto che è arrivata prima l'FBI? No! Ho detto che ha fatto presto ad arrivare per essere un posto in campagna, un pò isolato certamente non sperduto. Sul fatto che siano arrivate prima le persone poteri risponderti con il tuo stile: per esempio? Hai dei nomi? Sono convinto che le persone del luogo siano arrivate prima, se nom non si chiamerebbero "persone del luogo" ma ci sono affermazioni che alcune di queste persone che dicono che pur arrivando velocemente sul luogo dell'impatto vi avevano trovato già diverse persone "non del luogo". Quindi io non ho detto che l'FBI è arrivata prima! Quindi non chiedermi nomi e cognomi, prove, quando proprio tu travisi o reinterpreti quello she uno dice.

"Michele, non so che cosa hai letto o non hai letto in questi anni, ma i resti del Boeing a Shanksville ci sono eccome."

Per esempio? Esempi seri non le solite quattro foto. Le cose che non ho letto sono tante così come le cose che ho letto, se vuoi saperlo. Comunque illuminami

"Pensa che persino Giulietto Chiesa, nel suo film, non ne parla affatto. Presumo voglia dire che non ci trova niente di anomalo."

Ma chi se ne frega di Giulietto Chiesa!!!

Paolo Attivissimo ha detto...

Siamo alle solite. Hai le prove, dimmi i nomi... stai scherzando?

No.

Vuoi un elenco con nome e cognome di tutti questi testimoni?

Sì. Sei tu che dici che esistono, sta a te dimostrarlo.

Pensavo che i video col le interviste fossero sufficienti. Adesso non mi chiedere: dove sono?

E invece te lo chiedo. Dove sono?

Ho detto che ha fatto presto ad arrivare per essere un posto in campagna, un pò isolato certamente non sperduto.

A che ora è arrivata?

Sul fatto che siano arrivate prima le persone poteri risponderti con il tuo stile: per esempio? Hai dei nomi?

Sì.


ci sono affermazioni che alcune di queste persone che dicono che pur arrivando velocemente sul luogo dell'impatto vi avevano trovato già diverse persone "non del luogo"

Chi le fa? A che ora?


Per esempio? Esempi seri non le solite quattro foto.

DNA dei passeggeri. Wallace Miller, coroner di Shanksville. Le foto della raccolta dei rottami in secchi e contenitori di plastica. Le scatole nere. I motori. Pezzi di fusoliera, sedili, effetti personali dei passeggeri. Cos'altro ti serve?

Ma chi se ne frega di Giulietto Chiesa!!!

Glielo dici tu, a Maurizio Costanzo? :-)

michele ha detto...

"DNA dei passeggeri. Wallace Miller, coroner di Shanksville. Le foto della raccolta dei rottami in secchi e contenitori di plastica. Le scatole nere. I motori. Pezzi di fusoliera, sedili, effetti personali dei passeggeri. Cos'altro ti serve?"

Le prove.

Non sono poi così rigido nelle mie posizioni. Posso anche cambiare idea... però a queso punto questa mia sincera disponibilità cozza contro questo atroce dubbio:
Non è che per caso sei convinto che non esistano testimonianze, documenti, servizi giornalisici o qualsiasi altra cosa che sostengono seri e legittimi dubbi sul fatto che un grosso aereo come il volo 93 carico di decine di passeggeri si sia effettivamente shiantato a Shanksville? Non è per caso che sei convinto che è tutto un coro unanime per la teoria uffiale?

"Glielo dici tu, a Maurizio Costanzo? :-)"

?????????????????????????

Paolo Attivissimo ha detto...

Michele:

Le prove.

E quali prove ti servono? Hai testimoni locali, hai reperti, hai tracciati radar, hai scatole nere... francamente non so cos'altro chiedi.

Non è che per caso sei convinto che non esistano testimonianze, documenti, servizi giornalisici o qualsiasi altra cosa che sostengono seri e legittimi dubbi sul fatto che un grosso aereo come il volo 93 carico di decine di passeggeri si sia effettivamente shiantato a Shanksville?

Guarda, tutte le "testimonianze" alternative che ho visto fin qui si sono rivelate bufale o manipolazioni intenzionali.

Controlla tutte quelle descritte in questo blog, poi se ne hai di nuove, segnalamele.

"Glielo dici tu, a Maurizio Costanzo? :-)"

?????????????????????????


Costanzo ha ospitato Chiesa, Cardini e altri complottisti e ha lasciato dir loro delle stupidaggini tecniche e delle fandonie a carico dei giornalisti americani che hanno sbufalato le teorie complottiste.

Lo stesso video di Chiesa non parla del Volo 93; ne deduco che non ci sia alcun mistero, secondo lui. E non mi pare che Chiesa sia un veneratore delle versioni ufficiali.

michele ha detto...

"E quali prove ti servono? Hai testimoni locali, hai reperti, hai tracciati radar, hai scatole nere... francamente non so cos'altro chiedi."

L'aereo.

"Guarda, tutte le "testimonianze" alternative che ho visto fin qui si sono rivelate bufale o manipolazioni intenzionali."

Immagino sia un no. Quindi non esistono testimonianze contrarie alla versione ufficiale. Una affermazione veramente audace.
Scasa, si sono rivelate bufale o manipolazioni intenzionali in che modo? Da chi? E lo scopo? Perchè "tutte" le testimonianze alternative sono bufale mentre i tuoi "testimoni oculari" sono affidabili. Dovrebbe essere il contrario. Visto che l'aereo non c'è non vedo perchè si debbano considerare attendibili dichiarazioni contrarie all'evidenza. Le hanno forse vagliate e studiate attentamente come le altre? Mi spiego riferendomi all'incidente di Piacenza, visto è l'argomento iniziale. Se qualcuno avesse detto che in quel campo, a Piacenza, non c'era nessun aereo gli avrei dato del pazzo perchè l'aereo distrutto era lì comprese parti sparse dei soli TRE componenti dell'equipaggio.
Quindi immagino cosa voglia dire trovare i resti di decine di corpi che non si vedono nelle foto!! Visto che non ho fatto delle foto dei resti umani che HO VISTO trovando la cosa una macabra mancanza di rispetto, è possibile che tutti coloro i quali hanno scattato delle foto a Shanksville siano stati animati dalla stessa sensibilità?

"Controlla tutte quelle descritte in questo blog, poi se ne hai di nuove, segnalamele."

Lo farò. Fallo anche tu.
http://killtown.911review.org/flight93/witnesses.html#Ernie_Stull

Aggiungo anche che avevo capito che si trattava di un grosso aereo non solo constatando i resti al suolo dopo l' impatto ma anche prima con il rumore, assordante ed agghiacciante che ti gela il sangue e ti convince che si stia shiantando su di te. passati quei due-tre secondi sono corso sul balcone in tempo per vedere una colonna di fuoco molto alta che si è trasformata poi in denso fumo nero.
Ora il fatto che io abbia assisito a questa tragedia non fa di me un esperto in materia ma è una testimonianza precisa. Ho scattato anche una foto dal balcone della colonna di fumo NERO ma il fotografo ha detto che non c'era nella pellicola. Ovviamente non ho pensato ad un complotto del fotografo contro di me e nemmeno che fosse un agente segreto, visto che l'aereo era un c130 militare.

"Costanzo ha ospitato Chiesa, Cardini e altri complottisti e ha lasciato dir loro delle stupidaggini tecniche e delle fandonie a carico dei giornalisti americani che hanno sbufalato le teorie complottiste."

E' una tua opinione, anche molto generica e tutta da dimostrare. Sei comunque libero di pensarla così.

"Lo stesso video di Chiesa non parla del Volo 93; ne deduco che non ci sia alcun mistero, secondo lui. E non mi pare che Chiesa sia un veneratore delle versioni ufficiali."

Ripeto e confermo: chi se ne frega di giulietto Chiesa! E' già la seconda volta che lo citi. Telefonatevi. Se Chiesa non ne parla il problema non esiste? Anche la commissione ufficiale non menziona il crollo del WT7. Tutto normale quindi. Per cortesia però non parliamo di persone ma stiamo ai fatti, altrimenti dovrei anch'io contestare questa tua affermazione:

"Costanzo ha ospitato Chiesa, Cardini e altri complottisti e ha lasciato dir loro delle stupidaggini tecniche e delle fandonie a carico dei giornalisti americani che hanno sbufalato le teorie complottiste."

E' una loro opinione. Si chiama democrazia. Però se pensi che chiesa e cardini abbiano detto delle stupidaggini tecniche lo dovresti dire anche su quello che ha detto Romano il quale ha affermato spavaldamente e per due volte che di commissioni sull'11 settembre ne hanno fatte decine e decine. Si chiama correttezza.
E' per questo che ti chiedo di non parlare di persone.

Paolo Attivissimo ha detto...

L'aereo.

I resti dell'aereo sono conservati ad Iron Mountain, in Pennsylvania. Va bene adesso?

Quindi non esistono testimonianze contrarie alla versione ufficiale. Una affermazione veramente audace.

Interpreti male le mie parole. Esistono eccome testimonianze apparentemente contrarie alla versione comunemente accettata. Ma si sono rivelate errate o manipolate.

Scasa, si sono rivelate bufale o manipolazioni intenzionali in che modo? Da chi? E lo scopo?

Abbi pazienza, ma non ti posso elencare tutti i casi in cui i complottisti hanno manipolato le testimonanze. Sono troppi.

gli avrei dato del pazzo perchè l'aereo distrutto era lì comprese parti sparse dei soli TRE componenti dell'equipaggio.

Ecco, allora che problemi ti fai per il Volo 93? Wallace Miller, il coroner di Shanksville, ha recuperato 1500 campioni di resti umani, per un peso totale di 300 kg. Il resto è risultato cremato.

è possibile che tutti coloro i quali hanno scattato delle foto a Shanksville siano stati animati dalla stessa sensibilità?

No, certo che no, in America sono tutti bastardi a caccia di scoop e hanno messo subito le foto dei corpi smembrati su Flickr.


http://killtown.911review.org/flight93/witnesses.html#Ernie_Stull

Bravo, citami Stull tagliato da Killtown. La dichiarazione completa di Stull, resa a Der Spiegel, dice proprio che l'aereo c'era eccome.

E' una tua opinione, anche molto generica e tutta da dimostrare. Sei comunque libero di pensarla così.

No, non è una mia opinione. Se Chiesa dicono che gli incendi al WTC erano piccoli perché il fumo era nero, è una stupidaggine e basta. Chiedi a qualsiasi pompiere.


E' già la seconda volta che lo citi. Telefonatevi.

Lui rifiuta di parlare. E' già stato invitato tre volte a un confronto pubblico. Niente.

Anche la commissione ufficiale non menziona il crollo del WT7. Tutto normale quindi.

Infatti, il WTC7 è un crollo che è anormale soltanto nella testa bacata dei complottisti. Ma siamo fuori tema rispetto al Volo 93.

E' una loro opinione. Si chiama democrazia.

No. Le opinioni sono cose del tipo "io penso che il sistema proporzionale sia più democratico" o "quella cravatta non mi piace".

Quello che dicono Chiesa e i complottisti è un insieme di affermazioni di fatto. Dicono che i dirottatori sono ancora vivi. E' falso. Ed è falso perché se vai a scoprire quali sono le "prove" dell'esistenza in vita, scopri che sono omonimi che non somigliano affatto ai dirottatori. Non è questione di opinioni.

Romano il quale ha affermato spavaldamente e per due volte che di commissioni sull'11 settembre ne hanno fatte decine e decine. Si chiama correttezza.

Abbi pazienza ma ti manca l'ABC. Ci sono SETTE inchieste sull'11/9. Una giudiziaria (processo Moussaoui). Una governativa (Commissione). CINQUE tecniche (fatte da FAA, NTSB, FEMA, ASCE, NIST). E poi ci sono i rapporti tecnici dei soccorritori (MCEER, contea di Arlington, e altri).

John ha detto...

Sono anche di più Paolo.

Ad esempio c'è il Joint Inquiry, poi ci sono i vari Staff Report che sono essi stessi delle mini-inchieste su specifici aspetti, per non parlare di quelle svolte sui movimenti finanziari, sulla concessione dei visti....

michele ha detto...

"I resti dell'aereo sono conservati ad Iron Mountain, in Pennsylvania. Va bene adesso?"

Be, dammi anche l'indirizzo e gli orari che ci faccio un salto visto che quì non ne ho ancora visti.

"Interpreti male le mie parole. Esistono eccome testimonianze apparentemente contrarie alla versione comunemente accettata. Ma si sono rivelate errate o manipolate."

Appunto. Non esistono perchè quelle di cui TU sei a conoscenza si sono rivelate errate o manipolate. Dov'è che ho male interpretato? Se uno dice che lì ha visto un aereo è affidabile, se uno afferma il contrario ha commesso degli errori o è stato manipolato. Complimenti!

"Abbi pazienza, ma non ti posso elencare tutti i casi in cui i complottisti hanno manipolato le testimonanze. Sono troppi."

E invece sì. Sono proprio curioso.

"Bravo, citami Stull tagliato da Killtown. La dichiarazione completa di Stull, resa a Der Spiegel, dice proprio che l'aereo c'era eccome."

Lo sapevo che avresti risposto così. Ti ho inviato una sessantina di testimonianze e ti attacchi sempre a quella.

"Infatti, il WTC7 è un crollo che è anormale soltanto nella testa bacata dei complottisti. Ma siamo fuori tema rispetto al Volo 93."

Sì, nella mia testa bacata da complottista il crollo del WT7 è anormale così come tu e solo tu, nella tua testa bacata da visionario vedi un'apertura di 35 metri sulla facciata del pentagono. Ma siamo fuori tema rispetto al Volo 93.
Comunque andrò a visitare qualche altro sito anticomplottista. Chissà che non riesca a trovare qualcosa di veramente convincente tipo... delle prove.

SirEdward ha detto...

"I resti dell'aereo sono conservati ad Iron Mountain, in Pennsylvania. Va bene adesso?"

Be, dammi anche l'indirizzo e gli orari che ci faccio un salto visto che quì non ne ho ancora visti.


http://www.ironmountain.com/index.asp

Temo però che se anche tu li vedessi, diresti che sono contraffatti.


"Interpreti male le mie parole. Esistono eccome testimonianze apparentemente contrarie alla versione comunemente accettata. Ma si sono rivelate errate o manipolate."

Appunto. Non esistono perchè quelle di cui TU sei a conoscenza si sono rivelate errate o manipolate. Dov'è che ho male interpretato? Se uno dice che lì ha visto un aereo è affidabile, se uno afferma il contrario ha commesso degli errori o è stato manipolato. Complimenti!


Dove sono, anche alla pagina segnalata dal link che tu hai indicato, quelli che affermano che quello non era UA93?

Non sono quelli che dicono che c'erano pezzi piccoli o non si vedeva l'aereo, perché dopo un impatto a 900 km/h in picchiata, io mi stupirei di più a trovare un aereo intero... piuttosto che una serie immensa di piccoli pezzi.


"Abbi pazienza, ma non ti posso elencare tutti i casi in cui i complottisti hanno manipolato le testimonanze. Sono troppi."

E invece sì. Sono proprio curioso.


Stuhl, per esempio. Miller (il coroner) ad esempio. O quelli che hanno detto "non c'erano altro che piccoli pezzi", dato che è chiaro (anche dal sito che hai postato) che si meravigliano di non trovare l'aereo intero, non stanno affermando che "dovrebbero esserci parti grosse".


"Bravo, citami Stull tagliato da Killtown. La dichiarazione completa di Stull, resa a Der Spiegel, dice proprio che l'aereo c'era eccome."

Lo sapevo che avresti risposto così. Ti ho inviato una sessantina di testimonianze e ti attacchi sempre a quella.


Perché, ce n'è un'altra che dica qualcosa di strano? Se ci fosse, pensi davvero che gli "alternativi" avrebbero dovuto ricorrere alle manipolazioni delle interviste di Stuhl, per tirare fuori una testimonianza in favore delle ipotesi di complotto?


"Infatti, il WTC7 è un crollo che è anormale soltanto nella testa bacata dei complottisti. Ma siamo fuori tema rispetto al Volo 93."

Sì, nella mia testa bacata da complottista il crollo del WT7 è anormale così come tu e solo tu, nella tua testa bacata da visionario vedi un'apertura di 35 metri sulla facciata del pentagono. Ma siamo fuori tema rispetto al Volo 93.


Basta un righello e la dimensione di una finestra (1,51 metri). Il resto lo puoi fare anche da solo. Per il WTC7 sarebbe bene spiegare perché, se il crollo era tanto inspiegabile, i sostenitori di teorie alternative sono arrivati a negare addirittura la presenza di danni gravi ed estesi e di un incendio ampio quanto l'intera facciata sud. Malafede? Incompetenza? Mancanza di Informazioni?


Comunque andrò a visitare qualche altro sito anticomplottista. Chissà che non riesca a trovare qualcosa di veramente convincente tipo... delle prove.


Troverai più o meno le stesse cose. Ma temo che non ti convinceresti neppure con una macchina del tempo e la possibilità di assistere di persona agli eventi.

michele ha detto...

La foto del crash-site in cui si vedono due pezzi di aereo e l'autopompa dei vigili non può riferirsi al C130 caduto a Piacenza. Il c130 è caduto in un zona pianeggiante alle porte della città mentre la foto mostra una zona collinare e i resti, se ingranditi, appartengono ad un piccolo aereo da turismo.

Paolo Attivissimo ha detto...

non può riferirsi al C130 caduto a Piacenza

Stai dando del bugiardo agli autori della foto. Te la senti di dirglielo personalmente?

Vedi tu.

michele ha detto...

Attivissimo sveglia! Ingrandisci la foto, quella con l'autopompa dei pompieri, ci sei? Guarda il particolare della ruota. E' di un C130? Abito a 300 dalla zona dell'impatto dove non ci sono colline. Ti hanno dato un foto sbagliata che non si riferisce al C130 algerino, tutto lì. Non sto dando del bugiardo a loro ma del ridicolo a te che non controlli quello che mostri.
Vedi tu.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ti hanno dato un foto sbagliata che non si riferisce al C130 algerino, tutto lì.

Grazie, Michele; ora ho capito a quale foto ti riferisci. La situazione era confusa dal fatto che stai scrivendo i commenti in un articolo che non è quello di cui stai parlando.

L'articolo è questo, e non ho capito perché invece stai scrivendo i commenti in un altro articolo. Fa niente: concordo con la tua interpretazione (la foto mostra effettivamente quello che sembra essere un carrello di aereo ben più leggero) e ho segnalato la questione all'autore dell'articolo, che farà le verifiche del caso.

Scusami per il tono della mia prima risposta, ma siamo continuamente presi di mira, per cui la pazienza a volte è un po' corta.

michele ha detto...

Nessun problema. Farò più attenzione a dove posto i miei commenti.

John ha detto...

La foto proveniva dai Vigili del Fuoco di Piacenza. In effetti Michele ha ragione, sembra proprio sbagliata, per cui preferisco rimuoverla. Grazie, Michele.

Anonimo ha detto...

cosa ne dite di questo video?
http://www.youtube.com/watch?v=-59kouBgO_s

Paolo Attivissimo ha detto...

Anonimo,

il video fa le solite affermazioni: buco troppo piccolo, assenza d'incendio, assenza di rottami. Il video semplicemente ignora le immagini che dimostrano la presenza di rottami, ignora la misura reale del buco (confrontala con quella di altri incidenti dello stesso tipo) e pensa che un impatto del genere produca incendi persistenti. Non è così, e se l'autore si fosse documentato, non avrebbe fatto quel video.