2008/01/19

United 93: confronto con lo schianto del volo United 585

di Hammer. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Alcuni teorici del complotto sostengono che la forma del cratere creato al suolo dal volo United 93 non sarebbe coerente con lo scenario dello schianto di un velivolo di linea. Altri dubbi sarebbero sollevati, secondo i cospirazionisti, dalla dimensione apparentemente troppo piccola dei rottami dell'aereo e dalla distanza notevole a cui furono rinvenuti i due motori.

Grazie al confronto con l'incidente aereo di Piacenza del 2006 abbiamo già mostrato come la forma della nuvola di fumo e il crash site di Shanksville siano coerenti con lo schianto di un velivolo di dimensioni simile a quelle di un Boeing 757. Ora, avvalendoci del confronto con un incidente analogo di un altro velivolo della United Airlines, mostreremo come anche la forma del cratere e altri particolari siano coerenti con l'impatto al suolo ad alta velocità di un aeromobile di linea.

Il volo United Airlines 585, mostrato nella foto a fianco tratta dal sito Airliners.net, si schiantò in un area boschiva, nota come Widefield Park, nei pressi di Colorado Springs, nello stato del Colorado, il 3 marzo 1991.

L'aereo, un Boeing 737-291, precipitò a causa di un problema relativo al timone di coda. L'NTSB condusse due indagini prima di giungere alla causa del disastro; la seconda fu aperta in seguito allo schianto (per motivi analoghi) del volo USAir 427 nel 1994.

Stando al rapporto finale dell'NTSB (il primo rapporto è invece disponibile a questo link), il volo 585 impattò al suolo dopo aver descritto una lunga spirale in assetto quasi verticale alla velocità di 212 nodi (poco meno di 400 km/h) e con accelerazione di circa 4 g.

L'immagine a destra, tratta dall'animazione NTSB riguardante l'incidente in questione, raffigura l'istante dell'impatto.

Rispetto allo schianto di Shanksville dell'11 settembre, l'impatto al suolo avvenne a velocità molto minore; il volo United 93 arrivò infatti a terra a 490 nodi (oltre 900 km/h), più del doppio quindi rispetto a United 585.

Lo schianto di Shanksville fu, per questi motivi, molto più devastante e distruttivo di quello di Colorado Springs.


Crateri simili


Ciò nonostante, i crateri formatisi nei due incidenti mostrano somiglianze sorprendenti. L'immagine seguente mostra un confronto dei due: a sinistra United 93, a destra United 585.


ua93vsua585


Stando ai dati forniti dal rapporto finale dell'NTSB, il cratere di United 585 è di soli 12 metri scarsi (39 piedi, nella misura originale) per 7 metri (24 piedi). Molto più piccolo, quindi, di quanto ci si aspetterebbe per un aereo largo 28 metri, lungo 30 e alto 11 che arriva integro al suolo, come accertato dalle indagini dell'NTSB.

La seguente immagine mostra la buca di United 585 da un'altra angolazione.



Secondo il rapporto finale dell'NTSB, il cratere è stato prodotto dalla fusoliera del velivolo che si sarebbe frantumata comprimendosi su sè stessa a fisarmonica (il rapporto NTSB dice proprio "accordion-like"). Essendosi il velivolo distrutto all'impatto, i frammenti delle parti più esterne, tra cui la quasi totalità delle ali, furono proiettati fuori dal cratere.


Rottami piccoli


I rottami dell'aereo furono poi ulteriormente consumati e in parte fusi dall'incendio conseguente allo schianto.

Per effetto, quindi, della rottura all'impatto e dell'incendio che ne seguì, i rottami dell'aereo sono di dimensione soprendentemente ridotta: nelle immagini seguenti (tratte dal documentario di National Geographic della serie Air Crash Investigation dedicato al caso in questione) si vedono infatti frammenti di aereo talmente piccoli che alcuni di essi vengono spostati a mano.













Gli aeroplani che precipitano, insomma, non lasciano sempre grosse carcasse come vorrebbero i cospirazionisti.


Motori scagliati lontano


Un altro degli aspetti controversi dello schianto di Shanksville che vengono chiariti dall'incidente in questione è il fatto che parti di entrambi i motori siano state ritrovate a grande distanza rispetto al punto d'impatto principale.

Secondo il rapporto finale dell'NTSB, l'invertitore di spinta (thrust reverser) del motore sinistro del volo United 585 fu ritrovato a circa 45 metri (150 piedi) dal punto d'impatto, mentre il rotore del motore destro fu rinvenuto a circa 170 metri (553 piedi). Questo dato conferma che il fatto che i motori vengano proiettati lontano dal punto d'impatto non è in contrasto con lo scenario di uno schianto verticale ad alta velocità.

Penetrazione nel terreno


Un ulteriore aspetto significativo del disastro del volo United 585 è che i rottami dell'aereo sono penetrati nel terreno fino a profondità considerevoli. Per esempio, il rapporto dell'NTSB dice che il motore destro fu trovato a oltre due metri di profondità, e quello destro a circa tre (pagine 42 e 43). Il cratere era profondo circa 4,5 metri (pagina 5).


La "scatola nera" non è indistruttibile


E' da notare inoltre che, sebbene entrambi i registratori di volo siano stati recuperati in stato funzionante, l'involucro esterno dell'FDR fu gravemente danneggiato all'impatto e parzialmente aperto: il nastro al suo interno era comunque integro e fu possibile recuperarne i dati.


Conclusioni


Ancora una volta, meno misteri del previsto. Il caso del volo United Airlines 585 dimostra infatti che alcuni aspetti poco intuitivi dello schianto del volo United 93 non sono incompatibili con lo scenario di un impatto verticale ad alta velocità su un terreno soffice come un campo o un'area boschiva.

104 commenti:

Gabriele ha detto...

Ciao!
premetto che non sono molto informato sulla questione united 93...ho solo un sacco di dubbi perchè ne ho sentite di tutti i colori!!...come dici tu, i rottami del volo united airlines 585 non saranno tanto grandi, però ci sono, sono tanti e si capisce che appartengono ad un aereo...ma probabilmente sarà dovuto al fatto che l'aereo si è schiantato alla metà della velocità rispetto al 93. Non ho capito la storia dei motori...cioè in quel caso sono finiti a circa 1 centinaio di metri, mentre x il 93, ho letto, che sono stati trovati a qualche km, e resti umani in un lago altrettanto lontano. E' vero?? se si cm si spiega questa enorme differenza di distanza? sempre escludendo che sia stato abbattuto...

John ha detto...

Anche per United 93 ci sono i rottami, Gabriele.

Che sono disseminati nella buca, accanto ad essa e un po' nella zona tutt'attorno e nel bosco adiacente. E ci sono numerosissime fotografie.

Motori compresi.

La storia di rottami o resti umani finiti a chilometri di distanza è del tutto falsa.

Alcuni materiali leggeri (la posta contenute nelle stive, qualche sfoglia di lamierino del rivestimento) sono finiti anche a considerevole distanza dal luogo d'impatto, ma niente più.

federico ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gabriele ha detto...

Esiste la fotografia del secondo motore? Quello non nella buca.
Volevo chiederti, visto che su questo sito sono state pubblicate le "tecniche di identificazione cadaveri", se esistono foto di cadaveri o resti umani del volo united 93.
Poi c'è una cosa che non capisco...xkè mai non si è sviluppato un incedio?? ok qualche albero bruciato c'era, ma niente di vasto. Dico solo che mi sarei aspettato di vedere un incendio, come nelle torri.

Paolo Attivissimo ha detto...

Esiste la fotografia del secondo motore?

Che io sappia, se esiste (ed è presumibile che esista, visto che di norma gli incidenti sono documentati con estrema accuratezza) non è stata pubblicata.


Per le foto di cadaveri o resti umani di UA93 vale lo stesso discorso. Molte immagini non vengono rese pubbliche per rispetto verso i morti e i loro familiari.


xkè mai non si è sviluppato un incedio?? ok qualche albero bruciato c'era, ma niente di vasto. Dico solo che mi sarei aspettato di vedere un incendio, come nelle torri.

Quello che ci si aspetta non sempre è quello che succede, come avrai forse visto nell'articolo sull'incidente a Heathrow (nessun incendio).

A quanto risulta, gli alberi vicino a UA93 presentano segni di combustione, quindi un incendio c'è stato. Bisogna tenere conto che un impatto quasi verticale ad altissima velocità avrebbe fatto impattare al suolo anche il carburante a pari velocità e quindi l'avrebbe probabilmente fatto penetrare nel terreno.

Dan ha detto...

Oppure non c'era abbastanza materiale combustibile in zona da innescare un incendio duraturo... mi sembra di ricordare dalle foto che era una zona piuttosto brulla.

Francesco ha detto...

Amici miei,ho lasciato due commenti anche per il volo del Pentagono. Mi presento,mi chiamo Francesco e sono un pilota militare. Vorrei dirvi molto semplicemente,che anche se un aereo si schiantasse verticalmente su di un spiaggia,non scomparirebbe nella sabbia è chiaro??? Non è possibile! Le ali e la coda si spezzerebbero all'istante,e lì non c'è niente!!! Poi successivamente all'impatto,visto che anche quello come gli altri tre aerei era un volo trans-continentale,proprio per questo avrebbe avuto a bordo tanto di quel carburante che avrebbe bruciato per ore,altro che palla di fuoco e fungo!!! Si sarebbe dovuta alzare una colonna di fumo nero (derivata dal carburante) altissima! Mentre lì,i testimoni arrivati dopo pochi minuti non hanno sentito nemmeno odore del carburante!!! Per i motori,veder per cortesia il mio post sul Pentagono. Comunque,con tutto il rispetto avrei una domanda per Paolo Attivissimo:con quale giornale,o televisione collabori??? Non capisco la tua ostinazione nel credere alle versioni ufficiali dei "4 attentati". Come anche per le torri,che diversi generali (ingegneri)dei marines,che si sono congedati per poter dire questa vergogna,e migliaia di ingegneri nel mondo,hanno certificato che le tre torri sono crollate in perfetta verticale per via di una demolizione controllata! Motivi:1- sbuffi di esplosivo piano per piano. 2-velocità di crollo non giustificabile da nessuna legge della natura. 3-rifugio anti incendio che si trovava nelle fondamenta totalmente fuso,come le fondamenta stesse,che sono rimaste fuse ed incandescenti fino a dicembre...vedere i filmati girati dai giornalisti sul posto a dicembre in "inganno globale". E poi un palazzo che crolla per cedimento strutturale,si polverizza??? O crolla in grossi pezzi?!?!?! Domanda per Paolo Attivissimo:ho letto più volte in varie info in questo sito che gli incendi alla base si spensero dopo pochi giorni...perchè menti??? Che motivo ne hai scusami!

SirEdward ha detto...

hanno certificato che le tre torri sono crollate in perfetta verticale

Falso.


per via di una demolizione controllata!


Falso.


Motivi:1- sbuffi di esplosivo piano per piano.


Falso


2-velocità di crollo non giustificabile da nessuna legge della natura.


Falso.


3-rifugio anti incendio che si trovava nelle fondamenta totalmente fuso,


Falso.


come le fondamenta stesse,che sono rimaste fuse ed incandescenti fino a dicembre...


Falso.


vedere i filmati girati dai giornalisti sul posto a dicembre in "inganno globale". E poi un palazzo che crolla per cedimento strutturale,si polverizza???


Falso.

Perdonami, ma non solo non credo al fatto che tu sia pilota (le lamiere troppo sottili?), ma sei completamente OT e ripeti argomentazioni false senza nemmeno esserti preso la briga di sapere cosa ne pensano altre persone.

Non mi piace accusarti di trolleggio, ma ci stai andando dannatamente vicino.

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco:

con tutto il rispetto avrei una domanda per Paolo Attivissimo:con quale giornale,o televisione collabori???

Con qualunque giornale o emittente me lo chieda. Non sono al soldo di nessuno, se è questo che vuoi insinuare.


Domanda per Paolo Attivissimo:ho letto più volte in varie info in questo sito che gli incendi alla base si spensero dopo pochi giorni

Balle. Non abbiamo mai detto una cosa del genere. Fai una citazione precisa, se sei capace.


...perchè menti??? Che motivo ne hai scusami!

Senti, Francesco, evita di precipitarti qui col tuo fare da quattordicenne in crisi ormonale e dare del bugiardo a un giornalista professionista. Non è aria.

Non ho molta pazienza. Non farmela perdere.

Logan7 ha detto...

Francesco ha detto...

Come anche per le torri,che diversi generali (ingegneri)dei marines,che si sono congedati per poter dire questa vergogna,e migliaia di ingegneri nel mondo,

Visto che stai parlando di "diversi" (immagino che tu volessi dire "più di uno") generali (addirittura ingegneri!) dei marines e di "migliaia di ingegneri nel mondo" non farai fatica a riportare qualche nome, tanto per verificare cosa abbiano effettivamente detto.

Ce la puoi fare, tra un volo e l'altro?

Francesco ha detto...

L'ex ufficiale dei Marines si chiama James H.Fetzer,e sta da sempre facendo congressi in centinaia di università americane per spiegare,da ex uffiale dei Marines,che l'11 settembre sono state violate le più importanti leggi della natura,anche quelle di Galileo dice lui,e te lo spiega molto semplicemente. Ho un piccolo messaggio per Paolo Attivissimo (ottimo cognome) non hai assolutamente voglia e intenzione di confrontarti con nessuno che la pensi diversamente da te. Non ho letto nel tuo blog però che,se non sbaglio almeno 3 dei presunti terroristi morti sfracellati nelle torri,abbiano fatto causa all'F.B.I. perchè loro nel 2008...sono ancora vivi! Bella indagine dell'F.B.I. no? Dai spiegacelo Paolo,inventati anche stavolta qualcosa! Ti vedrei bene, con le tue idee integraliste,con la bandana da dirottatore ritrovata putacaso integra e senza bruciature nella buca dello United 93! (Consultare siti più forniti anche con reperti fotografici dell'11 settembre.) Cioè un boeing si sfracella al suolo e la bandana indossata da un dirottatore rimane integra! Allora visto che sono un macabro,voglio vedere anche la testa del terrorista...ah è vero,i terroristi sono andati a 20 metri sotto terra direttamente con tutto l'aereo,ali bagagli,motori,corpi...tutto! Però la bandana stava integra nella buca,nemmeno impolverata...dai Paolo inventa per tutti noi una storiella anche stavolta!!!

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco,

James Fetzer è una vecchia conoscenza. E' un filosofo, e di ingegneria strutturale non sa un'acca.

Sostiene che il WTC è stato distrutto mediante raggi spaziali provenienti da una stazione orbitante ultrasegreta.

Sei ancora dell'idea di citarlo come fonte affidabile?


Non hai assolutamente voglia e intenzione di confrontarti con nessuno che la pensi diversamente da te.

Vorrei confrontarmi con chi pensa, non con chi ripete a pappagallo cose dette da altri che si rivelano essere incompetenti.

Dimmi, Francesco, se sei davvero un pilota militare, come si chiama in gergo il GPWS, e a cosa serve?



se non sbaglio almeno 3 dei presunti terroristi morti sfracellati nelle torri,abbiano fatto causa all'F.B.I. perchè loro nel 2008...sono ancora vivi!

Davvero? E dove sono adesso? Come mai non si fanno vivi a sputtanare una volta per tutte la "versione ufficiale" che li vuole morti?

Documenta quello che dici, per favore. Altrimenti, senza offesa, sei solo l'ennesimo contafrottole che arriva qui a dire le stesse storielle di cui non sa nulla.


con la bandana da dirottatore ritrovata putacaso integra e senza bruciature nella buca dello United 93

...insieme ad altri effetti personali dei passeggeri. Questo te lo sei dimenticato, perché altrimenti addio mistero, vero?


Cioè un boeing si sfracella al suolo e la bandana indossata da un dirottatore rimane integra!

E allora? A Lockerbie un 747 è precipitato dal cielo e persino Chiesa mostra nel suo film le valigie dei passeggeri ancora intatte.

Ti invito a esprimerti in modo meno polemico e più civile, come ci si aspetta da un vero membro dell'Aeronautica Militare Italiana.

Francesco ha detto...

Le valigie però si trovano nel cargo, la bandana il terrorista avrebbe dovuto averla in testa non credete? Proprio come ci ha fatto vedere lo straordinario film "United 93" che è anche secondo il Governo la ricostruzione più meticolosa! Voglio sapere dove sono i resti:umani e dell'aereo. Se è tutto lì sotto terra come mai non ci hanno mai mostrato gli scavi per il recupero! Come per il Pentagono,è con la Casa Bianca il luogo più protetto al mondo,e non hanno uno straccio di video da mostrarci dove si veda l'aereo? Ah è vero,l'F.B.I. ha sequestrato i nastri dopo pochi minuti,ed un giudice secretandoli non permatterà mai a nessuno di vederli. Voi l'avete visto l'aereo che ha impattato il Pentagono? Io no.

Paolo Attivissimo ha detto...

la bandana il terrorista avrebbe dovuto averla in testa non credete?

Chi ti dice che fosse quella che aveva in testa? Tu, quando viaggi, indossi contemporaneamente tutte le cravatte che porti con te?


Voglio sapere dove sono i resti:umani e dell'aereo.

Ai resti umani, dopo le analisi del DNA per il riconoscimento, è stata data sepoltura o eseguito il rito richiesto dai familiari.

I resti dell'aereo sono a Iron Mountain.


Se è tutto lì sotto terra come mai non ci hanno mai mostrato gli scavi per il recupero!

Li hanno mostrati. Sei tu che non li hai visti.


non hanno uno straccio di video da mostrarci dove si veda l'aereo?

No. E allora? La gente muore soltanto se c'è il filmato?

Ah è vero,l'F.B.I. ha sequestrato i nastri dopo pochi minuti,ed un giudice secretandoli non permatterà mai a nessuno di vederli.

Stai usando un tono arrogante. Calmati.

Voi l'avete visto l'aereo che ha impattato il Pentagono? Io no.

Tu l'hai visto Giulio Cesare? L'hai mai conosciuto Marconi? Visto dal vivo Michael Schumacher? Io no. Mi sa che non sono mai esistiti.

Logan7 ha detto...

Francesco ha detto...

Ma quando risponderai alle domande che ti sono state rivolte?

Gabriele ha detto...

Preferisco non commentare quanto dice Franceso!....all'indirizzo http://it.youtube.com/watch?v=1zmwog1QU8U c'è un video per quanto riguarda united 93 che non avevo mai visto, magari voi si, però lo segnalo. Mostrano anche una qualcosa (credo rottame) di una certa consistenza, però non si capisce bene. Forse lo spiegano, ma sinceramente non capisco così bene l'inglese!.....

Gabriele ha detto...

Preferisco non commentare quanto dice Franceso!....all'indirizzo http://it.youtube.com/watch?v=1zmwog1QU8U c'è un video per quanto riguarda united 93 che non avevo mai visto, magari voi si, però lo segnalo. Mostrano anche una qualcosa (credo rottame) di una certa consistenza, però non si capisce bene. Forse lo spiegano, ma sinceramente non capisco così bene l'inglese!.....

naant72 ha detto...

Tu l'hai visto Giulio Cesare? L'hai mai conosciuto Marconi? Visto dal vivo Michael Schumacher? Io no. Mi sa che non sono mai esistiti.

E Babbo Natale ???

naant72 ha detto...

Attivissimo !!!
Non ti costruire le prove a secondo di come ti fa comodo!!!
Non manipolare le foto per ottenere il risultato che vuoi.
Sii leale altrimenti perdi quella poca credibilità che ti resta

Paolo Attivissimo ha detto...

Naant,

documenta le tue accuse di manipolazione, oppure ritirale.

Non abbiamo pazienza con chi accusa senza avere prove.

Se non presenti le prove di quello che asserisci, il tuo messaggio verrà cancellato.

La pazienza con chi accusa a vanvera è finita da un pezzo.

naant72 ha detto...

Nella foto dei due crateri le proporzioni non sono reali e anche le dimensioni che fornisci sono palesemente false (a meno che quello che sembra un camion giallo sia in realtà un triciclo)

Paolo Attivissimo ha detto...

Naant,

premesso che è sciocco da parte tua cercare l'attacco personale (te la prendi con me, ma l'articolo non l'ho scritto io), la tua "spiegazione" accusa sia i periti dell'NTSB, sia i fotoreporter di aver mentito.

Mentito senza alcun motivo su un incidente aereo di dieci anni prima.

Stai dando del bugiardo a loro. Prenditela con loro, non con Hammer, che riferisce i loro dati.

Quella che fornisci non è una spiegazione: è una conferma del metodo ridicolo di ragionare dei complottisti che ogni tanto appestano questo blog.

naant72 ha detto...

Io sto dando dei manipolatori a voi che avete creato una prova falsificando le immagini e fornendo dati sbagliati (il rapporto NTSB non da quelle dimensioni del cratere,sarebbe bello sapere da dove ha preso i dati chi ha scritto l' articolo)
Non sono ne l' NTSB ne i fotoreporter che accostano, in maniera falsa, i due crateri.

Paolo Attivissimo ha detto...

il rapporto NTSB non da quelle dimensioni del cratere

Prego documentare quest'affermazione con citazioni. Grazie.

naant72 ha detto...

http://www.ntsb.gov/Publictn/2001/AAR0101.pdf

Hammer ha detto...

Naant,

il rapporto dell'ntsb dice: "The size of the impact crater measured
approximately 39 feet by 24 feet and was about 15 feet deep."

Che sono esattamente i dati che riporto in questo articolo.

Complimenti per la figuraccia.

naant72 ha detto...

dove ?
a che pagina?

Hammer ha detto...

Pagina5, paragrafo 1.4

Vedo che non lo hai neanche letto fino a pagina 5 e che non sei neanche capace di trovare una frase in un documento pdf.

La prossima volta, prima di venire a darci un saggio della tua scarsa educazione, documentati.

Hammer ha detto...

PS

Rimangiati la frase in cui ci dai dei manipolatori, grazie.

naant72 ha detto...

Rimane comunque molto più grande di quello di Shanksville... e si vedrebbe benissimo se non aveste ingrandito e tagliato la foto dell' U93.
Inoltre nelle immagini dell' incidente dell' U585 ci sono piccoli (che x quanto piccoli sono molto più grandi dellU93) rottami ma anche altri decisamente più grandi a cui ovviamente voi manipolatori non accennate nemmeno.
Metti la foto nella sua interezza in modo da poter confrontate le dimensioni degli autoveicoli presenti in entrambe le foto.

Hammer ha detto...

Non pensare di cavartela così.

Se venuto qui a fare il gradasso e una volta smentito fai finta di niente?

Almeno, vista la figuraccia, non ti pare il caso di moderare i termini e ammettere che hai scritto delle idiozie con l'aggravante della maleducazione?

Per quanto riguarda le dimensioni del cratere di shanksville ti rimando alle foto pubblicate qui:
http://www.attivissimo.net/11settembre/recensioni/ig_recensione.htm

Sei sicuro che sia molto più piccolo di quello di United 585?
Sicuro sicuro?

Ah... visto che fin qui chi manipola i dati sei tu (anche se fai finta di niente), al prossimo insulto cancello i tuoi messaggi.

"Manipolatore" è annoverato tra gli insulti.

yos ha detto...

hammer
Ah... visto che fin qui chi manipola i dati sei tu (anche se fai finta di niente), al prossimo insulto cancello i tuoi messaggi.


Sinceramente mi dispiacerebbe che sparissero dei post come quelli di naant72: credo che siano uno dei migliori esempi di metodologia di ricerca alternativa sul 9/11 (sempre che sia seguita dal relativo sbufalemento).

naant72 ha detto...

decisamente più piccolo!!!

Francesco ha detto...

Ritengo che Paolo Attivissimo e tale Sireward,sono due persone straordinarie per storielle da raccontare. Per la domanda sui filmati del Pentagono Paolo risponde:quelle telecamere non riprendono secondo per secondo. Nel luogo più protetto del mondo? E quelle nei corridoi? Alla domanda sul secondo motore dello United 93, purtroppo non hanno reso pubbliche foto, aggiungo io:mannaggia,ma guarda un pò! Per i resti umani? C'è il rispetto certo! E per la decepitazione di Nick Berg?I corpi martoriati dei figli di Saddam mostrati al Mondo? Il corpo ugualmente mostrato di Saddam ed Al Zarqawi? Lì non c'era il rispetto per non mostrarli? Poi,povero Sireward:ci sono i filmati dei giornalisti di New York anche dei primi di dicembre 2001,dove c'erano ancora delle pozze di acciao fuso alla base,anche i rifugi anti incendio si sono fusi fino alle fondamenta, ah è vero è stato un crollo passivo scusate! Provate a chiedere al primo ingegnere sotto casa vostra se un palazzo che crollain maniera passiva,va giù nello stesso tempo di un corpo libero...non ne ho trovato uno su 4 a cui ho domandato. 2 soci mi hanno risposto all'unisono:ma non l'hai visto l'esplosivo piano per piano? Attendo cortesemente risposta dall'ingegner Paolo e Sireward.

naant72 ha detto...

Inoltre, nel confezionare la prova, ovviamente omettete di segnalare che il volo U585 era un Boeing 737, decisamente più piccolo e leggero delB757 U93.

Quindi abbiamo un aereo più piccolo e leggero che precipita ad una velocità di circa la metà dell' U93 e nonostante tutto provoca un cratere decisamente più grosso

BOEING 737

Dimensioni
Lunghezza 33,40 m
Altezza 11,13 m
Apertura alare 28,88 m
Diametro della fusoliera 3,76 m
Superficie alare 405,44 m²
Peso A vuoto 32.704 kg
Carico Massimo al decollo 56.472 kg

BOEING 757

Lunghezza 47,32 m
Altezza 13,56 m
Apertura alare 38,05 m
Diametro della fusoliera 3,76 m
Superficie alare 181,25 m²
Peso A vuoto 58.390 kg
Carico Massimo al decollo 115.680 kg

SirEdward ha detto...

Francesco, basta, davvero.

Stai urlando come un ossesso da quando sei arrivato, menti spudoratamente, tiri fuori le stesse storielle trite e ritrite che ormai solo i complottisti meno seri continuano a sostenere, insulti la gente, non porti nulla di nuovo alla discussione, inventi le cose come ti fa più comodo...

Francesco, le risposte cortesi si danno alle persone cortesi. E tu non lo sei. Smettila di scrivere su questo blog, se non riesci a dialogare in maniera civile, se non VUOI dialogare in maniera civile e se non hai nulla di concreto da dire.

Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco:

Ti ha già risposto SirEdward: non perdiamo tempo a rispondere a chi non parla in modo civile e si presenta con credenziali di fantasia.


Naant:

Quindi abbiamo un aereo più piccolo e leggero che precipita ad una velocità di circa la metà dell' U93 e nonostante tutto provoca un cratere decisamente più grosso

Dal tuo elenco manca un dato importante: il raffronto delle dimensioni documentate dei due crateri.

Puoi fornirlo, per favore, insieme all'indicazione delle rispettive fonti? Grazie.

naant72 ha detto...

si vede a vista (sempre che uno lo voglia vedere !!!)
Basta confrontare i due crateri con le macchine presenti nelle due foto (nel caso di U93 ovviamente quella originale non tagliata e ingrandita :-) )

Comunque la misure di quello dell U585 le ha inserite Hammer (12 x 7 mt,il cratere)le altre sono note (6/7 x 3/4 mt, compreso il solco delle ali)

SirEdward ha detto...

naant, sei sulla strada di Francesco?

guarda la foto della buca lasciata da ua93 (quella completa, di cui Hammer ti ha gentilmente fornito il link, non quella tagliata), e ti accorgerai che o le automobili sono lunghe poco più di un metro, oppure la tua "stima" di 3/4 metri per 6/7 è completamente sbagliata.

Francesco ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Francesco, la becera tifoseria da stadio lasciala per le partite di calcio. Grazie.

brain_use ha detto...

diciamo che la "stima" di 6/7 per 3/4 l'ha presa da "inganno globale".

Il che dimostra, per chi ancora avesse dei dubbi, che siamo di fronte alle solite due "piccole vedette prussiane" di LC...

p.s.
francesco: mi sono permesso una piccola scorrettezza, nei tuoi confronti: ho fato leggere i tuoi post a un amico pilota.
Ti stupirà sapere che non crede affatto tu abbia mai visto un aereo da vicino... In compenso, si è fatto quattro risate!

brain_use ha detto...

p.s.
1) mi correggete "fato" in "fatto"...
2) Paolo: ricevuto, vero?
3) Non c'è proprio modo di "tracciare" i commenti? Mi perdo un mucchio di belle discussioni... ;-)

Francesco ha detto...

Caro Brain, ma in questo blog,non ce n'è uno che non abbia un amico,o un fratello,o un vicino di casa,pilota o ingegnere? E' una cosa straordinaria! Ma il tuo amico si chiama mica Casper?

federico ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
federico ha detto...

x brain use
"Non c'è proprio modo di "tracciare" i commenti? Mi perdo un mucchio di belle discussioni"

se ho capito bene la tua domanda, la risposta è "sì": basta che scegli l'opzione sotto (quando scrivi i commenti) che dice "vuoi ricevere una notifica..." mi pare. Insomma ti da la possibilità di ricevere una mail quando qualcuno scrive un commento allo stesso articolo. In questo modo puoi leggere i commenti anche quando vengono cancellati.

Paolo Attivissimo ha detto...

Caro Brain, ma in questo blog,non ce n'è uno che non abbia un amico,o un fratello,o un vicino di casa,pilota o ingegnere? E' una cosa straordinaria!

Certo. E' chiaramente sintomo di una cospirazione.

brain_use ha detto...

@francesco:
il mio amico è un comune pilota civile.
Almeno, lui, il brevetto ce l'ha...

@federico:
che stupidello! E' vero! Thanks!

Francesco ha detto...

SiredWard:le risposte non Le hai,è inutile attaccare le mie osservazioni. Sei attaccato alla versione ufficiale perchè ci devi credere. Una domanda personalmente a te:ma pensi che Hanjour abbia compiuto quella manovra come dice la versione ufficiale?

naant72 ha detto...

Sta di fatto che ci sono due aerei che precipitano, uno più grande e pesante di almeno un terzo dell' altro, che tocca il suolo a velocita doppia ma produce un cratere molto più piccolo.

Basta proporzionare le immagini basandosi sulle auto nelle foto.

Hammer ha detto...

Naant,

nl mio articolo è scritto chiaro che UA585 è un Boeing 737, ma non mi aspetto che tu sia capace di trovare la riga dov'è scritto.

Ma sei capace di argomentare senza mentire? O non leggi nemmeno quello che c'è scritto?

Ancora una volta chi falsifica sei tu.

Continui a glissare sul rapporto NTSB. Non ti pare il caso di fare marcia indietro dopo che avevi detto che non vi erano le misure del cratere da me riportate? Mi avevi anche linkato il documento.

Il resto sono solo tue ciance di cui non hai uno straccio di prova (e ti ben guardi dal darle).

Se sei prevenuto non è colpa mia. Di certo non sei un serio interlocutore da prendere in considerazione.

Hammer ha detto...

PS

Naant, le misure che dai tu le ha inventate Mazzucco. Sono totalmente errate.

naant72 ha detto...

Comunque rimane il fatto che i due crateri non sono di dimensioni simili, il che dimostra l' esatto contrario di quello che dite.
Non presento prove ?
Basta proporzionare e comparare le foto... (io l'ho fatto)ma voi ovviamente non lo farete mai!!!

Paolo Attivissimo ha detto...

Comunque rimane il fatto che i due crateri non sono di dimensioni simili

"Comunque" un beato corno, Naant. Non puoi liquidare le tue accuse di "manipolatori" e altre sciccherie come se non fossero mai esiste.

Hai sparato cifre e accuse a vanvera. Hai citato Inganno Globale come se fosse una perizia tecnica. Hai ignorato le foto che mostrano chiaramente le dimensioni del cratere di UA93.

Mi spiace, ma non ti è rimasta più alcuna credibilità. Poiché la vita e breve e non si può spenderla dietro a ogni interlocutore che s'improvvisa esperto, preferiamo dedicare il nostro tempo a chi dimostra almeno la serietà di fare ricerche rigorose prima di parlare, a prescindere dalle sue ideologie, e non lancia accuse a ogni piè sospinto.

Fatti il tuo bel proporzionamento comparato delle foto e pubblicatelo dove vuoi. Noi, il nostro, l'abbiamo già fatto e pubblicato, e ha l'avallo degli enti specialistici.

Hai avuto la tua occasione di proporti come ricercatore serio e obiettivo, e l'hai sprecata.

Abbi pazienza, ma non abbiamo altro tempo da sprecare a darti retta.

naant72 ha detto...

http://www.flickr.com/photos/22553551@N08/2255164418/

naant72 ha detto...

Le vostre risposte valgono molto più di qualsiasi commento sulla serietà nel affrontare una discussione...
Sembra di parlare con dei bambini viziati che non vogliono essere contradetti

Paolo Attivissimo ha detto...

Naant,

non occorre che confermi al mondo, con quel "confronto" che hai linkato, che non sapresti misurare il diametro delle tue narici, men che meno due crateri d'impatto. Era già piuttosto chiaro, grazie.

Un aiutino: gli alberi solitamente non sono parte integrante di un cratere d'impatto.

Un altro aiutino: nel confrontare, tieni presente che "gruppo di automobili" non è dimensionalmente equivalente a "singola automobile".

Grazie per l'intrattenimento. Se hai altre perle di questo calibro, ti prego di inviarmele.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sembra di parlare con dei bambini viziati che non vogliono essere contradetti

Parole sante. Rileggendo tutto quello che hai scritto, non posso che essere d'accordo. Hai dato un quadro chiarissimo dell'atteggiamento mentale del complottista medio.

naant72 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Il tuo messaggio è stato cancellato perché si trattava puramente di polemica personale.

naant72 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
naant72 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

I messaggi precedenti sono stati cancellati perché insistono nella polemica personale.

Se il concetto non ti è chiaro dopo tre messaggi di polemica gratuita cancellati, Naant, insistendo non fai altro che dimostrare il motivo per cui è appunto necessario rimuovere certi commenti.

Non abbiamo tempo per la polemica personale e quindi, per non disturbare gli altri lettori che fanno domande oneste e senza polemica e che contribuiscono fattivamente alla ricerca, rimuoviamo insulti e polemiche.

Se a te questo non va bene, nessuno ti obbliga a frequentare questo blog. Siamo in democrazia.

Spero di essere stato chiaro.

naant72 ha detto...

Nel medioevo la verità ufficiale era che non si poteva raggiungere l' India navigando verso ovest perchè la terra era piatta...
nel 1500 era che la terra era al centro dell' universo e tutto gli girava attorno...
alla dine del 1800 c'era chi diceva che non si sarebbe mai potuto comunicare via voce tra un continente e l' altro...

Paolo Attivissimo ha detto...

Certo, Naant, perché in tutti quei casi furono portare prove inoppugnabili delle teorie alternative a quella "ufficiale".

A sette anni di distanza, siamo tutti ancora in attesa di una prova positiva delle teorie alternative. Che so, un pezzetto del missile che avrebbe colpito il Pentagono, o un'intervista con uno dei dirottatori che sarebbero ancora vivi, o un detonatore della termite al WTC.

I complottisti chiedono alle fonti ufficiali prove su prove. Bene, i debunker (e le persone di buon senso) chiedono ai complottisti la stessa cosa: prove. Non fantasie.

naant72 ha detto...

La prova è nella versione ufficiale che sfida le leggi della fisica, si contraddice e non credibile.
la prova è nei fatti che ne sono succeduti a partire dalle false prove contro l'Irak, dalle guerre e gli introiti che esse hanno portato alle aziende americane
Non ci sarebbero state senza il 911, parliamo di miliardi di dollari... ecc... ecc...
Apri gli occhi... lo so che x te l'America è la bibbia ma non puoi porti nemmeno un dubbio di fronte alle tante questioni non chiare...
Poi puoi credere in quello che vuoi... ma almeno porsi qualche domanda... e invece accetti anche le virgole a priori...
Dal mio punto di vista questo si chiama FONDAMENTALISMO IDEOLOGICO non meno pericoloso di quello che voi accusate

Hammer ha detto...

Naant,

ma perchè non rispondi a quanto ti chiedo?

Vediamo se così capisci:

Domanda 1) Come è possibile che tu abbia linkato un documento pdf che smentiva quanto sostenevi? Non lo avevi nemmeno letto?

Domanda 2) Come è possibile che non sei stato capace di trovare una citazione nel suddetto documento?

Domanda 3) Perchè mi hai accusato di avere taciuto un dato che è scritto a chiare lettere nell'articolo? Non lo avevi nemmeno letto prima di venire a darci un saggio della tua scarsa educazione?

Ti ho fatto 3 domande: dammi 3 risposte, di grazia.

naant72 ha detto...

domanda 1
Mi sono limitato a leggere il paragrafo riguardo ai danni dell' impatto a pag 40

domanda 2
idem
domanda 3
idem

Hammer ha detto...

Naant, non direi idiozie gentilmente:

1) Non lo hai letto tutto e mi accusi di falso intenzionale? Ma non ti vergogni?

2) Che caspita c'entra il fatto che ne hai letto solo un pezzo con il fatto che non sei capace di cercare una frase con la funzione "Trova"?

3) Non hai neanche letto il mio articolo, bene. Allora che cavolo posti per fare?

Risposte, grazie.

Logan7 ha detto...

naant72 ha detto...

domanda 1
Mi sono limitato a leggere il paragrafo riguardo ai danni dell' impatto a pag 40


Dimostrando con questo che se anche i documenti ufficiali contenessero le risposte a tutte le domande che fai tu non lo sapresti perché non ti sei neppure degnato di leggerli... devo dire che si tratta di un metodo di ricerca della verità infallibile. Davvero.

Francesco ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Francesco ha detto...

La comparazione dei due incidenti ci può stare,anche se lo United 93 era più grande,ed ha causatu un buco più piccolo,e questo non va trascurato. Ma sorvoliamo. Vorrei farti notare,che nelle foto postate da te sul volo 585,i resti di aereo ci sono,e ben distinguibili. Per il 93? Mah...mistero! Non so più dove cercarlo questo aereo.

Antonio Napoli ha detto...

Ciao,

in tutti questi commenti, ce ne sono un paio che si contraddicono...non so se l'avete notato...
Intorno alla data del 30/1/08 alle 22:18, un tale Francesco (dice di essere pilota) ha scritto alcune righe. Dopo di lui SirEdward gli ha risposto che non era vero che le fondamenta delle 2 torri continuarono a bruciare per molto dopo la caduta delle torri stesse. Dopo ancora arriva Paolo attivissimo che, a parte il fatto che il suo intervento e' stato del tipo: lei non sa chi sono io...dice che lui non ha mai detto che non era vero che lui avesse negato quest'alta temperatura presente nelle fondamenta delle 2 torri per molto tempo dopo la caduta. Beh, Paolo ed Edward mettetevi d'accordo!!
Saluti, Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Caro Antonio,

sarà l'ora tarda, ma non ho capito un fico secco della tua "contraddizione" e di certo non mi metto a spazzolarmi 73 commenti alla ricerca di quello che indichi così approssimativamente.

Che ti devo dire: compiaciti di aver trovato una (presunta) contraddizione fra quello che dicono due debunker. Ma mi raccomando, preoccupati della pagliuzza, e ignora con virile determinazione la trave delle contraddizioni dei cospirazionisti.

Antonio Napoli ha detto...

Caro Paolo e Colleghi,

una volta tanto hai scritto una coda sicuramente sbagliata.
Qui quanto scritto da te:

*********************************
Certo, Naant, perché in tutti quei casi furono portare prove inoppugnabili delle teorie alternative a quella "ufficiale".

A sette anni di distanza, siamo tutti ancora in attesa di una prova positiva delle teorie alternative. Che so, un pezzetto del missile che avrebbe colpito il Pentagono, o un'intervista con uno dei dirottatori che sarebbero ancora vivi, o un detonatore della termite al WTC.

I complottisti chiedono alle fonti ufficiali prove su prove. Bene, i debunker (e le persone di buon senso) chiedono ai complottisti la stessa cosa: prove. Non fantasie.

*********************************
Non voglio discutere su quanto dica il tuo interlocutore...In questo momento non mi interessa. E tanto meno lo voglio difendere. Pero' quanto da te scritto non ha senso, e te lo dimostro.
Le prove per dimostrare che l'India fosse raggiungibile per altra via, o che la terra non fosse al centro del sistema solare, erano custodite dalla natura. E chi si opponeva all'evidenza (ad esempio la Chiesa), non poteva di certo custodire le prove o manipolarle. Ce lo vedi un papa del medioevo pronto a spostare la terra in modo che fosse al centro del sistema solare?;-))) In altre parole, chiunque fosse libero dalla Chiesa Romana, ed erano in molti, poteva dimostrare, assunto che ne avesse voglia e che ne fosse capace, che la terra girava intorno al sole, e non viceversa....
Ora invece, nel caso dell'11 settembre negli USA le prove sono in qualche modo tutte custodite e sotto protezione degli apparati statali...FBI, governo, CIA, etc. etc. Credi che chiunque, libero possa andare a visitare le prove come voglia lui? Ad esempio le telecamere del hotel vicino al pentagono, che magari non mostrano niente, sono comunque state confiscate, e nessuno ha potuto vedere quelle immagini, proprio per quanto ho appena scritto.
Tu chiedi perche' dopo sette anni, nessuno di quelli che credono alla cospirazione sia riuscito a portare nulla...
Io ti dico una cosa semplice semplice e spero che la capisca. McNamara ha recentemente dichiarato quale era il piano di JFK sul Vietnam. Kennedy aveva intenzione di ritirare gran parte delle truppe a partire dal Natale successivo (1963). Bene, di questo documento, ne siamo venuti a conoscenza solo adesso, dopo piu' di 35 anni. Tutti ci hanno insegnato che JFK voleva la guerra in Vietnam. cosa falsa se si legge quanto dice McNamara (che ne sa un po' piu' di noi di cosa JFK volesse fare per davvero) e falsa due volte se uno si prende la briga di leggersi i Pentagon Papers...Ma in entrambi i casi queste prove, gravi, sono state portate solo dopo moltissimi anni, nel caso del ministro della difesa McNamara, e rischiando la propria vita da parte di Daniel Elsberg.
In entrambi i casi, sono state portate alla luce da persone che erano dentro l'establishment. Per concludere, io non voglio trarre con questo post nessuna conclusione sull'11 settembre statunitense. Pero' stai attento quanto assumi che un governo faccia sempre il bene del proprio paese, e quando assumi che le prove siano accessibili a tutti. In entrambi i casi, non e' sempre come tu pensi...E l'esempio da me riportato ne e' la conferma...
Cordiali saluti. Antonio

Antonio Napoli ha detto...

Hai ragione e' l'ora tarda:-)
Cerco di spiegarlo meglio. Scusa.
Comunque la contraddizione non era trascurabile. Ne riparliamo. Ciao. Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Antonio,

i paragoni che fai sono assolutamente insensati. Le prove dell'11/9 non sono affatto tutte custodite dagli apparati statali.

Sono in questo momento a Caen, al museo memoriale. Sono a Mantova e Padova. Sono all'Hangar 17 dell'aeroporto JFK di New York. Sono nei ricordi vivissimi e terribili dei pompieri che hanno prestato soccorso al Pentagono e hanno raccattato pezzi dei passeggeri e dell'aereo.

Pensare che tutti i pompieri (civili) che parteciparono ai soccorsi immediati e che le ottomila persone che contribuirono ai lavori di recupero dei resti al Pentagono siano perfettamente omertosi e al servizio del governo tanto da nascondere che il proprio governo ha falsificato una strage dei propri concittadini non è soltanto palesemente assurdo. E' osceno, per dirla con il campo dei pompieri Daniel Nigro.

Antonio Napoli ha detto...

Ciao Paolo,

credo d'aver sbagliato la pagina all'interno del tuo blog.
Ma io comunque non ho parlato ne' di pompieri, ne' di musei, ne' di tanto meno di testimoni oculari.
Quello che io credo, e' che il governo degli Stati Uniti sapesse dell'attentato (e di questo ne siamo certi, perché alcuni servizi occidentali li avevano avvisati), e che abbia lasciato fare per trarne in seguito una scusa capace di convincere l'opinione pubblica a intraprendere certe scelte insensate di guerra.
Questo tipo di strategia non e' novità. E' gia' stata usata piu' volte nella storia, E di recente anche dal governo statunitense, vedasi golfo del Tonkin nella guerra in Vietnam...guerra che causo' la morte inutile di 3.8 milioni di Vietnamiti da parte di un governo che si propone ufficialmente di esportare democrazia e libertà.
Spero che con questa mia seconda risposta ci siamo capiti.
Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Antonio,

quello che tu credi, senza offesa, è irrilevante. Contano i fatti.

Hai delle prove della tua idea? No. Per cui rimane soltanto un sospetto senza certezze. E mille sospetti non fanno una prova.

Tu dici "alcuni servizi occidentali li avevano avvisati". Ma sai in che termini? No. Pensi che abbiano detto al governo USA "l'11/9 quattro aerei di linea verranno dirottati con l'intento di schiantarli"?

No. Gli avvisi erano assai più vaghi. Per cui la tua "prova" non vale nulla.

Lascia da parte i pregiudizi, e affronta i fatti.

Antonio Napoli ha detto...

credo che non andremo mai d'accordo...
Tu sei convinto che l'occidente sia "sano" e vergine...io sono convinto che la nostra societa' e' una delle peggiori possibili.
Saluti.
Antonio

P.S.
Ad ogni modo, anche all'epoca del Vietnam c'era qualcuno come Chomsky che metteva in guardia dalle stesse cose. Venne deriso...e poi dopo quasi 40 anni si vede che ha ragione. A volte i fatti da soli non dicono nulla, bisogna avere la coscienza critica e l'intelligenza di saperli interpretare e comprendere nei loro aspetti piu' profondi. Cosa che io cerco di fare, e cosa che tu ti RIFIUTI di fare.

Paolo Attivissimo ha detto...

Tu sei convinto che l'occidente sia "sano" e vergine...io sono convinto che la nostra societa' e' una delle peggiori possibili.

Antonio, ancora una volta giudichi senza conoscere. Non sai nulla di come la penso, eppure pretendi di saperlo.

Comunque sia, la salute o la presunta verginità dell'occidente non c'entra nulla con la dinamica dei crolli degli edifici o con l'aerodinamica, per cui è inutile che la tiri in ballo.

Se sei convinto che la nostra società sia una delle peggiori possibili, ti posso proporre un viaggio rinfrancante nei paradisi delle libertà individuali, come Corea del Nord e Cuba.

Antonio Napoli ha detto...

perche' non mi proponi l'Africa? per vedere in quali condizioni si trova grazie a noi? Od il sud America?

Saluti
Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Antonio,

forse non ti è chiaro, per cui lo ripeto: questo è un blog tecnico dedicato all'11 settembre. Non è dedicato alla geopolitica.

Se hai temi tecnici attinenti all'11 settembre da discutere, sei il benvenuto. Ma lascia la geopolitica fuori dalla porta, Grazie.

Antonio Napoli ha detto...

Caro Paolo,

quanto mi scrivi nell'ultimo post lo accetto e ti dico che hai pienamente ragione.
Pero' tu fai un'affermazione (vedi proposta di viaggi a Cuba e corea del Nord), io te la smonto drasticamente, e tu non mi rispondi più...e mi inviti a parlare giustamente di cose tecniche...
Allora perche' mi hai proposto il viaggio a Cuba? So di averti messo in difficolta' con la mia risposta.
E mi sarei aspettato da te la stessa risposta che mi hai dato, che ripeto accetto, con l'aggiunta pero' di un qualcosa su quanto io ho affermato. Cosa che purtroppo, per te, non e' ancora avvenuta...
Comunque hai ancora tempo per darmi una risposta appropiata...sempre che tu lo voglia...
Saluti.Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Antonio,

tu fai un'affermazione (vedi proposta di viaggi a Cuba e corea del Nord), io te la smonto drasticamente

Questo lo dici tu, ma non intendo fare polemica su un argomento fuori tema.


So di averti messo in difficolta' con la mia risposta.

No, ma non mi lascerò trascinare fuori tema spiegandoti perché.


Comunque hai ancora tempo per darmi una risposta appropiata...sempre che tu lo voglia...

Non ho capito la domanda alla quale dovrei rispondere.

SirEdward ha detto...

Intorno alla data del 30/1/08 alle 22:18, un tale Francesco (dice di essere pilota) ha scritto alcune righe. Dopo di lui SirEdward gli ha risposto che non era vero che le fondamenta delle 2 torri continuarono a bruciare per molto dopo la caduta delle torri stesse

Antonio, se tu potessi evitare di manipolare le cose che dico, non mi dispiacerebbe affatto.

Non so se sia perché non vuoi ammettere la realtà, se perché vuoi a tutti i costi cercare qualcosa che non va, se vuoi manipolare scientemente le cose per fare il figo, ma io non ho mai detto nulla di simile.

Ho citato la frase di Francesco
come le fondamenta stesse,che sono rimaste fuse ed incandescenti fino a dicembre...

E ho detto:


Falso.


Infatti le "fondamenta" del WTC non sono rimaste "FUSE E INCANDESCENTI"

Ci sono stati incendi che sono rimasti bruciare per settimane. Niente fondamenta fuse.

Antonio Napoli ha detto...

Paolo,

hai ragione sul non volere cambiare tema. Pero' tu non hai nessun diritto di invitarmi a fare un viaggio a Cuba, Corea del Nord, e poi svincolarti dalla mia proposta di viaggio per te in Africa o Sud America, con la scusa che non si e' in tema. Ammetti piuttosto che non vuoi rispondere perche' ti crea difficolta'...Sarebbe piu' onesto da parte tua.
Saluti. Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

tu non hai nessun diritto di invitarmi a fare un viaggio a Cuba, Corea del Nord, e poi svincolarti dalla mia proposta di viaggio per te in Africa o Sud America, con la scusa che non si e' in tema.

Caro Antonio, se non te ne sei accorto, sei ospite in casa d'altri e non sei tu a decidere che cosa il tuo ospitante ha diritto o non diritto di fare. Quindi modera i toni e non venire qui a dire "tu non hai nessun diritto" eccetera.

Ho risposto alla tua provocazione iniziale. Chiuso l'argomento. Fine della storia.

Vuoi credere che non rispondo perché mi crea difficoltà? Credilo pure, ne hai facoltà, e in tutta onestà non m'importa un fico secco, né credo importi ai lettori, di quello che credi tu a proposito di me, per il semplice fatto che non sono io l'argomento di questo blog.

Ora vogliamo parlare di materia tecnica dell'11 settembre, o vuoi ancora farne una polemica sulle opinioni personali? Grazie.

Antonio Napoli ha detto...

Perfetto, hai dimostrato cio che pensavo.
Se avessi avuto una risposta sensata, l'avresti fatto e ne sono sicuro, Constato invece che non avendola, ti chiudi dietro queste cose piuttosto che fare la bella figura di avere il coraggio di rispondere. Complimenti...Saluti e grazie per la "chiarezza", Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Ok, Antonio, è chiaro che vuoi restare sulla polemica interpersonale invece di affrontare temi tecnici.

In tal caso, non ho più tempo da dedicarti e ti invito a non inviare ulteriori commenti fuori tema. Verranno rifiutati.

Antonio Napoli ha detto...

ok, dato che non vuoi rispondermi qui. Fallo almeno sul mio blog...
Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Antonio,

pensi seriamente che io abbia il tempo di imbastire una discussione di geopolitica nel tuo blog personale?

Hai una concezione molto personale della tua importanza.

federico ha detto...

"Hai una concezione molto personale della tua importanza. "

non esagerare paolo: se no i tuoi ulteriori commenti non verranno pubblicati.

Antonio Napoli ha detto...

Caro Paolo,

ma perche' la fai tanto lunga?
costa cosi' tanta fatica rispondere? O rispondi solo quando sai di avere ragione? Vabbe', lasciamo stare...
Saluti. Antonio

Paolo Attivissimo ha detto...

Antonio,

Quale parte di "questo è un blog tecnico dedicato all'11 settembre. Non è dedicato alla geopolitica." non ti è chiara?

Quale parte di "vuoi restare sulla polemica interpersonale invece di affrontare temi tecnici. In tal caso, non ho più tempo da dedicarti e ti invito a non inviare ulteriori commenti fuori tema" non ti è chiara?

Ti serve un disegno? Parole di poche sillabe?

E' assolutamente inutile che insisti. Visto che non so come altro spiegarti il concetto estremamente semplice che ti ho già illustrato più volte, se insisterai ulteriormente, i tuoi commenti verranno rifiutati.

Se la cosa ti offende, pazienza: sopporterò questo fardello.

ale sambo ha detto...

Paolo,

mi chiedevo se potevate aiutarmi. Ho un dilemma. Un mio amico è convinto che l'america sia bugiarda a priori e che le torri siano state fatte crollare in maniera controllata. Insomma, è un fervente sostenitore della teoria complottista. Ebbene, anche io lo ero, sebbene meno convinto, fino a quando ho visto un link a questo sito. Ho cambiato idea per un motivo semplice: attraverso questo sito è possibile evidenziare la totale inconsistenza delle teorie complottiste, il fatto che non si reggano in piedi perchè si basano solamente sul "secondo me", "ma io non ci credo", "è impossibile". Ebbene. questo mio amico NON VUOLE CAMBIARE IDEA, dice che anche quanto scritto qua potrebbe essere un modo di raggirare le persone. Dice che non cambierà mai idea ma in realtà non ha mai letto veramente quanto scritto in qusto sito. si è fermato al convegno di Lugano ed ha deciso che in questo sito non c'è niente di buono, anzi, per confutare ciò che viene espresso nel video sul convegno sopracitato, mi ha mandato dei link a "L'inganno globale". Lui è un mio amico, ma mi trovo in difficoltà. Non riesco a riferirgli punto per punto quanto riassunto qua, e nanche ho tempo di leggermi tutto per poi poterglielo riferire e controbattere. Siccome lui non ha voglia di guardarsi questo blog, come faaccio? Fatti suoi, meglio schivare il discorso.. Boh!
Saluti.
Comunque è illuminante il discorso sullo spostare i paletti, è proprio vero.

A=E' stato trovato un resto di aereo
B=Uno solo? Come mai? Impossibile dovevano essercene almeno 10.

A=nuove prove documentali dimostrano che di resti ce ne sono 20; i resti (vedi documenti) erano sparsi in un'area di 20 km quadrati a causa del tipo di impatto (vedi documenti)
B= 20? Impossibile, dovevano essercene almeno 40, e dove sono gli altri 20? e perchè prima dicevano che ce n'era uno solo? gli altri 19 chi li ha messi? Mia nonna dice che si ricorda di un motorino andato addosso ad un muro nel nostro cortile e si ricorda che dovette impiegare tutto il pomeriggio per raccogliere tutti i pezzi.
ale

Paolo Attivissimo ha detto...

Ale,

se ci tieni davvero molto al tuo amico, lascia perdere l'argomento. Non convincerai mai uno che si rifiuta di guardare i fatti.

se non ci tieni troppo, digli semplicemente che è un imbecille arrogante, perché crede di saperne più degli ingegneri civili di tutto il mondo, e digli addio.

Se ci tieni così così, spendi ancora cinque minuti del tuo tempo per divertirti. Sii più complottista di lui. Dimostragli che le Torri sono state distrutte dai membri della setta di Scientology usando la potenza disgregante dei loro Thetan Operanti. Basta un minimo di creatività. Per esempio, hai presente che dicono che il Pentagono è stato colpito da un missile Cruise? E hai presente che uno dei principali esponenti di Scientology è Tom Cruise? Può essere una coincidenza?

Poi chiedigli di dimostrare che hai torto e goditi lo spettacolo.

andrea.teds ha detto...

Possibile che Paolo non vi abbia ancora covinto? Se avessero voluto organizzare una enorme messinscena, secondo voi, non l'avrebbero realizzata al meglio??? Secondo voi chi ha messo in piedi tutto questo è stato così stupido da dimenticarsi di mettere i rottami, oppure così stupido da far vedere gli sbuffi dell'esplosione, o tanti alti particolari??? E comunque, a meno che non abbiano ucciso tutte le persone al corrente del complotto, sicuramente qualcosa sarebbe venuto fuori dopo 8 anni!!!!
Come l'11 settembre, così l'allunaggio: una delle prove dei complottisti è l'assenza delle stelle... Ma secondo voi la NASA si dimentica di mettere le stelle??? Ma roba da matti!!!!!

Ulysses ha detto...

Quello che lascia senza parole, è la totale assenza di scientificità che questo blog porta con se. Il signore scrittore, che stimo molto, pecca secondo me di un errore metodoogico. Le questioni dell'undici settembre non nascono per motivi ideologici. Le teorie cospirazioniste non possono essere neanche prese in considerazione. Dobbiamo chiederci noi spiriti liberi perché le versioni ufficiali non soddisfano la ragione comune, e dovremmo da buoni ricercatori della verità, sforzarci di falsificare le teorie che ci si presentano seguendo la falsariga di quel Popper che a voi sembrerebbe essere sconosciuto. Vedere se resistono alla prova del dubbio, sapendo che la verità è sempre per me e non esiste come entità trascendente (se così fosse come potrei conoscerla?). Dunque voi "cavalieri della fede" dovreste regolare i vosti animi accesi di passione, non lasciatevi accecare dal sole che non sempre è portatore di verità.

vi ringrazio
s.

Hammer ha detto...

Caro Ulysses,

rispedisco al mittente le tue accuse perchè del tutto infondate. Di scientificità in questo blog ce n'è: leggi gli articoli di metallurgia o l'ultimo sul presunto ritrovamento di termite nella polvere del WTC.

Per il resto mi pare che non ti è chiaro il nostro scopo: facciamo dell'analisi tecnica che fino ad ora ci ha portato sempre e solo a confermare la versione comunemente accettata dei fatti.

Se non ti basta, mi dispiace per te.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ulysses,

Dobbiamo chiederci noi spiriti liberi perché le versioni ufficiali non soddisfano la ragione comuneInfatti ce lo siamo chiesto, e la risposta è molto semplice: perché molta gente ragiona sulla base delle storielle che i cospirazionisti spacciano per "versione ufficiale".

Chi si prende la briga di studiare la reale ricostruzione tecnica dei fatti, realizzata dalle perizie pubbliche degli esperti in ben otto indagini, capisce che è solida, coerente e ben documentata.

Le teorie alternative, invece, non reggono il minimo sforzo di falsificazione in senso popperiano (sì, Ulysses, conosciamo Popper).

Se vuoi discutere dei fatti, ben volentieri. Ma se sei venuto qui soltanto per definirci "cavalieri della fede", risparmiati il fiato.

SirEdward ha detto...

Il signore scrittore, che stimo molto, pecca secondo me di un errore metodoogico. Le questioni dell'undici settembre non nascono per motivi ideologici.Ah, no? E da cosa? Chi, se non chi ha un paraocchi ideologico, potrebbe partorire e sostenere, fino all'insulto di ogni portatore di critiche, teorie insensate -e soprattutto non sostenute da alcuna prova (prova: quella cosa che divide una teoria correttamente proposta, quindi falsificabile, da una teoria campata per aria, quindi non falsificabile)- come gli aerei olografici, le microonde o il foro di 5 metri, ripeto 5 metri?

Dobbiamo chiederci noi spiriti liberi perché le versioni ufficiali non soddisfano la ragione comune, e dovremmo da buoni ricercatori della verità, sforzarci di falsificare le teorie che ci si presentano seguendo la falsariga di quel Popper che a voi sembrerebbe essere sconosciuto.E' quello che si è sempre fatto su questo blog, caso mai non te ne fossi accorto.

Piuttosto, se la ricostruzione comunemente accertata non ti piace, hai mai provato a sforzarti di falsificarla?

Con quali risultati?

Vedere se resistono alla prova del dubbio, sapendo che la verità è sempre per me e non esiste come entità trascendente (se così fosse come potrei conoscerla?).Mi stai dicendo che le torri possono essere simultaneamente crollate per i danni ricevuti o fatte saltare, a seconda di che occhio ha chi le guarda?

Se sì, penso tu viva in un mondo un po' troppo astratto.

Dunque voi "cavalieri della fede" dovreste regolare i vosti animi accesi di passione, non lasciatevi accecare dal sole che non sempre è portatore di verità.Cos'è una fede? E' qualcosa in cui si crede senza verificare, senza poter verificare, senza sapere se è davvero reale o no. Ora, dal momento che tutto il nostro lavoro è fatto di analisi concrete, temo che la fede esuli dalle motivazioni delle nostre convinzioni. Potresti parlare di fede... chessò... se uno ti dicesse che il foro al Pentagono è ampio 5 metri, perché sarebbe evidente che ci crede per fede, essendo la realtà completamente diversa.

Resto in attesa della tua falsificazione della ricostruzione comunemente accettata (o di una sua parte).

Valdes ha detto...

Stó leggendo da poco tempo le pagina di queto Blog, quello che posso constatare è che alla fine si arriva sempre a uno scontro tra "complottisti" e sostenitori versione ufficiale. Attivissimo e soci si basano sulla "reale ricostruzione tecnica dei fatti" realizzata dalle perizie pubbliche degli esperti in ben otto indagini dicendo che si capisce che è solida, coerente e ben documentata. Peró al tempo stesso come possono i "complottisti" effettuare qualche analisi obbiettiva se:
1) Non si ha nessun accesso a rottami/resti di aerei e palazzi.
2) Molti video sono stati sequestrati.
E poi una cosa che non riesco proprio a capire è che questi attentati sembrano davvero troppo perfetti, chirurgici. Credo che fosse molto piu semplice uccidere direttamente il Presidente degli Stati Uniti.
Paolo tu non hai mai avuto nessun dubbio, sei sempre stato fermamente convinto che non ci sia stato un minimo di cospirazione o di negligenza intenzionale?

Saluti

Paolo Attivissimo ha detto...

come possono i "complottisti" effettuare qualche analisi obbiettiva se:
1) Non si ha nessun accesso a rottami/resti di aerei e palazzi.


Non è vero. Ci sono resti delle Torri Gemelle nei depositi a New York. Ce ne sono persino pezzi in Italia, uno è a Padova.

I resti degli aerei sono in mostra nei musei. Cerca "caen" in questo blog.

E ci sono i testimoni oculari e i resoconti dei vigili del fuoco, che chiunque può studiare.

Ci sono foto, filmati, interviste, dirette TV, che chiunque può studiare.


2) Molti video sono stati sequestrati.

Non più. Lo erano inizialmente, ma ora vengono man mano rilasciati. Ma a cosa servono i video, quando ci sono testimoni e resti?


questi attentati sembrano davvero troppo perfetti, chirurgici

Chiameresti "chirurgico" un intervento che fallisse una volta su quattro?

Perché l'11/9 è così: un aereo su quattro non ha colpito il bersaglio.


Paolo tu non hai mai avuto nessun dubbio, sei sempre stato fermamente convinto che non ci sia stato un minimo di cospirazione o di negligenza intenzionale?

Certo che ho avuto dubbi. Per questo io e i colleghi abbiamo indagato: per toglierceli.