2007/04/11

15 aprile: "Debunking 9/11 Myths" esce in edizione italiana

di Paolo Attivissimo. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

English abstract: The first 9/11 debunking book in Italian will be published on April 15. It is based on Popular Mechanics'
Debunking 9/11 Myths, with updates and corrections. This article also shows that the "pulverization" theory is debunked directly by the conspiracy theorists themselves.

Domenica 15 aprile, dalle 11 alle 13, sarò a Milano alla fiera Falacosagiusta, insieme ad alcuni membri del gruppo Undicisettembre, per presentare il libro 11 settembre: i miti da smontare, traduzione e adattamento italiano del libro Debunking 9/11 Myths, l'inchiesta giornalistica della celebre rivista statunitense Popular Mechanics sulle ipotesi di complotto riguardanti gli attentati dell'11 settembre 2001.

Si tratta del primo libro in italiano che risponde a quasi sei anni di libri, siti Internet, trasmissioni televisive, articoli e DVD dedicati alle teorie complottiste.

La traduzione è stata curata da me insieme ai tecnici del gruppo di ricerca Undicisettembre, e siamo molto soddisfatti del risultato: ci auguriamo invece che non lo saranno i complottisti, perché il libro è, per citare il loro gergo, una totale polverizzazione delle loro teorie più diffuse e chiarisce la psicologia del cospirazionismo nei suoi ricorsi storici.

Il libro-inchiesta contiene le smentite dettagliate di oltre venti delle più popolari ipotesi complottiste, fornite tramite la consultazione di oltre 300 esperti di settore, e presenta la ricostruzione dettagliata della dinamica degli attentati alle Torri Gemelle e al Pentagono. Il libro ha turbato le fantasie complottiste abbastanza da tentare di screditarlo accusando uno dei redattori, Ben Chertoff, di essere un parente del capo della sicurezza nazionale statunitense. L'accusa è risultata falsa (inventata da un singolo complottista, Christopher Bollyn) e in ogni caso non altera le parole inequivocabili degli esperti consultati.

Rispetto all'edizione originale, il testo è stato arricchito con riferimenti al complottismo italiano e sottoposto a un rigoroso lavoro di verifica che ha permesso di correggere i refusi del testo di partenza, come documentato nelle pagine Web di supporto al libro.

11 settembre: i miti da smontare è un'iniziativa di Altreconomia, rivista nota per le sue posizioni indipendenti e a difesa dei diritti dei cittadini. Per questa traduzione il gruppo Undicisettembre non percepisce royalty, ma soltanto un compenso di traduzione allineato alle tariffe di mercato di una qualsiasi traduzione tecnico-letteraria. Il libro è acquistabile anche via Internet.

E a proposito di totale polverizzazione, tanto cara per esempio a Massimo Mazzucco e a Steven Jones, ecco le parole che la smentiscono (le evidenziazioni sono mie):

Esaminando il campione di macerie del WTC, trovammo grandi pezzi di calcestruzzo (di forma e dimensioni irregolari, uno misurava circa 5 x 3 x 3 cm) nonché frammenti di medie dimensioni di cartongesso (con la carta legante ancora attaccata). Pertanto, la polverizzazione in realtà NON fu tale da produrre polvere fine ed è una falsa premessa iniziare con una polverizzazione fine quasi totale... Anzi, gran parte della massa del campione MacKinlay era chiaramente composta da pezzi consistenti di calcestruzzo e cartongesso, non da polvere fine.

Sembra che la comunità dei ricercatori della verità sull'11 settembre “sia stata lenta a capire” che le particelle più abbondanti di polvere del WTC sono della varietà “supergrossolana” anziché del tipo “fine”, e che frammenti significativi di calcestruzzo sono stati trovati anche tra le macerie del WTC.

As we examined the WTC-debris sample, we found large chunks of concrete (irregular in shape and size, one was approximately 5cm X 3 cm X 3cm) as well as medium-sized pieces of wall-board (with the binding paper still attached). Thus, the pulverization was in fact NOT to fine dust, and it is a false premise to start with near-complete pulverization to fine powder... Indeed, much of the mass of the MacKinlay sample was clearly in substantial pieces of concrete and wall-board rather than in fine-dust form...

It seems that the 9/11 truth community likewise “has been slow to understand” that the WTC dust particles in greatest abundance are the “supercoarse” variety rather than “fine” particles, and that
significant chunks of concrete were also found in the WTC rubble.

(da Hard Evidence Repudiates the Hypothesis that Mini-Nukes Were Used on the WTC Towers, p. 8, gennaio 2007)

Chi è il debunker autore di queste parole? Nientemeno che Steven Jones. Sì, quello Steven Jones. Che nel giro di pochi mesi è passato dallo sbandierare la riduzione "a polvere finissima" come una prova di demolizione controllata a dire che i complottisti sono stati "lenti a capire" che la polverizzazione era una balla. Da che pulpito viene la predica.

12 commenti:

Pape ha detto...

Tranquillo, i complottisti non avranno problemi. Secondo loro, l'analisi di PM è già stata "polverizzata" da tempo ^__^.

Ottimo lavoro comunque: bella lì!!!

Pape

BettyMoore ha detto...

ciao paolo, ciao ragazzi, siete sicuri che la rivista col libro allegato sia in uscita il 15 aprile? di domenica, una rivista che esce di domenica, sicuri?
Betty

John ha detto...

Non credo che Paolo abbia parlato di libro allegato alla rivista, ma di presentazione ufficiale del libro.

BettyMoore ha detto...

john, lo so.
sulla barra di destra è scritto:
"11 settembre, i miti da smontare: l'edizione italiana di Debunking 9/11 Myths tradotta da Undicisettembre per Altreconomia (in uscita il 15 aprile)"
e appunto, mi chiedevo: sul serio esce di domenica? non per altro, eh, semplicemente mi sembra improbabile. e dunque chiedevo lumi.

John ha detto...

Ok Betty. Non so se Paolo potrà rispondere, perchè è parecchio impegnato in queste ore, ma da quello che mi risulta, domenica sarà presentato il libro in un apposito stand della fiera.
Che io sappia, non dovrebbe essere allegato alla rivista ma venduto nelle librerie. :-)

Hammer ha detto...

Ma dei nostri lettori domenica non viene nessuno?
Pape? Bettymoore? Non venite?

Se si... palesatevi!

Ciao

Pape ha detto...

Hammer, prometto che farò l'impossibile per esserci: non mi dispiacerebbe fare due chiacchiere con Paolo e - ovviamente - con i vari membri del gruppo.

Diciamo che vi darò conferma a breve, ma probabilmente non mancherò ^_^

Pape

BettyMoore ha detto...

ok, grazie per il chiarimento John.
non vedo l'ora di leggerlo :)
hammer, salvo inconvenienti dovrei esserci.
Betty

Hammer ha detto...

Pape, Betty,
mi raccomando fatevi riconoscere!

Rivolgo la stessa richiesta a john_wayne: se leggi queste righe, domenica ci sei anche tu?

Ciao

adal ha detto...

devo assolutamente comprare questo libro. La settimana prossima vado in libreria. Spero si trovi facilmente. Purtroppo non posso venire all'inaugurazione visto che Milano dista oltre 600 km da dove abito.

yos ha detto...

Ciao a tutti, stasera a Matrix (tra le altre cose) si riparla dell'11 settembre con un filmato del regista (parole del giornalista di canale 5) Massimo Mazzucco e relative smentite (non so di chi: non è stato detto).

ciao yos

Rob ha detto...

Non l'ho ancora cercata in edicola ma sono curioso di darci un'occhiata, che qua tra inchieste, controinchieste e contro-controinchieste non si sa più bene a chi o cosa credere...
Che ne pensate del nuovo progetto di Chiesa e altra gente, Zero?
A quanto dichiarano sembra che abbiano escluso dal loro lavoro tutti i materiali complottisti per costruire una rigorosa indagine, ma non si sa quando uscirà e sul sito a parte le persone intervistate e qualche news non c'è molto. Hanno messo il trailer e qualche ricostruzione dei voli in 2D anche su youtube ma non è che se ne ricavi molto...