2008/09/15

Quell'acciaio del WTC fatto sparire in tutta fretta

di Paolo Attivissimo

Se incontrate qualcuno che inizia con la solita litania dell'acciaio delle Torri Gemelle che sarebbe stato esportato di corsa in Cina per fonderlo e nascondere le prove della cospirazione, o se sentite qualcuno blaterare che le Torri sono state demolite con la termite o con gli esplosivi, non perdete tempo in discussioni: mandateli, almeno virtualmente, all'Hangar 17 dell'aeroporto Kennedy di New York, dove ci sono centinaia di tonnellate di pezzi delle colonne del World Trade Center, conservate in attesa di far parte del museo National September 11 Memorial and Museum, che aprirà nel 2012.

Il New York Times ha realizzato e pubblicato un eccezionale servizio fotografico con foto panoramiche a 360 gradi, di cui qui vengono mostrate solo alcune immagini.













Naturalmente ci sarà il solito "esperto" della domenica che indicherà i monconi delle colonne e dirà che sono stati tagliati dalla termite. Lasciatelo fare. Dopo che avrà finito di "dimostrare" la propria tesi, gli ricorderete, con calma e in parole di poche sillabe adatte al suo intelletto, che la termite non produce tagli netti. I tagli netti si producono soltanto con il cannello.









Se i complottisti avessero davvero voglia di fare qualcosa di concreto per dimostrare le proprie teorie, potrebbero ottenere un mandato per effettuare analisi chimiche su quest'acciaio. Ma preferiscono vendere spillette, magliette e DVD.

Caso mai qualcuno obiettasse che le autorità rifiuterebbero la richiesta, potete far notare che esiste dell'acciaio del WTC persino in Italia. In luoghi aperti al pubblico. Ma questa è un'altra storia.

E' inutile che menino il can per l'aia: i complottisti non hanno scuse per la loro inerzia.

67 commenti:

usa-free ha detto...

Sì ma è ovvio, incontrovertibile direi, che hanno tenuto solo le parti di struttura dove non ci sono i segni degli esplosivi, della termite e delle mininukes, e il resto lo hanno spedito in tutta fretta in Cina (tanto quelli prendono di tutto, anche l'acciao radioattivo).

brain_use ha detto...

Vien da chiedersi perché il buon professor Steven Jones preferisca analizzare la polvere di casa MacKinlay, invece che recarsi all'hangar 17 a cercare le sue amatissime "tracce di termite".

Hedges ha detto...

ACH!!! Usa-free, mi hai battuto sul tempo, è la prima cosa che mi e passata per la mente appena ho visto l'articolo di Paolo. Sono sicuro che sebbene mancassero 10kg di acciaio dal peso complessivo prima dell'11/9 riuscirebbero a fantasticare pure su quei 10000 (ben 10000) grammi che sono stati spediti in Cina.

Mario ha detto...

Il programma dell'Hangar17 finanziato dalla Port Autority costa circa 6 milioni di dollari se non ricordo male.

mastrocigliegia ha detto...

...gli ricorderete, con calma e in parole di poche sillabe adatte al suo intelletto, che la termite non produce tagli netti. I tagli netti si producono soltanto con il cannello

Non è proprio corretto.
Questo vale per la termite "normale".

Ma apponendo qualche prefisso (super-, arci-, nano-, iper- ecc) e cambiando qualche vocale si può far fare alla termite qualsiasi cosa, dal taglio netto delle travi alla simulazione del bigbang (altro che LHC) fino al caffè la mattina (anche se sa un po' di ruggine).

I particolari, ovviammente, sono sotto rigorosissimo segreto militare.

mc

brain_use ha detto...

mc:
se ti capita di provare il caffè alla nano-termite in sol-gel, meglio se super-nebulizzata, non lo scordi più!

brain_use ha detto...

Paolo, non sarebbe carino linkare
persino in Italia ?

Paolo Attivissimo ha detto...

Certo, Brain, buona idea: ma sto sto preparando un articolo apposta più completo. Perché di pezzi di WTC, in Italia, non c'è soltanto quello.

Ice_Rocket ha detto...

Una leggenda giapponese dice che le lame delle katana assorbono le anime delle vittime.
Leggende a parte, quel pezzo di acciaio ha assistito alla morte di quasi tremila persone.

Spero che a nessuno venga la barbara idea di danneggiarlo.

Ice_Rocket ha detto...

...però mi sa che ho detto una fanfalucca pure io! :D

Leggendo, il pezzo è lungo circa 6 metri, dunque facendo un raffronto dimensionale, credo sia decisamente fuori portata dei devastatori.

L'assenza di riferimenti dimensionali mi aveva tratto in inganno: avrei giurato che quel coso non fosse più alto di 5 o 6 metri.

Pape ha detto...

Ma non capite che sono tutte balle? L'acciaio non può essere da nessuna parte! La teoria complottista è chiara: tutto si è polverizzato, quindi niente macerie.

Pape

Hanmar ha detto...

Pape, quello polverizzato e' il cemento.
L'acciaio si e' liquefatto, c'hanno pure le foto!

Saluti
Hanmar

Simone ha detto...

Chi e come ha scelto quali pezzi conservare e quali buttare?

Complotto o no, non sono una pila di pezzi scelti non si sa come a confermare o negare nessuna teoria.

Ice_Rocket ha detto...

"L'acciaio si e' liquefatto, c'hanno pure le foto!"

A proposito di questa fanfalucca.
Piccolo OT ma significativo.
Mio zio, ingegnere chimico, era direttore di uno stabilimento per la produzione dei vetri. Un giorno disgraziato, un operaio (incosciente, perchè non aveva il gancio di sicurezza, pur avendo un abbigliamento specializzato) passeggiando sul pontile che varcava una delle vasche con il vetro fuso (5-6 m sopra), fu colto da malore e precipitò nella vasca.
A 5-6 metri da una vasca di vetro fuso ci sono temperature davvero notevoli, tanto da far star male un uomo che comunque era attrezzato per sopportarle; Figuriamoci se è possibile guardare in una pozza di acciaio fuso, senza nemmeno un minimo di protezione...

Paolo Attivissimo ha detto...

non sono una pila di pezzi scelti non si sa come a confermare o negare nessuna teoria.

Invece è così, perché l'asserzione cospirazionista è che tutto l'acciaio è stato fatto sparire in fretta.

L'hangar 17 di JFK dimostra che l'asserzione è falsa.

In secondo luogo, se il WTC fosse stato demolito collocando esplosivi / termite / nanocomposito sol-gel piano per piano, ve ne sarebbero tracce chimicamente rilevabili su tutte le colonne.

Perché i cospirazionisti, invece di fare le loro infantili sfilate con i cartelli e i canti, non chiedono una perizia indipendente sull'acciaio conservato al JFK?

Te lo dico io: perché hanno una fifa blu che salti fuori che per sette anni hanno detto scemenze.

Vale56 ha detto...

Paolo non è fifa blu, è certezza :)

Truman ha detto...

Gentili signori, in qualsiasi indagine seria i materiali oggetto di indagine vengono posti sotto sequestro giudiziario per evitare che le prove vengan alterate.

Voi mi state dicendo che le prove sono liberamente disponibili. Va bene, dico io, solo che non hanno alcun valore. Se avete un conoscente giudice domandate a lui.

In conclusione c'è stato tutto il tempo per manipolare a piacimento le prove e la dimostrazione qui fornita ha ancora una volta valore nullo.

Paolo Attivissimo ha detto...

c'è stato tutto il tempo per manipolare a piacimento le prove

Ha parlato l'esperto di metallurgia forense.

Gentilmente, visto che sei molto erudito in materia, ci diresti come si eliminano le tracce di reazione termitica dall'acciaio?

No, sai com'è, Steven Jones dice di averle ancora trovate, ma tu dici che le hanno rimosse, per cui uno dei due sta contando balle. Mettetevi d'accordo e chiamateci quando avete raggiunto un consenso. Grazie.

Truman ha detto...

Paolo, dire all'altro che sta raccontando balle di solito significa che non si hanno argomenti validi a disposizione.

Sei tu che devi spiegare che senso hanno dei tronconi di acciao dove possono essere state fatte tutte le manipolazioni possibili dal 2001 ad oggi.

Hammer ha detto...

Paolo, dire all'altro che sta raccontando balle di solito significa che non si hanno argomenti validi a disposizione.

Hai ragione Truman; infatti sei tu che hai cominciato a dire che noi raccontiamo balle. E' chiaro che sei a corto di argomenti e stai trolleggiando. Sei già stato ammonito, vedi di non farti espellere.

Se hai dei contributi da dare dalli, altrimenti togli il disturbo.

Ad esempio, rispondi alla domanda che ti ha fatto Paolo.

Facile cambiare discorso quando non si hanno risposte, vero?

Truman ha detto...

Gentili signori, mi sembra di aver posto una problematica squisitamente legale.

Non ho ricevuto alcuna risposta su tale problematica e vengo accusato di divagare.

Boh?

Hammer ha detto...

Truman,

ciò che stai facendo si chiama tecnicamente "scappare".

Ti è stata fatta una domanda che ti riporto:

Gentilmente, visto che sei molto erudito in materia, ci diresti come si eliminano le tracce di reazione termitica dall'acciaio?

Ma invece di rispondere preferisci frignare di essere stato accusato di qualcosa.

Tipico atteggiamento complottista.

Truman ha detto...

Mi sarebbe sembrato normale avere una risposta al mio quesito, comunque non ho difficoltà a rispondere: se ci sono delle prove che si vuole fare sparire si costruiscono appositamente dei tronconi di acciao con le caratteristiche volute.

usa-free ha detto...

Gentile Truman,

ti chiedo: non avrebbero fatto prima a far sparire tutto il metallo delle Torri piuttosto che conservarne una parte non indifferente, cancellare le tracce di reazione termitiche/ esplosiv-convenzionali / solgello-vernicianti / mininucleari piuttosto di rimuoverle col rischio di essere scoperti?

Però però... potrebbero aver anche inventato una tintura con nanoparticelle di acquaragia in forma di sol gel in grado di far sparire anche le macchie e le radiazioni più ostinate, altro che Vanish! :D

Hammer ha detto...

Quale quesito? Non ne hai posto neanche uno.

Comunque pubblico con piacere il tuo commento perchè i lettori possano avere un ottimo esempio della paranoia e del totale distacco dalla realtà dei complottisti.

Quindi secondo te TUTTI quei rottami di acciaio sono falsi e creati ad arte?

Interessante, fammi capire come ragioni.

Se le evidenze ci sono, sono false. Se sono false, quelle vere sono state fatte sparire.

Ergo: anche se le evidenze ci sono, qualcuno le ha fatte sparire.

Impeccabile.

Ma sei serio quando scrivi certe cose?

Ice_Rocket ha detto...

truman, abbi pazienza, ma mi spiegheresti che tipo di manomissione sarebbe stata fatta sulle strutture?

Per piacere però, non rispondere nuovamente: "tutte le manipolazioni possibili", dimmi, non dico "tutte", ma almeno una cosa che si può fare su una struttura per eliminare i segni di demolizione (di qualsivoglia tipo) e trasformarli in segni di crisi termo-meccanica.

"dimostrazione qui fornita ha ancora una volta valore nullo"

Ancora una volta? forniresti un altro caso in cui secondo te le prove hanno un valore nullo? e forniresti secondo te una prova che invece ha un valore diverso da zero (e non negativo)? (anche a favore di complotto).

Ice_Rocket ha detto...

"se ci sono delle prove che si vuole fare sparire si costruiscono appositamente dei tronconi di acciao con le caratteristiche volute."

ahahahahahahahahahahahahahahahah

Scusami truman, ma con una frase del genere mi hai tolto qualunque dubbio circa la tua totale ignoranza scientifica.

Truman ha detto...

Egregi signori, fate attenzione, perchè non state facendo una bella figura.

Se siete convinti per fede che le cose possono essere andate in un unico modo non c'è problema. Siete dei fedeli alla vostra religione.

Ma se volete dimostrare qualcosa mi dovete far capire che fiducia posso avere in pezzi di acciao che chiunque può aver manomesso o creato ad hoc.

Fareste una figura molto migliore a dire che disgraziatamente i residui non sono stati conservati in modo adeguato, per cui adesso non è possibile dimostrare alcunchè.

Una precisazione: se non avete un conoscente giudice potete domandare anche ad un avvocato. Vi spiegherà lui che validità avrebbero le vostre prove in un tribunale.

Paolo Attivissimo ha detto...

Truman,

si costruiscono appositamente dei tronconi di acciao con le caratteristiche volute.

Scusa, ma che razza di spiegazione è?

Non hai spiegato nulla: hai semplicemente affermato che così è e si può perché si può. Siccome non sei un esperto di metallurgia, la tua "spiegazione" vale zero.

Ora, o sei capace di spiegare sul serio come si farebbe a costruire appositamente tronconi bla bla e gabbare i metallurghi che hanno studiato i resti (dunque secondo te falsi) del WTC, o dimostri ancora una volta la superficialità e pochezza delle tesi cospirazioniste.

Dimmi, Truman, e chi avrebbe fabbricato tutto questo acciaio finto perfettamente realistico? In quale acciaieria?

Secondo te la CIA chiama e dice "Acciaieria Smith? Gentilmente, ci farebbe delle colonne da 35 cm in acciaio, uguali a quelle del WTC ma tagliate in tronconi, con segni chimici di combustione e corrosione, deformate come se fossero state colpite e schiacciate?"

"Come? Vuol sapere perché ci servono?... grazie, fa niente, richiamo io".

E' la teoria più idiota che abbia mai sentito.

No, mi correggo. La più idiota è quella di Balsamo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Vi spiegherà lui che validità avrebbero le vostre prove in un tribunale.

Vieni a parlare a noi di prove?

Ma tu, scusa, che razza di prove hai a favore delle tesi alternative? Manco una che regga tre secondi in aula. E vieni a criticare noi?

Per tua informazione, gli elementi di prova della ricostruzione comunemente accettata hanno seguito la "chain of custody" e sono quindi legalmente validi. Compresi i resti dell'acciaio.

usa-free ha detto...

"Dimmi, Truman, e chi avrebbe fabbricato tutto questo acciaio finto perfettamente realistico? In quale acciaieria?"

Ma su Paolo è ovvio: gli alieni nell'Area 51, che sono schiavizzati dai militari!

Hanno costruito con tecnologia aliena (quindi in tempi rapidissimi) una struttura portante uguale a quella delle torri, poi tramite un terremoto artificiale l'hanno fatta crollare.

Quindi è stato fatto il lavaggio del cervello a tutti: agli alieni, ai militari dell'area 51 e a quelli che hanno trasportato le false colonne al JFK.

Possono tutto sti mericani! :|

"No, mi correggo. La più idiota è quella di Balsamo."

Qual'è in due parole la teoria di Balsamo a tal proposito?

Simone ha detto...

paolo attivissimo hai detto:

" ... Invece è così, perché l'asserzione cospirazionista è che tutto l'acciaio è stato fatto sparire in fretta. ..."

quindi per far crollare tutte le teorie di cospirazione basta tirarne fuori una che dice balle cosi grosse da essere subito smentite, e quelle magari piú serie ci finiscono dientro in un colpo solo.

Io non so chi dice che tutto l'acciaio é stato fatto sparire, anzi prima di questo post non avevo mai letto che tutto l'acciaio era stato fatto sparire. Non sono un complottista ma mi sono interessato all'argomento, perché secondo me di lati oscuri ne ha tanti (niente di strano fra l'altro per eventi del genere).


Il discorso che tracce chimiche di esplosioni devono essere su tutti i resti mi pare molto aleatorio. Per quale motivo? ovviamente qua dovrebbero parlare solo ed unicamente esperti di esplosioni controllate, chiunque altro parla a vanvera.
Potevo far cadere un edificio facendo si che le tracce chimiche lasciassero segni sull'acciaio in 10-20-30 punti e non ovunque? Questo credo sia la domanda. Avere dei pezzi, anche originali dell'edificio, ma solo una parte, senza tracce di questi agenti chimici, non dice molto.


Il punto ragazzi é che chi tira da una parte o dall'altra dovrebbe usare quei pochi e chiari riscontri "forti" e non cose opinabili.
Quindi é ovvio che sia opinabile dire che é stato fatto crollare con esplosivi senza prove chiare, come é opinabile dire che non é stato fatto crollare tutto perché ancora una parte dell'acciaio é conservato e non é sparito.

Simone ha detto...

OT: c'e' un post in questo blog che parla della questione dei video pre-impatto sul pentagono? Come viene contrastata la teoria cosidetta del complotto a proposito di video mai fatti vedere, e poi dei 6 fotogrammi rilasciati dopo 5 anni e che mostrano mezzo metro dell'inizio di un oggetto che poteva certo essere un aereo, ma che non poteva certo essere riconosciuto?

semplice curiositá, per leggere anche su altre parti a proposito di 9/11

Hammer ha detto...

Simone,

lo scopo di questo articolo è smentire l'argomentazione in base a cui tutto l'acciaio sarebbe stato fatto sparire in fretta.

Mi sembra che raggiunga l'obiettivo.

Per il resto mi pare che di prove solide ne abbiamo molte, in due anni di blog ne abbiamo presentate parecchie. I complottisti nemmeno mezza.

Hammer ha detto...

Si, gli articoli sui video ci sono.

Sia qui che sul blog di Henry62.

Buona ricerca.

Ice_Rocket ha detto...

"Ma se volete dimostrare qualcosa mi dovete far capire che fiducia posso avere in pezzi di acciao che chiunque può aver manomesso o creato ad hoc"

Hai stufato. Se sei capace, dicci come si realizza questa cosa.
Dicci come si fa a realizzare tronconi appartenenti a diversi settori della struttura e dunque diversi per geometria e tipo d'acciaio, che presentano deformazioni indotte da sollecitazioni termo-meccaniche compatibili con il collasso ed altri dettagli che nemmeno capiresti.

Rispondi, per piacere.

Hanmar ha detto...

Qualcuno, per cortesia, puo' dire che in genere (non so il caso specifico delle TT) le travi, ma anche altre parti, usate nell'edilizia e nelle costruzioni sono marchiate in svariati modi? E che fornitore ed utilizzatore mantengono registri di carico/scarico, note delle partite etc etc?

Saluti
Hanmar

Truman ha detto...

La "chain of custody".
Mi servirebbe qualche riferimento a questa custodia nel periodo 2001 -2002. Per lungo tempo si è detto che l'acciaio era stato fatto sparire ed adesso ricompare magicamente.

Se fosse come dice Paolo, sicuramente dovrebbe esistere un decreto giudiziario, nel 2001, che impone di conservare i detriti con opportune modalità. Dovrebbe anche essere facile trovare qualche riferimento del 2001 su tale "messa in sicurezza" dei resti delle torri. I giornali dovrebbero averne parlato. I movimenti di materiale dovrebbero essere stati seguiti, come tutto ciò che riguardava l'evento.

Se non è così, si può avanzare ogni dubbio sui resti attuali. L'unica cosa che mi appare illecita è portarli come evidenza di qualcosa.

Ice_Rocket ha detto...

"Qualcuno, per cortesia, puo' dire che in genere (non so il caso specifico delle TT) le travi, ma anche altre parti, usate nell'edilizia e nelle costruzioni sono marchiate in svariati modi? E che fornitore ed utilizzatore mantengono registri di carico/scarico, note delle partite etc etc?"

Hanmar, non ho puntato sui registri perchè quelli, al limite della realtà si possono falsificare. Le deformazioni compatibili e le giuste miscele, il sig. Truman, deve spiegarmi come si fanno.

SirEdward ha detto...


Se siete convinti per fede che le cose possono essere andate in un unico modo non c'è problema. Siete dei fedeli alla vostra religione.


Truman, qui di convinti per fede che le cose possano essere andate in un solo modo ci sei solo tu.
Infatti non sai nulla dell'argomento, non lo hai mai studiato, nemmeno un po', ma sei convinto che ci sia un complotto.

E quando qualcuno ti porta qualche prova del fatto che ti sbagli, ecco che salta fuori una spiegazione purché sia, anche una idiozia totale, per spiegare che quella prova non vale.

Qui ad esempio sei convinto che la presenza di travi provenienti dal WTC sia ininfluente come prova, perché "potrebbero averle rifatte".

Sei talmente convinto di aver risolto la questione che non ti rendi nemmeno conto delle idiozie che dici.

Non ti passa nemmeno per la testa che forse quei pezzi di acciaio provengano davvero dal WTC e che non ci sia nessuna demolizione a base di esplosivi o termite. Non ti passa per la testa perché per te il complotto c'è stato. Ci credi e basta. Anche se non ne hai alcuna prova.

Non è questa la definizione di fede? Credere senza vedere?


Ma se volete dimostrare qualcosa mi dovete far capire che fiducia posso avere in pezzi di acciao che chiunque può aver manomesso o creato ad hoc.
Fareste una figura molto migliore a dire che disgraziatamente i residui non sono stati conservati in modo adeguato, per cui adesso non è possibile dimostrare alcunchè.


Questa ultima te la sei inventata, eh? Sei nu esperto di metallurgia, per poter dire cosa si degrada e quando? Se sì, potresti spiegare le cose in modo da non passare per il primo mitomane che spara idiozie senza sapere nulla di quel che dice?

Per il resto...

Hai presente Matrix? Tutto quello che vedi, senti, vivi o hai vissuto potrebbe essere falso.

Prove? Nessuna. Però potrebbe.

Oppure fra 5 minuti un commando omicida potrebbe entrare nella stanza dove ti trovi e ucciderti.

Prove? Nessuna. Però potrebbe succedere.

Ecco, ora la scelta sta a te: la prima possibilità è: ti rendi conto che credere a tutto quello che "potrebbe succedere", o "potrebbe essere", solo per il fatto che "potrebbe essere", prende il nome clinico di paranoia. In questo caso ti renderai conto che dire "le prove sono false perché potrebbero essere manipolate", è una idiozia paranoica che inventa una spiegazione assolutamente slegata da qualsiasi realtà pur di giustificare una teoria che non regge. Ti renderai anche conto che se vuoi dire che le travi d'acciaio non valgono come prova dovresti portare qualche motivazione concreta del perché quelle travi sarebbero "manipolate".

La seconda possibilità è...

Fra cinque minuti... SCAPPA!!!


Il discorso che tracce chimiche di esplosioni devono essere su tutti i resti mi pare molto aleatorio. Per quale motivo?


Il tuo discorso è giusto. Ma ti mancano i precedenti.

Le demolizioni controllate si fanno alla base degli edifici. Nelle torri il crollo è partito dall'alto, quindi è ovvio che non erano demolizioni controllate. Ma i complottisti hanno cominciato a inventare che esisterebbero metodi per minare piano per piano un edificio e farlo crollare dall'alto. Allora è stato risposto che non si sentono i boati, e i complottisti hanno inventato che non si sentono boati perché è stata usata la termite, che non fa rumore. Ora, nell'ipotesi di una demolizione del genere, si dovrebbero trovare ampie tracce di termite o sostanze chimiche analoghe un po' dappertutto, dal momento che l'ipotesi prevede un'azione su tutte le colonne piano per piano.

Ecco quindi che, per dare un minimo di parvenza di possibilità alla teoria complottista bisognerebbe trovare sostanze chimiche ben precise praticamente in ogni colonna.

Cosa che non avviene, se mai ci fosse bisogno di un'altra prova del fatto che le teorie complottiste sono campate in aria e inventate di sana pianta dal nulla.

Dico inventate perché nessuna teoria complottista è mai riuscita a produrre uno straccio di prova credibile, né una valida spiegazione per tutti gli elementi finora rinvenuti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Truman,

mi dovete far capire che fiducia posso avere in pezzi di acciao che chiunque può aver manomesso o creato ad hoc.

La stessa che puoi avere nei confronti dei campioni di polvere del WTC sbandierati come prove da Steven Jones. Chiunque può averli manomesso o creati ad hoc.

mother ha detto...

[QUOTE]A 5-6 metri da una vasca di vetro fuso ci sono temperature davvero notevoli, tanto da far star male un uomo che comunque era attrezzato per sopportarle; Figuriamoci se è possibile guardare in una pozza di acciaio fuso, senza nemmeno un minimo di protezione...[QUOTE]
Effettivamente non l'ho mai provato, comunque la lava basaltica (per tipologia resta abbastanza fluida e esposta nella parte liquida) ustiona per irradiazione a 2-3 metri quando scorre a 1200°C.


[QUOTE]"se ci sono delle prove che si vuole fare sparire si costruiscono appositamente dei tronconi di acciao con le caratteristiche volute."[QUOTE]
1) materiale e bolle di acquisto
2) industria raffinatrice del prodotto con le medesime caratteristiche ed addetto a scoprire che numero identificativo mettere.
3) addetto a scoprire che danni apportare al pezzo e soprattutto si inventa un sistema per piegare una trave da tonnellate con martinetti invisibili
4) camion che trasporta connci invisibiòli di 6-12 metri attraverso New York fino a Staten Island.
5) addetto che appone pittura sol gel che rende invisibile i pezzi di macerie da sostituire dove decine di volontari cercavano resti umani e oggetti personali delle vittime da consegnare ai parenti.
6) altro mezzo che trasporti non si sa bene dove i pezzi resi invisibili e sostituiti

Fin'ora di dati che rendano questi 6 punti realtà invece che fantasioso umorismo sono assai pochi. Ma se hai qualche prova vera esponila pure.

Paolo Attivissimo ha detto...

Qual'è in due parole la teoria di Balsamo a tal proposito?

Se non ha cambiato ancora idea, è che al Pentagono l'aereo c'era, ma fece una traiettoria differente, NON colpì il Pentagono ma lo sorvolò nel preciso istante nel quale esplodeva una bomba dentro l'edificio. L'aereo sarebbe passato (naturalmente indenne e inosservato) attraverso la palla di fuoco o la nube di fumo. Una cosa del genere, ma chiedi a lui.

Sempre che tu riesca a non ridere mentre lo fai :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Simone:

quindi per far crollare tutte le teorie di cospirazione basta tirarne fuori una che dice balle cosi grosse da essere subito smentite, e quelle magari piú serie ci finiscono dientro in un colpo solo.

No. Saremmo stupidi a proporre un metodo di questo genere. Invece le smontiamo, pazientemente, una per una.

E sai qual è il risultato? Che dopo oltre 210 affermazioni e teorie complottiste sbufalate, possiamo dire con serenità che di teorie "magari più serie" non ce ne sono.


Io non so chi dice che tutto l'acciaio é stato fatto sparire, anzi prima di questo post non avevo mai letto che tutto l'acciaio era stato fatto sparire

Bene, documentati presso i siti cospirazionisti e ne troverai prove abbondanti della diffusione di quest'asserzione.




Il discorso che tracce chimiche di esplosioni devono essere su tutti i resti mi pare molto aleatorio. Per quale motivo?

Perché la tesi cospirazionista esige che sia stato minato ogni singolo piano di entrambe le torri e del WTC7. Altrimenti, dicono, il crollo si sarebb fermato.


ovviamente qua dovrebbero parlare solo ed unicamente esperti di esplosioni controllate, chiunque altro parla a vanvera.

Ben detto. Infatti noi possiamo riportare le affermazioni fatte da vari esperti di questo campo, da Danilo Coppe a Brent Blanchard a Mark Loizeaux.




Il punto ragazzi é che chi tira da una parte o dall'altra dovrebbe usare quei pochi e chiari riscontri "forti" e non cose opinabili.

Vero. Infatti noi li abbiamo. Riscontri incrociati, testimonianze dirette, perizie tecniche, letteratura scientifica. Dall'altra parte c'è il vuoto pneumatico.


Quindi é ovvio che sia opinabile dire che é stato fatto crollare con esplosivi senza prove chiare, come é opinabile dire che non é stato fatto crollare tutto perché ancora una parte dell'acciaio é conservato e non é sparito.

Attenzione: non travisare quello che abbiamo detto.

La presenza dei rottami all'hangar 17 smentisce la tesi "l'acciaio è stato fatto tutto sparire in fretta" e a questo si limita.

L'unico altro suo effetto generale è di dimostrare che i complottisti hanno una spiccata tendenza a contar balle.

Paolo Attivissimo ha detto...

Truman,

Mi servirebbe qualche riferimento a questa custodia nel periodo 2001 -2002. Per lungo tempo si è detto che l'acciaio era stato fatto sparire ed adesso ricompare magicamente.

Solo nella testa bacata dei complottisti. L'acciaio è sempre stato al suo posto, prima a Fresh Kills, poi all'Hangar 17.

Noi non facciamo i compitini per conto dei complottisti. Se vuoi informazioni, puoi cercartele da solo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Hanmar,

le travi del WTC 1 e 2 erano marchiate individualmente. Nei rapporti NIST c'è la ripartizione dei fornitori. Su un progetto così vasto, fatto oltre trent'anni fa, ormai i dati di gestione magazzino sono scarsi.

Ma nei rapporti NIST trovi anche dettagli sui tipi di acciaio utilizzati.

usa-free ha detto...

Mother:
"Effettivamente non l'ho mai provato"

E NON ci provare eh? Altrimenti poi a Undicisettembre toccherà cercare un altro esperto di metallurgia :D

Paolo:

"Sempre che tu riesca a non ridere mentre lo fai :-)"

Mi sarebbe impossibile, a meno di non ripensare a quando il signorino è venuto qui a pubblicare la vostra corrispondenza privata.

Comunque avevo frainteso: pensavo che avesse elaborato una str... ehm una teoria anche sull'acciaio delle torri :P

Ice_Rocket ha detto...

Sig. Truman, stiamo aspettando.
Se avesse dimenticato cosa, devi spiegarci come costruire le prove ad hoc.

Federico ha detto...

riassumiamo un po'....

che fine ha fatto l'acciaio delle torri?
fino ad un po' di tempo fa, non ne avevo la minima idea, non mi ero mai informato, avevo altro a cui pensare.....
e quindi se i sostenitori delle teorie del complotto mi dicono che è stato fatto sparire in tutta fretta, beh non lo so, ma potrei anche fidarmi e pensare che possa essere sparito in fretta per davvero.
e così una frase del tipo "non si sa dove sia finito l'acciaio, perché è stato fatto sparire in tutta fretta per nascondere le prove del complotto" un pochino di senso potrebbe anche averlo.....

ma in questo post (e in molti altri precedenti) abbiamo visto invece che la maggior parte dell'acciaio sappiamo bene dove sia finita.
certo come faccio ad essere sicuro che quello sia per davvero l'acciaio delle twin towers? ovvio che non posso esserne certo al 100%, in fondo io non c'ero mica quando è stato trasportato, non l'ho trasportato io.... (e se l'avessi trasportato io, magari mi hanno sostituito il rimorchio senza che me ne accorgessi?!? non si sa mai con tutta questa brutta gente in giro)

però proviamo a riflettere: "l'acciaio è stato fatto portare via dagli agenti della CIA, perché dalle analisi dell'acciaio si sarebbe potuto ipotizzare il complotto, e allora l'hanno fatto sparire per nascondere le prove. nel frattempo, per evitare che qualcuno si domandi che fine avesse fatto l'acciaio, hanno dato disposizione di costruire e trasportare delle travi finte, uguali a quelli originali, nell'hangar 17, allo scopo di crearsi un alibi. prove non ce ne sono, perché gli agenti hanno pensato a tutto e sono stati bravi a sistemare ogni particolare senza dare nell'occhio, ma probabilmente l'acciaio all'hangar 17 è falso e ciò dimostra che il complotto c'è stato."
possibile? certo, tutto è possibile, per quello.
ma credibile??????????

Ice_Rocket ha detto...

Federico, scusami, strumentalizzo una tua frase facendola passare per "seria".

"...prove non ce ne sono, perché gli agenti hanno pensato a tutto e sono stati bravi a..."

Certo, ed è logico che chi riesce in un operazione del genere, poi costruisce una buca di 3-4 metri per un aereo di linea, lancia un missile contro un palazzo sperando che nessuno se ne accorga, infila nel discorso telefonate tecnicamente impossibili o fa qualunque altra cazzata che chiunque abbia la "mente aperta", e pur non avendo uno straccio di preparazione tecnica, se ne accorge.

Sindrome del maiale paranoico ai più alti livelli di padronanza.

Federico ha detto...

secondo me i complottisti più furbi, tra 10 anni, si renderanno conto che:

1. la buca è grande giusto
2. quello del pentagono era un aereo sul serio
3. le telefonate erano possibili
etc. etc. etc.

e quindi si renderanno conto che tutto è perfetto, troppo perfetto... non si può obiettare niente che tanto la versione ufficiale ha le risposte pronte a tutto, con dati e fatti certificati.
siccome il mondo reale è imperfetto per definizione, non vi pare che la perfezione della versione ufficiale sia sintomo di complotto?

:-)

MMST ha detto...

Mi sembra chiaro che tutto quell'acciaio in realtà sia stato traportato non si sà dove (come dice Chiesa siete voi che dovete dircelo) per essere trattato e ripulito d'esplosivo, prima di tornare alla sua base.

Paolo Attivissimo ha detto...

come dice Chiesa siete voi che dovete dircelo

E' una forma di umorismo troppo sottile per la mia sensibilità?

Vale56 ha detto...

@mmst. Quando baffone Chiesa avrà spiegato (e quindi, come per il buco del pentagono, avrà ammesso che sono balle) tutte le sue zerobubbole, potrà chiedere qualcosa, prima deve rendere conto delle falsità che ha scritto

Ice_Rocket ha detto...

"Mi sembra chiaro che tutto quell'acciaio in realtà sia stato traportato non si sà dove (come dice Chiesa siete voi che dovete dircelo) per essere trattato e ripulito d'esplosivo, prima di tornare alla sua base."

Scusa mmst, ma non ho capito il senso della tua frase.
In ogni modo giusto per intenderci:

"per essere trattato e ripulito d'esplosivo, prima di tornare alla sua base."

E' ovviamente una cazzata immensa. Non so nemmeno da dove iniziare per sbufalarla. Non ha un minimo di serietà come proposta.

Hammer ha detto...

Ice_Rocket,

questa volta il tuo commento passa, ma evita parole con "c" e "zz" in futuro.

:-)

Grazie

Ice_Rocket ha detto...

Ricevuto hammer, ;-)...devo trovare un'altra parola meno incisiva ma di pari significato...perchè quel significato è l'unico accettabile.

Hanmar ha detto...

Insomma, Hammer, cos'hai contro le cozze? :P

Seriamente, a giudicare dalla foto mi pare evidente che il lavoro di "sostituzione" e' stato fatto in maniera certosina.

Hanno perfino riattaccato il cemento alle travi!

Saluti
Hanmar

brain_use ha detto...

@hanmar:
non è cemento, sono i resti polimerizzati della nano-termite in sol-gel. :P

mastrocigliegia ha detto...

per essere trattato e ripulito d'esplosivo, prima di tornare alla sua base.

Pretendo di credere che si tratti di una presa in giro dei complottisti.

@ice
...devo trovare un'altra parola meno incisiva ma di pari significato...

Visto che "mazzuccata" verrebbe bloccato anch'esso dal filtro di hammer, propongo "belinata" (che lo passa) come si usa in quasi tutta la Liguria (con una elevata produzione nella zona di Sanremo).
Ci sarebbe anche "stu...wy...ata", ma qui si va veramente sul troppo pesante.

@hammer
suggerisco di filtrare anche il gruppo di consonanti "nz", che viene spesso sollecitato.

mc

usa-free ha detto...

"Ricevuto hammer, ;-)...devo trovare un'altra parola meno incisiva ma di pari significato..."

Che ne dici di "boiata" ? :D

Ice_Rocket ha detto...

"Che ne dici di "boiata" ? :D"

Se è mod-free, che vada per "boiata". :)

Seriamente, capisco perfettamente il filtro di hammer e chiedo scusa per l'uso deliberato di improperie linquistiche; eviterò in futuro, magari seguendo il consiglio di usa-free.

MMST ha detto...

"E' una forma di umorismo troppo sottile per la mia sensibilità?"

Sarà pure una forma di umorismo ma Chiesa crede di essere serissimo a dire certe cose. "non si è schiantato nessun aereo sul pentagono!- allora dov'è finito il Boing?- Non lo so siete voi che dovete dirmelo..." a Matrix più o meno ha detto questo...

MMST ha detto...

Ice è una presa per il culo, se non l'avessi capito.

Ice_Rocket ha detto...

"Ice è una presa per il culo, se non l'avessi capito."

Ne avevo il sospetto in effetti.
Vero anche che qui viene gente di ogni tipo a scrivere commenti semplicemente ridicoli, per cui è difficile a volte capire chi fa ironia o chi dice sul serio.

Comunque, ti chiedo scusa nel caso ti fossi sentito offeso dal mio commento.

Hammer ha detto...

Repiazz,

ammetto che il tuo commento (che ho appena rifiutato) era divertente, ma pensaci bene: dovevo pubblicarlo?

Direi di no.

:-)

Fa' il bravo...

repiazz ha detto...

Hammer, me lo aspettavo :-)
ma volevo buttare in ridere il turpiloqio che ogni tanto affiora anche qui