2008/03/11

Ipse dixit: Giulietto Chiesa

di Paolo Attivissimo, con il contributo di Barbara Raggi e la segnalazione di Screwloosechange. L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

"Questa sera non è qui presente nessun giornalista italiano, se non vado errato. E in tutta questa serata noi abbiamo visto in tutto sei deputati su ottocento deputati del Parlamento europeo.

Non vi dice quanto è potente, quanto sono potenti gli Stati Uniti d’America, da impedire alla stampa europea di essere presente a una iniziativa come questa?

Come sono potenti gli Stati Uniti, da poter impedire alla gran parte dei rappresentanti dell’Europa di venire a guardare, non a condividere, a guardare questo film?

Il sistema dell’informazione è interamente controllato dagli Stati Uniti d’America, interamente controllato. E se noi siamo qui, qui, noi, questa stasera è perché loro hanno il dominio.

Non si può sottovalutare gli Stati Uniti, non si può sottovalutare gli Stati Uniti, la loro potenza attuale; non esisterebbe l’undici di settembre, non esisterebbe la guerra in Afghanistan, non sarebbe esistita la guerra in Iraq, se gli Stati Uniti non fossero tremendamente dominanti. E quindi io mi limito a fare questa considerazione: sono forti, non sono deboli, sono potenti, perché non c’è un solo politico in Europa che può prescindere nel suo comportamento dalle decisioni dell’amministrazione degli Stati Uniti d’America. Questa è la mia risposta."

– Giulietto Chiesa, presentazione pubblica di Zero in una sala dell'Europarlamento, Bruxelles, 26 febbraio 2008 (video Youtube).

23 commenti:

Emanuele Ciriachi ha detto...

Poveraccio... la sua fissazione cronica e delusionale si manifesta in tutta la sua chiarezza.

C'è sempre un complotto dietro qualunque cosa, anche dietro al flop del suo film: ovviamente non è concepibile che la gente non se lo fili di pezza perché, ad esempio, racconta fesserie colossali per di più già stranote agli addetti ai lavori - l'ammissione dei propri fallimenti è molto al di là delle capacità del complottista medio - è colpa dei cattivi Ebrei e degli Americani del NWO, ci mancherebbe!

E' una vergogna che una persona del genere ci rappresenti all'estero.

Anonimo ha detto...

In realtà prossimamente Giulietto Chiesa se ne uscirà dicendo che gli Stati Uniti hanno comprato miliardi di telespettatori di film impedendo loro di andare a vedere Zero.

Perchè non dice più nulla sulla Bhutto?
Perchè non riabilita i commenti espressi riguardo al suo articolo sulla Bhutto in relazione a Bin Laden?

Giuliano47 ha detto...

Per anonimo.

Sono fra i "non riabilitati" della Bhutto.
Il fatto e' che Chiesa e' a favore dell'informazione libera ...di censurare, evidentemente.

Da
http://www.giuliettochiesa.it/

POTETE ADERIRE ALL'APPELLO PER UNA INFORMAZIONE LIBERA SCRIVENDO A:

--------
"Non chiediamo, per ora, denaro.

Chiediamo, a tutti coloro che sono disposti a versare almeno 100 euro a fondo perduto, di comunicarci il loro impegno, con una semplice e-mail, accompagnata dai dati essenziali: nome e cognome, e-mail, luogo di residenza ed eventuale recapito telefonico".
--------

Stefano 1776 ha detto...

Ha ragione Giulietto Chiesa. Il suo argomentare usa il canone dell’evidenza e non c’è modo di contraddirlo. Il giudizio non ha bisogno di fatti che lo fondino, si enuncia e basta. Il completo controllo dell’informazione e dei parlamenti del mondo da parte degli Stati Uniti esiste perché affermato. Questo dice e ribadisce in ogni occasione Chiesa e non serve raccontare un fatto specifico di corruzione e minaccia che costringe al silenzio uno specifico giornalista. La forza del giudizio non sta nella prova ma nella sua ripetizione. Ideologia perfetta, una levigata sfera di granito, inespugnabile.

ernestoA ha detto...

L'unica cosa che si capisce dal filmato è quanto è potente la paranoia.

Alessandro N. ha detto...

Ma a Chiesa non gli viene il dubbio che i 6 siano andati lì per farsi 4 risate...?!?

Dan ha detto...

Non so tu, alessandro, ma nel mio tempo libero cerco di trovarmi qualcosa di meglio da fare...

"Il giudizio non ha bisogno di fatti che lo fondino, si enuncia e basta. Il completo controllo dell’informazione e dei parlamenti del mondo da parte degli Stati Uniti esiste perché affermato."
Un po' come il concetto di Dio... ci si deve credere per fede. Direi quasi un destino per un uomo che si chiama Chiesa.
Resta comunque la pena per lui, così convinto di una cosa che esiste solo nella sua testa (Escludendo il freddo calcolo per ricavarne profitto, obiettivo che comunque pare star fallendo visto il grande successo di Zero... a meno che metà dei 'fondi' dei suoi azionisti non li abbia già intascati.)

Giuliano47 ha detto...

@dan

"un destino per un uomo che si chiama Chiesa".

E Dario Fo, ateo, che si e' lasciato incantare da ...Chiesa!

bifidus ha detto...

"Gli Stati Uniti d'America sono potenti" ... tanto potenti da riuscire a sottrarti, volendo, persino il cervello.
Tu ovviamente non ti accorgeresti di nulla, ma quelli attorno a te, purtroppo, sì.

Ma da "vecchio volpone", Chiesa aveva previsto in tempo utile anche questa eventualità e un po' della materia grigia l' aveva camuffata nello strategico baffetto.
Ecco perchè ora, più che mai, è solo quello storico baffo ad orientare le sue parole ed eroiche gesta.

(Mi domando invece dove abbiano nascosto il cervello quelli che immancabilmente gli daranno i "100 euro a fondo perduto"...)

Anonimo ha detto...

strano che gli americani non controllino anche youtube e permettano al caro giuliano di esprimere queste sue perplessita' sulla liberta di tutti gli altri , tranne di chi ovviamente la pensa come lui...cioe se sei daccordo con lui sei libero...altrimenti vuol dire che un americano ti ha telefonato minacciandoti di ritorsioni se guardi il colossal di Chiesa...
questa e la liberta'....di dire cavolate...
poveri coloro che diffidano e vedono complotti ovunque...

OrboVeggente ha detto...

Quasi quasi mi autoinvio una lettera minatoria firmandola "Amministrazione Americana" (in italiano, ma il complottaro mica sta a quantificare certe quisquilie...) in cui mi auto minaccio di morte se parlo dell'11 settembre.
E poi ci faccio un libro, un paio di siti, un dvd e le magliette.

In quest'epoca di pazzi, ci mancavano gli idioti dell "I WANT to believe"

Hammer ha detto...

Albilevi,

ho rifiutato il tuo commento perchè conteneva insulti personali verso Chiesa e qui non sono ammessi.

Se lo riformuli senza offese sarà pubblicato.

Anonimo ha detto...

"Il giudizio non ha bisogno di fatti che lo fondino, si enuncia e basta. Il completo controllo dell’informazione e dei parlamenti del mondo da parte degli Stati Uniti esiste perché affermato."
Un po' come il concetto di Dio... ci si deve credere per fede. Direi quasi un destino per un uomo che si chiama Chiesa.
------------------
In certi aspetti Dio non si basa su fatti, o quanto meno si basa su fatti risalenti a 2000 anni fa, quasi inverificabili. Per questo è
Ma Dio altri non è che l'insieme di alcune domande a cui l'uomo non sa rispondere (Chi siamo, dove andiamo, perchè esistiamo, cos'è l'io, domande sull'universo, ...).
Vari popoli hanno spiegato l'inconoscibile con la loro religione (dogmatica, creazionista, basata su una o più divinità, ecc...). Altri hanno affrontato una strada basata su logica e dialettica: vedi la filosofia. Altri invece usano la fisica, la matematica le scienze...L'assenza del dogmatismo permette migliori risultati, tuttavia non ancora tutte le teorie sono state spiegate e meno che meno si è trovata risposta ad alcune domande prima citate.
Ci si perde nel principio di indeterminazione di Heisemberg, nella complessità del cervello umano, nella vastita relativistica dell'universo...

Paragonare la dietrologia sul 911 e tali discorsi a mio parere è sbagliato, poichè una cosa è parlare di un attentato terroristico, un'altra filosofeggiare sull'inconoscibile.
A mio parere esistono molti fatti sul 911 che riducono l'inconoscibile dei quei giorni in modo drastico.
Il dogmatismo poi segue l'aspetto politico che contraddistingue buona parte dell'attuale sistema informativo (libero, non libero, finanziato o meno ecc...) creando una particolare forma di tifo organizzato da stadio a sostegno del complotto come se fossero chiusi in una curva da stadio.
L'informazione non ha ancora assunto un suo posto fisso e stabile fra i poteri della democrazia. A volte interferisce con l'esecutivo, a volte con il legislativo, a volte con il giudiziario, a volte con i partiti politici...

E' sempre sfruttabile per i propri fini, e soprattutto in internet non vi è un controllo se questi fini siano per il bene di qualcuno o per il bene di tutti.

vincenzillo ha detto...

Confesso di essere stato colpito positivamente da Chiesa anni fa in un programma notturno di Andrea Pezzi, dove spiegava le strategie energetico-petrolifere tra medio-oriente e Russia. Mi ricordai che al liceo i tipi più informati e più consapevoli lo stimavano e così ho cominciato a seguirlo. La cosa che allora mi ha fregato era il suo aplomb e il baffo rassicurante: non sbavava rabbiosamente, e anzi pareva lucidissimo. Ma a un certo punto - credo proprio sull'11 settembre - ho finalmente capito che ci può essere lucidità anche nella follia.

vincenzillo.splinder.com

albilevi ha detto...

No, e' addiritttua meglio che sia stato cestinato. Cosi' G. Chiesa puo' rendersi conto che qui non c'e' nulla di personale contro di lui, c'e' chi difende i comportamenti civili anche da questa parte, e che il dibattito e' sul contenuto, non sulle persone.

Hammer ha detto...

Alexandre,

ho rifiutato il tuo commento: gli insulti non sono ammessi. Neanche contro Chiesa.

Anonimo ha detto...

dunque, semplificando a livelli elementari:
la bestiaccia America ha il controllo totale di ogni respiro di ogni essere umano sulla faccia del pianeta Terra, senza distinzione di razza religione e professione, l'America e' cattivissima, e' imperialista, e' un Satana travestito da Dio.
Mi chiedo: se puo' pensarlo Giulietto Chiesa (e con lui un'orda di complottisti e contribuenti a fondo perduto), perche' non dovrebbe pensarla un'organizzazione terroristica integralista come Al Qaeda?

Giampiero

OrboVeggente ha detto...

la bestiaccia America ha il controllo totale di ogni respiro di ogni essere umano sulla faccia del pianeta Terra

Che poi cos'è questa "America"?
CHI controlla e organizza tutto?
L'amministrazione Bush? la CIA? McDonald? TUTTI GLI AMERICANI?
E' sempre comodo dire "l'america fa, l'america controlla" ma se vogliamo un minimo approfondire, che resta in mano?

Anonimo ha detto...

Cosa resta in mano? ZERO.
G

MattBeck ha detto...

Complottismo d'accatto, cosa poco bella per un giornalista.

Ricordo che alla conferenza stampa al parlamento europeo da lui indetta sul caso De Magistris fece un incipit parlando dei disastri della globalizzazione e del neo liberismo (nell'economia attuale?)...

Stefano ha detto...

la faccia di quello dietro a Chiesa e' il commento piu' esplicito che si possa fare alle sue parole... da morire dal ridere

Paolo Attivissimo ha detto...

Stefano,

la persona dietro a Chiesa è un suo collega di complottismo, per cui non azzarderei troppe interpretazioni della sua espressione.

Stefano ha detto...

eppure il collega di Chiesa sembra cosi' "attapirato"...