2008/05/14

Steven Jones: Torri Gemelle demolite con la vernice magica

di Paolo Attivissimo. Si ringrazia Screwloosechange per la segnalazione.

Il professor Steven Jones viene spesso indicato dai cospirazionisti come un'inattaccabile autorità. A differenza di altri celebri esponenti del "movimento per la verità", Jones infatti non è un teologo (come David Ray Griffin) o un filosofo (come James Fetzer) o un custode ex prestigiatore (come William Rodriguez). E' un fisico. Un uomo di scienza concreta. Una persona seria, insomma.

Non solo: la competenza professionale del professor Jones non è in filosofia, teologia o prestidigitazione, ma in una materia tutto sommato attinente alla dinamica del crollo delle Torri Gemelle. Quando si contesta a un cospirazionista che nessun addetto ai lavori documentato sui fatti sostiene le teorie alternative, il cospirazionista immancabilmente tira fuori il nome di Steven Jones con l'atteggiamento beffardo di chi ha estratto a sorpresa il proverbiale coniglio dal proverbiale cappello, spiazzando inesorabilmente il povero debunker.

Poco importa che Jones non sia un esperto in analisi metallurgica o in cedimenti strutturali. Poco importa che Jones sia stato colto a presentare come prove delle fotografie fasulle, spacciando per metallo fuso un blocco di cemento pressato (con tanto di pezzetti di carta ancora inglobati) o per bagliore di metallo incandescente la luce delle lampade dei soccorritori. Siccome ha poi (almeno in parte) ritrattato queste "prove", per i cospirazionisti si tratta di banali incidenti di percorso. Nessuno si chiede come un uomo di scienza possa aver commesso errori metodologici madornali come questi. I cospirazionisti glieli perdonano disinvoltamente, e Steven Jones rimane per loro il nome autorevolissimo da invocare come un mantra contro i miscredenti.

Chissà se continueranno ad invocarlo dopo che avranno sentito la sua nuova teoria, presentata pochi giorni fa, l'8 maggio scorso, durante un programma radiofonico, Air America Radio, scaricabile qui. Jones la descrive a partire da 1 ora e 40 minuti dall'inizio della registrazione.

La nuova teoria del professor Steven Jones è che esisterebbe della "supertermite in forma nanocomposita di sol-gel" che può essere applicata come vernice e poi innescata con segnali radio. Sì, avete capito bene: scaricate la registrazione e sentitelo dire dalla viva voce del professore. Steven Jones, il pilastro scientifico del movimento per la verità, sostiene che esiste una vernicetta che si applica ai supporti di un edificio, non ha bisogno di detonatori, s'accende via radio, ed è capace di tranciare in pochi istanti colonne d'acciaio aventi una sezione quadrata con lati di 35 centimetri. Ecco la traduzione delle sue dichiarazioni:

STEVEN JONES: La supertermite, nella forma nanocomposita, di sol gel, può essere applicata tramite verniciatura alle colonne d'acciaio e può poi essere innescata con segnali di radiocomando. Questo non richiederebbe mesi.

GREENE: Professore, quanto tempo ci vorrebbe per collocare in questo modo in un edificio abbastanza termite da abbatterlo?

STEVEN JONES: Nel mio articolo, stimo che... dipende ovviamente dal numero, si dice loro che qui è dove devono andare... potrebbero anche non sapere che cosa stanno verniciando sulle colonne. Hanno accesso tramite le trombe degli ascensori nelle torri. E' lì che si devono principalmente collocare gli esplosivi, principalmente, per abbattere...

GREENE: OK, interessante, John Brown...

STEVEN JONES: La risposta è dunque che ci vorrebbero settimane, non mesi.


Il John Brown citato è un interlocutore chiamato a difendere la "versione ufficiale", in quello che Air America Radio presenta come un dibattito equo: da una parte tre noti cospirazionisti (Kevin Barrett, Steven Jones, Richard Gage), dall'altra uno sconosciuto (sì, ci siamo offerti di partecipare a futuri dibattiti). Ecco l'originale delle dichiarazioni di Jones, per gli increduli:

Jones: Superthermite, in the nanocomposite... the sol gel form, can be painted onto steel columns and that then can be touched off with radio control signals. This would not take months.

Greene: How long, professor, how long would it take to put enough thermite into a building like that to be able to bring it down?

Jones: In my paper, I estimate that... it depends of course on the number, you tell them, this is where you go... they might not even know what they are painting on the columns. They have access through the elevator shafts in the towers. That's where you need to plant the explosives, primarily, to bring [down]...

Greene: OK, interesting, John Brown...

Jones: The answer, then, is it would take weeks, not months.


Capito? Niente esplosivi, detonatori, cavi d'innesco. Per demolire un palazzo serve soltanto una squadra d'imbianchini: preferibilmente con un pennello grande, o un grande pennello.

Una mano di vernice magica, un opportuno segnale radio, e gli edifici vengono giù senza problemi. E invece quei poveri cretini degli addetti alle demolizioni insistono a usare pericolosissimi esplosivi tradizionali.

Attendiamo con malcelato entusiasmo che Steven Jones, l'uomo di scienza, il beniamino accademico dei cospirazionisti, presenti campioni di questa "supertermite nella forma nanocomposita di sol gel" e mostri esperimenti di taglio istantaneo di colonne d'acciaio da 35 centimetri utilizzando questa sostanza dopo averla applicata come vernice e innescata tramite onde radio.

Fino a quel momento, tuttavia, chiediamo ai cospirazionisti: siete ancora disposti a sostenere la serietà di Steven Jones, ora che ha sposato la Teoria della Vernicetta Magica?

59 commenti:

Emanuele Ciriachi ha detto...

Beh, che dire... questo è al 100% materiale per Perle Complottiste. O per Zelig, quantomeno.

Non ho altro da aggiunere, se non che i fatti e le analisi riportate dal gruppo undicisettemebre nel corso di questi anni hanno avuto successo nello screditare completamente e al di là di ogni ragionevole dubbio tutte le teorie cospirazioniste circa i fatti dell'11/9.

Oramai soltanto chi ha un discreto coraggio, o meglio, una forte dose di stupidità, può essere ancora complottista nel 2008.

Grazie per il vostro prezioso lavoro, il servizio che avete reso a tutte le persone che amano il buon senso e la razionalità è impagabile.

usa-free ha detto...

Siamo oltre la fantascienza. Secondo me fa uso di droghe, dopo una dichiarazione del genere non trovo altra spiegazione possibile.

Paolo Attivissimo ha detto...

Secondo me fa uso di droghe

Non c'è droga più potente della paranoia. La spirale della negazione a ogni costo non ha vie d'uscita.

La teoria della demolizione iniziale era che ci fossero esplosivi. Ma l'assenza di botti e di onde d'urto durante il crollo, e l'impossibilità fisica di collocare esplosivi senza farsi vedere, hanno costretto i cospirazionisti a cambiare teoria.

Arriva così la termite, che non fa botti e quindi risponde (in apparenza) al debunking.

Si obietta poi che la termite è lenta nella sua azione incendiaria.

Arriva così la supertermite, che agisce più velocemente.

Si obietta allora che anche la supertermite richiederebbe immensi contenitori refrattari per farla colare, incandescente, sulle colonne.

Arriva così la nanotermite in sol-gel che si applica a pennellate.

Questi sono i classici processi di negazione tipici di chi non vuole arrendersi all'idea di aver preso una cantonata e non può fare la figura pubblica di dire "ho sbagliato, sono stato un imbecille e voi ancora più imbecilli di me a seguirmi".

Sarà interessante vedere come risponderanno i cospirazionisti a questa rivelazione che il loro idolo ha assunto posizioni che appaiono ridicole anche per il profano.

E sarà ancora più interessante vedere cos'altro s'inventerà Jones quando qualcuno gli chiederà di dimostrare che la "supertermite nanocomposita sol-gel", applicata a pennello, è in grado di tagliare l'acciaio.

Come al solito, la cosa migliore da fare per mostrare la stupidità delle teorie complottiste è lasciar parlare i complottisti.

repiazz ha detto...

Ciao Paolo
ma cerca di essere realistico!

E come potrebbe un povero docente universitario presentare campioni di questa "supertermite nella forma nanocomposita di sol gel" visto che si tratta certo di una tecnologia militare supersegretissima?

Non ti pare già abbastanza che ne sia venuto a conoscenza?

Che quella vernice non esiste lo dimostri il Governo Cattivo, lo dimostri! ma già, tanto mente sempre...

Pier Lambicchi for president!
;-)

Metal ha detto...

Farebbe più bella figura (e forse salverebbe quel che resta della sua dignità professionale ed umana) ad ammettere l'errore dicendo che è talmente sconvolto da quello che ha visto succedere quel giorno da non volerlo ammettere a se stesso...e magari dicendo che si farà aiutare da qualche psicoterapeuta per elaborare il trauma...
Possibile che i suoi cari non gli dicano che sta prendendo un abbaglio??? Oppure anche lui quando gli si muoveranno delle critiche risponderà "Compratevi il mio libro ed il mio saggio...lì ci sono tutte le prove, vernice magica compresa perchè non ho tempo di rispondere a tutti!" E se fosse quest'ultima si capisce dove si vuole arrivare...fare soldi. Bleah...

adal ha detto...

questa mi mancava. Altro che perla complottista questo è un diamante.
Herry potter gli fa un baffo a sto signore!!
dopo le torri olografiche, i rettiliani e le testate nucleari portatili ci voleva proprio questa ennesima dimostrazione (clinica) della paranoia complottista.

la prossima quale sarà: i terroristi marziani!?

Stefano ha detto...

e pensare che contro la termite in forma di vernice basterebbe l'antitermite in forma di acquaragia

brain_use ha detto...

e pensare che contro la termite in forma di vernice basterebbe l'antitermite in forma di acquaragia

LOL

Martino ha detto...

Mi ricorda tanto "l'addittivo segreto" di un certo Guido Quiller...

Mark ha detto...

Questa è fantastica!

Sicuramente sarà stata dello stesso colore delle pareti, e altrettanto sicuramente esisterà da qualche parte una foto di imbianchini ebrei che esultano mentre le Torri crollano, vero?

Tenetemi aggiornati sulle risposte degli italici complottisti.

Stefano ha detto...

Fantastico il riferimento a Guido Quiller

Paolo Attivissimo ha detto...

Quiller era in Mani di Velluto, giusto? Era quel film in cui c'era una scena girata con la Giorgi e Celentano sul ponte di barche di Bereguardo?

Se sì, ho una coincidenza di quelle che i complottisti riterrebbero impossibili: ero sul set, di nascosto, a scattare foto ai due.

Zer0 ha detto...

Ma con che coraggio si può anche solo ipotizzare una "teoria" del genere O.o ?

Questo mi ricorda di quando, parlando sul forum di Luogocomune, un utente mi disse che la prova delle alte temperature causate dalla Termite erano i cadaveri polverizzati ritrovati sui palazzi adiacenti alle Torri...

Al mio fargli notare come si possa trovare un "cadavere polverizzato" ebbi come risposta solo altre controdomande assurde...

I complottisti sono fantastici :D

Anonimo ha detto...

grazie per la segnalazione Paolo.Un'altra perla da incorniciare!

adesso aspettiamo il solito complottista che se ne esce con frasi del tipo " dimostrami che è scientificamente impossibile fabbricare una vernice esplosiva"

Paolo Attivissimo ha detto...

Anonimo,

è molto difficile dimostrare scientificamente che una cosa è impossibile: resta sempre il dubbio che magari in qualche particolare circostanza quella cosa sia possibile, magari non ora ma in futuro o nel passato.

E' infinitamente più semplice dimostrare scientificamente che una cosa è possibile: basta farla una sola volta.

E' per questo che l'onere della prova spetta a Jones e ai suoi turlupinandi: basta che riescano una sola volta a tagliare una colonna d'acciaio con la loro supernanonanotermite applicata col pennello, e hanno dimostrato di avere ragione.

Chissà perché ho la sensazione che Steven Jones non effettuerà la dimostrazione pratica.

OrboVeggente ha detto...

paolo a:
E' per questo che l'onere della prova spetta a Jones e ai suoi turlupinandi

Mah, sarò cinico io ma ribadisco che c'è solo una cosa, una sola, a unire questi "complottisti" in tutto il mondo: l'esecranda fame di guadagno facile pescando nelle tasche dei gonzi.

Quindi altro che "onere della prova" o "spirale complottista", qui si cerca di afferrare ogni centesimo possibile e in tutti i modi, altro non interessa.

Dato che TUTTI sfuggono quella che è la Ricerca della verità, capitombolando nuove "rivelazioni" ogni volta che sono presi a mentire...

Anonimo ha detto...

infatti ;)

l'onere della prova spetta a chi accusa.

Anonimo ha detto...

aggiungo :

anche se dimostra l'esistenza della vernce magica non basta. Deve dimostrare che è stata realmente utilizzata nel WTC.

Paolo Attivissimo ha detto...

Deve dimostrare che è stata realmente utilizzata nel WTC

Certamente. Ma non anticipiamo troppo i tempi: credo che i cospirazionisti avranno serie difficoltà anche con il primo step.

Matz ha detto...

è molto difficile dimostrare scientificamente che una cosa è impossibile

Direi che epistemologicamente è impossibile dimostrare che una cosa è impossibile, ed è su questo che i complottisti sguazzano

OrboVeggente ha detto...

complottismo:

Le Torri, colpite da grossi aerei pieni di carburante a piena velocità e con intento distruttivo, sono rimaste in piedi un bel po' di tempo:
Com'è possibile? Quale altro edificio al mondo poteva resistere tanto? Chi le ha "rinforzate" prevedendo l'impatto?

Ecco la prossima frontiera del complottismo, appena anche la frutta a cui sono ora sarà sul punto di finire...

Martino ha detto...

Si Paolo, Guido Quiller era in "Mani di Velluto", ma non ricordo la scena che dici tu. Purtroppo sono molti anni che non rivedo quel film.

mother ha detto...

>Siamo oltre la fantascienza. >Secondo me fa uso di droghe, dopo >una dichiarazione del genere non >trovo altra spiegazione possibile.

E' un modo di dire italiano, che non vorrei fosse recepito in modo offensivo. La realtà sta tutta nel metodo. Jones ha spiegato il suo metodo ed in quello si nota esattamente quanto fa: procedere alla cieca per costruire una teoria. Non importa che esistano teoremi riguardanti la fisica, la chimica, nonchè una immensa totalità dei dati.
Lui prende un dettaglio e ci costruisce una teoria. Arrivano delle critiche, allora prevede una piccola variazione per sostenere ugualmente la teoria.
In questo caso probabilmente gli sarà giunta voce riguardo alla possibilità di celare la termite o applicarla alle colonne visto che l'apparato di applicazione non è stato reperito a Ground Zero...piccola variazione e nuovi incontri, nuovo materiale da vendere, nuove conferenze a pagamento...


Ho sentito un premio nobel ha detto che da oggi il modo di dire: "bisogna battere il ferro finchè è caldo" sarà mutato in "bisogna pitturare il ferro per farlo caldo".
Tuttavia ci sono dei dietrologi che sono certi sia tutto un complotto vista la mancanza dei resti del ferro a terra.

(^_^)

Pier ha detto...

La vernice magica è stata messa dalla CIA direttamente nei serbatoi degli aerei, non è stato necessario dipingere la struttura delle torri con un pennello grande.
Fra l'altro la combustione della vernice magica nei motori degli aerei genera le famose scie chimiche.

Pisto Lotto ha detto...

Salve,
sono un Generale dei Genieri dell'Esercito e la termite la conosco benissimo.
Voi ridete e prendete in giro i complottisti, ma guardate bene che con la termite non c'e' da scherzare.

http://www.georgebroderick.com/termitepage.html

Hammer ha detto...

Occhio Pisto Lotto,

se Jones passa di qui potrebbe anche crederti.

Anonimo ha detto...

ricorda molto questo:
http://bluecrabboulevard.com/2006/09/03/looking-for-super-thermite/

OrboVeggente ha detto...

pisto lotto:
sono un Generale dei Genieri dell'Esercito e la termite la conosco benissimo.
Voi ridete e prendete in giro i complottisti, ma guardate bene che con la termite non c'e' da scherzare.


Infatti noi non ci scherziamo, ma prendiamo sul serio le dichiarazioni dei "termitai" tanto da andare a controllare fino in fondo.
Se quel che rimane è fuffa e monologhi alla Zelig, è un problema di chi continua a tirarla in ballo, e (di nuovo) non certo nostro.

Per fortuna ora ci sei tu, signor Generale dei Genieri, che puoi darci un'idea, conoscendo molto bene la termite, di come si potrebbe utilizzarla per far crollare le Torri, ovvero di quanta ce ne vuole, disposta come, controllata in che modo e poi nascosta.

repiazz ha detto...

aehm, Orbo... ma il link di Pisto Lotto lo hai guardato?

OrboVeggente ha detto...

repiazz:
aehm, Orbo... ma il link di Pisto Lotto lo hai guardato?

Oh mamma!!! E' proprio la super termite!!

(perdona ma ricordo ancora il famoso "pilota d'aerei nonché collaudatore d'elicotteri" che qui pontificava, e mi pareva la stessa "mano")

repiazz ha detto...

@ orboVeggente
perdona ma ricordo ancora il famoso "pilota d'aerei nonché collaudatore d'elicotteri" che qui pontificava, e mi pareva la stessa "mano"

già, a volte ritornano... in massa e in modo ricorrente... come dire che dal collettivo al ciclico il passo è breve ;-)

Anonimo ha detto...

repiazz, sei per caso dell'Anonima Elicotteristi?

repiazz ha detto...

Anonimo ha detto...
repiazz, sei per caso dell'Anonima Elicotteristi?

no, e perché mai? per sapere che l'elicottero non ha la cloche come un aereo a ala fissa (e che è molto meno istintivo da pilotare) non serve mica il brevetto! e neanche per fare un piccolo gioco di parole (che almeno tu hai apprezzato ^__^)

...ehi, se per parlare di qualcosa servisse la patente, sul 9-11 dovremmo stare (quasi) tutti zitti (complottisti compresi) e/o limitarci alle conoscenze certificate. O no?

studente88 ha detto...

mmmmm..... non si puo' dire pero' che non siano creativi :-)

se solo utilizzassero la loro creativita' per qualcosa di utile...

Francesco ha detto...

Non lo fai mai un articolo dove approfondisci la terza teoria di Newton? "LO SCONTRO TRA SOLIDI" Un aereo fatto di fibra di carbonio e alluminio che penetra in due gigantesche torri di acciaio,lasciando un bello stampino nella facciata? E' bellissimo da credere vero Paolo! Ma la verità la sai sempre tu super-disinformato in materia militare,il tuo staff,ed i tuoi utenti super-allocchi. Di alla signora del Pentagono,che le ali nè sarebbero scomparse nell'edificio,tantomeno si sarebbero piegate nei fianchi dell'aereo;semplicemente si sarebbero spezzate e rimaste all'esterno con i motori,(visto che i perni di sostegno dei motori in caso di emergenza staccano immediatamente i supporti;parli mai di questo? sono certo che non ne eri a conoscenza della risposta di un boeing dopo un impatto), e con gran parte dell'aereo, visto che quest'ultimo non verrebbe mai mangiato da edifici o un bel prato. Le ali di aerei,l'11/9,non sono mai esistite,come i motori e gli aerei stessi. Sono indubbio, se tu faccia parte,o no, del sistema di disinformazione che è presente come un'ombra anche in Italia su quel giorno. Ho ancora qualche flebile speranza che tu sia in buona fede. Ma credere che 2 tizi con la barba in mezzo le montagne dell'Afghanistan,abbiano fottuto il Norad, ce ne vuole. Bisogna essere abbastanza scemi, e soprattutto non avere fame di verità. Ti avevo da sempre chiesto un incontro,per parlarti di quello che al di fuori di un ambiente, non verrà mai mostrato. Ma tu, fisso nelle tue scemenze,vai avanti criticando anche Jones,che al microscopio ha analizzato le polveri del crollo del wtc,trovando la famosa termite,che non sai nemmeno cosa sia. Rimani sempre un non giornalista,un non militare,un non fisico,un non ingegnere; ma un cialtrone quello si,e per di più senza coscienza per le famiglie delle vittime di quel giorno. Avanti così,con la tua referenza verso Bush,Cheney e la Ryce. Vergognati Paolo. So che non verrà pubblicato, ma questo è il mio sdegno verso il tuo lavoro-farsa.
Francesco, Sottufficiale di Marina Militare.

Hammer ha detto...

Caro Francesco

in via del tutto eccezionale pubblico il tuo commento perchè credo sia giusto che tutti i lettori si rendano conto di che razza di maleducati vengano a impestare il nostro blog.

Lasciarti parlare e il modo migliore di metterti in ridicolo. Non devo ribattere niente: la tua maleducazione tronfia e la vacuità delle tue argomentazioni fanno già tutto quanto serve.

Invito tutti i lettori a cercare i post in cui Francesco si fingeva un pilota militare, salvo poi ammettere di avere mentito e sostenere che tali affermazioni erano state scritte da suo fratello che gli aveva rubato la password.

Non perdere tempo a scrivere altro, abbiamo di meglio da fare che leggere le scemenze scritte da gente come te.

Ice_Rocket ha detto...

Francesco, perdonami, ma sarei molto interessato a studiare la "terza teoria di Newton" "LO SCONTRO TRA SOLIDI". Francamente mi sento alquanto "spiazzato", poichè essendo studente in ingegneria civile ed appassionato di scienze matematiche e fisiche ed in principal modo della meccanica del continuo, credo sia una lacuna molto grave la mia. Potresti illustrarmi le linee guida ed eventualmente fornirmi un riferimento bibliografico? Grazie infinite

Anonimo ha detto...

pensare che stimavo questo blog...

non ho vogli adi perdere tempo percui vi dico solo che state ridendo come poveri sciocchim pensare che basterebbe dire ai vostri nonni se 60 anni fà gli avessero detto che si poteva cuocere una bistecca di 3cm in una scatolotta di lamiera senza fuoco ma solo con..segnali radio se non si sarebbe messo a ridere....
ma voi siete tutti presi a star dietro a uno che dice che un plurilaureato e insigne docente di fisica che ha partecipato alla progettazione dei motori che tutt'ora usano le navette shuttle sia un ciarlatano buono per zelig.

Paolo Attivissimo ha detto...

pensare che stimavo questo blog... non ho vogli adi perdere tempo

Dici che lo stimi, ma non hai voglia di perdere tempo per capire. Non è un po' contraddittorio?



se 60 anni fà gli avessero detto che si poteva cuocere una bistecca di 3cm in una scatolotta di lamiera senza fuoco ma solo con..segnali radio se non si sarebbe messo a ridere....

No. Avrebbe detto "Dimostramelo". E noi chiediamo la stessa cosa al professor Jones: ci dimostri che questa sua sostanza esiste ed è usabile per tagliare colonne d'acciaio.

Si chiama "metodo scientifico", o in altri termini, "non credo se non vedo".


un plurilaureato e insigne docente di fisica che ha partecipato alla progettazione dei motori che tutt'ora usano le navette shuttle

Scusa, stai dicendo che Steven Jones ha contribuito al progetto dei motori dello Shuttle?

Hai una fonte per quest'affermazione?

Umbi ha detto...

Certo che i complottisti sarebbero capaci di dire tutto senza dimostrazione certo, ma sono in grado di dire tutto... Ora sorgono spontanee delle domande, vediamo chi mi risponde, uno: questa vernice si innesca tramite telecomandi automatici?
Due: Quando sarebbe stata verniciata la torre? e in che modo senza essere visti?
Tre: Come mai dopo questa GRANDIOSA scoperta nessuno ne ha parlato? l'hanno prodotta proprio per l'11 settembre?

Gradirei una risposta ad ogni domanda cari complottisti

Umbi ha detto...

Non dimenticatevi di rispondere alle mie domande, anche se posto un altro commento.( grandi intelligentoni complottisti)

"Ma credere che 2 tizi con la barba in mezzo le montagne dell'Afghanistan,abbiano fottuto il Norad, ce ne vuole" DA FRANCESCO

ora ti ricordo che Al-Quaeda è un'organizzazione ben assestata che disponeva di aiuti dei governi di Afghanistan, Iraq e credo anche dei servizi segreti Russi, poichè il governo dei talebani fu instaurato dai Russi dopo l'invasione dell'Afghanistan.

Mi sbaglio??

alessandro ha detto...

Direi di sì.
Difficile credere e provare che l'Iraq sia stato un finanziatore di Al-Quaeda, è più probabile volessi dire Arabia Saudita e non sono stati i Russi a sostenere i Talebani, ma gli stessi USA.
Cmq sono d'accordo, non si tratta di 4 scalmanati.
Propongo una soluzione semplice semplice per spiegare la cocciutaggine complottistica: per alcuni è difficile dire "scusa ho sbagliato", succede a tanti bambini...

brain_use ha detto...

Non è del tutto esatto.

Gli Stati Uniti appoggiarono i mujaheddin che combatterono coi sovietici durante l'invasione dell'Afghanistan.

I talebani sono cosa diversa. Emersero dopo la fine della guerra afghana e furono riconosciuti (ed appoggiati) solo da tre stati: Pakistan, Arabia Saudita ed EAU.

Umbi ha detto...

In ogni caso la Russia non oppose resistenza al governo talebano. L'Arabia Saudita è una storica alleata degli USA, non si può dire lo stesso dell'Iraq, che dopo la guerra contro l'Iran, indebitato fino al collo iniziò l'invasione del Kuwait ecc ecc... Quindi guà nel 1991 l'Iraq era nemico degli USA, perciò credo che appoggiasse di più i Talebani che il governo USA.

giuditta ha detto...

Non é fantascienza, é realtà. Basta informarsi:
http://starwars.wikia.com/wiki/Plasticene_thermite_gel

http://www.abovetopsecret.com/forum/thread224756/pg1

Non si può negare a priori l'esistenza di un simile prodotto, senza nessuna prova concreta!

giuditta ha detto...

Semplice, della thermite su forma di intonaco o altro, un detonatore di qualsiasi tipo, anche della semplice acqua (es. estintori automatici), e il gioco é fatto:
http://www.youtube.com/watch?v=Yex063_Fblk

C'erano alcuni piani delle torri in rifacimento....riguardare le video con il "prestidigiatore".

Hammer ha detto...

Giuditta,

nel video che linki noti la presenza di cavi di innesco? Bene, allora non è ciò di cui parla Jones.

Noti che il tempo di reazione è troppo lungo? Bene, allora non è adatta alle demolizioni.

Sai che la termite non viene usata nelle demolizioni controllate? Ti se mai chiesta perchè?

I tuoi due post contribuiscono a spiegare perchè la teoria di Jones è pura e semplice fantascienza.

giuditta ha detto...

Ma qui non si parla di demolizioni controllate, si parla di attentati!

Non c'é bisogno di cavi! Basterebbe una reazione chimica, e perchè no l'acqua (H2O)...

Non si può tacciare questo tizio di pazzia o altro, riguardo questa ipotesi, non conoscendo le reali possibilità e conoscenze degli americani, e altri paesi belligeranti avanzati tecnicamente.

Io non so se esiste un prodotto simile, ma neanche tu, o mi sbaglio? Ma se tu sai, al 100% che non esiste allora devi dirci come lo sai?

Secondo il poco che conosco di chimica io penso che esista.

Hammer ha detto...

Ho la vaga impressione che tu non sappia di cosa si parla.

Jones sostiene che le Torri sono state demolite con questo esplosivo (quindi che è stata realizzata una demolizione controllata).

L'onere della prova è di chi sostiene questa teoria folle: se tu sai che con una sostanza del genere si può tagliare l'acciaio di 14 pollici con la rapidità necessaria a causarne il crollo, dimostralo.

Quello che tu "pensi", perdonami, non importa. Conta quello che sai e sai dimostrare.

giuditta ha detto...

Idem con patate....
Sei tu che devi dimostrare, non io...
sto aspettando.

Paolo Attivissimo ha detto...

Giuditta,

forse non ti è chiaro il modo di procedere di una vera ricerca scientifica.

Quando una persona, chiunque essa sia, afferma che esiste una cosa, sta a quella persona dimostrarne l'esistenza.

Non spetta agli altri dimostrare il contrario.

Fino a questo momento, il professor Jones non ha documentato l'esistenza di questa sostanza (sol-gel nanocomposito) e non ha documentato che sia usabile per tagliare rapidamente colonne d'acciaio come quelle del WTC.

L'onere della prova sta solo ed esclusivamente a lui. Non a noi o a nessun altro. Se ha questa sostanza, che la mostri, e che la faccia vedere all'opera.

Tanto per cominciare.

Poi discuteremo sul perché gli organizzatori della messinscena sarebbero così colossalmente idioti da usare una tecnica ipersegreta invece di un metodo banalissimo e collaudato: un grande incendio in una struttura interamente in acciaio.

E discuteremo anche sul perché sarebbero stati ancora più idioti per aver lasciato segni chimici inequivocabili del loro operato.

Ma prima di tutto, l'onere della dimostrazione di esistenza sta a Jones.

Attendiamo con pazienza.

brain_use ha detto...

Esatto.

Tempo fa, discutendo con gli sciecOmici,scrissi che il mio gatto parla spagnolo.
Ma solo in mia presenza e senza estranei intorno.
E solo se non ci sono telecamere e microfoni nascosti: li annusa.
Dimostratemi il contrario...

E' proprio questo il punto: di fatasticare siamo capaci tutti.
Di portare prove e dati scientifici un po' meno.
Meno di tutti, i complottisti in genere.

giuditta ha detto...

http://pearl1.lanl.gov/external/Research/CARISS.html

Paolo Attivissimo ha detto...

Giuditta,

grazie della segnalazione, ma la "supertermite" è cosa ben nota ed ha applicazioni ben diverse da quelle fantasticate da Jones per il suo "sol-gel di nanotermite".

C'è scritto anche nel documento che hai segnalato: " Applications The principal application is in the entertainment industry, which uses fireworks displays for a variety of venues, such as sporting events, holiday celebrations and musical and theatrical gatherings.

Secondary applications include
• triggering explosives for the mining, demolition and defense industries,
• setting off vehicle air bags and
• igniting rocket motors."

giuditta ha detto...

.....magnesio:
http://fr.youtube.com/watch?v=S84UMbF0s2k
bisognerebbe fare qualcosa, riguardo questi video, sono troppo pericolosi...

giuditta ha detto...

Attenzione: http://fr.youtube.com/watch?v=S84UMbF0s2k
L'avvertimento del pericolo di questo tipo di manipolazione è sul video. Occorrerebbe raddoppiarlo con quest'avvertimento: la temperature raggiunta è di 2200 Gradi Centigradi! La messa a fuoco della thermite può provocare delle proiezioni a distanza. D'altra parte la luce emessa è violenta e a una distanza insufficiente questa luce può danneggiare la retina! L'alluminothermie non è un mistero, vedere la data d'invenzione 1893. Un altro nome che quello di " thermite" questa tecnica si trova in tutti di chimica da quasi un secolo!

Hammer ha detto...

Giuditta,

Punto primo: non postare lo stesso commento su più articoli. I duplicati, come vedi, vengono cestinati.

Punto secondo: ciò che con notevole caparbietà ti ostini a non capire è che la termite _*NON*_ si usa nelle demoliziomi controllate perchè ha tempo di reazione troppo lungo e non taglia l'acciaio spesso 14 centimetri.

Lo sappiamo anche noi come si realizza la termite. L'abbiamo già realizzata e già testata.

Arrivi tardi, tra l'altro con un video che non aggiunge nulla alla discussione in questione.

brain_use ha detto...

Non solo non aggiunge nulla: notato che l'azione della termite sulla padella e sulla lastra avviene per gravitazione? ;-)

Spinea vivibile ha detto...

Scusa Giuditta, ma http://starwars.wikia.com/wiki/Plasticene_thermite_gel
non è la wikienciclopedia di un videogioco?