2007/09/18

Danilo Coppe: nessuna demolizione controllata delle Torri Gemelle

di John - www.crono911.org

Danilo Coppe è uno dei massimi esperti italiani ed internazionali in materia di esplosivi e di demolizioni controllate. E' Presidente dell'IRE, Istituto Ricerche Esplosivistiche ed è stato consultato per il film "Zero" di Giulietto Chiesa e Franco Fracassi (compariva iniziamente nell'elenco dei collaboratori) e intervistato dal regista Massimo Mazzucco per Luogocomune.

In questa intervista rilasciata ad ADNKronos-IGN a Parma, lo scorso 14 settembre, in occasione del seminario internazionale “La vulnerabilità degli edifici in relazione agli attacchi terroristici”, l'esperto smentisce categoricamente le teorie di demolizione controllata delle Twin Towers.

In particolare, Danilo Coppe spiega quanto segue con estrema chiarezza:

"La tesi è stata costruita in modo interessante e accattivante. Devo dire che guardando questi documentari pro-complotto, io stesso li ho reputati costruiti bene e queste teorie convincenti. In realtà non sono suffragate da nessun elemento tecnico, ma al contrario ne esistono tanti a dimostrazione esattamente del contrario.

La struttura architettonica delle Twin Towers era a travi reticolari, quindi delle strutture particolari molto agili, molto snelle, che però purtroppo, se compromesse in modo radicale, determinano quello che si chiama poi "collasso progressivo", che è quello che ha determinato un crollo simile, assimilabile a quella di una demolizione controllata.

In effetti non è tanto il crollo delle Twin Towers che assomiglia a una demolizione controllata, ma la demolizione controllata ricrea le condizioni uguali a quelle che hanno determinato il crollo delle Twin Towers".


Il programma del convegno è scaricabile a questo indirizzo.

12 commenti:

Dan ha detto...

Ma guarda un po'...
La spiegazione di Coppe mi ricorda le macchine di Schietti: a guardarle così sembrano delle belle macchinette e quasi plausibili e funzionanti. Poi ci applichi un minimo di nozioni tecniche, e ti accorgi che quello sta cercando di realizzare il moto perpetuo, o di ricavare energia da un peso che va su e giù... e lo stesso vale per le teorie complottiste. Tutte affascinanti, ma quando le guardi appena un po' più in modo critico, ti appaiono per quello che sono: pure fantasie.

Pape ha detto...

La cosa divertente è che si vede gente accanirsi su assurdità, o minuscoli dettagli sia qui, sia su altri forum. Nessuno però ha un solo commento su questa news: Danilo Coppe, il superesperto che doveva confermare le tesi di LC (sono ancora lì, linkate con orgoglio in homepage quelle 20 domande), afferma che la tesi della demolizione controllata non sta in piedi. E viene bellamente ignorato, nemmeno merita una piccola citazione. Povero Danilo, la cui esperienza conta meno di uno sconosciuto pompiere di NY che va a sbandierare a tutti che l'edifico "is about to blow up"

Pape

mother ha detto...

Perchè la vicenda Romero (frantendimento + smentita), Mike Pecoraro, Cacchioli, le offese a Deaglio, le mail a focus...

Internet viene ritenuta libera perchè se dici una cazzata o una cosa non vera, subito ti attaccano nei blog (affermazioni recenti).
Nella mia esperienza di antibufala (seguire le bufale è la cartina tornasole della qualità dell'informaizone di internet, la differenza fra censura di informazioni vere e censura delle cavolate) posso dire che qualcuno sta facendo affermazioni erronee e che la via per la vera informazione in internet passa per qualche malato che spende decine di ore gratis a passarsi circa 3000 video di youtube per ricostruire i fatti unendo video/immagini e considerazioni logiche secondo dimostrazioni scientifiche.
Se questo viene considerato un mezzo di informazione che funziona bene non si è capito una mazza di mediattivismo politico e si fa finta di niente sul fatto che la maggior parte delle persone che entrano in internet per ricevere informazione imparziale escono con una cultura politica strettamente connessa ai fatti.

iodebunko ha detto...

Sono sicuro che c'e' una spiegazione anche per questo

Grazie.

Pape ha detto...

Cosa ha che non va quel video?
Se ne è parlato a lungo, e quella che doveva essere la "smoking gun" (secondo un noto complottista italiano), ora non conta più niente. Nemmeno per i complottisti, che mesti mesti, spero vergognandosi un po' della loro "prova incontrovertibile", hanno ammesso che non prova assolutamente nulla.

Pape

iodebunko ha detto...

Scusa Pape, sono nuovo dell' argomento e sto cercando di capire per farmi un' idea, mi pare di percepire pero' che qui si fa' una guerra tra fazioni. A me interessa solo capire, non sono interessato a complotti o non complotti. Sto cercando di documentarmi in autonomia e avendo una discreta base tecnica spero di farmi un' idea di cosa ha generato cosa. Mi limito quindi ai soli fatti. Non mi fido del parere di nessuno ma voglio ascoltare tutti. Cerco di verificare le informazioni in base alle mie conoscenze fin dove arrivo. Laddove percepisco un limite, cerco di documentarmi e andare avanti. Se mi puoi indicare qualcosa riguardo questo video ben venga.

Pape ha detto...

Ciao, quel video semplicemente è stato realizzato al mattino, fra le 10 e le 11, se ben ricordo, quindi ben prima che il WTC7 potesse crollare. Qualcuno ha azzardato che i pompieri dicessero "seven is esxploding", indicando che lo stessero demolendo, ma per gli orari, è impossibile.
Quel video, insomma, dimostra solo che a un certo punto della mattinata, qualcosa è scoppiato. Poteva essere un'auto, qualche bombola del gas o chissà che... ma di sicuro non dimosta nessuna demolizione controllata.

SirEdward ha detto...

Ciao, iodebunko.

(scusami Pape se mi intrometto)

Si tratta di un celebre filmato in cui uno dei pompieri sta dicendo che [.....]...s exploding.

Data la bassa qualità video e audio del filmato e della registrazione, le voci che si sovrappongono, e il rumore di fondo, non è chiarissimo cosa il pompiere stia dicendo, nemmeno per chi ha dimestichezza con l'inglese.

Tuttavia riascoltando con attenzione si sente abbastanza bene il pompiere dire "...shit is exploding" (confermato anche da parlanti madrelingua).

Va fatto notare anche che un madrelingua, sostenitore di teorie alternative, non ha sentito nulla di strano nel filmato fino a che non gli è stato fatto notare che quello è proprio il famoso video che... (etc. etc.).

I sostenitori di teorie alternative, invece, affermano che quel pompiere stia dicendo "seven is exploding".

Ma come al solito dimenticano il contesto e gli altri elementi che dovrebbero confermare questa frase e invece la smentiscono, come l'ora, il tipo di frase (anche rispetto al tono in cui è pronunciata la frase), l'insensatezza della cosa...

Maggiori dettagli qui: (ho spezzato in due il link.

http://undicisettembre.blogspot.com
/2007/05/luogocomune-is-exploding.html

P.S.

Io lì sento "shit is exploding". Ho provato a sentire "seven's exploding", ma è fin troppo chiaro che sillaba del verbo contiene il suono "i", cosa impossibile con "seven's", e a me sembra proprio che se il pompiere stesse dicendo "seven's", lo starebbe facendo con uno strano accento est-europeo (la "e" di "se" molto stretta) che non appare in nesun altro punto del suo parlato...

iodebunko ha detto...

Dopo un po' di indagine la mia idea è
che (complotto o no) le torri sono crollate a seguito di una demolizione controllata, attraverso l' utilizzo di cariche che sviluppano altissime temperature in grado di fondere l' acciaio in brevissimo tempo.

John ha detto...

Sei arrivato a un buon punto, Iodebunko.
Adesso ti manca solo un piccolo passettino: dimostrarlo.

iodebunko ha detto...

Dimostrarlo ? A che pro ? Non spetta al sottoscritto che non ne trarrebbe alcun vantaggio e che qui esprime solo una opinione personale.
Spero che una commissione internazionale lo farà.
Bisogna solo avere un po' di pazienza.
Sono sinceramente stupito che ci sia qualcuno che pensi il contrario, e ripeto non sto parlando di complotto ma semplicemente del motivo fisico che ha determinato il crollo.
Se poi la dimostrazione del contrario è quella portata su questo sito ritengo la stessa davvero poco credibile e scientificamente imbarazzante, basandosi su elementi che non hanno riscontro nelle piu' elementari leggi della fisica e del buon senso.
--
Iodebunko.
(mezzo ingegnere aeronautico)

John ha detto...

Se poi la dimostrazione del contrario è quella portata su questo sito ritengo la stessa davvero poco credibile e scientificamente imbarazzante, basandosi su elementi che non hanno riscontro nelle piu' elementari leggi della fisica e del buon senso.

Siamo in compagnia dei migliori ingegneri strutturisti ed esperti metallurgici del mondo.
Tanto ci basta.