2007/05/30

Altri aerei su Washington? Le teorie "too-many-planes"

Postato da John - http://www.crono911.org/

English abstract: some conspiracy theories try to raise doubts and questions about the presence of an E-4B command and control aircraft in the skies above Washington D.C. at the time of Flight 77's crash into the Pentagon. This article explains that the presence of an E-4B and of other types of airplanes was not suspicious at all, since E-4Bs had an emergency management role, the skies over the US were not totally cleared until 12:16 am, and military and emergency planes continued to fly anyway.

Nota: di seguito alle precisazioni contenute nei commenti a questo post, e alle modifiche apportate sui link presenti nell'articolo di Murru qui citato, il post è stato aggiornato e revisionato dopo la pubblicazione. La versione originale è qui.

Accanto alle teorie "no-plane", secondo le quali nessuno aereo di linea fu dirottato l'11 settembre (quelli che abbiamo visto sarebbero ologrammi o drone o chissà cosa) si affacciano spesso anche le teorie "too-many-planes" ("troppi aerei"), che parlano dell'inquietante presenza di numerosi e misteriosi velivoli nei pressi delle aree in cui si sono schiantati i voli dirottati.

Non è poi raro assistere a "teorizzatori" che passano dall'una all'altra teoria con estrema tranquillità: "nessun aereo ha mai colpito il Pentagono"... "l'aereo c'era ma ha lanciato un missile prima di colpire"... "gli aerei erano due: uno ha sorvolato il Pentagono e l'altro l'ha colpito"...

Le teorie si sprecano, e di volta in volta testimonianze, dati delle scatole nere e riprese televisive sono utilizzati per supportare l'una o l'altra affermando tutto e il contrario di tutto.

Un esempio italiano della teoria "troppi aerei" è dato dai lavori di Pier Paolo Murru, che si contraddistinguono per essere proposti con un'apparente aura di tecnicismo e professionalità ma che ad un esame appena meno superficiale si rivelano fondati su banalissimi errori (più o meno intenzionali) o su assunti inesistenti.

L'ultima "perla" di Murru è l'articolo intitolato "Falsi dati 1: Nessun aereo sopra D.C.".

Murru parte da alcune riprese trasmesse da Discovery Channel e altri media, nelle quali si nota un aereo E-4B che volteggia "sopra D.C".

Le riprese mostrano un E-4B in cielo e tanto ci deve bastare. Nessuna speranza, per il lettore, di avere un riferimento preciso e documentato su orario, data e luogo di quella ripresa e sulla reale posizione del velivolo rispetto alla telecamera che lo riprende.



Esibito il fotogramma e i clip, Murru snocciola le sue osservazioni e teorie, e confessiamo che la loro analisi è davvero un lavoro deprimente: imprecisioni e traduzioni maccheroniche si sommano a citazioni e assunti senza alcuna indicazione di fonte o con indicazioni di fonti che dicono tutt'altro (dopo la prima pubblicazione di questo post, alcuni link sono stati corretti o sostituiti o integrati).

Murru apre così, riferendosi all'E-4B: "Queste sono le sue caratteristiche di ingaggio:".

Caratteristiche di ingaggio? Che significa? Ingaggiare cosa? L'E-4B non è un velivolo armato, per cui parlare di "ingaggio" è del tutto privo di senso. Il termine però fa molto "tecnico e professionale", come piace a Murru.

Poi cita: "The E-4 serves as the National Airborne Operations Center for the president and secretary of defense. In case of national emergency or destruction of ground command control centers, the aircraft provides a highly survivable, command, control and communications center to direct U.S. forces, execute emergency war orders and coordinate actions by civil authorities".

Manca la fonte della citazione (è tipico dei complottisti, che tendono a manifestare gravi forme allergiche nei confronti delle fonti), ma perlomeno la descrizione delle funzioni dell'E-4B (e non delle "caratteristiche di ingaggio") è abbastanza corretta.

Lo è molto meno la traduzione maccheronica di Murru:

"[trad.] L'E4B viene utilizzato dal National Airborne Operation Center per il Presidente e il Segretario della difesa. In caso di emergenza nazionale o di distruzione del centri di comando e controllo a terra, l'aereo permette in alta sicurezza, il comando e un centro di comunicazione/controllo direttamente con le forze U.S., e può eseguire ordini in emergenza di guerra e coordinare azioni attraverso le autorità civili."

Quella corretta è:


"L'E-4 funziona come Centro Operativo Nazionale Aerotrasportato per il Presidente e il Segretario della Difesa. In caso di emergenza nazionale o di distruzione dei centri di comando e controllo basati a terra, il velivolo garantisce un centro di comando, controllo e comunicazione con elevata capacità di sopravvivenza per comandare le Forze [militari] degli Stati Uniti, dare esecuzione agli ordini di emergenza in guerra e coordinare le operazioni delle autorità civili".

Successivamente Murru cita:


"Additionally, this aircraft supports the Federal Emergency Management Agency (FEMA), by flying emergency response teams to a disaster area (hurricane, tornado, etc.) and acting as the agency’s command and control center until FEMA’s equipment and facilities can be set up."

e traduce (anche qui con notevole imprecisione):


"[trad] Inoltre, questo aereo supporta il FEMA, attraverso voli di emergenza in area disastrata (da uragani, tornado etc...) e agisce come una agenzia di comando e centro di controllo fino a quando le strutture del FEMA non sono pronte all'utilizzo."

La traduzione corretta infatti è:


"Inoltre questo aereo fornisce supporto all'Agenzia Federale di Gestione delle Emergenze (FEMA), portando in volo squadre di intervento di emergenza sull'area di un disastro (uragani, trombe d'aria, ecc...) e operando come un centro di comando e controllo dell'Agenzia fino al momento in cui possono entrare in funzione gli equipaggiamenti e le infrastrutture del FEMA".

Adesso viene una Perla con la P molto grande. Murru infatti scrive:

"E' chiaro che questo tipo di aereo aveva una funzione tutt'altro che ovvia in questo contesto, non tanto per i suoi compiti usuali, ma per l'orario di avvistamento in relazione all'attacco e soprattutto per la sua presenza nell'operazione Global Guardian in atto proprio l'11 Settembre 2001."

E' impossibile trovare una logica in questa affermazione.

Da quello che abbiamo appena letto, è evidente che l'E-4B svolge funzioni che sono importantissime proprio in una situazione di emergenza come quella verificatasi l'11 settembre 2001. E quindi la cosa più ovvia di questo mondo è che uno o più aerei di quel tipo siano stati impiegati per contribuire a gestire quella situazione di crisi.

Secondo Murru, invece, non è così, e per spiegare questa sua convinzione (che è contraddetta da ciò che egli stesso ha appena citato) si appiglia all'"orario di avvistamento" e all'impiego dei velivoli nell'operazione Global Guardian.

Ma anche così non si capisce la logica di Murru. Se gli aerei erano già in volo per un'esercitazione, a maggior ragione fu possibile impiegarli tempestivamente nella situazione di emergenza reale che si era verificata.

Cerchiamo allora di fare uno sforzo per capire il contorto ragionamento di Murru. Egli infatti cita:


"Because of Global Guardian, three special military command aircraft with sophisticated communications equipment, based at Offutt, are up in the air the morning of 9/11. These E-4B National Airborne Operations Center planes—nicknamed “Doomsday” planes during the Cold War—are intended to control nuclear forces from the air in times of crisis. They are capable of acting as alternative command posts for top government officials from where they can direct US forces, execute war orders and coordinate the actions of civil authorities in times of national emergency. The Federal Advisory Committee (whose chairman is retired Lt. Gen. Brent Scowcroft) is aboard one of these Doomsday planes, being brought to Offutt to observe the exercise. Just as at Barksdale media accounts indicate Global Guardian was cancelled at Offutt shortly after the second WTC tower was hit (at 9:03) with staff switching to "real world mode" (Department of Defense, 1/9/02)..."

Lasciamo perdere la solita traduzione maccheronica (il testo dice in sintesi che tre E-4B erano in volo per l'esercitazione, che fu terminata alle ore 09:03) e leggiamo direttamente il commento di Murru:


"Abbiamo quindi quattro aerei dichiarati dirottati e tre E4B impiegati in una simulazione. Il compito degli E4B risulta cessato alle 9:03 del mattino...circa 35 minuti prima dell'attacco al Pentagono durante il quale uno di questi aerei è stato visto sorvolare proprio D.C. e la stessa Casa Bianca. Alle 9:33 AM un comunicato radio avvisa tutti i voli di evitare Washington o sarebbero stati abbattuti in volo (BBC news). Il Maggiore Dean Eckmann, affermò che uno dei piloti degli F-16s partiti dalla base di Langley, sentì il comunicato radio senza sapere chi lo stesse trasmettendo e sotto quale autorità. Lo scenario era esattamente quello del pre-attacco al Pentagono. Molta confusione ma non per tutti i settori dell'Intelligence."

Approfittiamo del fatto che Murru ci indica finalmente una fonte: "Department of Defense, 1/9/2002". Ovviamente non c'è un link nemmeno a pagarlo, ma siamo riusciti ugualmente a rintracciare la fonte: DOD 09/01/2002.



Si tratta, come vedete, di una semplice intervista a Rumsfeld, fatta dal Washington Post, e non dice nulla di quello che Murru cita.

Ma allora, da dove ha preso Murru le sue dotte citazioni?

Abbiamo scoperto anche questo. Le ha prese dal sito Cooperative Research, apprezzabile lavoro di raccolta cronologica di articoli di stampa e varie altre fonti, presentati senza alcuna pretesa di verifica dei contenuti.

Murru ha riportato alcuni brani dal sito, e per farci credere che la fonte sia particolarmente qualificata, ha citato - fra le tante fonti presenti nel sito - il Dipartimento della Difesa e si è guardato bene dal pubblicare il link, ben sapendo che proprio quella fonte parla di tutt'altro.

A questo punto è chiaro che Murru sta barando sulle fonti, sugli orari e sulle citazioni, che sono frutto del solito "copia-monta-incolla" tanto caro ai complottisti meno seri.

Andiamo avanti.

Secondo Murru, il fatto che un E-4B sarebbe stato in volo su Washington in concomitanza con l'attacco al Pentagono sarebbe in contraddizione con le dichiarazioni ufficiali secondo le quali nessun aereo era in volo tra le 09:30 e le 10:00 dell'11 settembre 2001 sull'area denominata P-56 (il link è quello indicato da Murru) che comprende lo spazio aereo sopra la Casa Bianca.

Anche in questo caso mancano le fonti di tali dichiarazioni ufficiali riferite all'assenza di velivoli sulla P-56, ma in questa sede prendiamole per buone.

Nel prosieguo del suo articolo Murru cita poi la presenza di Golfer-06, ossia il C-130 che era decollato dalla base di Andrews poco prima dell'impatto del Volo 77 contro il Pentagono e al quale il Controllo del Traffico Aereo chiese di acquisire visivamente il velivolo dirottato.

E' ben noto e ben documentato, sin dal 2001, che Golfer-06 acquisì visivamente il Volo 77, vide l'impatto, sorvolò il Pentagono e informò la torre di controllo di quanto era accaduto. Citiamo ad esempio questo articolo del Guardian che risale al 17 ottobre 2001 e per maggiori dettagli si veda anche questo servizio di Minnesota Radio Public.

Secondo Murru, però, la presenza dell'E-4B e del C-130 Golfer-06 e persino quella dei caccia F-16 di Langley è in contraddizione con le dichiarazioni secondo cui nessun velivolo sorvolò la zona interdetta P-56 tra le 09:00 e le 10:00.

Scrive Murru (senza indicare le fonti):


"Il Dipartimento della U.S. Air Force interna al Pentagono ha risposto (sotto richiesta FOIA) ad un ricercatore americano che nessun aereo è entrato nella P-56 sopra la Casa Bianca fra le 9:30AM e le 10:00AM l'11 Settembre 2001. Aggiunge inoltre che lo Air Force 84th Radar Evaluation Squadron - che ha eseguito le analisi sui tracciati radar forniti dalla FAA, sia per la NTSB che per la Commissione di Inchiesta, non avrebbe mai potuto ignorare o non vedere un enorme aereo come l'E4B all'interno della zona proibita denominata P-56.

La FAA comunica (FOIA) allo stesso ricercatore che non ci sono records di alcun
aereo vicino alla Casa Bianca o al Campidoglio l'11 Settembre 2001 fra le 9:00 AM e le 10:00AM.


La stessa FAA comunica successivamente di non essere disposta a rilasciare alcun tracciato radar riguardante la query in questione. I Servizi Segreti comunicano (FOIA) che non esistono records di alcun aereo sopra l'area in oggetto fra le 9:30AM e le 10:00AM"

"A questo punto la confusione si fa totale perché abbiamo un enorme E4B fra le 9:35 e le 9:45 AM e due caccia F-16 partiti da Langley allo sbaraglio ed arrivati in zona alle 9:50 AM. Tutti completamente invisibili ai radar ma non alle telecamere, alle Pentax ed agli occhi dei testimoni oculari.E' forse finita qui? No. Come anticipato in apertura, un altro grosso aereo era certamente presente nell'area (ma non nei "records") e il suo compito è a tutt'oggi tutt'altro che chiarito. Si tratta di un C-130 avvistato da molti sopra il Pentagono a pochi secondi dall'esplosione"

Ammesso che le dichiarazioni ufficiali citate siano realmente esistenti, non c'è alcuna contraddizione. La zona P-56, infatti, non comprende il Pentagono.



La zona P56 è in realtà non una ma due aree estremamente ristrette, come si vede nel disegno sopra e in questa scheda FAA, per cui è possibile decollare e atterrare dal vicinissimo aeroporto Reagan, è possibile sorvolare il Pentagono, è possibile passare in mezzo tra le due aree interdette ed è possibile volare attorno al Pentagono e alla Casa Bianca, senza mai entrare all'interno dei due fazzoletti di cielo interdetti.

Peraltro, aerei grossi come l'E-4B hanno raggi di virata così ampi che nemmeno volendo potrebbero circuitare all'interno di un'area così ristretta.

Murru quindi gioca sulla confusione tra area P56 e area di D.C. e gioca sul fatto che un osservatore a terra non sta a precisare se un aereo è passato esattamente sulla verticale della Casa Bianca o è passato qualche centinaio di metri più in là: dice genericamente "intorno alla Casa Bianca" o "sopra la Casa Bianca" , tanto più se l'osservatore si trova egli stesso a una certa distanza dalla Casa Bianca.

Murru, che sostiene di essere un esperto nel settore dei montaggi video, ricercatore del sito Pilots for Truth ed è collaborato da sedicenti controllori del traffico aereo, queste cose dovrebbe saperle bene, per cui è chiara la maliziosità di certe affermazioni e di certi accostamenti.

Dopo questa perla, Murru decide di avventurarsi nel ruolo di analizzatore dei tracciati radar, e si mette al lavoro sui "blip" (segnali di ritorno radar) e mappature per evidenziare presunte incompatibilità e incoerenze delle tracce radar relative al volo 77.

Murru parte da un tracciato radar (contenuto nel documento FAA7 a pagina 31) che è in realtà una scansione di una fotocopia di un plot di un tracciato radar.

Questa la qualità del materiale su cui ha lavorato Murru:



Da questa immagine, Murru rileva:

" la presenza di almeno un altro blip oltre quello denominato "last radar return of AAL77". Si trova esattamente sulla traiettoria dei testimoni di Pentacon RE"

"Sempre più a est nella mappa troviamo un altra Flight Path di cui non conosciamo la natura nè la direzione di spostamento dell'oggetto tracciato. Ho
indicato con il colore verde la serie di blip non identificati"


"Ho indicato anche la traiettoria di Gofer06 (dedotta dalle dichiarazioni
della base USAF di Adrews e del colonnello O'Brien) che come sappiamo non è
stata tracciata dai radar."


"Se poi analizziamo ancora la parte sinistra della mappa c'è un altro "volo" che incrocia AA77 proprio durante il 330° e altre serie di blip consecutivi e ravvicinati sono presenti in altre zone limitrofe a quelle dell'attacco..."

Non ci permettiamo di contraddirlo. In quell'immagine uno ci può vedere tutto quello che vuole, anche Babbo Natale con slitta e renne, per cui Murru può tranquillamente andare a ruota libera.

Facciamo notare però la totale arbitrarietà di tracciare una precisissima rotta radar di un velivolo (il C-130 Golfer-06) "dedotta dalle dichiarazioni", che Murru pone maliziosamente "un po' più in là" rispetto a una path radar che lui stesso dice di aver individuato e segnato in verde.

Al contrario, quella serie di puntini presenti sul tracciato radar e che Murru ha colorato in verde potrebbero essere proprio i ritorni radar di Golfer-06 che, come si nota nella stessa "elaborazione" di Murru, sono ben al di fuori dell'area P56:



In definitiva, Murru - lavorando su un documento praticamente illeggibile - vede proprio quello che non vorrebbe vedere: la presenza di Golfer-06 e la sua posizione perfettamente compatibile con quanto affermato ufficialmente.

E per risolvere il problema, si inventa una diversa rotta di Golfer-06 basandosi su dichiarazioni verbali, per poi attribuire la vera rotta di Golfer-06 a un altro aereo misterioso.

Non parliamo poi dei calcoli sulla velocità di AA77 che Murru compie basandosi sulla distanza dei singoli blip finali, che lo portano a calcolare velocità impossibili (fino a 2.460 km/h) non solo per il Volo 77 ma per qualsiasi tipo di aereo o missile esistenti (in relazione alla quota a cui si riferiscono quei blip).

Infatti ogni radar ha un "orizzonte radar" che dipende in parte dalla frequenza radar ma soprattutto dalla distanza e dalla posizione in quota del radar rispetto al bersaglio. Sotto quell'orizzonte il radar non riesce a rilevare bersagli, difatti gli aerei AWACS esistono apposta per colmare questa lacuna.

I blip esaminati da Murru provengono dal sistema radar del controllo avvicinamento dell'aeroporto di Dulles che si trova a più di una trentina di chilometri dal Pentagono, ed il tratto finale del Volo 77 si è sviluppato su quote ormai sottostanti all'orizzonte radar, senza contare la presenza di edifici che - frapponendosi tra il radar e il velivolo - potevano nascondere quest'ultimo.

Basta che il radar "salti" un blip - per uno qualsiasi dei motivi sopra indicati - per falsare completamente un calcolo fatto in quel modo.

Considerato che Murru per i suoi calcoli si è basato su fonti generiche e non qualificate (compreso un articolo di Wikipedia in cui c'è scritto che "Le informazioni in questo articolo o sezione non sono state verificate con fonti e potrebbero essere inattendibili"), provvediamo noi a indicare i dati precisi del radar ASR-9, ricavati dai manuali tecnici: il sistema risulta prodotto dalla Northrop Grumman e la sua antenna compie 12,5 rotazioni al minuto. Il "refresh" avviene quindi ogni 4,8 secondi. L'errore medio nel ranging è di una sessantina di metri.

A tal proposito rendiamo disponibili alcune pagine di documentazione tecnica, che sono un po' meglio di Wikipedia.

Al di là di tutte queste argomentazioni tecniche, ecco alla fine di tutto la conslusione di Murru:


"C'è ancora qualcuno che se la sente di asserire "Nessun altro aereo sopra D.C."?"

E Santo Iddio, valeva la pena imbarcarsi in una così magra figura per arrivare a una simile conclusione? Ma chi l'ha mai detto che non c'erano altri aerei su Washington D.C.? Una cosa è la zona interdetta P-56 che interessa solo lo specchio di cielo sopra la Casa Bianca, e altra cosa è l'intera area di Washington D.C.

L'11 settembre del 2001, l'ordine di far atterrare tutti i velivoli civili in volo (oltre 4.500 aerei) giunse solo alle 09:45 e ci vollero due ore e mezza per ottemperare: l'operazione fu completata alle 12:16. I velivoli militari e quelli di emergenza continuarono a volare su tutti i cieli americani, Washington compresa, come riferito per esempio da USA Today.

Sono già cinque anni che lo sappiamo, non c'era bisogno di Murru e delle sue "analisi" per scoprirlo.

* * *


A margine di questo post, vorremmo sottolineare l'estrema difficoltà di sottoporre a verifica articoli come quelli di Murru, basati su fatti e ragionamenti assurdi e infondati, con indicazioni di fonti del tutto fuorvianti che costringono a elaborate ricerche di verifica, e conditi con finti tecnicismi.

Non si può perdere tempo ogni volta di fronte all'ennesima panzana, e se qualche volta rinunceremo a debunkare articoli e teorie dal contenuto così scadente, non ce ne vogliate.

Ci sconcerta l'approssimazione e la leggerezza con la quale Murru (che qui prendiamo ad esempio ma non è certo l'unico caso) esegue analisi "tecniche", inserendo dati e assunti del tutto arbitrari e basandosi su documentazione di qualità estremamente scadente.

Un metodo davvero singolare, specialmente se inteso a supportare accuse estremamente gravi nei confronti di migliaia di persone (ivi compresi i tecnici della NTSB e della FAA e numerosi testimoni oculari).

144 commenti:

approachman ha detto...

il link NTSB inserito da pier è cambiato (ecco perchè non si capiva)
ecco quello nuovo:

http://www.ntsb.gov/info/Rec_Radar_%20Data_
%20Study_all%20_aircraft.pdf

e questo è un altro che parla di Tracon:

http://www.silverstateatc.com/Pages-Operations
/tracon_ops.htm

approachman ha detto...

quindi wikipedia diceva il giusto..

proprio tu parli male di wikipedia..

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/
Discussioni/Attentati_dell'11_settembre_2001

John ha detto...

Non credo proprio che sia il link ad essere cambiato, semmai è Murru che ha sbagliato URL.
Magari uno che accusa l'NTSB di mentire, potrebbe stare più attento a certi dettagli, che comportano l'impossibilità da parte del comune lettore di verificare le citazioni.

Quanto a Wikipedia, questo post non è un sondaggio sull'affidabilità di Wikipedia Italia, per cui restiamo in tema.

Astaroth_ ha detto...

(Giusto per evitare che a qualcuno sfugga la notizia, lo scrivo anche qui.)
E' APERTO FINALMENTE IL SITO DEGLI INGEGNERI ED ARCHITETTI PER LA VERITA' SUL 9/11:

www.ae911truth.org

Questo giusto per chi ancora oggi continua a sostenere che "non ci sono ingegneri e professionisti che credono alle bufale complottiste perchè sono delle idiozie senza senso".
All'apertura il sito aveva 58 iscritti, ora sono già a 74 e continuano a crescere.
Qui c'è la lista con nome, cognome e qualifica di ogni architetto ed ingegnere affiliato:

www.ae911truth.org/joinus.php

Henry62 ha detto...

Ciao Astaroth,
non avevo il minimo dubbio che prima o poi avrebbe aperto questo sito: pensa che ero stato contattato tramite un forum americano chiedendomi di valutare una eventuale adesione e quando gli ho chiesto che linea avessero, che ipotesi sostenessero, mi é stato risposto che si riconoscevano nei lavori del prof. Jones, cosa poi dimostrata anche dai filmati della conferenza resi disponibili in rete e ora anche sul loro sito.

Benvengano e spero siano finalmente dei truther che diano un contributo in termini di buon senso e metodo, anche se i primi passi non sembrano confermare questa ipotesi...

Le idee di Jones sono campate per aria e credo che ben presto anche questi professionisti lo capiranno da soli e se ne distaccheranno, non prima però di avere un certo numero di iscritti ;-))

Personalmente credo che assisteremo ad un ulteriore dibattito a medio termine all'interno del movimento complottista, già molto lacerato per le note e recenti vicende.

Vedremo.
Ciao

Pape ha detto...

Faccio notare che sino a non qualche giorno fa, www.ae911truth.org/poteva contare su di uno che di "resistenza strutturale" ne capiva assai: il mitico Ron Jeremy ^_^

http://screwloosechange.blogspot.com/2007/05/those-wacky-architects-engineers-for.html

Pape

John ha detto...

Se ci sono fisici nucleari che credono che Gesù Cristo sia stato in America Latina, perchè non dovrebbero esserci ingegneri che credono alle ipotesi di complotto?

Fabio ha detto...

Queste traduzioni di Murru sono veramente tragiche. Uno si chiede cosa possa avere capito lui per primo dei documenti che cita se li traduce a quel modo.

papageno ha detto...

astaroth:
Questo giusto per chi ancora oggi continua a sostenere che "non ci sono ingegneri e professionisti che credono alle bufale complottiste perchè sono delle idiozie senza senso".
All'apertura il sito aveva 58 iscritti, ora sono già a 74 e continuano a crescere.


Non trattero' il fiato nell'attesa che pubblichino i loro risultati nelle riviste ingegneristiche.

Comunque, cosa aspettano gli ingegneri nord-coreani e iraniani a dimostrare le falle dell'indagine del NIST sul WTC1 e 2?

mother ha detto...

Se ci sono fisici nucleari che credono che Gesù Cristo sia stato in America Latina, perchè non dovrebbero esserci ingegneri che credono alle ipotesi di complotto?
----------
Un sito di architetti ed ingegneri che cita i lavori di steven Jones assieme a spiegazioni sulle esplosioni di wtc7.research?!

A questo punto tanto valeva clonare i siti.

Jimbo72 ha detto...

Mother

"A questo punto tanto valeva clonare i siti."

Perché Attivissimo + Crono911 + Blog di Henry non sono cloni ?

Franco ha detto...

Di certo nessuno di loro si sogna di andare in giro a dire che trattano l'argomento in maniera indipendente l'uno dall'altro.

John ha detto...

Direi proprio di no.

Undicisettembre si dedica all'esame delle ipotesi di complotto e alla pubblicazione di ricerche su vari argomenti.

Crono911 si dedica prevalentemente a raccogliere e rendere disponibili documenti, fonti e resoconti a beneficio di chi non padroneggia la lingua inglese e non è uno smanettone di Internet.

Il Blog di Henry62 è un'iniziativa personale che mette a frutto l'esperienza professionale del suo autore.

ae911truth è solo un'appendice dei vari siti-truth.

In compenso è appena nato e ha pochi iscritti ma ha già la sua pagina Online Store con libri, dvd, magliette, spillette, adesivi, poster e cartoline...

Dan ha detto...

Oh no, un altro! Come se non ce ne fossero già abbastanza...
Tiro a indvinare: saranno quel tipo di ingegneri come ho visto io, che pretendevano di dire ai muratori, all'idraulico e al perito elettrotecnico cosa fare (e qui viene da chiedersi perchè in Italia non abbiamo solo ingegneri, visto che con quella laurea apparentemente sanno tutto)... salvo poi prendere cantonate clamorose, e poi doveva rimediare a tutto il perito.

Dan ha detto...

Ehi, mi è venuta un'idea: quasi quasi per arrotondare lo faccio anch'io, apro un sito "per la verità", copio un po' di materiale qua e là, e mi metto a vendere il mio merchan... volevo dire "materiale alternativo per documentarsi". Ormai mi sembra che il 9/11 non sia più una tragedia, ma un business...

G. Baltar ha detto...

Murru ci mostra un fotogramma di un E-4B in cielo, con il logo Discovery. Tanto ci deve bastare. Nessuna speranza, per il lettore, di avere un riferimento preciso su orario, data e luogo di quella ripresa.

Ci sono anche, mi pare, 4 o 5 link al materiale televisivo di CNN, NBC, ABC trasmesso in diretta l'11 Settembre dove si parla di questo aereo bianco che sorvola la Casa Bianca intorno alle 9:45. Su archive.org li trovi.

C'era questo aereo intorno alle 9:45 sopra la Casa Bianca o no?

Ma anche così non si capisce la logica di Murru. Se gli aerei erano già in volo per un'esercitazione, a maggior ragione fu possibile impiegarli tempestivamente nella situazione di emergenza reale che si era verificata.

Allora c'era sopra la Casa Bianca? Sì/No

Allora, par di capire che Murru si meravigli che uno degli E-4B fosse in volo su Washington in concomitanza con l'attacco al Pentagono.

Quindi c'era?

Secondo Murru, il fatto che un E-4B sarebbe stato in volo su Washington in concomitanza con l'attacco al Pentagono sarebbe in contraddizione con le dichiarazioni ufficiali secondo le quali nessun aereo era in volo tra le 09:30 e le 10:00 dell'11 settembre 2001 sull'area denominata P-56 che comprende lo spazio aereo sopra la Casa Bianca.

Se volava alle 9:45 sopra la Casa Bianca, che fa parte della zona P-56, evidentemente... c'è una contraddizione!

Secondo Murru, però, anche questo è in contraddizione con il fatto che nessun velivolo sorvolò la zona interdetta P-56 tra le 09:30 e le 10:00.

Non c'è alcuna contraddizione. La zona P-56, infatti, non comprende il Pentagono.


CASA BIANCA diverso da PENTAGONO. I reporter linkati da Murru parlano di aerei sopra la CASA BIANCA

Murru scrive un intero papiro, buono solo per confondere il lettore, ma anche in questo caso fonti, assunti e dati di fatto sono tutti sballati.

Papiro per confondere il lettore... una buona definizione per il tuo articolo

Di certo, su queste basi non è il caso di perdere altro tempo con questo lavoro, che finge di essere tecnico e documentato ed è solo l'ennesimo buco nell'acqua a cui Murru, peraltro, sembra essere abituato.

Torna a disegnare aerei su fotogrammi a bassa definizione va :-)

E Santo Iddio, valeva la pena imbarcarsi in così magra figura per una simile conclusione? Ma chi l'ha mai detto che non c'erano altri aerei su Washington D.C.?

Quella è stata la risposta a diverse FOIA che chiedevano i record di aerei sopra la P-56 in quell'orario... forse Pierpaolo ha difficoltà con l'inglese ma tu con l'italiano non scherzi

G.Baltar

pensa che ero stato contattato tramite un forum americano chiedendomi di valutare una eventuale adesione e quando gli ho chiesto che linea avessero, che ipotesi sostenessero, mi é stato risposto che si riconoscevano nei lavori del prof. Jones, cosa poi dimostrata anche dai filmati della conferenza resi disponibili in rete e ora anche sul loro sito.

Adesione a quale sito? “funzionari di banca per la verità sull'11 Settembre?”

Henry62 ha detto...

Caro G.Baltar,
te ne presento quanti ne vuoi di ingegneri che lavorano in banca.
Secondo te i centri di calcolo, di programmazione e di telecomunicazione chi li manda avanti?
I teologi con l'acqua santa?

Comunque, con tutto il rispetto, questa tua osservazione é talmente stupida che si commenta da sola: prima di lavorare in un certo settore, non ti sfiora l'idea che uno abbia lavorato e maturato esperienze anche in altri settori?

Bene, vediamo dova porta la tua logica: Griffin é un pensionato, Steven Jones é un professore disoccupato in attesa di pensione, i vigili del fuoco che hanno diretto le operazioni l'11 Settembre sono dei pensionati o degli invalidi civili o del lavoro, Chiesa un politico, Mazzucco un regista emigrante, Murru un "montatore senior, autore della fotografia, esperto in postproduzione e tecnologie della produzione audiovisiva": mi spieghi perché chiunque parla di fdr, di ingegneria strutturale, di esplosivi, di cover-up?

Non farmi ridere, per favore.
Saluti

Henry62 ha detto...

A completamento della risposta precedente, vorrei ricordare che il vero problema non sono le nozioni, che ognuno può recuperare quando vuole e dove vuole, ma il METODO con cui si affrontano e si conducono le ricerche.
Avere alle spalle una preparazione tecnico-scientifica comporta quasi automaticamente la capacità e l'abitudine a lavorare in gruppo a progetti complessi, ad associare immediatamente i fatti e gli eventi in reportistica di sintesi e, soprattutto, insegna a non fare voli pindarici di fantasia, ma a stare sempre coi piedi per terra e ben legati alle evidenze.

Non a caso sono proprio queste le deficienze che caratterizzano il modo di procedere dei complottisti.

Saluti

Jimbo72 ha detto...

"Non a caso sono proprio queste le deficienze che caratterizzano il modo di procedere dei complottisti."

Invece avere il beneficio del dubbio doverebbe esere una regola universale...

G. Baltar ha detto...

te ne presento quanti ne vuoi di ingegneri che lavorano in banca.
Secondo te i centri di calcolo, di programmazione e di telecomunicazione chi li manda avanti? I teologi con l'acqua santa?


Magari in Italia... potrebbe anche essere

Sai, visto che ti avevano addirittura invitato a far parte di ae911truth.org, che è un sito di architetti ed ingegneri edili/civili e che lo stesso fondatore Richard Gage dice che:

We will now be verifying the credentials of all architectural and engineering professionals who request to join us in calling upon Congress for a new investigation.

Bene, vediamo dova porta la tua logica: Griffin é un pensionato, Steven Jones é un professore disoccupato in attesa di pensione, i vigili del fuoco che hanno diretto le operazioni l'11 Settembre sono dei pensionati o degli invalidi civili o del lavoro, Chiesa un politico, Mazzucco un regista emigrante, Murru un "montatore senior, autore della fotografia, esperto in postproduzione e tecnologie della produzione audiovisiva": mi spieghi perché chiunque parla di fdr, di ingegneria strutturale, di esplosivi, di cover-up?

Non mi pare si vantino di essere stati invitati a far parte di un gruppo di architetti ed ingegneri edili, no? In quello stava la logica.

Avere alle spalle una preparazione tecnico-scientifica comporta quasi automaticamente la capacità e l'abitudine a lavorare in gruppo a progetti complessi, ad associare immediatamente i fatti e gli eventi in reportistica di sintesi e, soprattutto, insegna a non fare voli pindarici di fantasia, ma a stare sempre coi piedi per terra e ben legati alle evidenze.

Come ad esempio considerare, nella propria indagine balistica (mmmmmm) due testimonianze, Mason e Probst, di due veri e propri “miracolati” dell'11 Settembre. Probst, che era a piedi a 50 metri dal Pentagono, racconta di essersi visto passare l'aereo pochi piedi sopra di lui e mentre si è buttato per terra è però riuscito a vedere mille dettagli della traiettoria dell'aereo stesso, colti in quei due decimi di secondo, prima di scappare illeso dalla palla di fuoco dell'impatto, e fumarsi una sigaretta in canotta alla Bruce Willis. Però escludi il materiale video ufficiale rilasciato dal DoD perché smentisce la tua ricostruzione!

“piedi per terra e ben legati alle evidenze”

Come cantava Caparezza? Anacronistica, la verità che viene a galla...

saluti vivissimi,

G.Baltar

Henry62 ha detto...

Caro G.Baltar,
personalmente considero quasi un'offesa essere invitato ad aderire a tali gruppi, non ne faccio certamente motivo di vanto.

Ti segnalo che la richiesta mi é arrivata da uno dei personaggi che frequenta 911Blogger in seguito alle segnalazioni del caro Mazzucco e di un utente tedesco del suo sito, che chiedeva notizie su di me e sulle mie ricerche.

Trovi documentazione di quanto ti dico sia su LC che su 911Blogger.

Nel dettaglio, mi era stato chiesto privatamente sia di aderire che di esprimere il mio parere sul filmato della presentazione di Gage.
Visto il livello della presentazione, ho ringraziato e reclinato l'invito.
Tutto qui.

Ti segnalo inoltre che a quel gruppo mi pare che si possano iscrivere anche altre categorie di persone, non solo ingegneri ed architetti...

------------------------
"We cordially invite all Architects, Engineers, Interns and affiliates to JOIN US in this worthy patriotic cause. We welcome everyone who has an interest in contributing to the success of ongoing investigations into the WTC building collapses on 9/11. We want to hear about your interests, background, and what type of contribution you may be well-suited to make. Please let us know the kinds of activities that would appeal to you the most, such as forming/participating in a committee, local speaking arrangements, authoring statements, presenting lectures, appearing on radio, etc. in Section IV on the join form.

With our deepest appreciation,

Richard Gage, Architect"
----------------------------

A me sembra più un appello a rimpolpare le fila che un club esclusivo!

Per il resto, mi auguro che sappiano percorrere autonomamente il loro cammino, senza replicare quelle vere e proprie buffonate che, purtroppo, si sono viste in merito alla thermite e alle prove di taglio a Ground Zero.

In merito a Mason e Probst, tu puoi dire quello che vuoi, ma sono due testimoni sentiti ufficialmente dalla Corte di Arlington sotto giuramento, quindi sono testimonianze di valore giudiziario, non le fregnacce di gente che parla con illustri sconosciuti dopo 6 anni.

Se il materiale del DoD, secondo te, non prova nulla, non vedo come possa smentire la mia ipotesi.

Se posso darti un consiglio, non citerei la frase di Caparezza: dopo le recenti vicende Murru potrebbe pensare che lo stai pigliando per i fondelli...

Saluti

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

Pier,

modera il tuo linguaggio. Ulteriori insulti verranno cancellati.

Valeriano ha detto...

Pier Paolo Murru ha detto...
[cut]
Un consiglio...lavora anche un pochino. Avrai anche esperienza passata come perito ballistico...ma come bancario non fai una mazza dalla mattina alla sera...


Certo che uno che ricorre ad argomentazioni simili indica proprio che è alla frutta, come d'altronde dimostra la traduzione un po' "allegra".

Mi sembra che l'attacco sia sintomo di non poter rispondere, visto che si ha torto, e si cerca di nascondere questo con la violenza.

Altra cosa per in signor Murru: Non è capace di controllare quanto scrive prima di pubblicarlo, ha bisogno tutte le volte di essere sbugiardato?

John ha detto...

I termini linguistici di Pier69 non sono certo una novità.

Per Baltar: quando fai domande, cerca di farle in maniera educata, e avrai le risposte.

John ha detto...

Ah scusa Murru... hai ragione, non capisco l'italiano.

Pensa che ero convinto che si scrivesse balistico, non ballistico...

Henry62 ha detto...

Caro Pier Paolo Murru,
mi spieghi il motivo di questo tuo attacco, tanto virulento quanto ingiustificato?

Chi ti ha detto qualcosa?

Ho solo previsto, e il tuo post mi ha dato ragione, che ti saresti arrabbiato nel vedere citato Caparezza da G.Baltar.

Io non ho affatto la pretesa di insegnare il mestiere a nessuno, figurati mai se lo vengo ad insegnare a te.

Esprimo le mie idee ed opinioni e tu sei liberissimo di pensare tutto il male che vuoi, ci mancherebbe altro.

Il tuo articolo per me lo puoi rimettere online anche subito, anzi, mi chiedo perché lo hai tolto se poi lo ripubblichi senza modifiche.

Comunque questo era, é e resta solo un affare tuo: a me non interessa proprio ciò che tu fai.

Io mi limito a leggere ciò che pubblichi e se lo condivido ti applaudo, se non lo condivido ne scrivo i motivi.

Come perito "ballistico" mi sa che devo venire a lezione da te, come perito balistico ti segnalo che non é affatto un'esperienza passata, perché lo faccio anche attualmente.

Ciao

G. Baltar ha detto...

In merito a Mason e Probst, tu puoi dire quello che vuoi, ma sono due testimoni sentiti ufficialmente dalla Corte di Arlington sotto giuramento, quindi sono testimonianze di valore giudiziario, non le fregnacce di gente che parla con illustri sconosciuti dopo 6 anni.

Lagasse e Brooks sono due poliziotti proprio della Contea di Arlington :-) che erano lì quel giorno ed è documentata la loro presenza in quel luogo in quei momenti, cosa che non si può dire di Mason e Probst. Tra l'altro a che progetto lavoravano?

Pure i vari generali del Norad han testimoniato sotto giuramento eppure han cambiato versione ogni mese, mentendo alla Commissione 9-11 in almeno un'occasione. A te pare plausibile la testimonianza di Mason e Probst, oppure va bene solo perché appoggia la tua ricostruzione?

Se il materiale del DoD, secondo te, non prova nulla, non vedo come possa smentire la mia ipotesi.

Non prova nulla? Prova che è stato manipolato (Cam2) e che quel coso che appare in Cam1 non è un Boeing 757

Vedi sempre il lavoro di Pierpaolo.

Pier,

modera il tuo linguaggio. Ulteriori insulti verranno cancellati.


Questo blog è un continuo attacco personale, a Mazzucco, a Pierpaolo, a Chiesa, a Jones, e a tutti quelli che Paolo chiama complottisti e che per lui sono la causa di ogni male, aiutano terroristi e così via

G.Baltar

Henry62 ha detto...

Caro G. Baltar,
con tutto il rispetto, ma il lavoro di Murru per me non prova assolutamente nulla, perché eseguito su copie di filmati che non sono gli originali, di cui non sappiamo in quanto differiscano dagli originali.

Non lo sto dicendo qui ora, ma l'ho scritto in tempi non sospetti e l'ho detto già in chiusura del primo SpecialeTG1, quando dissi che di qualunque cosa che esce dopo anni, se di tipo multimediale, bisogna valutare con estrema attenzione l'affidabilità, sia pro che contro la teoria che si sostiene.

Tanto per capirci, se il filmato avesse mostrato un aereo chiaramente, per me era la stessa cosa.

Come ho già detto, é una bella dimostrazione di come si potrebbe procedere, ma non ha alcun valore, così come non ha alcun valore qualsiasi ricostruzione 2D o 3D, se non per favorire una diffusione delle proprie ipotesi di studio.

Non confondiamo le cose, per favore.

Il fatto che i testimoni citati da te siano poliziotti, per me é una aggravante, cioé un elemento negativo, non positivo... per quale motivo sono stati zitti 6 anni, quando era loro dovere non solo civico ed etico, ma anche dal punto di vista del diritto mettersi immediatamente a rapporto dai loro superiori e conferire coi magistrati della stessa Cort di Arlington che ha sentito gli altri testimoni?

In merito ai testimoni Probst e Mason, che lavoro possono fare due persone nei pressi di un cantiere che comprende un'ala del Pentagono?
Non credo siano dei venditori porta a porta di spazzole... tu che dici?
La loro testimonianza non deve parere plausibile a me, ma lo é parsa ai magistrati cui l'hanno resa, quindi il discorso non si pone per me, visto che conosco solamente alcuni stralci della loro testimonianza e mi mancano tutti gli elementi per valutare
nel merito: se i magistrati l'hanno ritenuta attendibile, perché non dovrebbe esserlo anche per me?

In merito alle testimonianze dei militari, ti faccio una domanda molto semplice: chi ha scoperto che le testimonianze non erano corrette?

I complottisti? Non mi pare proprio...

Allora ti chiedo, perché la stessa Commissione che smaschera gli alti vertici militari dovrebbe coprire qualcun altro?

Ciao

pappyboington ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pappyboington ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pappyboington ha detto...

"The accuracy of the radar return decreases with increasing distance from the radar sites. Since the relative distances of all the radar sites are different, there is a differing amount of error in the position of the aircraft determined from each radar source. An effort was made to account for the error in each radar data set, such that the best alignment of all radar data sets was achieved".

John: "Il documento quindi afferma (e Murru si è guardato bene dal precisarlo) che ogni radar ha un proprio margine di errore e che si è cercato di armonizzare al meglio i dati di tutti i radar."

Il documento afferma che i ritorni del radar diminuiscono d'intensità con l'aumentare della distanza dal sito radar. Essendo le distanze dei vari siti differenti c'è un differente grado di errore nella posizione dell' aeromobile determinata da ogni sorgente radar.
I dati radar di AA77 sono stati rilevati (oltre che dall'84th rades) dall'ARSR di Indianapolis (ZID) e Washington (ZDC) nonchè dai dati dell'ASR (TRACON) di Washington Reagan National Airport (DCA),distanza dal pentagono 2nm e Dulles International Airport (IAD), distanza dal pentagono 22nm
Visto che qui si stanno analizzando gli ultimi momenti del volo di AA77 (o chi per lui visto che il contatto radar si è perso alle 0856 e non è mai più stato ristabilito) è ragionevole pensare che i dati radar utilizzati per queste ultime miglia siano proprio i più precisi perchè il pentagono è ben all'interno della copertura operativa di due TRACON che come abbiamo visto sono quelli che hanno i radar con aggiornamento più frequente e quindi sono più precisi (seguono le delicate fasi di decollo e atterraggio degli aeromobili)


John: "In un altro paragrafo (pag. 4 Sez. II Time Correlation) dello stesso documento si spiegano i problemi nel sincronizzare i tempi dei vari radar (tre tipi di radar) e quelli dei dati FDR ("scatola nera") e delle comunicazioni radio del controllo aereo."

Si spiegano non i problemi di sincronizzare i tempi dei vari radar, ma il fatto che i dati radar dell'84th sono presi a riferimento e gli altri sono sincronizzati a quest'ultimi. Si spiega come i dati dell'FDR e le trascrizioni delle comunicazioni tra piloti e controllori vengano utilizzati come controverifica di sincronizzazione delle quote e delle posizioni.

e inoltre si dice: comparison of the altitude data from the various NTAP centers and RADES showed NO OFFSETS in time required for the faa data from WASHINGTON, cleveland,Boston..
dove sono tutti questi problemi?


john:
"In altre parole, i tracciati radar non solo possono contenere errori, ma sono il frutto della fusione e armonizzazione ("best alignment") di più sensori. Ha ben poco senso, quindi, analizzare i tracciati come fossero il risultato della rilevazione di un singolo sensore assolutamente preciso.
Questo è invece esattamente ciò che ha fatto Murru..."

possono contenere errori..ha ben poco senso amnalizzare i tracciati.. ma che stai a dì.. se ti legge l'ingegnere che ha redatto il rapporto s'inc@@za..

G. Baltar ha detto...

lavoro di Murru per me non prova assolutamente nulla, perché eseguito su copie di filmati che non sono gli originali, di cui non sappiamo in quanto differiscano dagli originali.

I filmati sono stati rilasciati tramite Foia e quindi, in caso di buona fede del Dod, dovrebbero essere uguali agli originali, con le differenze limitate ad errori di compressione, artifact, etc. tutte cose che sono state prese in considerazione da Pierpaolo.
I casi sono semplicemente due:

sono stati manipolati
non sono stati manipolati

Lo studio di Pierpaolo deduce che è stato manipolato sicuramente il video cam2

Come ho già detto, é una bella dimostrazione di come si potrebbe procedere, ma non ha alcun valore, così come non ha alcun valore qualsiasi ricostruzione 2D o 3D, se non per favorire una diffusione delle proprie ipotesi di studio.

Fai confusione. L'analisi di Pierpaolo utilizza le virtual cam come accessorie e non come pilastro portante della sua tesi. L'oggetto dell'analisi rimane sempre il materiale rilasciato dal Dod.

Quello che fa un'animazione, che ha avuto molto successo in questo blog, e la spaccia come ricostruzione forense è Mike Wilson, non Pierpaolo.

Il fatto che i testimoni citati da te siano poliziotti, per me é una aggravante, cioé un elemento negativo, non positivo... per quale motivo sono stati zitti 6 anni, quando era loro dovere non solo civico ed etico, ma anche dal punto di vista del diritto mettersi immediatamente a rapporto dai loro superiori e conferire coi magistrati della stessa Cort di Arlington che ha sentito gli altri testimoni?

E cosa ti dice che non l'abbiano fatto? Lagasse ha testimoniato, Sherlock

La loro testimonianza non deve parere plausibile a me, ma lo é parsa ai magistrati cui l'hanno resa, quindi il discorso non si pone per me, visto che conosco solamente alcuni stralci della loro testimonianza e mi mancano tutti gli elementi per valutare
nel merito: se i magistrati l'hanno ritenuta attendibile, perché non dovrebbe esserlo anche per me?


D'altronde, se uno vede l'aereo passargli 2 metri sopra la testa, si abbassa e cadendo vede “l'estremità dell'ala destra passare attraverso il generatore mobile “, “Il motore destro sradicare la cinta che circondava il generatore.”, “Il motore sinistro colpire l'external steam vault”, il tutto a 50 metri da lui, per poi alzarsi e scappare via, cadendo due volte, inseguito dalla palla di fuoco è attendibile (Rapporto ASCE)

Se un altro vede un aereo arrivare a nord della sua posizione (stazione Citgo) e la sua testimonianza è confermata da un collega e da un altro che stava alla pompa di benzina invece non lo è, perché ha sbagliato ad indicare la pompa di benzina a cui era, mentre era quella a fianco. (The Pentacon). Tra parentesi, l'aereo a sud della stazione manco l'avrebbe potuto vedere, visto che c'è la stazione in mezzo

In merito alle testimonianze dei militari, ti faccio una domanda molto semplice: chi ha scoperto che le testimonianze non erano corrette?

E chi ti dice che le testimonianze corrette siano le ultime e non le prime rilasciate? Coerenti con tutti i rapporti ufficiali della FAA sulle notifiche? Coerenti con le testimonianze di Richard Clarke, di Norman Mineta, etc.?

Forse perché con quell'orario indicato avrebbero avuto tutto il tempo di abbattere l'aereo in avvicinamento verso Washington? (e guarda caso sta cosa chi l'ha fatta notare?)
Ed allora cambio versione, dentro un aereo fantasma, un piano di volo scorretto e si giustifica tutto, ma rimane il fatto che i generali abbiano testimoniato due cose diverse a distanza di un anno.

Allora ti chiedo, perché la stessa Commissione che smaschera gli alti vertici militari dovrebbe coprire qualcun altro?

Smaschera? Hai visto generali rimossi dal loro incarico, licenziati, condannati per falsa testimonianza e così via? Non mi pare proprio che abbia smascherato nessuno la Commissione. Ha fatto anzi un bel whitewash.

G.Baltar

G. Baltar ha detto...

In sistesi John ha scritto:

Un'introduzione sulle teorie noplane che non c'entra niente, lamentandosi poi di una fantasiosa teoria too many planes in cui si teorizzavano senza motivo altri aerei sui cieli di Washington D.C. mentre il Pentagono veniva colpito.

Ha poi attaccato l'articolo di Pierpaolo dicendo che conteneva “tanti errori e assunti inesistenti” ... quali?

1) Pierpaolo dice che un aereo è volato sopra Washington D.C: ed in particolare la Casa Bianca tra le 9:30 e le 10

John scrive 2 pagine di parole inutili per poi dire

Allora, par di capire che Murru si meravigli che uno degli E-4B fosse in volo su Washington in concomitanza con l'attacco al Pentagono.

2)Secondo Murru, il fatto che un E-4B sarebbe stato in volo su Washington in concomitanza con l'attacco al Pentagono sarebbe in contraddizione con le dichiarazioni ufficiali secondo le quali nessun aereo era in volo tra le 09:30 e le 10:00 dell'11 settembre 2001 sull'area denominata P-56 che comprende lo spazio aereo sopra la Casa Bianca.

Murru non manca di infilare clip video che riprendono aerei in volo senza alcun elemento che faccia capire dove e quando è stata fatta la ripresa.

Sono riprese della CNN, NBC, ABC del 9/11 prese dai filmati resi disponibili ed autenticati da archive.org. Quel “falso” di Pierpaolo mette anche la trascrizione e l'orario ma evidentemente è troppa fatica per John!

Questi filmati parlano di aereo bianco che sorvola la Casa Bianca... quindi passa nell'aerea P-56 ed è in contraddizione con le dichiarazioni ufficiali. Ma John cosa dice?

Non c'è alcuna contraddizione. La zona P-56, infatti, non comprende il Pentagono.

Ma la Casa Bianca sì. Come ama scrivere... qui l'autore si autodebunka!

Infine passa ai tracciati radar e dimostra di non averci capito niente :-)

e conclude con

E Santo Iddio, valeva la pena imbarcarsi in così magra figura per una simile conclusione? Ma chi l'ha mai detto che non c'erano altri aerei su Washington D.C.?

Dopo averci frantumato le palle con pagine di nulla praticamente confermi l'affermazione che volevi confutare....


Infine...

Non si può perdere tempo ogni volta di fronte all'ennesima panzana, e se qualche volta rinunceremo a debunkare articoli e teorie dal contenuto così scadente, non ce ne vogliate.

Ecco appunto, era meglio che te ne stavi zitto :-)

G.Baltar

John ha detto...

Per PappyBoyington (si scrive così il cognome di "Pappy"):

Finchè vorrai credere che "accuracy" significa intensità, credo ci sia poco da discutere sui segnali radar.

Quanto al resto, è il lavoro di Murru che si è messo a millimetrare la distanza dei blip in quel modo, che è ridicolo.
La NTSB dice chiaro e tondo che quel tracciato è armonizzato tra i segnali dei vari radar, e la rotta mappata integra anche i dati dell'FDR.

Peraltro Murru si mette a calcolare la distanza tra i due blip finali senza minimamente considerare che può esserci un blip mancante in mezzo (perchè l'aereo era troppo basso e quindi sotto l'orizzonte radar o schermato dalla presenza di edifici)... il suo è stato un lavoro fatto con i piedi per tanti motivi, e io mi sono limitato a citarne solo qualcuno, perchè non intendo certo scrivere una tesi di 200 pagine su una cavolata simile.

Per Baltar:
"...con le differenze limitate ad errori di compressione, artifact, etc. tutte cose che sono state prese in considerazione da Pierpaolo".

Non abbiamo dubbi. Solo che le ha prese in considerazione a modo suo.

John ha detto...

Ancora per Baltar:

E' Murru che gioca parlando di P56 e di Washington come fossero la stessa cosa.
Tant'è che tira in ballo Golfer 06 e i caccia F-16 che non hanno minimamente sorvolato la P56.

E quanto al tuo invito a starmi zitto, faresti molto meglio a stare zitto tu, almeno finchè non sai di cosa parli.

La P56 è un fazzoletto di terra, in termini di area: il Pentagono è ad appena un tiro di schioppo dalla Casa Bianca (nemmeno 3000 metri) ed è fuori dalla P56.

Un aereo può sorvolare benissimo il Pentagono o girare attorno alla Casa Bianca mantenendosi fuori dalla P56, e senza dubbio chi è a terra direbbe: "sta volando intorno alla Casa Bianca".

Persino volando ad appena 200 nodi un E-4B avrebbe un raggio di virata di 20.000 piedi con un bank di 20 gradi, ossia 6 chilometri di raggio di virata!
Nemmeno volendo potrebbe girare attorno alla Casa Bianca restando all'interno della P56.

Se non si conoscono concetti così elementari, si possono dire tutte le panzane che si vogliono.

Henry62 ha detto...

Caro G.Baltar,
io non sto confondendo assolutamente niente del primo lavoro di Murru.

Mi pare invece che tu confonda il primo lavoro di Murru col secondo, cioé la sua critica a PopMech: io ho trattato di questo secondo lavoro nel mio articolo.

Comunque, ti dico come la penso.

Il problema é che, come ti ripeto, i files utilizzati non sappiamo quanto siano "uguali" agli originali: potrebbero essere addirittura di altro tipo, sia come codifica che come supporto.

Ti faccio una semplice domanda: perché, secondo te, nei documenti FBI si parla di videotape?

Sembrerebbe quindi che siano state sequestrate delle videocassette VHS, non dischi fissi...

Come mai allora Murru non ne parla nel suo studio di questo aspetto che, invece, é fondamentale per capire che cosa si stia analizzando?

Per farti un esempio molto terra terra, per cui forse qualcuno si arrabbia, ma non posso farci niente, sarebbe come fare un'analisi chimica del toner di una fotocopia per stabilire se l'originale del documento fotocopiato é vero o falso...

L'analisi chimica del toner può essere perfetta ed essere un esempio da seguire, ma, come disse un attuale ministro della Repubblica, che "c'azzecca"?

Ciao

usa-free ha detto...

in effetti manipolare un videotape sarebbe un pò complesso, molto più semplice manipolare il suo trasposto in digitale ;)

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Henry62 ha detto...

Ciao Pier,
io credo di aver ricambiato immediatamente la correttezza verso i lettori mettendo una introduzione al mio articolo di critica in cui ho riconosciuto e rispettato la tua decisione.

---------------------------------

Se posso permettermi, mi piacerebbe che si potesse avere un confronto serrato ma civile.

A me non interessa chi tu sia e cosa vuoi ottenere con i tuoi articoli, ma mi interessa cosa scrivi nei tuoi articoli e, ti ripeto, se ritengo siano cose giuste, ti applaudo, ma se ritengo che non lo siano, ti critico.

Tu sai che fino ad un certo momento non ho mai parlato del tuo primo lavoro pubblicamente, sospendendo il mio giudizio per il motivo di cui sopra, cioé che qualsiasi risultato tu ottenga non può essere traslato per equivalenza al filmato originale: se anche dimostrassi che le copie del filmato che hai ricevuto sono manipolate (e credo, ma é un mio parere, che non ci sia ancora la parola conclusiva su questo), ciò non significherebbe che il filmato originale lo sia altrettanto.

In merito al fatto che i diversi ricercatori abbiano ipotesi diverse per spiegare il famoso "ditino" che compare nel filmato, a me sembra molto positivo, perché é da questo che la ricerca può procedere su varie piste.
Quindi ciò che tu segnali come un difetto, per me é un grande pregio.
Se avessimo delle certezze, non saremmo qui ancora a parlarne.

Ti risparmio la facile risposta di guardare la coerenza delle teorie alternative in merito al Pentagono.

Io, come hai scritto, credo che quello sia carburante nebulizzato uscito dall'ala sinistra mozzata dagli impatti.

In merito alla campagna di insulti e calunnie, mi sembra che tu stia esagerando: hai scritto delle cose in termini perentori, ho verificato che le cose non stanno così e l'ho scritto, non mi pare che sia un insulto.

Prenditi tutto il tempo che vuoi e che ti serve, anzi, ti dico proprio tranquillamente, ignorami completamente e vai avanti per la tua strada: é la forza degli argomenti che conferisce autorevolezza, non gli insulti personali.

Tu mi hai accusato di cercare "fama" sul web... ti sembra?
Non mi interessa proprio: io sostengo solo le mie idee e chi mi legge lo farà fino a quando riterrà di potersi fidare del mio metodo e del mio modo di argomentare, nel momento in cui non sarà così, non mi leggeranno.

Ti ricordo che mi hai anche accusato di avere gonfiato il contatore degli accessi al mio blog... ma ci credi veramente a queste stupidaggini?

Io non credo che tu lo pensi davvero, ma che tu lo scriva d'impeto e poi, forse, non puoi più ritirare ciò che hai scritto in un momento di rabbia.

Per questo invito te e tutti, io per primo, a conservare quella pacatezza che sola può "smussare" gli spigoli di una discussione aspra.

Il successo personale, nella professione e lo status sociale, per favore, lasciamoli fuori da queste discussioni, così come la politica e il tifo da stadio.

In merito al tuo modo di criticare, sempre rivolto alle persone e mai alle idee, credo sarebbe opportuno che tu ci ripensassi: gli sciacalli su LC ci sono, certamente, e sono quelli che parlano di persone che, essendo bannati su quel sito per la loro posizione sul 9/11, non possono di certo difendersi, per cui mettere "firme" di un certo tipo, accusare senza che l'accusato possa difendersi, sono tecniche che ho già subito sulla mia pelle e ti assicuro che non le metto di certo in pratica.

Tirando le fila del discorso e riassumendo, sentiti assolutamente libero di fare come meglio intendi, nel rispetto delle singole posizioni, ma non considerare sempre un attacco alla tua persona o alla tua professionalità le critiche a ciò che scrivi.

Io capisco, e tu stesso lo hai scritto, che la tua prima analisi sia per te importante, ma l'argomento é importante non solo per te e non c'é solo la tua professionalità in gioco: se io guardo la scena del reato e ricavo delle evidenze per me indiscutibili e ne parlo pubblicamente con milioni di persone, metto in gioco davanti a milioni di persone anche la mia immagine professionale.
In conclusione, sono abituato a pagare con la stessa moneta che ricevo, per cui tu non puoi mettere in dubbio ciò che affermo senza accettare di essere a tua volta oggetto delle stesse critiche nel tuo settore di analisi.

E' chiaro ciò che penso?

Con immutato rispetto,
ti saluto cordialmente e a presto.

G. Baltar ha detto...

In merito alla campagna di insulti e calunnie, mi sembra che tu stia esagerando: hai scritto delle cose in termini perentori, ho verificato che le cose non stanno così e l'ho scritto, non mi pare che sia un insulto.

E certo.. perché scrivere in tre giorni tre pezzi (un ipse dixit e due pseudodebunking) in cui ogni 2 frasi si scrive che Murru mente, presenta dati falsi, prima dice una cosa e poi cambia versione è mantenere “un confronto civile”

Questo senza contare che il 90% del tuo blog consiste nel leggere cosa scrive questo o quello sul sito innominabile e riportarlo fuori contesto sul tuo blog per mostrare quanto sono falsi, in mala fede e manipolatori i complottisti.

Il resto invece è equamente diviso tra “teorie della cospirazione” sul perché il sito Pentagon Research era stato chiuso (saranno stati i diabolici complottisti a farlo chiudere?) e video alla Piero Angela su come si taglia una trave d'acciaio con una lancia termica.

Poi vieni a fare lezioni di stile qui..

se anche dimostrassi che le copie del filmato che hai ricevuto sono manipolate (e credo, ma é un mio parere, che non ci sia ancora la parola conclusiva su questo), ciò non significherebbe che il filmato originale lo sia altrettanto.

Qui non capisco se ci fai o ci sei.

Pierpaolo ha dimostrato che la copia digitale che ha ricevuto, la stessa rilasciata attraverso Foia, è stata manipolata per nascondere ciò che emetteva la scia. Certamente il file originale mostrava qualcos'altro per cam2! E' proprio quello che dice Pierpaolo! Se l'han manipolato vuol dire che l'originale era diverso, no?

Quindi abbiamo che la versione digitale rilasciata al pubblico tramite FOIA è stata manipolata ed è quindi diversa dall'originale su nastro. La manipolazione nasconde l'oggetto che avrebbe colpito il Pentagono, mentre probabilmente nell'originale si vede.

A) un documento rilasciato come ufficiale ed originale è stato manipolato

B) Perché l'agenzia governativa avrebbe dovuto manipolare il tape originale in caso fosse stato un Boeing a colpire il Pentagono? Sono forse dei complottisti che cancellano le prove che confermano la versione ufficiale?

Quindi ciò che tu segnali come un difetto, per me é un grande pregio.

Eh ma certo, duecento ricostruzioni diverse tutte in contraddizione le une con le altre e con le stesse prove che citano! Altro che complottisti!

Ti ricordo che mi hai anche accusato di avere gonfiato il contatore degli accessi al mio blog... ma ci credi veramente a queste stupidaggini?

Ma non era Vee ad accusarti? Ah no. In realtà non era un'accusa ma una presa in giro. Infatti, di solito, i contatori sono tarati in modo che se uno fa il refresh della pagina non gli si conta un altro accesso... ma pur di avere qualche visita in più :-)

gli sciacalli su LC ci sono, certamente, e sono quelli che parlano di persone che, essendo bannati su quel sito per la loro posizione sul 9/11, non possono di certo difendersi

Pensa a quelli che danno sfogo alla propria personalità femminile, pur di rientrare e piazzare link al proprio blog. Ah povera Ginevra, prigioniera in un tristo maniero(i)!

G.Baltar

Henry62 ha detto...

Caro G.Baltar,
vedo che non hai alcun interesse a calmare le acque ma continui a buttare benzina sul fuoco, coinvolgendo persone che non centrano minimamente con la discussione in corso.

Dato che, come detto, non ho alcuna intenzione di buttarla in rissa, e meno che mai a parlare con chi dimostra di essere sordo, lascio che siano gli argomenti a parlare e ti lascio nelle tue convinzioni.

Stammi bene.

Henry62 ha detto...

Solo un ulteriore precisazione: ti inviterei a vedere le conclusioni dell'analisi di Pier Paolo.

Tu stesso affermi invece una cosa che posso condividere, ma che é diversa dalle conclusioni di Murru, che ti riporto:

"...
Per quanto possano apparire insignificanti questi video per la loro bassa qualità e risoluzione sono da considerarsi ad oggi l’unica prova filmata di uno schianto di B757-200 portata alla luce dal DoD dal Settembre 2001. Sono quindi da prendere in seria considerazione le analisi poste sulle sequenze per l’importanza che gli stessi video hanno avuto all’interno della versione ufficiale e più recentemente nel processo contro Zacarias Moussaoui."

Io non condivido affatto questa impostazione a senso unico.

Si attribuisce valore solamente alla "prova filmata", mentre a tutto il resto viene attribuito valore zero: rottami, scatola nera, vittime, testimonianze...

Io ti sto dicendo che i filmati non sono una prova e le conclusioni di Pier Paolo sono che, visto che i filmati non dimostrano nulla, non ci sono prove che un Bo 757/200, il volo AA77, ha colpito il Pentagono

Murru parla quindi dell'evento attacco al Pentagono, non dell'oggetto "filmato FOIA", quindi, caro G.Baltar, sei caduto anche tu proprio nell'equivoco che voglio chiarire.

Non potevi darci migliore dimostrazione dei motivi che mi spingono a continuare la ricerca.

Saluti

Henry62 ha detto...

Per concludere, caro G.Baltar, tu pensi che al processo Moussaoui che cita Pier, abbiano visto questi filmati o gli originali?

E sempre secondo te, se Pier si riferisce alla "copia FOIA", le sue conclusioni sono coerenti e seguono il metodo scientifico?

Quale é stato il peso di questi filmati, analizzati da Pier, nel processo Moussaoui?

Ti ricordo che la copia FOIA é stata diffusa dopo la fine del processo proprio perché il documento originale era agli atti del processo.

Ora ti chiederei di chiarire privatamente con Pier le tue perplessità, che emergono dal tuo post (tu dici chiaramente che i filmati originali sono diversi da quelli analizzati da Pier): non é compito mio, io mi limito a dirti quali sono le mie perplessità.

Ciao

pappyboyngton ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pappyboyngton ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pappyboyngton ha detto...

Per PappyBoyington (si scrive così il cognome di "Pappy"):

mi sono dovuto riiscrivere perchè non mi dava il login e ho cambiato una lettera per evitare desse errore per l' account già in uso.Vai al post in inglese sull'FDR (Quello dove tu pur essendo tanto esperto di aviazione non hai proferito parola) e guarda come ero registrato.
Qui sono ririscritto con il nome corretto contento?

Finchè vorrai credere che "accuracy" significa intensità, credo ci sia poco da discutere sui segnali radar.

Lo so che hai poco da discutere,basta leggerti.

Un segnale radar più è intenso più è preciso ma ammetto che non è l'esatta traduzione.
Sostituisci pure intenso con preciso nel mio scritto e non cambia nulla nel senso.

"Il documento afferma che i ritorni del radar diminuiscono di PRECISIONE con l'aumentare della distanza dal sito radar. Essendo le distanze dei vari siti differenti c'è un differente grado di errore nella posizione dell' aeromobile determinata da ogni sorgente radar."... e poi continua a leggere..e a non capire.
------------------------------
Le mie risposte seguenti sono in maiuscolo per distinguerle dal tuo scritto mi scuso se possono dar fastidio.

----------------------------
"Quanto al resto, è il lavoro di Murru che si è messo a millimetrare la distanza dei blip in quel modo, che è ridicolo.

MILLIMETRARE? SE LA SCANSIONE DEL RADAR TRACON E' NOTA (e lo è) OGNI BLIP RAPPRESENTA UNA SCANSIONE.
CHI TI HA DETTO CHE LA FOTO CON IL TRACCIATO RADAR E' TRATTA DAL DOCUMENTO NTSB CHE HAI LETTO (E NON CAPITO)?

COME VEDI PER INTERO QUI
(UNIRE IL LINK)

http://www.gwu.edu/~nsarchiv/
NSAEBB/NSAEBB165/faa7.pdf

SULL'INTESTAZIONE DELLA PAGINA CON IL TRACCIATO LEGGI: BY THE DULLES INTNL AIRPORT ASR-9 RADAR ANTENNA..
A S R CIOE' TRACON CON AGGIORNAMENTO OGNI 4SEC E SPICCI.

"La NTSB dice chiaro e tondo che quel tracciato è armonizzato tra i segnali dei vari radar, e la rotta mappata integra anche i dati dell'FDR."

ripeto Sherlok: NON E' LO STESSO DOCUMENTO.

Peraltro Murru si mette a calcolare la distanza tra i due blip finali senza minimamente considerare che può esserci un blip mancante in mezzo

APPUNTO E' PROPRIO QUELLO CHE SCRIVE CHE FORSE MANCANO DEI BLIP.
IL RESTO SONO TESI E NON LE SPACCIA X VERITA')

(perchè l'aereo era troppo basso e quindi sotto l'orizzonte radar o schermato dalla presenza di edifici)

HA SCRITTO PURE QUESTO MURRU, MA TU ERI TROPPO PRESO A CREDERE DI DEBUNKARE PER CAPIRE IL CONCETTO DI "QUOTA DI DETENZIONE"

... il suo è stato un lavoro fatto con i piedi per tanti motivi, e io mi sono limitato a citarne solo qualcuno, perchè non intendo certo scrivere una tesi di 200 pagine su una cavolata simile.

E INFATTI HAI SOLO SCRITTO CON I PIEDI UNA PAGINA DI CAVOLATE.
baa baa baa

Giorgio Mattiuzzo ha detto...

Passavo di qui per caso, e mi sono imbattuto nella solita sequela di insulti a Pier Paolo Murru. Per carità, niente di nuovo sotto il sole. E niente di nuovo è la solita sicumera con qui si afferma una cosa, si mette un link e si crede di aver dato una fonte.

E' ben noto e ben documentato, sin dal 2001, che Golfer-06 vide l'impatto, sorvolò il Pentagono e informò la torre di controllo di quanto era accaduto. Citiamo ad esempio questo articolo del Guardian che risale al 17 ottobre 2001

Non so cosa qui si intenda per “noto” e “documentato”; però so bene il significato della parola “falso”. Che in questo caso si applica per intero.

Leggiamo tutti insieme da un libro che tengo sempre sul comodino:

I controllori dell'Aeroporto Reagan quindi inviarono un aereo da trasportono non armato C-130H della Guardia Nazionale [...] per identificare e seguire l'aereo sospetto. Il pilota del C-130H lo avvistò, lo identificò come un Boeing 757, tentò di seguire la sua rotta, e alle 9:38, pochi secondi dopo l'impatto, riferì alla torre di controllo: “sembra che il velivolo si sia schiantato nel Pentagono, signore”. - The 9/11 Commission Report, capitolo 1, pp. 25-26.

Quindi è ben documentato che il pilota non ha visto coi suoi occhi l'aereo infilarsi, ma che secondo lui quello era successo. Non dimostra molto riguardo ai fatti di quel giorno, se non che quanto affermato con tanta baldanzosa sicurezza non è vero. E tra l'altro non lo dice nemmeno la fonte riportata nel post:

At 9.36 the national airport instructs a military C130 (Golfer 06) that has just departed Andrews air force base to intercept the flight and identify it. At 9.38 AA77 crashes into the south-west side of the Pentagon

Non c'è scritto da nessuna parte che il pilota “vide l'impatto”. Tantomeno nella fonte citata a sostegno.

Probabilmente il post verrà modificato, come ogni volta che qualcuno fa notare gli errori. Resta il fatto che, amici lettori, che in questi lidi si parla a vanvera, ostentando sicurezza invece che serietà.

G. Baltar ha detto...

Come al solito tenti di confondere le acque. Ritenta, sarai più fortunato (magari chiama Sir Lancillotto in tuo soccorso)

Dal Rapporto Murru

Dichiarazione di intenti

Lo studio svolto e sintetizzato in questo documento rifiuta di prendere in considerazione qualsiasi elemento di tipo politico circa le responsabilità oggettive sugli attentati dell’11 Settembre 2001 e si concentra unicamente sul contenuto in immagini dei video analizzati. Nell’analisi non si affronta nessun argomento che non sia tecnicamente attinente alla verifica di “purezza” dei due file digitali. Non vi sarà accenno né teoria sul “perché, come e chi” abbia provocato l’attentato, poiché il tipo di evidenze riscontrate non sono in alcun modo compatibili con analisi esterne alla struttura dei video stessi. Aldilà quindi dei risultati che le mie analisi comporteranno, non vi sarà in questo documento alcun ragionamento che trascenda dalle evidenze riscontrate nei soli campi di coerenza/compatibilità/veridicità di un materiale audiovisivo rispetto a se stesso ed al suo standard (ed alle dinamiche oggettive dell’evento stesso) e non ad una tesi molto più ampia e complessa. Ogni immagine pubblicata facente parte dei due video è stata estrapolata e inserita senza porre in essa alcuna modifica né ritocco al fine di migliorarne o modificarne l’aspetto o dirottarne l’interpretazione.

Conclusioni
Se esiste anche una sola minima compatibilità fra il frame 20-Cam1 e la rappresentazione del B757-200 questo da ancor più valore all’incoerenza con lo stesso fotogramma della Cam2 che invece non mostra assolutamente niente di compatibile ne con il B757-200 né con tutto il contesto tecnico che ha reso questi fotogrammi. Se ora riponiamo queste ultime analisi all’interno dell’intero rapporto fra le due camere lo scenario si presenta a dir poco confuso e assolutamente non attendibile da qualsivoglia punto di vista. Se sulla Cam1 non v’è alcuna evidenza ma una minima compatibilità (non di certo con un B757 ma con un emitter più piccolo), sulla Cam2 mancano entrambe e l’incompatibilità si presenta sia sul fronte della rappresentazione dell’aereo sia sulla coerenza con il sistema che ha generato la sequenza video. Svariate decine di variabili che sono state sempre assolutamente identiche e compatibili fra centinaia di coppie di fotogrammi cessano di esserlo all’interno di una sola coppia di fotogrammi generando un evidente dimostrazione di manipolazione/omissione. Si tratta guardacaso dei fotogrammi dove avrebbe dovuto presentarsi l’aereo. In definitiva i due video non sono in grado di dimostrare nulla se non la loro intrinseca tendenza a nascondere l’emitter in due modi totalmente differenti. Ci tengo a precisare che questo rapporto è il frutto di analisi poste su tutti i fotogrammi delle due sequenze. Ho analizzato frame by frame centinaia di fotogrammi, passandoli alla “lente di ingrandimento” sotto diversi punti di vista. Per quanto possano apparire insignificanti questi video per la loro bassa qualità e risoluzione sono da considerarsi ad oggi l’unica prova filmata di uno schianto di B757-200 portata alla luce dal DoD dal Settembre 2001. Sono quindi da prendere in seria considerazione le analisi poste sulle sequenze per l’importanza che gli stessi video hanno avuto all’interno della versione ufficiale e più recentemente nel processo contro Zacarias Moussaoui.

Quindi, come al solito, le tue affermazioni non sono altro che psicofuffa.

Piuttosto rispondi a questa domanda: mi è sembrato di capire che tu sostenga una sostanziale diversità tra quanto registrato dalle telecamere del parcheggio e quanto effettivamente rivelato attraverso la FOIA (ma alcuni fotogrammi con quella curiosa data 12 settembre, 2001 ore 17:37:19 erano già in giro sin dal 2002).

Secondo il rapporto Murru sui video rilasciati sono riscontrabili questi segni di manipolazione in Cam2 e sono stati fatti per nascondere l'oggetto che avrebbe colpito il Pentagono.

Ipotesi A) Nei nastri originali, quelli mandati al processo, la cam2 era diversa ed appariva un boeing 757

Uno dei familiari delle vittime però ha dichiarato, dopo aver visto i video al processo, che “the videos did not show enough detail to end the talk of a conspiracy. "I don't hold those viewpoints, but I really don't see how these tapes are going to put anything to rest,''
http://urlin.it/ceae

Ipotesi B) I video mostrati al processo mostravano le stesse immagini di quelli rilasciati. Cavolo han mandato al processo prove falsificate.. guarda un po' (perché manipolarli se mostravano un boeing 757?)

Ricapitolando:

- nel video 1 non si vede un Boeing 757
- nel video 2 non si vede l'oggetto che ha colpito il Pentagono perché c'è stata manipolazione dello stesso già prima del processo Moussaoui
- è stato nascosto, insomma, l'oggetto che ha colpito il Pentagono

Perchè cavolo dovrebbero averlo cancellato, falsificando le prove portate ad un processo, se quello era davvero il Boeing 757 dell'American Airlines di cui, il fantasioso John, riesce addirittura a distinguere il logo AA?

G.Baltar

Paolo Attivissimo ha detto...

Giorgio,

un tono civile sarebbe molto più produttivo. Non capisco la necessità di rendersi sgradevoli e incivili tramite un approccio aggressivo e ostile.

>"Probabilmente il post verrà modificato, come ogni volta che qualcuno fa notare gli errori.

Si chiama "metodo scientifico". A differenza delle verità rivelate, l'errore nel metodo scientifico è ammesso ed è parte integrante del processo di scoperta.

Funziona così: un ricercatore assembla dei fatti e ne propone un'interpretazione pubblica. Altri leggono quanto scritto, e civilmente muovono obiezioni e segnalano errori.

Il grado con cui tali obiezioni verranno discusse e valutate è in genere proporzionale alla serietà e cortesia con la quale vengono presentate.

Nessuno di noi, a differenza dei complottisti, ha la pretesa di avere in mano la verità assoluta. Abbiamo dei dati. I dati possono essere errati o male interpretati. Se lo sono, li correggiamo. Tutto qui.

Ora, Giorgio, se vuoi essere preso sul serio (nel senso che si dedichi del tempo a verificare se quanto dici è corretto), entrare a spada sguainata e dileggiare non è un biglietto da visita molto professionale.

Prova con la cortesia, la prossima volta. Dicono che apra molte porte.

Paolo Attivissimo ha detto...

Baltar,

mi diresti da dove hai tratto le parole che attribuisci a John? specificamente la frase "John, riesce addirittura a distinguere il logo AA?"?

Henry62 ha detto...

Caro Paolo,
il nostro Giorgio Mattiuzzo, alias PAUSANIA su LC non conosce la parola cortesia.

Personalmente non voglio avere alcun rapporto coi pretoriani di Mazzucco: ho già perso anche troppo tempo con simili personaggi.

Saluti

Henry62 ha detto...

Caro g.baltar,
fai pure tutte le ipotesi che credi, ma il succo del discorso, che stai cercando di sviare dopo la palese contraddizione in cui sei caduto coi tuoi post precedenti, é che non esiste alcun rapporto Murru e le sue conclusioni hanno lo stesso valore della "prova incontrovertibile" di mazzucchiana memoria.

Ciao

John ha detto...

Paolo, la storia del logo AA si riferisce all'analisi dei fotogrammi su Crono911, dove una specie di didascalia dice: "Timone verticale con logo AA".

Nè più nè meno della foto dell'E-4B sul sito di Murru in cui dice "bandiera americana" sul timone verticale.

Chiaro che è una macchia, ma sta esattamente dove ci deve essere il logo AA (esattamente come la bandiera americana dell'E-4B di Murru).

Il lettore gli occhi li ha, la foto c'è, per cui il senso della didascalia non è in discussione.

John ha detto...

Quanto a Golfer-06:

O'Brien reported that the plane was either a 757 or 767 and its silver fuselage meant it was probably an American Airlines jet.
"They told us to turn and follow that aircraft - in 20-plus years of flying, I've never been asked to do something like that. With all of the East Coast haze, I had a hard time picking him out".

"The next thing I saw was the fireball. It was huge. I told Washington the airplane has impacted the ground. Shook everyone up pretty good. I told them the approximate location was close to the Potomac. I figured he'd had some in-flight emergency and was trying to get back on the ground to Washington National. Suddenly, I could see the outline of the Pentagon. It was horrible. I told Washington this thing has impacted the west side of the Pentagon."

http://911research.wtc7.net/cache/planes/attack/minneapolisstartribune091102.html

Solo un complottista può vederci qualcosa di poco chiaro in queste dichiarazioni.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

>Sarebbe divertente leggere un confronto fra Manieri e John...Uno che parla di fotocopie l'altro che parla di master....Mamma che ridere!

Pier,

Undicisettembre non ha leader né sostiene il Pensiero Unico, a differenza di molti siti dedicati alle teorie alternative.

Il confronto che proponi c'è da sempre, e con una cordialità e una disponibilità alla condivisione del materiale che purtroppo manca in molti altri confronti con elementi al di fuori di Undicisettembre.

Le differenze di opinione sono l'essenza stessa di un rapporto alla pari fra ricercatori. Chi pretende che tutti debbano pensarla allo stesso modo (il suo, ovviamente) è abituato alla logica del guru dispensatore di segreto sapere, un concetto distante anni luce dalla metodologia di ricerca seria.

Lieto di aver contribuito alla tua ilarità.

pappyboyngton ha detto...

IPSE DIXIT!? :
In altre parole, i tracciati radar non solo possono contenere errori, ma sono il frutto della fusione e armonizzazione ("best alignment") di più sensori. Ha ben poco senso, quindi, analizzare i tracciati come fossero il risultato della rilevazione di un singolo sensore assolutamente preciso.
Questo è invece esattamente ciò che ha fatto Murru...

che spettacolo..

pappyboyngton ha detto...

IPSE DIXIT!?(2):

"La NTSB dice chiaro e tondo che quel tracciato è armonizzato tra i segnali dei vari radar, e la rotta mappata integra anche i dati dell'FDR."

..la NTSB dice chiaro e tondo.. che quel tracciato..bla bla..
che proviene da un altro documento (dell'FAA)

Nichilista ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nichilista ha detto...

>Le differenze di opinione sono l'essenza stessa di un rapporto alla pari fra ricercatori.<

quindi se vi sono delle "divergenze di opinione" all'interno dell' "universo complottista" questo dovrebbe essere sintomo di uno sfaldamento del cosmo delle verità alternative; esempi lampanti di litigi , zuffe e contadizioni "tra persone che non sanno mettersi d'accordo su quella che ritengono la verità".
mentre se questa incongruenza si riscontra sul fronte opposto, quello dei cavalieri illuminati, allora si tratta di " differenze di opinione" che "sono l'essenza stessa di un rapporto alla pari fra ricercatori".

sarà la distanza di osservazione ,ma mi pare che questi 2 universi in antitesi in realtà combacino (in molto).

perchè non vi prendete una bella pausa e non vi rileggete articoli e commenti degli ultimi 4-5 mesi ( a cominciare da quelli lasciati su quel buco di culo della rete che è il forum di Focus)e non li bilanciate con quelli effettivamente validi?

Paolo Attivissimo ha detto...

>mentre se questa incongruenza si riscontra sul fronte opposto, quello dei cavalieri illuminati, allora si tratta di " differenze di opinione" che "sono l'essenza stessa di un rapporto alla pari fra ricercatori".

Nichilista, stai paragonando un gruppo di persone che sostiene teorie completamente divergenti e reciprocamente incompatibili (WTC distrutto da mininuke, WTC distrutto da termite, WTC distrutto da esplosivo; niente aerei al Pentagono, un caccia al Pentagono, un missile al Pentagono, due aerei al Pentagono) con un altro gruppo che è d'accordo sui concetti di fondo e che ha opinioni differenti sui dettagli.

John dice di vedere qualcosa che somiglia al logo AA; Enrico dice che bisogna fare attenzione a non vedere troppo nei video MPEG perché sono molto lontani dall'originale. Tutto qui.

Il paragone non mi sembra molto calzante.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

Pier, se davvero tu volessi una risposta, non condiresti i tuoi commenti di insulti.

Sei venuto a provocare, ma la tua tattica è vecchia e ben conosciuta, per cui non sprecherò tempo a risponderti in dettaglio.

Chi leggerà i tuoi commenti non avrà bisogno di essere esperto di settore per capire da che parte stanno correttezza e civiltà.

John ha detto...

Boyington (ti sei ri-ri-iscritto ma ti manca ancora la i) ho inserito una nota nell'articolo e anche la documentazione tecnica dei radar (quella che Murru con tutti i suoi PFT e controllori di volo, a quanto pare non riusciva a trovare, al punto da ricorrere a Wikipedia).

Quanto a Murru, chiariamo qualche concetto di base:

1) Non siamo noi che mettiamo in discussione la verità e non siamo noi che accusiamo migliaia di persone di aver complottato e ucciso altre migliaia di concittadini. Nè siamo noi che proponiamo verità, alternative o no. Un debunker che commette un errore, è solo un debunker che commette un errore. La verità non cambia. Invece, quando un complottista lancia accuse e basa una verità alternativa su dati imprecisi o errati, è la sua verità alternativa che finisce nella spazzatura.

2)Non c'è nessuna contraddizione tra quello che ha scritto Henry e quello che avevo scritto io, in relazione ai video.
Innanzitutto quando ho scritto quelle frasi i video erano appena usciti, e la loro qualità molto superiore ai clip circolanti precedentemente.
Quando parlo di video "originali" o di "prima masterizzazione della telecamera" non intendo certo dire che si tratta dei nastri originali. Stavo linkando file dal sito di Paolo, mica stavo spedendo i nastri dall'FBI o dall'aula del Tribunale.
Tant'è vero che ho anche scritto:
"la qualità è quella dell'originale".
Quello che intendevo dire è che erano i file ottenuti direttamente dall'originale, e non file copiati, compressi, ricopiati, rippati, ricompressi ecc... come quelli reperibili in Internet fino a quel momento.
Peraltro, quando io parlavo di qualità mi riferivo alla qualità visiva, non pensavo certo alle analisi foto-neutroniche che Murru ha POI fatto sui filmati.

3) Divergenze di vedute tra noi di Undicisettembre ce ne sono sempre state e ce ne saranno sempre. Proprio su questo punto, Henry ritiene che l'analisi di Murru sia viziata dal fatto che ha operato su clip MPEG che comportano di per sè una perdita e alterazione di qualità e dettagli rispetto a un originale. Io invece, giudico secondario questo aspetto, perchè l'analisi di Murru sarebbe sbagliata perfino se l'avesse fatta sugli originali. A mio avviso Murru ha commesso errori ben più gravi di quello contestato da Henry. Ma dato che io ed Henry non siamo pagati dalla CIA nè dobbiamo a tutti i costi servire una causa ideologica, la difformità di vedute non ci preoccupa affatto.

4) Il logo AA.
Cerchiamo di restare con i piedi per Terra. Almeno noi che crediamo che la Terra sia tonda e viviamo sulla superficie di essa.
Io non ho alcun dubbio che la mattina dell'11 settembre 2001 il Volo 77 si è schiantato sul Pentagono. Nè ho alcun dubbio che nei video del Pentagono c'è il Volo 77. Quella è (per me e per la Storia) la deriva verticale del Volo 77. E se c'è un logo su quella deriva, delle dimensioni e nella posizione in cui si trova il logo AA, quello è il logo AA.
Esattamente come Murru non ha dubbi che la macchietta che si vede nel timone verticale dell'E-4B di cui ha postato la foto in volo, sia il logo della bandierina americana.

Quando i cospirazionisti si decideranno a spiegare una volta per tutte cos'è invece - secondo loro - l'oggetto ripreso dalle telecamere del Pentagono, e quando ci spiegheranno qual'è il logo che sta su quel timone (quello della CIA?) allora ne riparliamo.

Occhio però: da quel che leggo, è opinione diffusa cospirazionista e mazzucchiana che l' "oggetto" era dipinto con i colori American Airlines. E quindi c'era anche il logo AA.

WindowSill ha detto...

Fatemi capire, viste e considerate queste enormi differenze di veduta su argomenti chiave come l'analisi del video del Pentagono non sarebbe il caso di chiarire la questione? Se il team Undici Settembre si oppone con forza alle teorie alternative perchè ne genera a sua volta delle sue, distanti dalla versione ufficiale?

Henry62 ha detto...

Buongiorno a tutti,
devo una risposta a Murru, perché ha detto una sciocchezza citando la RAI: il suo elaborato é uscito DOPO i due SpecialeTG1 e in messun modo avrebbe potuto essere portato in RAI, per il semplice motivo che non era ancora stata comunicata la sua esistenza, inoltre sarebbe servita un'animazione, che non esiste ancora oggi, per quanto ne so.
L'animazione di Wilson era stata distribuita già da tempo ed é stata acquisito dalla RAI il diritto alla trasmissione.

Per favore, Murru, non diciamo cose non vere.

Chiunque può verificare le date delle trasmissioni.

Il secondo SpecialeTG1, quello con l'animazione Wilson, é andato in onda la domenica 3 SETTEMBRE 2006, mentre l'articolo di Mazzucco "Debunk this", in cui per la prima volta é stato divulgato lo studio di Murru, é del 16 OTTOBRE 2006, cioé più di un mese e mezzo posteriore.

Bel tentativo, ma fallito, Pier...


Ciao

Henry62 ha detto...

Bene,
se posso permettermi un breve sunto dei post finora visti abbiamo:

- complottisti convinti come G.Baltar che scoprono qui, dopo tempo, che lo studio Murru studia una cosa e ne afferma un'altra nelle conclusioni;

- gli ufficialisti non sono poi tanto ufficialisti, visto che al loro interno ci sono visioni diverse (interpretazione del "ditino" dei filmati del Pentagono);

- il gruppo Undicisettembre é un gruppo di amici che condividono la ricerca sui terribili fatti che sono avvenuti, ma in cui c'é dialogo e confronto, dove non c'é un capo ma ciascuno é libero di indirizzare la propria ricerca come meglio crede, potendo sempre contare sulla collaborazione di tutti gli altri componenti del gruppo.

Direi non male come risultato di un tentativo di semina di zizzania!

Un caro saluto a tutti.

Henry62 ha detto...

Per windowsill,
la risposta é molto semplice: come ampiamente scritto e ora mi pare dimostrato, il gruppo Undisettembre non sostiene alcuna teoria ufficiale!

Infatti, nella home di Undicisettembre trovi chiaramente scritto:

"Undicisettembre does not endorse an "official" version of 9/11: it endorses common sense and accurate, fact-based, unprejudiced research."

Quindi lo abbiamo sempre dichiarato pubblicamente ciò che i complottisti fanno finta di scoprire solo ora... solo che secondo loro noi saremmo a libro paga di non so quante agenzie federali, e quindi non potevano ammettere che qui si può anche essere più critici di loro su alcune parti della cosiddetta VU.

Mi pare che sia una ulteriore dimostrazione del modo di fare complottista, o sbaglio?

Ciao

usa-free ha detto...

"Undicisettembre does not endorse an "official" version of 9/11: it endorses common sense and accurate, fact-based, unprejudiced research."

Come il fatto di attribuire ai complottisti la corresponsabilità del fatto che le autorità statunitensi cercano di nascondere gli effetti sulla salute delle polveri generatesi nei crolli?

Unprejudiced research, senza dubbio.

Giorgio Mattiuzzo ha detto...

John: Quanto a Golfer-06: Solo un complottista può vederci qualcosa di poco chiaro in queste dichiarazioni

Infatti non c'è dubbio su quello che è successo. Hai scritto che è “ben documentato” che il pilota “ha visto” il Boeing schiantarsi sul Pentagono. Io ti ho dimostrato che il pilota non “ha visto” un bel niente.
Io ho portato come fonte la Commissione 11/9, che a sua volta (nota 147 al capitolo 1) si rifà alla documentazione ufficiale prodotto dalla Federal Aviation Administration.
Tu porti due articoli di giornale in cui si dice ovviamente lo stesso, che il pilota non “ha visto” l'aereo schiantarsi sul Pentagono. Punto.
Il discorso è chiaro: hai scritto una cosa non vera per insultare Murru. Nessuna cospirazione di sorta. Hai altri giornali da farci leggere?

°°°°°°°°

Paolo un tono civile sarebbe molto più produttivo. Non capisco la necessità di rendersi sgradevoli e incivili tramite un approccio aggressivo e ostile.

Il mio tono è assolutamente civile e rispettoso. Soprattutto perché in questo blog ricevo (insieme ad altri) insulti e offese ogni riga pubblicata. Non ho mancato di rispetto a nessuno, ho argomentato con dati e mi sono tenuto strettamente in-topic. Non ho niente da farmi rimproverare. Piuttosto rispondi nel merito del mio post, se proprio devi.


Riguardo al fatto che sia abitudine consolidata di questo blog modificare i post (cosa avvenuta immancabilmente anche in questo) dici:

Si chiama "metodo scientifico". A differenza delle verità rivelate, l'errore nel metodo scientifico è ammesso ed è parte integrante del processo di scoperta. Funziona così: un ricercatore assembla dei fatti e ne propone un'interpretazione pubblica. Altri leggono quanto scritto, e civilmente muovono obiezioni e segnalano errori.

No: il metodo scientifico è osservare un fenomeno, misurarlo oggettivamente, e riprodurlo. Poi eventualmente si mette in letteratura i propri risultati, in modo che anche gli altri possano condividerli ed eventualmente confutarli.

In questo blog invece si procede così: un gruppo di anonimi (eccetto due eccezioni) lancia una serie di improperi basandosi su argomenti falsi. Gli argomenti vengono smontati. Il blog in questione, invece di pubblicare una rettifica lasciando inalterato il documento originario, aggiunge, integra e modifica il post. Così il lettore non sa dove e cosa e perché il documento è stato modificato. E soprattutto il lettore non ha sotto gli occhi una sfilza di rettifiche pubbliche, che darebbero l'idea della serietà con cui si scrive qui. Se credete di essere astuti...


Ora, Giorgio, se vuoi essere preso sul serio (nel senso che si dedichi del tempo a verificare se quanto dici è corretto), entrare a spada sguainata e dileggiare non è un biglietto da visita molto professionale.

Non mi interessa essere preso sul serio dagli anonimi autori di questo blog. Mi interessa solo far vedere ai lettori in cerca di serietà quale sia il metodo qui adottato. Qui si grida alle fonti e al metodo scientifico, si fanno le vergini vestali a difesa della scienza, e basta che il primo fesso di passaggio come me dia una rapida occhiata al post, che subito il post viene modificato, non potendo sostenere l'evidenza dei fatti portati dal fesso. Penso che i lettori sapranno trarre le loro conclusioni.

Il rispetto lo do a tutti, i modi delicati invece non li riservo a chi mi insulta ad ogni post del suo blog, dicendo che sfrutto la morte delle persone per cercare fama e danaro. Impara a moderare tu i toni nei miei confronti, e poi ne discutiamo. E prova a rispondere nel merito.

°°°°°°°

Ma c'è anche il caro Henry62 (che almeno, insieme a Paolo, non si nasconde dietro un nickname).

il nostro Giorgio Mattiuzzo, alias PAUSANIA su LC non conosce la parola cortesia

Cos'era? Un tentativo di smascherare la mia identità da Paperinik? Mi hai scoperto, dannazione!


Personalmente non voglio avere alcun rapporto coi pretoriani di Mazzucco: ho già perso anche troppo tempo con simili personaggi

La cosa buffa è che io non mi sono rivolto a te, né ti ho nominato, né ho chiesto di te. Ma tu irrompi sulla scena parandoti davanti a me e dicendo che non vuoi avere niente a che fare con me. Sembri una di quelle donne innamorate ma non corrisposte che, esasperate dall'indifferenza del loro bello, pur di farsi notare lo vanno a riempire di insulti.

Sarai mica innamorato di me?

adal ha detto...

a

adal ha detto...

Pausania certo che te e Pier li mettete a dura prova i nervi delle persone. Sono 3 giorni che sto leggendo i vari commenti a questo articolo e rimango stupito di come dopo 5 anni di perfetto complottismo quasi professionistico ancora utilizziate i soliti metodi triti e ritriti.
dite stupidaggini, insultate e poi se qualcuno giustamente non vi prende sul serio fate dell'insano vittimismo.
Ormai non provo più neanche rabbia a leggervi, solo un leggero senso di fastidio come quando un moscerino dell'uva ti ronza intorno.

papageno ha detto...

Pier Paolo Murru
Ma vedi Paolo....avere nel team due sedicenti esperti che dicono due cose opposte (su un documento ufficiale) per avere ragione sullo stesso argomento (che difende la versione ufficiale) è sintomo di doppiezza e non di apertura.

Apertura come quella mostrata dal co-fondatore di Pilots for Truth che dice di condividere le infomazioni solo con chi conta?

Paolo Attivissimo ha detto...

Usa-free:

>Come il fatto di attribuire ai complottisti la corresponsabilità del fatto che le autorità statunitensi cercano di nascondere gli effetti sulla salute delle polveri generatesi nei crolli?

No, chiariamo bene i termini della cosa. I complottisti non sono corresponsabili. Mai detto. Ho detto semplicemente che il fracasso delle loro teorie spettacolari intralcia la discussione su altri aspetti ben più seri dell'11/9, come per esempio gli effetti sulla salute.

E' come cercare di apprezzare Mozart a un rave party.

John ha detto...

Mattiuzzo, è inutile che cerchi di deviare il discorso.

Quando parlo di Golfer06 lo faccio perchè Murru vuol far credere che Golfer06 fosse in P56 contraddicendo la risposta a una FOIA (di cui peraltro non cita fonte).
Quando dico noto e ben documentato sto parlando del fatto che Golfer06 era in zona Pentagono, e non sopra la Casa Bianca nè dentro la P56.
Questa è la menzogna di Murru.

Il fatto se Golfer06 abbia visto o meno l'attimo dell'impatto del 757 contro il Pentagono non c'entra un cavolo di niente con tutto il discorso, per cui è inutile che cerchi di appuntare l'attenzione su questo dettaglio.
Quando si farà un articolo di ciò che esattamente ha visto o non ha visto O'Brien allora peseremo anche questi dettagli e verificheremo se ciò che ha visto o non ha visto è compatibile con un 757 che sorvola il Pentagono e sparisce nel cilindro magico del prestigiatore di turno.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Henry62 ha detto...

Caro Pier,
non sai quanto mi faccia piacere vederti così assiduo frequentatore di questo blog, nonostante la tua nota mancanza di tempo. ;-)

Vorrei chiederti una delucidazione in qualità di membro italiano di PFT.

Mi confermi che é questo l'elenco aggiornato dei RICERCATORI di PFT:

---------------------------------
Researchers

- Sofia a.k.a. "Smallstorm"
Writer, Director, Researcher
911 Mysteries Part 1: Demolitions

- David Ray Griffin
Emeritus Professor of Philosophy of Religion & Theology
Claremont School of Theology & Claremont Graduate University
Author or editor of some 30 books
"The New Pearl Harbor"
"The 9/11 Commission Report: Omissions and Distortions"
"Christian Faith and the Truth Behind 9/11"
"The American Empire and the Commonwealth of God"
"9/11 and American Empire: Intellectuals Speak Out"
Scholars For Truth, Full Member

- Steven E. Jones, Ph.D.
Physics Professor (retired)
Ph.D. in Physics from Vanderbilt University
Chairperson of several international physics conferences
Research conducted at major laboratories in USA, Canada, United Kingdom and Japan
Over fifty peer-reviewed publications, including Nature, Scientific American and Physical Review Letters
Journal of 9/11 Studies - Focus on Goals
Why Indeed Did The World Trade Center Buildings Collapse

- Pier Paolo Murru
Senior Film & Video Editor
Cinematographer
Expert in Postproduction and AV Technology
1400 AudioVisual productions
Teacher in Editing, Filming & Lighting techniques
Author/Researcher of:
The DoD Video Analysis & Fake Test Procedure

- "UnderTow"
15 year Technology Expert
US Researcher
Source: NTSB FOIA .csv file & .fdr file

- Calum Douglas
UK Researcher
Source: NTSB FOIA Animation

- Chris Schubert
10 year IT-Professional & Database Administrator
Research and Translation
Developing German translation site of pilotsfor911truth.org

- Rob Bishop
Talk Radio Host, "The Rob Bishop Show"
Truth Net Radio
Aviation mechanic MOS, United States Marine Corps

- Garry Gilbert

- Andrea Lea
---------------------------------

E' solo una curiosità mia, perché il sito dice che la lista é aggiornata regolarmente, ma mi sembra strano che siano solo questi i ricercatori.

Sempre sullo stesso sito c'é anche il bando di reclutamento:

"Anyone wishing to join our team please email ...
Thank you for taking the time to inform yourself."

mi piacerebbe sapere quali sono i requisiti per essere accettati come ricercatori di PFT.

Se mando il curriculum, posso contare su un tuo aiuto?

Ciao

John ha detto...

A dire il vero, Murru, a giudicare dal numero dei tuoi interventi qui (nel tuo articoli dicevi che i commenti non ti interessavano), dal numero di sostenitori venuti a difendere il tuo articolo, e dal linguaggio che usi, mi sa che l'incazzatura è tutta tua.

Per gli altri: ho risistemato il post, riscontrando alcune osservazioni e critiche esposte nei commenti nonchè alcune correzioni e integrazioni di link nell'articolo di Murru.

G. Baltar ha detto...

[quote]- complottisti convinti come G.Baltar che scoprono qui, dopo tempo, che lo studio Murru studia una cosa e ne afferma un'altra nelle conclusioni [/quote]

Naaa, ho scoperto che ti sei sempre presentato come tecnico balistico e sei un funzionario di banca, che hai una personalità femminile dal nobil nome, con cui spammi il tuo blog sul sito innominabile, visto che là sei stato bannato (a forza di dire “me ne vado! Ora me ne vado! Sono ancora qui ma poi me ne vado” per sei mesi alla fine han pensato bene di mandarti fuori dai coglioni direttamente loro)

Lo studio di Murru (sui video del Pentagono) fa esattamente quel che dice di fare. E lo fa bene!

Non comprendo il “complottista convinto” rivolto a me quando per ora l'unica tesi che ho buttato lì è stata quella di un danneggiamento di United 93 prima dello schianto. Da che pulpito poi!

Implicitamente hai affermato che qualcuno ha falsificato i video rilasciati dal Dod per non cancellare il boeing 757 invece ripreso dagli originali! Se non è una teoria della cospirazione questa...

In ogni caso continui a dire che i video mostrati al processo sarebbero diversi ma come ho mostrato prima, uno dei familiari delle vittime, che proprio al processo li ha visti, ha affermato:

“the videos did not show enough detail to end the talk of a conspiracy. "I don't hold those viewpoints, but I really don't see how these tapes are going to put anything to rest,''

http://urlin.it/ceae

[quote]solo che secondo loro noi saremmo a libro paga di non so quante agenzie federali [/quote]

Come ho già avuto modo di dire sopra: “Vi piacerebbe eh?”


[quote]mi piacerebbe sapere quali sono i requisiti per essere accettati come ricercatori di PFT.

Se mando il curriculum, posso contare su un tuo aiuto?[/quote]

Visto il tuo curriculum da funzionario di banca vuoi consigliare loro qualche fondo di investimento? :-)

Se manda il curriculum Paolo magari lo ingaggiano per scegliere le musiche di sottofondo ai loro filmati (rigorosamente anni '80)

G.Baltar

Giorgio Mattiuzzo ha detto...

John ha detto: Mattiuzzo, è inutile che cerchi di deviare il discorso.

Chi, io?


Quando parlo di Golfer06 lo faccio perchè Murru vuol far credere che Golfer06 fosse in P56 contraddicendo la risposta a una FOIA (di cui peraltro non cita fonte).

Segnamo....


Quando dico noto e ben documentato sto parlando del fatto che Golfer06 era in zona Pentagono, e non sopra la Casa Bianca nè dentro la P56.

Affermazione non corrispondente al vero. Infatti nel post si trova scritto (fino a prossima modifica) che “è ben noto e ben documentato, sin dal 2001, che Golfer-06 acquisì visivamente il Volo 77, vide l'impatto

Ora, visto che l'affermazione del post non corrisponde a verità, poiché il tuo commento a quella frase non corrisponde a verità, siamo già a due affermazioni non corrispondenti a verità. Mi paiono francamente troppo, mio anonimo amico, per permettersi di pontificare sulla condotta altrui.


Questa è la menzogna di Murru

Tu pensa alle tue, ne ho già contate due riguardo ad un solo singolo fatto marginale e ben documentato. Non oso immaginare nel resto dei tuoi anonimi scritti.


Il fatto se Golfer06 abbia visto o meno l'attimo dell'impatto del 757 contro il Pentagono non c'entra un cavolo di niente con tutto il discorso, per cui è inutile che cerchi di appuntare l'attenzione su questo dettaglio

Sono d'accordo: il problema è che sei stato tu ad inserire un elemento che “non c'entra un cavolo di niente con tutto il discorso”. Quindi da quel punto di vista prenditela con te stesso, non certo con me. Io, visto che tu l'hai inserito come elemento probante della menzogna di Murru, mi limito a far vedere che in realtà l'affermazione non vera è la tua.
Io non depisto l'attenzione sul dettaglio, metto in luce il metodo: inserire in un discorso un elemento che “non c'entra un cavolo di niente” per far credere che Murru menta, e pure manipolare la fonte giornalistica per affermare una cosa non vera. E' il metodo che è errato, l'approccio alla materia che rende il lavoro di questo blog completamente falsato alla partenza. E' come se pesaste le pere con una bilancia tarata male. Semplicemente siete inaffidabili. Non è questione di idee, è questione di metodologia.

Proprio in questo blog, da cui si levano alti lai per il presunto stupro al metodo scientifico. Sono davvero deluso da voi.


Quando si farà un articolo di ciò che esattamente ha visto o non ha visto O'Brien allora peseremo anche questi dettagli e verificheremo se ciò che ha visto o non ha visto è compatibile con un 757 che sorvola il Pentagono e sparisce nel cilindro magico del prestigiatore di turno.

Fammi un fischio se hai bisogno di fonti attenibili e se vuoi che te le spieghi, prima di pubblicare scritti non corrispondenti a verità.

Paolo Attivissimo ha detto...

>Visto il tuo curriculum da funzionario di banca vuoi consigliare loro qualche fondo di investimento? :-)

>Se manda il curriculum Paolo magari lo ingaggiano per scegliere le musiche di sottofondo ai loro filmati (rigorosamente anni '80)

Baltar, evita il dileggio. Se hai considerazioni concrete da fare, falle. Ma più insisti con la polemica personale, più dimostri che il complottismo è fondato sulla pochezza di spirito.

Cancellerò ulteriori post di insulto e polemica. Se avete qualcosa da dire, correzioni da segnalare, fatelo civilmente e sarete ascoltati altrettanto civilmente.

Giorgio Mattiuzzo ha detto...

Paolo: Ma più insisti con la polemica personale, più dimostri che il complottismo è fondato sulla pochezza di spirito.

Disse Gesù “Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli” (Mt 5,3).


Cancellerò ulteriori post di insulto e polemica.

E modificherò ad libitum quelli contenenti errori :-D
Non ho nemmeno fatto a tempo a postare, che mi avete modificato il testo. E io secondo voi io dovrei andare in un altro sito e aprire un .pdf per quotarvi. Non è bello... perché non lasciate i post così come sono e non ne scrivete un altro che dice cosa e dove c'era l'errore?

Henry62 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

>perché non lasciate i post così come sono e non ne scrivete un altro che dice cosa e dove c'era l'errore?

Perché così chi non legge il secondo post non viene a sapere dell'errore.

Per questioni di leggibilità, raramente indichiamo per filo e per segno dove e come è stato aggiornato un articolo, ma indichiamo sempre che è stato aggiornato.

Henry62 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Pier, ho cancellato il tuo post. Gli escrementi e le provocazioni non fanno parte del confronto civile e non credo occorrano altre documentazioni del tuo modo di fare.

Tengo soltanto questa parte che può essere di interesse per la ricerca:

>Gofer06 è partito da andrews e ha virato a nordovest da dove ha raggiunto ed ammirato una stupenda vista della mall (parole sue). [...] ma quella path che ho segnato in verde non solo non parte da andrews ma non si dirige nemmeno verso la mall né tantomeno verso il pentagono.

pappyboh! ha detto...

Boyington (ti sei ri-ri-iscritto ma ti manca ancora la i) ho inserito una nota nell'articolo e anche la documentazione tecnica dei radar (quella che Murru con tutti i suoi PFT e controllori di volo, a quanto pare non riusciva a trovare, al punto da ricorrere a Wikipedia).

Caro John un pò di spocchia in meno non guasterebbe visto gli editing in serie che hai fatto al tuo articolo a seguito di "sfonnoni" scritti da chi poi si permette di scrivere: "ho inserito la documentazione tecnica del radar
che Murru non riusciva a trovare"..
E' molto grave che tu non conoscessi da dove Murru ha tratto l'immagine sul tracciato radar di AA77. E ' un documento conosciutissimo, ma tu,tenutario di sito per "conoscere l'11 settembre", per scoprirlo hai avuto bisogno che io ti tenessi la manina per clikkare sul link (per parafrasare Balsamo)dopodichè,come se nulla fosse, editi l'articolo e rispari bordate ad alzo zero.

Insisti con wikipedia (fallacia ad wikipediam...) ma sei in malafede perchè Murru ha inserito quel link per corroborare i dati delle velocità di scansione e dei tipi di radar del controllo USA già presenti nel documento NTSB (quello che tu hai letto e non capito per poi scrivere tutte quelle considerazioni errate ora sparite dall'articolo) vuoi affermare che wikipedia (i merito) dice cose sbagliate?
---------------------------
per commentare l'ultima draft dei tuoi commenti all'analisi di Murru sul tracciato:

John: " il tratto finale del Volo 77 si è sviluppato su quote ormai sottostanti all'orizzonte radar, senza contare la presenza di edifici che - frapponendosi tra il radar e il velivolo - potevano nascondere quest'ultimo."

Questo che hai scritto(senza prove) ha la stessa valenza delle tesi di Murru che appunto sono sue tesi (senza ausili di piloti o controllori).

pappy bo i y ngton

yos ha detto...


Per questioni di leggibilità, raramente indichiamo per filo e per segno dove e come è stato aggiornato un articolo, ma indichiamo sempre che è stato aggiornato.

Per quanto riguarda l'aggiornamento/correzione degli articoli sono completamente d'accordo: in questo modo chi legge per la prima volta l'articolo non trova errori e di conseguenza evita di rifare le stesse identiche domande.

Avrei comunque 2 richieste da fare:
1)Non è possibile inserire almeno la data che indichi quando è stato l'ultimo aggiornamento?
2) Probabilmente la seconda richiesta è in contrasto con la leggibilità dell'articolo, ma non sarebbe possibile inserire il brano che è stato corretto all'interno di un riquadro?

Almeno chi ha già visionato l'articolo in precedenza, prima legge che l'articolo è stato aggiornato e poi riesce leggere direttamente l'aggiornamento.

yos ha detto...

Mi correggo:

Almeno chi ha già visionato l'articolo in precedenza, prima legge quando l'articolo è stato aggiornato e poi (se non ha già letto la modifica) riesce leggere direttamente l'aggiornamento.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
papageno ha detto...

henry62
il nostro Giorgio Mattiuzzo, alias PAUSANIA su LC non conosce la parola cortesia.

Magari e' lo stesso Pausania che nel forum di Report mi ha chiesto "Un po' elasticita'!" quando si e' trovato alle strette...

Ecco lo scambio da
http://www.forum.rai.it/lofiversion/index.php/t107291-550.html
(post 29 Sep 2006, 23:26)

Pausania: "Ah, ma allora era come dicevo io, le torri sono cadute in 9-11 secondi, quindi in caduta libera. Nessuna confutazione di distorsioni della versione ufficiale."

papageno: Tu non hai detto "Secondo il NIST le torri sono cadute in 9-11 secondi."
Tu hai detto "Poi arriva il Nist, che dice di non sapere in quanto tempo è caduta."

Insomma, tu hai attribuito una cosa al NIST, che non corrisponde a quello che il NIST dice: questa e' una distorsione.


Pausania: "Inizialmente avevo detto quello, poi - non mi ricordo chi - aveva detto che avevo torto, che il Nist non lo sapeva, ed avevo ragionato partendo da quella posizione. Un po' di elasticità."


Ironicamente, nella stessa pagina linkata potrete trovare il mio ultimo post diretto ad Ashoka da Luogocomune, a cui non ho mai ricevuto risposta (post 1 Oct 2006, 15:42). Forse Pausania potra' intercedere perche' questa lacuna venga colmata.

papageno ha detto...

yos
1)Non è possibile inserire almeno la data che indichi quando è stato l'ultimo aggiornamento?

Questo sarebbe molto utile.


yos
2) Probabilmente la seconda richiesta è in contrasto con la leggibilità dell'articolo, ma non sarebbe possibile inserire il brano che è stato corretto all'interno di un riquadro?

Io preferirei un link all'articolo originale archiviato.

pappyboh! ha detto...

rettifico l'ultima parte del post precedente (alla john maniera):

John: " il tratto finale del Volo 77 si è sviluppato su quote ormai sottostanti all'orizzonte radar, senza contare la presenza di edifici che - frapponendosi tra il radar e il velivolo - potevano nascondere quest'ultimo."

Questo che hai scritto (senza prove) ha la stessa valenza delle osservazioni di murru in merito alla coincidenza e alla stranezza dei blip mancanti.

pappy bo i y ngton.2

Paolo Attivissimo ha detto...

>1)Non è possibile inserire almeno la data che indichi quando è stato l'ultimo aggiornamento?

Sì, certamente, anche se è un'informazione di dubbia utilità. Per esempio, un articolo potrebbe essere aggiornato perché conteneva un refuso che è stato corretto, ma contenere comunque altre parti molto più vecchie e magari obsolete. Non credo che sarebbe molto utile al lettore.

>2) Probabilmente la seconda richiesta è in contrasto con la leggibilità dell'articolo, ma non sarebbe possibile inserire il brano che è stato corretto all'interno di un riquadro?

Alcuni articoli sono riscritti o modificati così pesantemente, all'emergere di nuove informazioni o magari per esigenze stilistiche, che segnare ogni evoluzione produrrebbe una pagina totalmente illeggibile.

Tieni presente che le correzioni importanti (quelle che cambiano molto il senso di un articolo) sono comunque indicate da una nota. Ma metterci a indicare ogni volta che spostiamo una virgola mi sembra impensabile.

L'ideale sarebbe una struttura tipo Wiki, ma non ho tempo per implementarla e francamente il numero di lettori che sente l'esigenza di vedere anche le versioni vecchie degli articoli è assolutamente esiguo.

John ha detto...

Pappy Bo y i ngton (la i dopo la y) il concetto di orizzonte radar e le quote relative a cui esso si colloca sono semplici dati fisici.
In Internet trovi le tabelle.
Che un edificio possa intralciare la visuale radar è una cosa ancor più elementare.
Se ti mancano queste cognizioni non è colpa mia.

Murru: nonostante tu dica che la presenza del C-130 di O'Brien non è mai stata chiarita, in realtà il piano di volo dell'aereo è noto.
Si sa perfettamente dove era andato prima di atterrare ad Andrews e cosa aveva fatto.
E si sa perfettamente che è decollato da Andrews per tornarsene in Minnesota, nella propria base.

E' quindi normalissimo che dovesse virare verso Nord Ovest dopo il decollo, visto che il Minnesota è a Nord Ovest.
E questa rotta è compatibile con la sua posizione sull'area di Washington, nè esclude la compatibilità con la traccia radar che hai colorato in verde.
Dopo di che, pretendere di escludere un tracciato radar e proporre una traccia radar mancante sulla base di affermazioni del pilota, che sta parlando e non sta certo facendo il punto GPS, è una forzatura proprio grossa.
Vedere non significa andare in quella direzione, indicare una direzione generica non significa riferire una rotta in gradi nè stabilire la propria posizione in longitudine e latitudine.
Sono forzature arbitrarie.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
John ha detto...

Murru, SE quella traccia verde è contemporanea a quella del Volo 77, non vedo proprio perchè mai dovrebbe esserci traccia di una virata che è avvenuta prima.

Per tutto il resto, sei tu che hai scritto quello che hai scritto, e su quello si sta ragionando, non su quello che hai in pentola e che non hai scritto.

Se e quando pubblicherai questi nuovi dati analizzeremo anche quelli.

Se abbiamo commesso errori li correggeremo, come abbiamo sempre fatto.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
John ha detto...

Murru, io NON mi sono messo a esaminare i tracciati radar, sto semplicemente ragionando su quello che tu hai scritto e hai inserito.

Hai scritto che tra un blip e l'altro ci sono 4,5 secondi e hai colorato in verde... quanti? 14, 15? blip della "traccia sconosciuta". Fanno poco più di una sessantina di secondi di volo.

SE il tracciato radar si ferma al momento dell'impatto, quindi 9:37 e rotti, allora la rotta che hai evidenziato in verde ha un arco temporale che inizia a 9:36 secondi e rotti.
Se tu dici che Golfer-06 è decollato tra le 9:30 e le 9:33 (non ho verificato) non vedo perchè vuoi vedere la virata alle 9:36 e rotti.
Tutto qui.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

invito Paolo Attivissimo a contattarmi privatamente per fornirmi l'identità di John perché possa farlo contattare direttamente dal mio legale.

Pier, non ti contatterò in privato perché hai scelto tu la via della comunicazione pubblica (pur avendo il mio indirizzo di e-mail) e pertanto è opportuno proseguire su questa via.

Vorrei chiarire che in ogni e qualsiasi caso la deontologia professionale mi vieta di rivelare l'identità di chi mi ha chiesto l'anonimato. Questo è un obbligo che ho già difeso in sede legale e quindi richieste come la tua sono semplicemente inaccettabili.

Spetta eventualmente soltanto a John decidere se comunicare pubblicamente la propria identità e/o rivedere il proprio articolo.

Francamente, per esperienza so che minacce di querela come queste sono controproducenti per chi le fa. Sanno molto di tentativo di censura e vessazione: uno di quei mezzi che i complottisti rinfacciano così spesso alle autorità (Alex Jones docet).

Se comunque vuoi incamminarti lungo una strada che porta a un autogol mediatico, ovviamente sei liberissimo di farlo. Sarà un bell'esempio di come i complottisti ricorrono a ogni mezzo per zittire chi osa criticarli e smascherare le loro fantasie.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pappyboh! ha detto...

Pappy Bo y i ngton (la i dopo la y) il concetto di orizzonte radar e le quote relative a cui esso si colloca sono semplici dati fisici.
In Internet trovi le tabelle.
Che un edificio possa intralciare la visuale radar è una cosa ancor più elementare.
Se ti mancano queste cognizioni non è colpa mia.
--------------------------------
Continuo a scriverlo sbagliato caro John cosicchè tu possa almeno scrivere una cosa esatta quando mi rispondi..
--------------------------------
Il concetto di orizzonte radar mi è chiaro almeno quanto lo è a te che lo hai scoperto sgoogleggiando sulla rete .Quello che intendo dire
è che NON E' DETTO che nel punto dove termina il tracciato siamo giunti all'orizzonte radar del'antenna radar di Dulles.Tale orizzonte cambia da sito a sito ovviamente.Ci vogliono le evidenze,sennò anche le tue sono ipotesi.
E ,lo riscrivo "one more time": Murru l'ha contemplata l'ipotesi della QUOTA DI DETENZIONE.

P.S: te l'avevo detto di fare meno lo spocchioso..e ora ti tocca cercarti un avvocato..

pappyboh! ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pappyboh! ha detto...

IPSE DIXIT!?:

john: "Considerato che Murru per i suoi calcoli si è basato su fonti generiche e non qualificate (compreso un articolo di Wikipedia in cui c'è scritto che "Le informazioni in questo articolo o sezione non sono state verificate con fonti e potrebbero essere inattendibili"), provvediamo noi a indicare i dati precisi del radar ASR-9, ricavati dai manuali tecnici: il sistema risulta prodotto dalla Northrop Grumman e la sua antenna compie 12,5 rotazioni al minuto. Il "refresh" avviene quindi ogni 4,8 secondi. L'errore medio nel ranging è di una sessantina di metri."

..peccato che murru le caratteristiche dei radar le ha indicate linkando il documento NTSB
che tu (non capendo) hai usato nella prima draft del tuo post per debunkare il tracciato radar che proveniva da un altro documento.
Da qui si deduce che (per te) il documento NTSB è una fonte non qualificata..
COMPLOTTISTA!!!

John ha detto...

Pappy, bella la battuta per giustificare il terzo errore consecutivo nel nome, ma non attacca, così come non attaccano le tue provocazioni.
Il link del documento di Murru era sbagliato. Non mi stupisce che tu non te ne sia accorto.

Murru: se mi chiedi di abbassare i toni su una base di reciprocità, ci sto pure.
Ti rammento che alcuni mesi fa ti scrissi:

"Confronto a distanza, ragionato, sereno.
Questo significa che in ogni caso, io e te potremo sempre berci una birra assieme quando lo vorremo.
WEB, debunking, teorie e controteorie sono una cosa.
Le persone sono un'altra cosa."


Se invece preferisci trincerarti dietro una minaccia di querela, fa' pure la tua querela.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

Pier:

>Il tuo articolo attacca il sottoscritto, lo denigra, lo danneggia profondamente come professionista, lo sfotte su molti piani, e lo accusa di cose gravissime ed ingiuste.

Per chiarire il concetto di reciprocità, vorrei citare alcune tue frasi riferite ai membri di Undicisettembre:


"Ognuno si deprime come può Paolo.
E tu sei un maestro del rendere tutto terribilmente tedioso e triste. Bravo. Vai a lavorare."

"Paolo sei uno sparaputtanate. Quando saprai spiegarmi un solo punto del mio studio che è fallace sarai degno di essere considerato più che una scimmietta da circo."

A Henry:

"Sei un illuso se speri con le tue quattro chiacchere deliranti di smontare un ragionamento solido come il marmo. Ne devi mangiare pane duro per insegnarmi il mestiere...Goditi questa ciofeca di fama che ti spettina un po....finché dura. Un consiglio...lavora anche un pochino. Avrai anche esperienza passata come perito ballistico...ma come bancario non fai una mazza dalla mattina alla sera..."

"John le tue traduzioni a me fan cacare."

E per ora mi fermo, senza rivangare tutte le calunnie e ingiurie che hai pubblicato nel forum di Focus.

Undicisettembre cerca la verità, non lo scontro. Per cui se ti senti offeso, provvederemo di conseguenza, ma ci aspettiamo lo stesso comportamento da parte tua.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

Pier:

Paolo per favore. Io non sto scherzando. Tu continui invece a sfottermi.

Non c'è alcun intento di questo genere. Ho semplicemente citato le tue ingiurie verso gli autori di Undicisettembre. Sono le tue parole.

Di certo non incentrerei la mia potenza di fuoco sui vostri nomi, le vostre attività, o la vostra persona.

"Potenza di fuoco" a parte, hai ripetutamente insultato in varie sedi gli autori di Undicisettembre, per nome e cognome (come ho citato sopra, ed è un piccolo campione). E adesso fai lamentela a Blogger perché ti senti calunniato. Francamente mi sembra un classico caso di pulpito e predica.

In quanto ai tuoi presunti danni professionali, nessuno critica la tua professionalità nel settore in cui lavori. Ma quando ti metti a fare analisi di tracciati radar sulla base di fotocopie sbiadite, non c'è alcuna relazione con la tua professione, perché stai parlando di materie totalmente al di fuori della tua competenza professionale.

Al contrario, tu lanci accuse a me e ai colleghi di Undicisettembre che riguardano direttamente le nostre professioni.

Sei sicuro di voler sostenere questo confronto in sede legale?

Nulla te lo impedisce. Ma vorrei invitarti a un momento di riflessione serena.

pappyboh! ha detto...

Pappy, bella la battuta per giustificare il terzo errore consecutivo nel nome, ma non attacca, così come non attaccano le
tue provocazioni.
Il link del documento di Murru era sbagliato. Non mi stupisce che tu non te ne sia accorto.
-------------------------------
guarda che lo sto scrivendo sbagliato apposta davvero,nel dubbio sarebbe bastata una botta di google per trovare la versione corretta.. e ogni volta inizi una risposta ricorregendomelo..davvero john il vero nome del maggiore pappy boiyngton è l'unica cosa che hai debunkato in tutti i commenti.
Complimenti.
--------------------------------

john: "Il link del documento di Murru era sbagliato. Non mi stupisce che tu non te ne sia accorto."

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

johnnuccio hai la faccia di bronzo, il link (quello corretto dopo la primissima versione di murru) è il link NTSB che tu hai usato per smontare (a parole) il tracciato radar presente in un ALTRO documento FAA. Ricordi?Hai dovuto riscrivere l'articolo!

promemoria:

JOHN.1:"La NTSB dice chiaro e tondo che quel tracciato è armonizzato tra i segnali dei vari radar, e la rotta mappata integra anche i dati dell'FDR."

CHIARO e TONDO!..Se non te lo indicavo io il tuo articolo ancora era scritto così..

..e io non me ne sono accorto..LOL

Quel link NTSB più il link wikipedia specificano appunto quelle che sono le caratteristiche dei radar usa.
Murru l'ha messo apposta.

FLY DOWN.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
usa-free ha detto...

Non ha tutti i torti.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
papageno ha detto...

Pier Paolo Murru
E' l'ora che tu ti prenda la responsabilità di quanto scrivi e con te se la devono prendere tutti i tuoi colleghi. E' l'ora di sottolineare che la rete non è una sputacchiera libera dove ognuno, dietro anonimato, può permettersi di fare quel che pare coi nomi degli altri.

Hai intenzione di insistere su questo anche con i cospirazionisti, o vale solo per chi ti critica?

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
papageno ha detto...

Pier Paolo Murru:
Ora dico io...che diavolo vuoi da me? Di che cosa parli?

Ho fatto una semplice domanda:
hai intenzione di applicare lo stesso standard (quello di "E' l'ora che tu ti prenda la responsabilità di quanto scrivi e con te se la devono prendere tutti i tuoi colleghi") anche ai tuoi colleghi di luogocomune.net e di Pilots for Truth, o lo applicherai solo a chi critica le tue pubblicazioni?

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

Pier, guarda che nessuno qui ti ha insultato. Forse tu hai una visione particolare del concetto di insulto. Quello che abbiamo scritto rientra nel diritto di critica. Critica schietta, certamente, ma comunque nei limiti del diritto costituzionale di esprimere pubblicamente la propria opinione.

Ben diverso è il caso degli epiteti che hai rivolto contro di noi e che, ribadisco, ledono la nostra reputazione e integrità in materia professionale. Sono dichiarazioni che un'eventuale lite legale non potrebbe fare a meno di considerare.

Ripeto: mi auguro che la notte porti consiglio.

Pier Paolo Murru ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Attivissimo ha detto...

>Riceverai debita comunicazione dal mio legale riguardo il da farsi nei tempi e nei modi che saranno necessari.

Con rammarico per lo spreco di risorse che ne conseguirà, ne prendo atto.

>Non ho altro da dire pubblicamente.

Pier, hai iniziato in pubblico, e in pubblico si proseguirà.

usa-free ha detto...

"Da quando mi sono esposto pubblicamente ho solo avuto danni e nessuna gratificazione di alcun tipo."

Appunto, non farlo più, non ne vale la pena.

Recentemente il Congresso ha ridato carta bianca a Bush sull'Iraq...cosa può fare un professionista video di fronte a queste cose? Nulla.

Qualcuno ne trae fama (Undicisettembre), qualcun'altro vende gadgets (Mazzucco & Co.), la massa si divide tra Guelfi e Ghibellini, va dove più si sente sicura.

Tutti siamo inermi ed assistiamo a questo grottesco spettacolo, nella speranza di non essere coinvolti in prima persona. Meglio farsi i caxxi propri, che come si sa, si campa cent'anni.

John ha detto...

Arrivederci Murru.

Affinchè consti, ti ribadisco e integro quanto detto precedentemente:

Se ritieni di voler abbassare il tono di queste discussioni e dei post, su una base reciproca, c'è la massima disponibilità in tal senso e non c'è alcuna remora a "limare" un post o una frase così come non c'è stata alcuna remora a farti esercitare un pieno diritto di replica.

Se invece ritieni di poter insultare chiunque come e quando ti pare, e di ricorrere a minacce di querele quando qualcuno esprime una critica più o meno pungente nei confronti delle tue analisi, il discorso cambia.

John ha detto...

papageno
Io preferirei un link all'articolo originale archiviato.


L'ho messo il link all'originale, è in cima all'articolo. :-)

papageno ha detto...

Pier Paolo Murru
LuogoComune e PF911T non sono due mele o due pere o un chilo di banane. Sono gruppi di persone con idee, teorie, metodi e preparazioni differenti.

Laddove quello che leggo non corrisponde a mio interesse non intervengo. Dove si parla di argomenti di mia competenza e specifico interesse, intervengo e dico la mia e non mi sono mai tirato indietro dal porre critiche anche pesantissime all'operato di chi scrive. Ho persino preso le difese per alcuni di voi (quando ancora credevo nella vostra buona fede). Cosa di cui oggi mi pento profondamente.

Quindi?


Quindi non hai risposto alla mia domanda: hai intenzione di applicare il tuo standard anche ai cospirazionisti?

papageno ha detto...

Pier Paolo Murru
Non ho altro da dire pubblicamente.

Chi e' che aveva detto: "E' l'ora che tu ti prenda la responsabilità di quanto scrivi e con te se la devono prendere tutti i tuoi colleghi." ?

Andrew.82 ha detto...

X Pier Paolo Murru

Non credo che ricorrere a vie legali sia la soluzione migliore, almeno per te. Ho già assistito a situazioni del genere, in cui due persone arrivano alle male parole via internet, ed uno dei due finisce per portare la questione in tribunale. Posso perciò assicurarti che il querelante non ne è mai uscito vincitore, e nel migliore dei casi la vicenda si conclude con un pari e patta; nel peggiore, il giudice ha condannato il querelante al pagamento delle spese processuali. Ma tutte le vicende finiscono sempre con lo stesso consiglio da parte delle autorità, e cioè di risolvere le proprie diatribe via internet, lasciando in pace le autorità. Perciò se vuoi un consiglio da amico lascia perdere tutta questa storia della querela, finirà tutto in una bolla di sapone e tu avrai solo fatto perdere tempo a John e a Paolo, oltre che a te stesso; e probabilmente ti toccherà anche pagare le spese legali.

Senza nessun rancore, Andrea

mother ha detto...

17,73mt

yos ha detto...


17,73mt


Confesso la mia ignoranza :-(
A cosa si riferisce?

INV775/A ha detto...

...io sono mesi che vi avviso che il "metodo" non va.
ora qualcuno s'è rotto le bolas.

...a tirar troppo la corda...

bhè, io c'ho provato, più di ripeterlo 8000 volte...

(oh, non vale modificarmi i post in cui lo dicevo, eh! ^_^)

John ha detto...

Grazie Inv775, ma restiamo convinti della correttezza del nostro operato, e "avvisi" e minacce non ci spaventano.

usa-free ha detto...

We teneteci informati sugli sviluppi eh? Finalmente una causa interessante da seguire, altro che Cogne! :P

INV775/A ha detto...

Grazie Inv775, ma restiamo convinti della correttezza del nostro operato, e "avvisi" e minacce non ci spaventano.

guarda che avete fatto tutto voi saggi e sapienti bazzicatori di blog, se stai velatamente asserendo che ti sto minacciando bhe...
non hai capito niente (neanche questa volta, per esser precisi!)

non si può confondere il messaggio col messaggero, l'avrò ripetuto N^n volte.

per niente? non mi pare.
infatti...

Paolo Attivissimo ha detto...

>guarda che avete fatto tutto voi saggi e sapienti bazzicatori di blog, se stai velatamente asserendo che ti sto minacciando bhe...
non hai capito niente (neanche questa volta, per esser precisi!)

Inv775, nessuno sta velatamente asserendo alcunché. Hai capito male la frase di John, che non è affatto rivolta a te.

Prima di accusare qualcuno di non aver capito niente neanche questa volta, rifletti, per favore.

INV775/A ha detto...

no dai ^_^ mi stai prendendo in giro...

>pa: Inv775, nessuno sta velatamente asserendo alcunché. Hai capito male la frase di John, che non è affatto rivolta a te.

>frase: Grazie Inv775, ma restiamo convinti della correttezza del nostro operato, e "avvisi" e minacce non ci spaventano.

il mio nome c'è (sembra pure il soggetto) un bridge alla mia frase c'è (ci sono pure le virgolette come per citare) ergo viene naturale sentirsi chiamati in causa.
certo, l'Italiano ha diecimila regole grammaticali e si può sottointendere il soggetto in ottocentocinquanta modi diversi (OT:come in giapponese! ^_^), ma così come sta la frase...bhe...

>Pa: Prima di accusare qualcuno di non aver capito niente neanche questa volta, rifletti, per favore.

Pa, ma di che parli?
lol X°D

John ha detto...

Inv, guarda che hai messo tu il grassetto sulla parola "avvisi".

Resta il fatto che tu vieni a fare la paternale di avvisi di cui non ci saremmo curati, ossia una specie di "ve l'avevo detto", e passi che vuoi toglierti questa soddisfazione.

Ho risposto in maniera del tutto educata, e hai sentito il bisogno di controrispondere con frasi tipo:
"saggi e sapienti bazzicatori di forum e blog" "non hai capito niente nemmeno questa volta" ecc...
ecc...

Se per te tutto questo è normale, ti chiedo scusa, e sostituisco la mia frase precedente con:

"Ha proprio ragione sig. Inv775. Effettivamente non abbiamo ascoltato i suoi preziosi consigli che ci avrebbero impedito di precipitare in questa grave tragedia. Non possiamo far altro che sperare che ci sia un ulteriore indulto che ci tiri fuori dal carcere cui saremo condannati. Le siamo grati per le opinioni che immancabilmente ci onora di sottoporci, ci auguriamo di riuscire a leggerla ancora mentre saremo in cella. Con devozione le porgiamo i più ossequiosi e umili saluti".

INV775/A ha detto...

>"Ha proprio ragione sig. Inv775. Effettivamente non abbiamo ascoltato i suoi preziosi consigli che ci avrebbero impedito di precipitare in questa grave tragedia. Non possiamo far altro che sperare che ci sia un ulteriore indulto che ci tiri fuori dal carcere cui saremo condannati. Le siamo grati per le opinioni che immancabilmente ci onora di sottoporci, ci auguriamo di riuscire a leggerla ancora mentre saremo in cella. Con devozione le porgiamo i più ossequiosi e umili saluti".

^_^ ok, allora vi porterò le arance (eddai, più di così non posso fare, un altro indulto è fuori discussione!)

...nessuno si è mai rivolto a me con "devozione" ...che ci stai provando? (skerzo, e fatevi 'na risata!)

John ha detto...

Va bene, ci accontenteremo delle arance! :-)

usa-free ha detto...

L'unico che non va al gabbio è Paolo Attivissimo essendo un extracomunitario (LOL)

Gli altri tutti a San Vittore, e mi raccomando: le saponette lasciatele per terra (doppio LOL) :D

Dan ha detto...

Nel caso non fosse chiaro, gli "avvisi e minacce" di cui parlava John erano quelle di Murru, non gli avvertimenti ignorati di inv775... non mi sembrava così criptico da comprendere.

John ha detto...

Era un riferimento generico, anche perchè non ho letto i post a cui si riferiva Inv, parlavo di quello che è successo su questo post.
La questione comunque è chiarita e/o superata, inutile tornarci sopra. :-)