2007/06/29

Scoperto un altro "pod". Quello tombale?

di Paolo Attivissimo

C'è ancora chi difende documentari complottisti come In Plane Site, nei quali campeggia la teoria del "pod": un misterioso dispositivo che sarebbe stato appeso sotto il secondo aereo che colpì il World Trade Center, perlomeno secondo l'interpretazione di alcune fotografie fatta dai seguaci delle teorie cospirazioniste e mostrata qui accanto.

Per chi si fosse perso la diatriba e il suo sbufalamento (il "dispositivo" è la carenatura del vano del carrello, la riga lungo la fusoliera fa parte della livrea dell'aereo), segnalo l'indagine fatta a suo tempo, alla quale aggiungo una nuova immagine che spero, forse ottimisticamente, possa avere un effetto tombale e metta per sempre a tacere nel ridicolo questa teoria.

L'immagine "tombale" proviene da Airliners.net, risale al 2001 ed è opera di Mark Garfinkel. L'originale è pubblicato qui, e mostra un Boeing 747 della Air India dotato di un enorme "pod": infatti, proprio come nelle foto dell'11 settembre presentate dai complottisti come "prova", anche qui la luce radente del sole illumina ed esalta il rigonfiamento del normalissimo vano che contiene il carrello ed altri dispositivi, presente in quest'aereo come nei Boeing 767 che colpirono New York.


Volendo insistere nelle interpretazioni fantasiose, sotto le ali di quest'aereo, che non c'entra nulla con l'11/9, ci sono anche dei "mini-pod", che come è ovvio per qualsiasi persona che abbia guardato un aereo di linea da vicino, senza fette di salame complottiste sugli occhi, sono invece le normali carenature degli attuatori dei flap.

Spero che questa sia l'ultima occasione di dover riesumare quella che fu, qualche anno fa, una delle teorie di punta del complottismo undicisettembrino.

12 commenti:

Dan ha detto...

Certo, un pod sotto... perchè ovviamente DENTRO un finto aereo di linea, a parte i chili di tritolo per simulare l'esplosione, non c'è posto i tele-comandi... oppure il pilota automatico...

(A proposito, ieri su uno scaffale di MediaWordl ho trovato l'edizione italiana di un certo libro di un certo David Ray Griffin... l'ho lasciato dov'era e ho arretrato lentamente. Non sapevo che ci fosse in Italia, mamma mia.)

omar ha detto...

Paolo,

vedrai spunteranno pod sopra l'aereo..perchè mai solo sotto????

Novità sul "lampo" che si vede al momento dell' impatto?

Massimiliano ha detto...

Velo concedo il pod è una cazzata
bravi!
almeno una roba che regge l'avete trovata

axlman ha detto...

Oh cavolo, avte sentito, voi stupidotti di Undicisettembre, Masimiliano il pod come cavolata ve la concede!!!

Oh, capito, il grande e immenso Massimiliano vi concede questo punto!!!

Una sola domanda: ma chi cazz'è e soprattutto chi cazzarola si crede di essere 'sto Massimiliano?

Dan ha detto...

L'ultimo arrivato, apparentemente... in effetti cominciavo a sentire la mancanza delle solite domande, era un bel po' che non si sentivano.
"Ma c'era veramente un aereo al Pentagono? Il buco non è troppo piccolo?"
"Che cosa ha veramente provocato il crollo dei WTC 1 e 2? L'acciaio si fonde a 1500°!"
"Si vede chiaramente la velocità da caduta libera, è stato demolito con gli esplosivi!"
e così via...
Parliamo di domande di cui discutevamo un annetto fa, dà quasi nostalgia.

Massimiliano ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Massimiliano,

con il tuo ultimo commento d'insulti hai esaurito la mia pazienza e l'ospitalità.

Vai a sporcare altrove, per favore.

Dan ha detto...

Allora, Massimiliano è arrivato da novellino con concetti da complottisti, ha fatto domande già sentite cento volte e comunque già trattate sugli articoli, hafatto il sarcastico, ha insultato, e si è fatto cancellare qualche post. Ora, se tutto va come al solito, si stufa e smette di intervenire.

Almeno la trafila dei complottisti di solito è questa... ma perchè hanno tutti voglia di leggere e prestare credito alle teorie complottiste, ma quando arrivano qui lo sforzo di leggere anche il nostro di materiale non lo vogliono fare?

axlman ha detto...

Che domande, Dan, lo sforzo di leggere il materiale di siti come questo non lo fanno proprio perché qui è contenuto materiale che per essere comproso richiede un certo sforzo mentale.

A seminare dubbi e porre domande più o meno stupide, non ci vuole niente: è cercare le risposte, e quindi studiarsi la materia inerente che costa fatica.

E il complottista DOC, spiace dirlo, è pigro mentalmente: non vuole capire, non è interessato alla ricerca della verità ma vuole solo che gli siano confermati i suoi preconcetti e pregiudizi.

È la stessa pigrizia mentale che sta alla base del razzismo e dell'ignoranza più becera e crassa, quella dell'ignorante orgoglioso di esserlo, convinto che quel poco che sa (o perlomeno crede di sapere) sia l'unica cosa valida e ragionevole al mondo.

Dan ha detto...

In effetti, è più semplice andare da chi ti fornisce risposte già pronte e credere a loro, che leggersi un pò più di roba e riflettere da soli per farsi un'opinione. La pigrizia mentale è in circolo vizioso con l'ignoranza.

porcupine ha detto...

massimiliano figlio di Bin laden...e ho detto tutto.

federico ha detto...

sì, però...
a me quelle scie non convincono!