2009/08/10

Faccia a faccia (a distanza) con Giulietto Chiesa (UPD20090831)

di Paolo Attivissimo

La Eagle Pictures ha avuto un'idea interessante e inconsueta per promuovere il suo film Knowing - Segnali dal futuro: visto che la pellicola con Nicolas Cage parla di un misterioso codice che preannuncia i disastri con precisione letteralmente matematica, ha creato un blog nel quale ha invitato e intervistato varie persone legate a misteri, catastrofi e presunti presagi e complotti.

Si spazia dall'Area 51 alla presunta morte di Paul McCartney negli anni Sessanta alle teorie sulla falsificazione degli sbarchi sulla Luna, e naturalmente si tocca anche l'11 settembre. Su quest'ultimo argomento è stato chiamato a parlare Giulietto Chiesa, il cui intervento è stato pubblicato in tre puntate (una, due e tre).

Segnalo in particolare una delle dichiarazioni di Chiesa: l'aereo al Pentagono c'era. Ma è inopportuno festeggiare quest'apparente rinsavimento, perché la sua nuova teoria è che ci fosse "un missile che si trovava nascosto nella punta dell’aereo e che era stato preparato per tempo. Quindi l’aereo c’era, perché se vuoi fare una cosa la devi fare in modo intelligente, ma era senza passeggeri e aveva al suo interno, magari nella fusoliera, un missile che nello spazio di poche frazioni di millesimo di secondo ha sparato apposta."

Anche i debunker sono stati invitati alla discussione, una volta tanto alla pari, e l'intervista che mi è stata fatta con il supporto tecnico dei colleghi di Undicisettembre è diventata un faccia a faccia virtuale fra noi e Giulietto Chiesa: l'unico possibile, a quanto pare, visti i suoi rifiuti di dibattito pubblico.

Se la cosa v'interessa, la prima parte dell'intervista è qui, la seconda è qui e la terza è qui; il 31 agosto il blog pubblicherà un nostro articolo originale. I commenti sul blog di Segnali dal futuro sono aperti a chiunque.


2009/08/31

E' stata pubblicata la prima parte dell'articolo preannunciato qui sopra: la trovate qui.

14 commenti:

Giuliano47 ha detto...

"un missile che si trovava nascosto nella punta dell’aereo"

Ma se hanno lanciato un bel po' po' di aereo contro il Pentagono che bisogno c'era del missile? Non sarebbe bastato il danno enorme prodotto dal carburante incendiato?

Ma forse sulla punta del missile c'era un accendino piezoelettrico che ha scintillato all'impatto col muro del Pentagono; contemporaneamente il missile e' esploso facendo un buco di 5 metri (ripeto: 5 metri) e il carburante riversandovisi dentro si e' incendiato a causa del'accendino.

Semplice, no?

Eugenio Mastroviti ha detto...

In pratica il missile ci deve stare perchè per Giulietto Chiesa è un articolo di fede che ci debba essere qualcosa sotto. Probabilmente ci sta sveglio la notte, a elaborare ipotesi di complotto arzigogolatissime composte di una miriade di elementi il cui apporto netto è alla fine nullo, semplicemente perchè la sua visione del mondo è incompatibile con l'assenza di cospirazioni.

Quando finalmente si convincerà che il buco nel Pentagono è compatibile solo con l'impatto di un aereo, probabilmente costruirà uno scenario ancora più complicato in cui l'esplosione del missile nel muso dell'aereo ha visto i suoi effetti neutralizzati dalla contemporanea rottura dei serbatoi per le scie chimiche che hanno soffocato la lancia di fiamma...

marcov ha detto...

Ciò che è sorprendente è che ci siano pochissimi commenti, nel blog di "segnali del futuro". O hanno una moderazione severissima o è proprio vero che le teorie del complotto sull'undici settembre non attraggono più.

Hanmar ha detto...

Marcov, quello che hai scritto e' giustissimo. Aggiungi poi che ormai i complottisti "duri e puri" (una minoranza sparuta" si sono resi conto che appena mettono il naso fuori dalle loro riserve per entrare in territorio neutrale devono immediatamente ritirarlo sanguinante, dato che sbattono contro la dura realta'.


Saluti
Michele

brain_use ha detto...

@Hanmar: è vero.
Ma proprio questo dovrebbe far riflettere chi è in buona fede.

mattsanna ha detto...

Ciao ragazzi avete visto i video di MAzzucco su Piero Angela, ancora fa vedere cose sull'11 settembre vecchie e debunkate da secoli come la manovra pentagono e 6,7 G....ragazzi, sopratttto PAolo ho visto che Mazzucco "sfida" Angela a un confronto sul 9-11......io accetterei..roba da matti

Paolo Attivissimo ha detto...

Mattsanna,

ho visto e non escludo che ci siano gli estremi per una querela.

Ma soprattutto vedo confermata l'incapacità di Mazzucco di fornire prove concrete sulle sue teorie, per cui si accanisce contro le persone che gliele chiedono.

Mi sembra un gesto disperato di chi da anni brama attenzione a tutti i costi e non viene ascoltato.

Per questo continuerà a non essere degnato di attenzione: la sua "ricerca della verità" sembra ormai sempre più una "ricerca della vanità".

John Wayne jr. ha detto...

(un po' OT)
A proposito di 9/11 nei media, ultimamente sto seguendo il programma Real Time di Bill Maher, e ho trovato questi riferimenti all'11 settembre, che non dicono niente di nuovo, ma che dovrebbero perlomeno far sorridere gli Scettici Allegri:

primo

secondo

e la risposta dei "9/11 Truthers"

Scusate l'OT ma mi sembrava un buon modo per sdrammatizzare....

Hammer ha detto...

Grazie dela segnalazione, John Wayne Jr.

Effettivamente mi ha strappato più di un sorriso.

francoM ha detto...

ops, http://www.911truth.org/

trovato sul blog di fulvio grimaldi :

http://fulviogrimaldi.blogspot.com/

Marc ha detto...

Per Giulietto Chiesa nessuna prova sarà mai sufficiente. Le sue conclusioni sono ormai tratte.

Marc

Henry62 ha detto...

La Roscia,
ho eliminato io la tua domanda: se vuoi fare domande personali, utilizza l'indirizzo email privato della persona cui intendi rivolgerti.
Ciao

Ice_Rocket ha detto...

Come ho già scritto sul Disinformatico, Mistero parla di 11/9...; si divertono con le citazioni dell'Apocalisse e manie da fine del mondo, ma parlano chiaramente di attacco terroristico ad opera di terroristi contro gli USA.
Se nemmeno Mistero parla di autoattentato...c'è da riflettere su quanto fa "fico" parlarne nel 2009

march ha detto...

Ho letto l'intervista a Giulietto Chiesa. Le sue ipotesi non necessitano mai di uno straccio di prova.
L'incredibile è che ci sia ancora qualcuno che lo prende sul serio.

Marc