2007/03/08

Inganno Tombale

di Paolo Attivissimo

Matrix, il programma condotto da Enrico Mentana su Canale 5, ha dedicato stanotte una nuova puntata al tema del complottismo undicisettembrino, presentando alcune immagini in anteprima di Zero (il film di Giulietto Chiesa) e mettendo a confronto Inganno Globale (il film di Massimo Mazzucco) e il documento Inganno, pubblicato da John, uno degli autori che collaborano a Undicisettembre, presso Crono911.net.

Le anticipazioni di Zero sono molto interessanti, perché paradossalmente spazzano via (se ne diamo per buone le affermazioni) molte delle teorie complottiste, come per esempio la mancanza di nomi arabi nelle liste dei passeggeri: uno dei testimoni d'accusa presentati da Zero, infatti, traccia tutto il profilo e le attività di due dei dirottatori. Ma allora i dirottatori arabi c'erano eccome, e Giulietto Chiesa ritratta così l'affermazione (fatta sempre a Matrix) sulla mancanza dei nomi dei dirottatori nelle liste dei passeggeri, diventando involontario ma prezioso debunker.

La cosa non mancherà di suscitare dibattiti imbarazzati fra i sostenitori delle varie teorie di complotto. Finché ne parla la Commissione 11/9, al complottista viene facile dire che è una menzogna: ma se è Giulietto Chiesa a confermare la versione ufficiale, come la mettiamo?

Aspettiamo comunque che Chiesa presenti la versione definitiva del suo film per valutarne la sostanza e la portata. L'aspetto più significativo della puntata di Matrix è il vasto e dettagliato lavoro di presentazione in video, al grande pubblico, di Inganno, l'analisi recentemente pubblicata su Internet che rivela i trucchi di montaggio, le affermazioni false e le manipolazioni documentate commesse da Massimo Mazzucco nel film Inganno globale.

Soprattutto, al di là delle questioni di vero e di falso, di fonti attendibili o meno, ufficiali o non ufficiali, Inganno a Matrix dimostra le contraddizioni interne al lavoro di Mazzucco, che per esempio imbastisce tutto un film per "dimostrare" che l'11 settembre fu un autoattentato e poi lo conclude dicendo che Al Qaeda e bin Laden erano finanziati dagli USA. Ma allora, è stato bin Laden o no? Ci vogliamo decidere una buona volta? Per non parlare di quando Mazzucco afferma che il Pentagono non è stato colpito da un aereo di linea, ma da un caccia, e poi cambia idea e dice che invece è stato un missile Cruise.

Con questa puntata di Matrix cala un imbarazzato sipario sul tentativo di Mazzucco di conquistare popolarità presso il pubblico mainstream speculando fantasiosamente ma maldestramente sulla tragedia dell'11 settembre: ormai i suoi inganni e i suoi moventi sono sotto gli occhi di tutti, presentati in maniera televisivamente accattivante, chiara e inequivocabile.

I frequentatori del suo sito, comunque, potranno consolarsi della defaillance mediatica del loro guru tornando a dedicarsi agli altri loro complotti impossibili preferiti, ma più di nicchia e meno commerciabili: le "scie chimiche" che infesterebbero i cieli, lo sbarco sulla Luna falsificato in studio e altre amenità. Roba troppo ridicola perché faccia presa su un pubblico abbastanza numeroso da consentire operazioni commerciali.

Gli irriducibili ovviamente protesteranno dicendo che i debunker, gli sbufalatori, hanno agenti in tutte le redazioni del mondo, compresa quella di Matrix, come sostiene un blog talmente paranoico che non lo linko perché altrimenti al titolare viene il coccolone. E continueranno naturalmente a seguire il loro leader, incuranti delle sue bugie (meno male che gli sheeple, il "popolo pecora", saremmo noi). Ma ormai la bolla mediatica s'è sgonfiata, e li si può lasciare tranquillamente a giocherellare con le loro fantasie autocontemplative.

Aggiornamento: Mazzucco ha pubblicato una lunga controanalisi a quanto trasmesso da Matrix (senza però giustificare le falsità e le manipolazioni presentate nel suo film) e ha intrattenuto una vivace discussione con John, l'autore dello sbufalamento del film: letture consigliabili (soprattutto la seconda) per capire meglio il modus operandi dell'autore di Inganno globale. La puntata di Matrix è consultabile via Internet qui nell'archivio della trasmissione, purtroppo in versione incompleta (manca la parte riguardante Zero).

21 commenti:

Francesco ha detto...

Finalmente una trasmissione d'informazione. Veramente eccellente il lavoro di John. Complimenti davvero.

dyk74 ha detto...

Come sempre un ottimo articolo. Purtroppo mi sono perso Matrix :(
E' visibile on-line?
CIAO CIAO

mother ha detto...

http://www.matrix.mediaset.it/index.shtml
tuttavia la puntata non l'hanno ancora caricata

John ha detto...

A proposito di vignette, è online una piccola raccolta:

http://www.crono911.net/Vign/Vignette.html

Nichilista ha detto...

http://www.mediaset.it/brand/italia1/mai_dire_martedi/schedaprogramma_2473.shtml

http://www.scafroglia.rai.it/R3_popup_articolofoglia/0,6844,108%5E743,00.html

http://www.parlaconme.rai.it/R2_HPprogramma/0,,1067014,00.html

questi sono in ordine i siti di:
"mai dire martedì" della gialappas, guzzanti e "il caso scafroglia", "parla con me con dandini" e neri marcorè


il meglio che la comicità degli ultimi anni ci ha riservato. o almeno mi pare.
girovagateci un po' e fate un piccolo training , diciamo un seminario sull'umorismo.

le vignette so proprio pessime!ma non perchè riguardino il complottismo o l'11 9. è che ricordano il forattini dei tempi peggiori.
quest'ultima poi è deprecabile:

http://www.crono911.net/Vign/img12.html

senza offesa eh : )

( poi molti di voi hanno l'attenuante di aver frequentato un posto deleterio per lo humor come INGEGNERIA.mi spiace : ] )

_Stefano_ ha detto...

La puntata me la sono persa , ma mi pare che sia con questo articolo che con quello del tuo blog sei partito a spron battuto Paolo, quasi trionfante, ti facevo meno "sanguigno".

Più passa il tempo più mi convinco che la questione 11/9 vada abbandonata definitivamente per concentrarsi sui suoi effetti nel presente.

Ho sempre in mente cose come Ustica e JFK, la storia pare ripetersi all'infinito, cambiano luoghi e circostanze, ma la solfa è sempre quella.

Niente di nuovo può emergere dalla ricerca, se qualcosa salterà fuori (ne dubito) è perchè qualcuno che ne sa più degli altri parlerà, poi verrà smantito, poi cadrà tutto nell'oblio.

L'unico fine di questo blog è una lotta senza quartiere a chi si arricchisce sulla credulità della gente, nient'altro.

Beninteso, è un fine nobile e condivisibile. Però in me ha suscitato via via un sempre maggior disinteresse sull'argomento.

Penso che sarà l'ultima volta che mi esprimerò sull'11/9, salvo improbabili colpi di scena: sento forte una voce che dice "chissenefrega" :D

Detto ciò mi congedo definitivamente da questo blog, dando un saluto affettuoso alle persone ragionevoli ed educate con cui ho avuto il piacere di interagire, uno su tutti Henry62.

A chi invece si è dimostrato spocchioso/deridente/arrogante,da una parte e dall'altra, dico solo "suonatela e cantatela da solo".

Adios

Stefano

Felice Capretta ha detto...

già, le vignette comiche.

dalla pagina di partenza: "Non vogliamo ridere sull'11 settembre".

vergogna, questo è doublespeak.

dai john, continua così.

vedrai che se fai un buon lavoro il tuo capufficio alla cia ti promuove ad agente agitatore.

c'e' una posizione aperta a scampia e una ai quartieri spagnoli.

saluti felici

felice capretta

John ha detto...

Nichilista:
le vignette so proprio pessime!ma non perchè riguardino il complottismo o l'11 9. è che ricordano il forattini dei tempi peggiori.

Lo so, lo so.
Ma purtroppo la CIA non è più quella di una volta.
Hai visto che casino hanno fatto con i filmati del Pentagono?
Pure Murru si è accorto che erano manipolati.
Per non parlare degli esplosivi al WTC con tutti quegli sbuffi e la termite che colava dalle finestre...
E le misure delle buche... un casino ti dico.

Figurati se con le vignette potevano fare un lavoro decente.

redfox ha detto...

"Figurati se con le vignette potevano fare un lavoro decente."

Gia', e visto che non sapete fare neanche le vignette (voi della CIA), non è meglio che cambiate mestiere e non succhiate piu' soldi al contribuente americano?

Nichilista ha detto...

>Gia', e visto che non sapete fare neanche le vignette (voi della CIA), non è meglio che cambiate mestiere e non succhiate piu' soldi al contribuente americano? <

-interpretazione documenti di allarme pre 11 9

-prevenzione attentati in europa(atocha, londra, mettiamoci pure bali)

-individuazione MSW e rapporti informativi con autorità di stato

-cattura mullah omar e bin laden


-eliminazione pericolo taliban

-valutazione situazione sicurezza post conquista irak

-per non parlare del caso iran -contra


guarda, sarei stato terribilmente ingiusto nell'attribuirvi una collaborazione con il servizio segreto americano per darvi degli "incompetenti".con cia ,nsa, nro(mi5 and 6)siamo su livelli inconcepibili! altro che vignette umoristiche.pare che non siano in grado proprio di fare neppure il loro mestiere.

che li paghiamo a fare sti 007 ? per intercettare bobbo vieri e spiare i soffocotti della levinsky a clinton?



figurati john se ti do dell'agente della cia. ormai mi sa siete rimasti solo voi a definirvi tali ,tra l'altro offendendovi cos' gravemente

o voleva essere pure questa una battuta?: )



si fa per scherzare ciao


p.s. per un salto tra i link lo farei

Nichilista ha detto...

opss, ho fatto la citazione sbagliata

questa era quella corretta

>Lo so, lo so.
Ma purtroppo la CIA non è più quella di una volta.
Hai visto che casino hanno fatto con i filmati del Pentagono?
Pure Murru si è accorto che erano manipolati.
Per non parlare degli esplosivi al WTC con tutti quegli sbuffi e la termite che colava dalle finestre...
E le misure delle buche... un casino ti dico.<


p.s. shhhhh [accostandosi all'orecchio e sussurando] ma poi lo avete debunkato il murru? perchè ho letto solo una mezza cosa qui poco concludente, ma mi risulta ancora un ottimo lavoro IMHO, shhhhh

[esce di scena in punta di piedi]

John ha detto...

Murru ha sottoposto i video ad analisi ultra-accurate e super-minuziose, che avrebbero dovuto dimostrare che quelli dell'FBI hanno grattato via "l'emitter" (ossia l'oggetto che ha colpito il Pentagono) e che non c'era nessun aereo.
Poi di recente ha iniziato a dire che l'aereo c'era ma è volato sopra il Pentagono e che mancherebbe un fotogramma da ciascuna sequenza per nascondere l'aereo che è volato sopra... e nella sua certosina indagine non si è accorto che mancavano questi fotogrammi...

Personalmente credo che Murru si debunki benissimo da solo, quindi lo lascerei continuare tranquillo senza disturbarlo, che è peccato.

Nichilista ha detto...

in realtà nel suo lavoro era presente anche l'aspetto dei possibili fotogrammi mancanti e delle manipolazioni , quindi mi pare coerente con se stesso.
il nuovo lavoro mi pare sia parallelo a quello passato , dal quale muove i propri passi incastonandosi abbastanza bene
(anche se ammetto di sapere ancora poco)

comunque è un argomento OT e mi fermo qui, anche perchè se ne è discusso molto ed in contesti più appropriati. volevo solo una conferma personale.

grazie

ciao

C911 ha detto...

Ciao _stefano_,
contraccambio il saluto, ma mi permetterei di consigliarti di continuare a seguirci, chissà che tu non ti ricreda e possa recedere dal tuo proposito.
Comunque un cordiale saluto,
Enrico - Henry62

ildrago ha detto...

Segnalo che anche Maurizio Blondet si è occupato della trasmissione di Mentana con un articolo dal titolo Mentana spieghi questo in cui essenzialmente parla degli israeliani danzanti.

Alla fine è citato anche cAttivissimo nella seguente frase: (parlando degli israeliani danzanti)


Magari tutti questi «lavoratori» e «studenti» sorvegliavano solo dei sospetti terroristi islamici. Magari non avevano capito in anticipo quello che i terroristi preparavano.
Ma perché allora, assistendo all'orrendo impatto l'11 settembre, festeggiarono, si congratularono, si abbracciarono e fotografarono davanti alle Torri incendiate?
Avrebbero dovuto fare il contrario: pestare i piedi, alzare i pugni in gesti di rabbia e di dispetto, gridare insulti ai «terroristi arabi» che avevano giocato loro, i geniali israeliani, e tutta la loro rete di sorveglianza.
Perché tutto il loro lavoro era fallito, se mirava a sorvegliare per prevenire attentati.
La gioia incontenibile che mostrarono si giustifica solo se lo scopo della sorveglianza era un altro. Significa, quella gioia, che la missione era stata compiuta.
O forse Mentana ha un'altra ipotesi?
La chieda ad Attivissimo, quel suo dilettante che ha trasformato nel «massimo esperto».

aredcoar ha detto...

NUOVO DI QUESTO BLOG. HO SEGUITO CMQ UN PO TUTTE LE VARIE TEORIE SU L'11 SETT. I DUBBI RIMARRANNO CMQ .PENSO CHE NEANCHE TU (ATTIVISSIMO) CREDI REALMENTE ALLA TEORIA UFFICIALE ... QUALCHE PUNTO D'OMBRA ,.. DUBBIO CE L AVRAI PURE. IL MIO ..E' QUELLA FOTO DEL BUCO NEL PENTAGONO PRIMA CHE CROLLASSE DAVVERO TROPPO PICCOLO PER QUELL'AEREO.LA VERITA'? BEH IO HO LE MIE CONVINZIONI E CONVINCERE I COMPLOTTISTI CHE NN CE' STATO ALCUN COMPLOTTO O VICEVERSA CONVINCERE ALTRI CHE CI STATO UN COMPLOTTO SIA DAVVERO INUTILE SE NN SI E' SERENI ED OBIETTIVI.ORMAI E' UNA "LOTTA" X LA CONQUISTA DELLA " VOCE DELLA VERITA". sono stanco. buona lotta . io raccolgo puzzle a fine lavoro vediamo cosa viene fuori.

aredcoar ha detto...

NUOVO DI QUESTO BLOG. HO SEGUITO CMQ UN PO TUTTE LE VARIE TEORIE SU L'11 SETT. I DUBBI RIMARRANNO CMQ .PENSO CHE NEANCHE TU (ATTIVISSIMO) CREDI REALMENTE ALLA TEORIA UFFICIALE ... QUALCHE PUNTO D'OMBRA ,.. DUBBIO CE L AVRAI PURE. IL MIO ..E' QUELLA FOTO DEL BUCO NEL PENTAGONO PRIMA CHE CROLLASSE DAVVERO TROPPO PICCOLO PER QUELL'AEREO.LA VERITA'? BEH IO HO LE MIE CONVINZIONI E CONVINCERE I COMPLOTTISTI CHE NN CE' STATO ALCUN COMPLOTTO O VICEVERSA CONVINCERE ALTRI CHE CI STATO UN COMPLOTTO SIA DAVVERO INUTILE SE NN SI E' SERENI ED OBIETTIVI.ORMAI E' UNA "LOTTA" X LA CONQUISTA DELLA " VOCE DELLA VERITA". sono stanco. buona lotta . io raccolgo puzzle a fine lavoro vediamo cosa viene fuori.

Pape ha detto...

Beh, Blondet al solito canna tutto, e si inventa dati. 4700 $ diventano 47000. Si inventa armi (che non sono state trovate) e piantine del WTC (anche quelle MIA). E ovviamente, ci aggiunge "ebreo" o "sionista" ogni riga, tanto per strizzare l'occhio ai suoi amici razzisti.

Pape

ildrago ha detto...


Beh, Blondet al solito canna tutto, e si inventa dati. 4700 $ diventano 47000. Si inventa armi (che non sono state trovate) e piantine del WTC (anche quelle MIA). E ovviamente, ci aggiunge "ebreo" o "sionista" ogni riga, tanto per strizzare l'occhio ai suoi amici razzisti.


Permettimi una battuta:

quando parli di armi, per caso ti riferisci alle armi di distruzione di massa in mano a Saddam che sono stato il motivo scatenante della guerra contro l'Iraq? E' di questo che stiamo parlando?

E ora una domanda: chi inventa cose che non esistono e fa danno, l'amministrazione Bush o Blondet?

Pape ha detto...

Ciao Drago


[quote]
quando parli di armi, per caso ti riferisci alle armi di distruzione di massa in mano a Saddam che sono stato il motivo scatenante della guerra contro l'Iraq? E' di questo che stiamo parlando?[quote]

No, mi riferisco al fatto che secondo Blondet, nel furgone degli israeliani danzanti (lui preferisce dire "ebrei", come se un italiano venisse chiamato genericamente "cattolico"... un giornalista queste cose non dovrebbe farle) sono state trovate armi. Peccato che i documenti che lui cita, non lo dicano questo. Se l'è inventato.


[quote]
E ora una domanda: chi inventa cose che non esistono e fa danno, l'amministrazione Bush o Blondet?
[/quote]

Se vuoi discutere delle AMD in Iraq, mi trovi d'accordo: una farsa. Ed è una vergogna che nessuno degli alleati USA abbia preso le distanze o abbia sottolineato in maniera forte questa palese bugia. Ma perché i complottisti, invece di inventarsi demolizioni o missili, non puntano l'indice contro questo dato oggettivo? Forse perché vende poco rispetto a teorie ben più fantasiose?

Pape

papageno ha detto...

ildrago:
E ora una domanda: chi inventa cose che non esistono e fa danno, l'amministrazione Bush o Blondet?

Entrambi.
L'ironia della situazione e' che sia i cospirazionisti che l'amministrazione Bush hanno usato le stesse identiche techniche di disinformazione per indirizzare l'opinione della gente verso i propri fini.

Se la gente comune usasse equamente il senso critico e si affidasse ad un approccio piu' scientifico, i cospirazionisti non venderebbero libri e DVD e gli USA non avrebbero invaso l'Irak.