2009/02/17

Recensione: Called

di John - www.Crono911.org

Dal volo United 93, l'unico dei quattro aerei di linea dirottati la mattina dell'11 settembre 2001 a non raggiungere l'obiettivo prefissato dai terroristi, partirono numerose telefonate dei passeggeri, quasi tutte attraverso il sistema telefonico di bordo (Airphone) gestito dall'operatore GTE Verizon.

I passeggeri di United 93 si rivoltarono contro i dirottatori, che furono costretti a far schiantare l'aereo su una campagna di Shanksville, nelle vicinanze di Pittsburgh.

Per questa ragione i nomi dei passeggeri sono iscritti nella memoria americana come veri e propri eroi, e simbolo di quella rivolta è la frase "Let's roll" attribuita a uno di loro, Todd Beamer, con la quale iniziò l'assalto per riprendere il controllo del velivolo.

Todd Beamer fu uno di coloro che riuscirono a utilizzare uno degli Airphone per chiamare a terra. Dagli atti esibiti nel processo Moussaoui, ed in particolare dallo studio repertato P200055, sappiamo che Beamer fece quattro telefonate, tutte dall'estremità posteriore dell'aereo. Le prime due erano dirette all'operatore telefonico AT&T, ma la connessione fallì. La terza era diretta alla propria abitazione, e fallì anch'essa.

Con l'ultima, alle 9:43 (circa 20 minuti prima dello schianto) riuscì a contattare i centralinisti del servizio GTE Verizon e spiegò che il velivolo era stato dirottato. La telefonata fu presa in carico da una supervisore, Lisa Jefferson, che rimase in linea con Beamer fino alla sua tragica fine.

La Jefferson ha scritto un libro, nel 2006, intitolato "Called", in cui racconta quella telefonata, il successivo incontro con la moglie di Todd Beamer, e l'impatto che quell'esperienza ha avuto sulla sua vita.

Il libro è stampato dalla Northfield Publishing e il codice ISBN è 9781881273752; è un piccolo volume di circa 150 pagine.

Dal punto di vista della ricostruzione storica, la parte interessante è concentrata nel primo capitolo. La telefonata non fu registrata, per cui la Jefferson è l'unica persona che possa testimoniare le parole di Beamer: difatti ha deposto al processo Moussaoui.

Citiamo alcuni passaggi della conversazione, così come ricostruita dalla Jefferson, traducendo direttamente dal libro:

Beamer: "Tre persone hanno dirottato l'aereo, due hanno preso il controllo della cabina di pilotaggio, sono loro a pilotare il velivolo... Due dei tre sono armati di coltelli, si sono chiusi all'interno della cabina di pilotaggio. Uno porta qualcosa che sembra una bomba, allacciata all'addome con una cintura rossa. Si trova nella prima classe e ci ha ordinato di stare seduti... Gli assistenti di volo non stanno facendo nulla, i dirottatori hanno ordinato loro di sedersi e uno di essi si è seduto proprio vicino a me, è così che so queste cose... Ci sono due persone stese sul pavimento della prima classe. Penso siano stati feriti. Non so se siano ancora vivi. L'assistente di volo mi ha detto che si tratta del pilota e del copilota".

Lisa Jefferson ci racconta di aver detto a Beamer di non chiudere il telefono, anche qualora fosse stato costretto ad interrompere la conversazione: in quel modo avrebbe potuto continuare ad ascoltare ciò che succedeva nel velivolo.

Beamer parlò a lungo con la Jefferson, pregò insieme a lei, le disse che avevano deciso di saltare addosso ai dirottatori:

Jefferson: "Sei sicuro di volerlo fare?"
Beamer: "Sì, mi affiderò alla fede [nel Signore], perché a questo punto non mi resta altra scelta".
Dopo queste parole, Beamer si rivolse agli altri passeggeri: "Siete pronti? Bene... andiamo! [Let's roll!].

L'uomo (nella foto a destra) lasciò il telefono aperto e la Jefferson rimase in ascolto anche dopo che l'aereo si era schiantato, nonostante non sentisse più nulla. La linea era rimasta aperta, e furono i suoi superiori a dirle di chiuderla, quando i notiziari diffusero la notizia che il volo United 93 si era schiantato.

Nel suo libro la Jefferson spiega che il sistema di tracciamento della GTE Verizon mostrava che la telefonata proveniva da United 93 e aveva agganciato il ponte radio di Pittsburgh.

La ricostruzione della Jefferson e la localizzazione della chiamata attraverso il sistema di tracciamento trovano conferma nei verbali redatti dall'FBI, che interrogò la donna già quel giorno stesso.
Questi verbali, però, sono stati desegretati solo da pochi mesi, mentre il libro della Jefferson è del 2006.

40 commenti:

ciccionamente90 ha detto...

Oltre che l'ennesima prova della non-esistenza del complotto, anche una triste testimonianza...
farà pensare qualcuno?!? Spero di si... ma oramai a certa gente i paraocchi non glieli toglie più nessuno...

Arouet ha detto...

interessante

Luka78 ha detto...

Paolo, mi dici perchè il Mandarin Hotel, dopo un devastante incendio, non è crollato?

Paolo Attivissimo ha detto...

Luka,

Il Mandarin non era alto 410 m, non era interamente in acciaio senza elementi portanti in cemento armato, non è stato riempito da 34.000 litri di kerosene.

Ah, e non è stato colpito da 120 tonnellate d'aereo lanciate a oltre 700 km/h.

Pere con mele.

Luka78 ha detto...

Grazie per la risposta, Paolo, ma questo si sapeva.
Io, pur non citandolo ( è un mio errore ), intendevo l'edificio numero 7.

Paolo Attivissimo ha detto...

Luka,

Il Mandarin non fu colpito dalle macerie di un grattacielo e non aveva struttura portante tutta in acciaio, senza elementi in c.a. portanti. E non aveva una struttura shell-and-tube, ossia con colonne centrali portanti e facciate parzialmente portanti e di contenimento.

Se ti interessano i dettagli della dinamica del crollo del WTC7, li trovi nelle FAQ apposite.

brain_use ha detto...

A dir la verità sarebbe anche un discorso un po' OT, nei commenti a questo articolo.

Comunque solo una domandina per il nostro Luka: non ti sembra "strano" che fior di ingegneri strutturisti a livello mondiale non siano colpiti dalle presunte anomalie del crollo del seven che invece alimentano tanto la fantasia dei cospirazionisti?
Tutti prezzolati del NWO pure loro?

Luka78 ha detto...

@ Brain Use:
"A dir la verità sarebbe anche un discorso un po' OT, nei commenti a questo articolo."

Lo so che è o.t., basta che leggi ciò che è scritto sotto a "Lascia il tuo commento". Ma non sapevo dove postare.
Non fare il pignolo, dai.

"non ti sembra "strano" che fior di ingegneri strutturisti a livello mondiale non siano colpiti dalle presunte anomalie del crollo del seven che invece alimentano tanto la fantasia dei cospirazionisti?"

Chi te lo dice che non siano colpiti dalle anomalie? Come fai a esserne certo?
Che ne sai anche di tanti piloti che si saranno domandati come diamine avrà fatto il beduino cavernicolo a impattare sul Pentagono in quella maniera? Ce lo vengono a dire?
Quante domande, di gente del settore, saranno balenate nella mente e lì rimaste?

Paolo Attivissimo ha detto...

Luka,

Chi te lo dice che non siano colpiti dalle anomalie? Come fai a esserne certo?

Io ho parlato con vari ingegneri strutturisti e piloti di linea. Non sono colpiti dalle anomalie, anzi: una volta che hanno studiato i dati reali, anziché le fantasie, confermano che in quelle condizioni la struttura non poteva che comportarsi così e i dirottatori non potevano che pilotare così.

Leggi gli atti dal convegno di Lugano, linkati qui a destra, dove parlano appunto un ingegnere e un pilota di linea.



Che ne sai anche di tanti piloti che si saranno domandati come diamine avrà fatto il beduino cavernicolo a impattare sul Pentagono in quella maniera? Ce lo vengono a dire?

Sono liberi di farlo. Ma vedi, Luka, il problema è che i piloti, non essendo stupidi, se si informano sanno che i dirottatori non erano "beduini cavernicoli" come li chiami tu. Erano persone di normale intelligenza, cresciute e formate nelle università europee, avevano conseguito brevetti da pilota.

La tua descrizione è scioccamente razzista.

Luka78 ha detto...

"Sono liberi di farlo. Ma vedi, Luka, il problema è che i piloti, non essendo stupidi, se si informano sanno che i dirottatori non erano "beduini cavernicoli" come li chiami tu. Erano persone di normale intelligenza, cresciute e formate nelle università europee, avevano conseguito brevetti da pilota."

Io mi ricordavo che alcuni istruttori di volo lì negli U.S.A. avevano descritto i "piloti" come degli incapaci.
E ricordo pure ( peccato che non la registrai ) una puntata di un programma su Rai 1 - credo TV7, non so - in cui, alcuni piloti PROFESSIONISTI, non capivano come avesse fatto il pilota a manovrare un aereo a forte velocità parallelo al prato del Pentagono. E anche su altre capacità tecniche che erano necessarie per colpire l'edificio.

"La tua descrizione è scioccamente razzista."

Paolo, non fare il paladino delle culture altrui.
Se ho scritto così è perchè la stampa, con giri di parole, li definì così.

Razzista non lo sono mai stato. Accusi un pò troppo le persone, per i miei gusti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Io mi ricordavo che alcuni istruttori di volo lì negli U.S.A. avevano descritto i "piloti" come degli incapaci.

Quello che avrebbero detto piloti imprecisati è irrilevante e non cambia i fatti. Erano piloti dotati di licenza commerciale USA. Questo è un fatto.



E ricordo pure ( peccato che non la registrai ) una puntata di un programma su Rai 1 - credo TV7, non so - in cui, alcuni piloti PROFESSIONISTI, non capivano come avesse fatto il pilota a manovrare un aereo a forte velocità parallelo al prato del Pentagono

La trascrizione del programma "P come Pentagono M come Mistero" è in questo blog. Cercala e rileggi quello che hanno detto realmente.


Paolo, non fare il paladino delle culture altrui.
Se ho scritto così è perchè la stampa, con giri di parole, li definì così.


E (ammesso che sia vero, dammi una fonte) tu lo hai ripetuto a pappagallo senza riflettere e senza informarti su come stavano realmente le cose.

Non faccio il paladino di nessuno. Enuncio i fatti, che a te a quanto pare non sono granché noti.


Accusi un pò troppo le persone, per i miei gusti.

Prego? L'espressione "beduino cavernicolo" l'hai usata tu, non io.

Luka78 ha detto...

"La trascrizione del programma "P come Pentagono M come Mistero" è in questo blog. Cercala e rileggi quello che hanno detto realmente."

Esatto, è quella. Ma non ricordo se era un TG 1 speciale. Ma non importa. Poi vado a leggere ciò che hanno scritto.
Chissà se potrò rimediare la registrazione...

Paolo Attivissimo ha detto...

non ricordo se era un TG 1 speciale. Ma non importa

Era uno Speciale TG1.

Chissà se potrò rimediare la registrazione...

Noi l'abbiamo in archivio, ma per motivi di diritti d'autore non possiamo distribuirla.

usa-free ha detto...

"come diamine avrà fatto il beduino cavernicolo a impattare sul Pentagono in quella maniera?"

A parte che il beduino cavernicolo aveva una certificazione FAA, ma secondo te come avrebbe dovuto impattare? In picchiata? Con un 757 lanciato a 800 km/h?

Nemmeno i kamikaze con i caccia nella II guerra mondiale lo facevano.

brain_use ha detto...

@Luka:
mi permetto di aggiungere un consiglio.

Quando vai a leggere ciò che si dice della difficoltà di colpire il Pentagono, nota che si parla sempre di "colpirlo lì".
Come se ad Hanjour fosse importato un emerito beep di quale punto esatto avrebbe impattato.

E' un dettaglio, ma fa la differenza.

E se cominci a notare questi dettagli nelle affermazioni dei cospirazionisti, comincerai anche ad accorgerti che tutto (ma proprio tutto) il castello di carte che costruiscono si basa su artifici retorici e dialettici e su opportuni filtraggi dei dati.

Che si parli di 11/9, di scie cOmiche o di signoraggio non importa: la tecnica è la medesima.

Luka78 ha detto...

@ Paolo Attivissimo:
"Noi l'abbiamo in archivio, ma per motivi di diritti d'autore non possiamo distribuirla."

Ci mancherebbe, Paolo.
La mia era una riflessione di dove andarlo a ripescare su internet. Ma le vie del web...sono infinite.

@ Usa-free:
"ma secondo te come avrebbe dovuto impattare? In picchiata? Con un 757 lanciato a 800 km/h?"

Come non lo so, non "guido" aerei. Ma l'insieme di come è avvenuto l'attentato mi ha lasciato perplesso.
Purtroppo, non essendo del mestiere - e non per fare il prevenuto - si può dire tutto.
Ma le mie perplessità, che sono anche di tanta gente, me le tengo per me, non vado ad aumentare il vostro F.A.Q. sull'11 settembre.
Lo scopo delle vostre domande è questo.

@ Brain Use:
"Quando vai a leggere ciò che si dice della difficoltà di colpire il Pentagono, nota che si parla sempre di "colpirlo lì".
Come se ad Hanjour fosse importato un emerito beep di quale punto esatto avrebbe impattato.
"

Ammettendo che Hanjour fosse il vero terrorista, bè, strano, va a colpire proprio la parte in fase di ristrutturazione. E quindi con meno personale ( per fortuna! ).
Ho detto troppo. Ma già lo sapevate, suppongo.

Grazie per l'attenzione.

Paolo Attivissimo ha detto...

Luka,

Come non lo so, non "guido" aerei. Ma l'insieme di come è avvenuto l'attentato mi ha lasciato perplesso.

E' comprensibile. Nessuno di noi aveva mai visto un evento del genere, è logico che ci appaia strano.

Anche noi siamo partiti perplessi. Ma non siamo rimasti fermi alle perplessità: abbiamo indagato, chiesto agli esperti, letto documenti tecnici. E abbiamo chiarito le perplessità.


Ma le mie perplessità, che sono anche di tanta gente, me le tengo per me

Qui secondo me sbagli metodo. Non puoi chiarire le tue perplessità se non le confronti e non le esponi.


Ammettendo che Hanjour fosse il vero terrorista

La presenza di Hanjour sull'aereo è documentata dalle telefonate dei passeggeri e delle hostess, dai registri d'imbarco e dal suo DNA recuperato dai resti del suo cadavere trovati dentro il Pentagono.

C'è ben poco di cui dubitare in merito. Naturalmente, se hai perplessità sull'argomento, esponile (con motivazioni).



bè, strano, va a colpire proprio la parte in fase di ristrutturazione. E quindi con meno personale ( per fortuna! )

Questo è un errore logico di fondo molto ricorrente: selezionare gli eventi in base a un preconcetto.

Primo, quasi 200 morti sono troppo pochi? Non contano niente? Quanti ne avrebbe dovuti ammazzare per non essere sospetto?

Secondo, le ragioni per la scelta di quella particolare facciata sono di ordine strettamente aeronautico, e se tu leggessi gli atti del convegno di Lugano li troveresti spiegati in dettaglio. Quella era l'unica facciata raggiungibile con quell'approccio e da parte di un pilota non espertissimo.

Il tuo preconcetto, quello al quale alludi chiaramente, è che il governo USA, mandante degli attentati, abbia scelto la parte di Pentagono meno affollata per ridurre il numero delle vittime. Perché notoriamente chi ha tanto pelo sullo stomaco da pianificare la strage dei propri connazionali si fa scrupoli sul numero di vittime preciso da fare. Una cosa del tipo "Oddio, se ne ammazzo 500 dormirò male la notte, ma se ne faccio fuori duecento non mi peseranno affatto"?

Tu parti da questo preconcetto che è non solo offensivo e illogico, ma anche privo di qualunque elemento di prova a supporto, e questo ti porta a ignorare, a non considerare neppure, l'idea che ci possano essere state ragioni di altro tipo per colpire quella porzione del Pentagono.

Che invece ci sono e che sapresti se avessi la bontà e la pazienza di documentarti prima di saltare alle conclusioni.

MD77 ha detto...

Ciao Luka78,
anche io fino a qualche tempo fa avevo i tuoi stessi dubbi ( che con senno di poi sono veramente banali e inconsistenti ).
Paolo ha ragione, tutti siamo scioccati da questo evento e dobbiamo per forza trovare una spiegazione " fuori dalle regole ". La verità è che i dati a disposizione sono TANTISSIMI e leggerli tutti è uno sbattimento, è molto più semplice fare illazioni e congetture fini a se stesse e aspettare che Paolo ogni volta risponda le stesse identiche cose....BASTA!
Io ho guardato i film cospirazionisti, perchè volevo vedere che cosa avevano scoperto....poi ho letto il materiale e ho visto le presentazioni el gruppo di Paolo e oltre al metodo che è nettamente più razionale e scientifico, analizza dei dati che portano a delle conclusioni concrete che seguono i fatti.
Fine del discorso.
Se hai dei dubbi, non dire " come fa un grattacelo a cadere...blablabla ". Cerca in Internet un esperto strutturista, o guarda nel materiale di Paolo e verifica tutto quello che hai bisongo di sapere, vedrai che troverai risoluzione a molti dei tuoi quesiti senza scomodare missili, complotti o alieni.
Che qualcuno abbia sottovalutato la possibilità dell'avvenimenti in se stesso siamo tutti d'accordo.
Scusa, nulla di personale.

Grazie

MD77

Luka78 ha detto...

Grazie a tutti voi.
Spulcerò meglio le informazioni di questo sito.
Certo, idee cosiddette "alternative" sull'11 settembre 2001, me le porto con me da quando incominciarono a fiorire qualche mese dopo l'antentato.
Qualche congettura potrà essere forzata, perciò meno consistente come "prova".
Altre, pur essendo ignorante in materia, rimangono solide. E se ciò succede non è per ottusità, ma perchè sono osservazioni che continuano a stuzzicarmi la curiosità. E la risposta è sempre la stessa.
Proverò a leggere - ripeto - altri articoli di questo blog.

Un saluto a tutti.

AcarSterminator ha detto...

Scusate, siccome non sopporto certi atteggiamenti, mi sento in obbligo di riportare qui un commento che Luka78 ha lasciato sul blog di Straker parlando delle "falsità" di Attivissimo.

Luka78:
[...] gente come lui, sentendosi superiori, credono di falla franca mescolando falsità.
Un'esempio è anche la questione dell'11 settembre. Se vai sul suo blog dedicato all'accaduto, parla di avvenimenti che, a mia memoria, non sono accaduti. Ma dato che non ci si ricorda di tutto, dato che è passato del tempo, pur di mantenere tranquille le acque, i suoi articoli sono infarciti di argomenti che mi sembrano più un frutto della sua fantasia che di fatti realmente accaduti.


Luka78, il fatto che non hai detto questo direttamente qui è dovuto a insicurezza o vergogna?

brain_use ha detto...

@Luka78:
avvenimenti che, a mia memoria, non sono accaduti.

Ad esempio?

John ha detto...

Una volta lo dissi. Ancora un po' di anni, e ci sarà chi comincerà a mettere in dubbio che l'11 settembre sia mai esistito, che le Twin Towers siano mai esistite, ecc...

Pensavo onestamente a 15-20 anni di tempo... figurando il tempo occorrente prima che si sviluppasse gente abbastanza idiota... ma avevo sottovalutato le capacità dei complottisti...

James ha detto...

Non so se si arriverà a negare anche l'esistenza delle Twin Towers, certo per adesso hanno già negato l'esistenza degli aerei....di tutti e quattro.
Prima si negavano solo United 93 e AA77, adesso siamo arrivati a negare l'esistenza anche di quelli sul WTC...con una teoria come questa credo che il complottismo abbia veramente toccato il fondo.
Come si facciano ad ignorare le testimonianze delle migliaia di persone che erano a Manhattan quella mattina, e sostenere l'idea di poter taroccare in tempo reale i video di tutte le televisioni in tempo reale e in più persino i filmati amatoriali, questo proprio non riesco a capirlo....boh...sconcertante...senza contare che neanche avanzano ipotesi su cosa abbia colpito i due grattacieli, se non si tratta di aerei.
Vedo che su questo sito non c'è neanche una confutazione del documentario "September Clues", immagino perchè è talmente demenziale che non vale neanche la pena neanche di "debunkarlo".

Paolo Attivissimo ha detto...

Esatto, James: la tesi di September Clues è talmente ridicola che io, perlomeno, mi sono rifiutato di spenderci tempo per debunkarlo. Ci sono argomenti ben più prioritari.

Luka78 ha detto...

@ AcarSterminator:
"Luka78, il fatto che non hai detto questo direttamente qui è dovuto a insicurezza o vergogna?"

Sei bravo a mettere zizzagna tra la gente. Complimenti! A mettere le persone una contro l'altra.

@ Brain Use:
"Ad esempio?""
( cioè riferito a cose non successe )

Le telefonate fatte solo col cellulare e che l'aereo, in realtà, è stato abbattuto.

@ John:
"Una volta lo dissi. Ancora un po' di anni, e ci sarà chi comincerà a mettere in dubbio che l'11 settembre sia mai esistito, che le Twin Towers siano mai esistite, ecc..."

Idem. Cioè, leggi sopra. Non spararle grosse.

@ James:
Idem. Cioè, leggi sopra-sopra.
Non so cos'altro dirti dato che parli di una cosa che non ho mai sentito.

Luka78 ha detto...

@ James:
Non sapevo di September closed ( o roba simile ), ma come ogni giorno, da anni, vado sul sito di EFFEDIEFFE e, tra i commenti, si accenna a September...
Incredibile tempismo il tuo!
Devo raccapezzarci qualcosa in merito, ma su due piedi, per quel poco che ho capito, c'è da prendere con le molle ciò che si asserisce in merito.
Non che in tv non si possano fare, anche in diretta, degli "aggiustamenti" digitali.
Ma lì si parla che gli aerei non c'erano. Troppo forte come accusa.
Mi sa che è stata messa in giro apposta per scerditare il tutto.
E infatti dal tuo commento, come logico che sia, prendi in giro questa tesi, ma con essa tutto il resto.
Ecco che hanno raggiunto il loro scopo.
Diventerà il vostro cavallo di battaglia??

brain_use ha detto...

@Luka:
Le telefonate fatte solo col cellulare

Le telefonate, per lo più, furono fatte dagli airphone. Leggiti questo per approfondire.

e che l'aereo, in realtà, è stato abbattuto.

Interessante.
Prove?

Per quel che riguarda september clues, noterai invece che, per lo più, quaggiù non "se lo fila" nessuno.
C'è un limite a quanto si può perdere tempo dietro all'idiozia.

Luka78 ha detto...

@ Brain use:
"Le telefonate, per lo più, furono fatte dagli airphone"

Ma non si parlava SOLO ed esclusivamente fatte col cellulare?
Non è che dato che allora, come ancora per un pò adesso, dato che non c'era la tecnologia per farle, avete cambiato versione?

"Per quel che riguarda september clues, noterai invece che, per lo più, quaggiù non "se lo fila" nessuno.
C'è un limite a quanto si può perdere tempo dietro all'idiozia.
"

Appunto, è assurda come idea. Non hai capito ciò che ho scritto?

Paolo Attivissimo ha detto...

Luka,


Non sapevo di September closed ( o roba simile )

September Clues.


Mi sa che è stata messa in giro apposta per scerditare il tutto

No, Luka, chi la propaganda ci crede veramente, parlane con loro e vedrai.


Diventerà il vostro cavallo di battaglia??

No. Infatti se ti prendi la briga di cercare September Clues in questo blog, troverai che ci è stato chiesto più volte di commentarlo e ci siamo sempre rifiutati perché sostiene una tesi troppo stupida.


Sei bravo a mettere zizzagna tra la gente

Zizzania.


Le telefonate fatte solo col cellulare e che l'aereo, in realtà, è stato abbattuto.

Ma non si parlava SOLO ed esclusivamente fatte col cellulare?

No. Leggiti gli atti del processo Moussaoui. Leggi le testimonianze di chi ha ricevuto le chiamate, pubblicate subito dopo gli eventi.



Non furono fatte con il cellulare, ma con gli Airfone di bordo; la dispersione dei rottami, le testimonianze e le scatole nere sono incompatibili con un abbattimento.

Documentati prima di dire queste cose, per favore: risparmi ripetizioni a noi e figure dilettantesche a te.


Non è che dato che allora, come ancora per un pò adesso, dato che non c'era la tecnologia per farle, avete cambiato versione?

Senti, Luka, posso capire gli errori dovuti alla tua poca conoscenza dei fatti, ma se vuoi essere preso sul serio, evita certe accuse davvero infantili.

Per tua informazione, gli Airfone di bordo li ho usati io stesso, negli Stati Uniti, già negli anni '90. Cari, ma efficienti.

Luka78 ha detto...

@ Paolo Attivissimo:
"Senti, Luka, posso capire gli errori dovuti alla tua poca conoscenza dei fatti, ma se vuoi essere preso sul serio, evita certe accuse davvero infantili."

Guarda che mi riferivo alla possibilità di parlare con il telefono cellulare!!
Era possibile già allora?
Leggi cosa ho beccato la settimana scorsa sul sito del Corriere della Sera.

"Per tua informazione, gli Airfone di bordo li ho usati io stesso, negli Stati Uniti, già negli anni '90. Cari, ma efficienti."

Chi lo ha mai messo in dubbio.

Paolo Attivissimo ha detto...

Guarda che mi riferivo alla possibilità di parlare con il telefono cellulare!!
Era possibile già allora?


Alle condizioni in cui è avvenuto l'11/9, ossia bassa quota e con chiamate brevi rapidamente interrotte, sì. Leggi le FAQ del volo 93.

Leggi cosa ho beccato la settimana scorsa sul sito del Corriere della Sera.

Non c'entra nulla. Parla di uso di cellulari ad alta quota. UA93 era a meno di 2000 m sul livello del mare quando furono fatte le uniche due chiamate cellulari.

elevenbravo ha detto...

Santo cielo, questa cosa mi ricorda il film "Groundhog Day", dove il protagonista rivive ogni mattina lo stesso giorno, fino a che non pone rimedio alle malefatte della sua vita.
(Paolo, ma cosa hai combinato?!)

Ogni tot mesi salta fuori qualcuno che riporta la discussione al 12 settembre 2001, saltando a piè pari ANNI di indagini ed approfondimenti. Mi sembra di ricordare che..., ho sentito dire..., mi sembra strano il fatto che....

Luka87, informati, leggi(ti farebbe bene anche per l'ortografia), approfondisci.

Se hai domande riguardanti il volo, domande a cui non abbia già risposto, eccomi. Ma prima LEGGI il materiale disponibile, e vedrai che il numero di dubbi che hai si ridurrà.

11b

brain_use ha detto...

@Luka:
Sei del 78, dunque hai trent'anni compiuti.
Hai visto in diretta gli eventi di quel giorno.

Prova almeno a chiederti, per una volta, se sia proprio così impossibile che a inventare qualcosa di inesistente siano proprio quelli che consideri i tuoi guru.

Paolo Attivissimo ha detto...

Santo cielo, questa cosa mi ricorda il film "Groundhog Day", dove il protagonista rivive ogni mattina lo stesso giorno, fino a che non pone rimedio alle malefatte della sua vita.
(Paolo, ma cosa hai combinato?!)


Bicicletta, pedalare, ecc.

Ricorda anche a me Groundhog Day; purtroppo con la differenza che qui non c'è nessuna Andie McDowell da corteggiare.

James ha detto...

@ Luka78
"Mi sa che è stata messa in giro apposta per scerditare il tutto.
E infatti dal tuo commento, come logico che sia, prendi in giro questa tesi, ma con essa tutto il resto.
Ecco che hanno raggiunto il loro scopo.
Diventerà il vostro cavallo di battaglia??"

Non penso Luka, solo un paranoico potrebbe pensare che i "cospiratori" sono così diabolici da aver architettato un video volutamene demenziale per screditare gli altri...credo che gli autori del video ci credano davvero a quello che scrivono.
E purtroppo, l'esistenza di quel video crea una serie di paradossi all'interno delle stesse "teorie alternative"....non sanno più a cosa credere.
Discutendo su vari forum con vari complottisti, mi sono sentito dire "ma guarda September Clues" e "guarda In Plane Site"....e quando ho fatto notare che sono due documentari mutualmente esclusivi, che uno dei due smentisce l'altro, mi sono sentito rispondere che non ha importanza quale dei due è vero, rimane il fatto che l'11 settembre non è quello che sembra!!!
A coronamento del tutto, qualcuno mi ha suggerito di guardare Fahreneit 9/11...che li smentisce TUTTI E DUE!!!
Io ci vedo un avvitamento logico che è un capolavoro, in affermazioni come queste...
Per questo mi sembra assurdo pensare che ci sia qualcuno di misterioso dietro ai "documentari" più demenziali.....sembra che sono i complottisti stessi che demoliscono la propria credibilità proponendo una miriade di teorie che si contraddicono l'una con l'altra.

SirEdward ha detto...

Un appunto rapido:

Luka78
Ma non si parlava SOLO ed esclusivamente fatte col cellulare?


I COMPLOTTISTI parlavano di telefonate fatte solo ed esclusivamente col cellulare; se è perché non sono a conoscenza degli airphone o perché tacevano volutamente la verità non ci è dato sapere. Appena ci si informa un attimo, si scopre l'esistenza degli Airphone.

I COMPLOTTISTI hanno tratto questa "verità incontrovertibile" delle telefonate ai cellulari senza chiedersi se fosse davvero una verità incontrovertibile o, come l'esperienza ci ha poi mostrato, un semplice caso di conclusione errata perché costruita sulla base di premesse errate.

I COMPLOTTISTI hanno, in sostanza, sparato questa idiozia delle telefonate fatte solo coi cellulari; lo hanno fatto per ignoranza, per fanatismo, per malafede: scegli tu quella che ti sembra più adatta, perché altre possibilità non sono date. Tu, come tanti altri, ci hai creduto, ma hai creduto a qualcosa di sbagliato. Questa sì è una verità incontrovertibile.

A noi non interessa prenderti in giro, non ci interessa umiliare chi fa un errore. Tutti facciamo errori, saremmo stupidi a burlarci di te perché prima o poi DI SICURO qualcuno avrà ragione di burlarsi di noi. Però bisogna che anche tu deponi il tuo orgoglio e, invece di cercare una sfida dialettica, che puoi solo perdere, in difesa di una teoria errata, sfrutta il lavoro che abbiamo fatto e che ti mettiamo a disposizione e informati.

E mentre ti informi, ricordati sempre di valutare le affermazioni sulla base delle prove concrete e non solo su quanto le teorie sembrano interessanti o coinvolgenti. Perché, come hai visto, non sempre le teorie più coinvolgenti sono quelle più vere.

Hammer ha detto...

Luka78,

come tutti i complottisti, quando ti viene sbattuta in faccia la tua totale ignoranza dei fatti inizi a delirare, a insultare e a dire che ti riufiuti di leggere ciò che ti è stato risposto.

Vai a farti un giro, hai bisogno di darti una calmata.

Il tuo commento, del tutto inutile ai fine della discussione, è finito nel cestino.

usa-free ha detto...

Certo che anche anche voi...gli avete dato spago solo per creare un ulteriore "precedente" :D

Attila ha detto...

Il bello è che una testimonianza dell'uso dell'airphone sugli aerei di linea interni USA viene addirittura dal film blockbuster Die Hard 2 che è stato girato addirittura nel 1990, 11 anni prima del 2001.
Dal film si può notare che sui voli di linea interni negli USA l'uso del Airphone attivabile con carta di credito sugli aerei era già piuttosto diffuso nei primi anni '90.
Bisogna ricordare inoltre che una polemica sul divieto di uso del cellulare sugli aerei in volo era nata in quanto alcune associazioni di consumatori USA contestavano il fatto che le emissioni dei telefonini causassero interferenze sul corretto funzionamento degli strumenti di bordo, ma il divieto fosse semplicemente un rimedio alla perdita di profitto per le compagnie aeree derivante dalla riduzione di introiti sulle telefonate da Airphone (notoriamente molto care).

Dark_Skater ha detto...

credere nel complotto è come negare che esista bin landen e al-qaida...