2008/08/14

Zerobubbole: Quante erano le due torri gemelle?

di Undicisettembre

Siamo a 8 minuti dall'inizio del video di Giulietto Chiesa e Franco Fracassi. Il narratore, Francesco Pannofino, dopo aver descritto il primo crollo, parla a questo punto del secondo, quello della Torre Nord: "Alle 10.28, anche la Torre Nord crolla". "Anche" implica che l'altra sia già crollata, giusto?

Ma l'immagine mostrata a questo punto da Zero è questa:



Notate quel "piccolo" grattacielo a sinistra della nube di macerie? E' una delle Torri Gemelle. Non vi fidate? Allora andate a prendere la vostra copia del DVD di Zero e controllate. Oppure, se vi fidate, guardate questo spezzone.


Cosa ci fa una delle Torri Gemelle ancora in piedi, dopo il secondo crollo? Dato che Zero è il sofferto frutto di "due anni di preparazione, ricerche, inchieste" e ha lo scopo di "scoprire tutto ciò che la versione ufficiale non dice" (così garantisce Zerofilm.info), non può trattarsi di uno sbaglio.

Suvvia: il team di Zero, forte di cinquecentomila euro di finanziamenti erogati dai piccoli azionisti, non può aver affidato il montaggio a un rintronato. Non è possibile che nessuno dei suoi autori, revisori e montatori abbia notato uno svarione di questo calibro.

Non ci resta che una straordinaria, sconvolgente conclusione: le Torri Gemelle erano in realtà tre, e qualcuno ce lo ha tenuto nascosto per tutti questi anni. Ma grazie all'accuratissima ricerca di Giulietto Chiesa e Franco Fracassi, ora sappiamo finalmente questa incontrovertibile verità.

11 commenti:

Giuliano47 ha detto...

Ovvio, lo dice il proverbio stesso: "Non c'e' due senza tre".

Mr. S ha detto...

Ma il film di Bud Spencer e Terence Hill era "Non c'e' due senza quattro".
Quindi le torri erano 4.

Massimo Musante ha detto...

Ottimo per una puntata di Voyager "C'era una terza torre, sotteranea, sede dell'ordine dei templari ..."

brain_use ha detto...

E' solo una licenza artistica.
Mica pretenderai che con soli 2 anni di ricerche e inchieste debbano preoccuparsi di mostrare il crollo della Torre Nord mentre parlano del crollo della Torre Nord!

Comunque complimenti per l'attenzione: non ci avevo badato, guardandolo.

Attila ha detto...

Ma no, non sapete che il Governo Americano (che racconta balle per definizione) con l'aiuto degli UFO, dei rettilani e grazie al supporto delle scie chimiche ha ricostriuto in 3 minuti e mezzo la Torre Sud per poi riminarla con il potentissimo superdistruggente che fa poco rumore alla termite gel-che-non-lascia-residui-lasciadoti-il-capello-liscio-rimodellabile azionato da un raggio laser proveniente da una navicella in orbita all'interno della terra cava.

Scusate, ma sono è qualche mese che visito il Vostro sito e LC e altri siti in materia e non sono più riuscito a trattenermi.

Per questo intervento, cari complottisti, adesso Dick Cheney mi pagherà una fee di svariate migliaia di Euro (ho scritto Euro e non Dollari, perchè con i sobbalzi della moneta a stelle e strisce non si sa mai quanto sarà al cambio, visto che anche chi non è che ci metterebbe la mano sul fuoco riguardo all'esistenza dell'orgone un po' di sale in zucca ce l'ha).

Ragazzi di undicisettembre, non so proprio come facciate a sopportare tutti i vari paranoici che vi accusano delle peggiori nefandezze...

Massimiliano ha detto...

Scusa Paolo,
io sono assolutamente nauseato dai complottisti e non è la prima volta che ti scrivo, mi sono sempre trovato d'accordo... ma non capisco bene l'opportunità di questa confutazione... ok tra le gravi dimenticanze, omissioni, errori o manipolazioni, questa è una banalissima distrazione... non pensi che sia tempo sprecato questa attenzione? nonchè un modo per i complottisti di IGNORARE TUTTI GLI ALTRI ERRORI E DIRE: "ecco, visto cosa ci rimproverano?".
So che probabilmente mi risponderai: "con 500mila euro e due anni a disposizione...".
Lo so, ma comunque non condivido questa attenzione. Mi sembra che porga più il fianco a sterili discussioni nonchè un invito a polemizzare su questo, dando ai complottisti l'occasione di sfuggire dalle altre cose più gravi. Pensiamola a Matrix: "ecco visto cosa ci contestano?", replica, controreplica, polemica... ecco 20 minuti di trasmissione sprecati...
Tutto qui.
Grazie comunque come sempre per tutto il resto, per il tuo e il vostro immenso lavoro.

Paolo Attivissimo ha detto...

non pensi che sia tempo sprecato questa attenzione? nonchè un modo per i complottisti di IGNORARE TUTTI GLI ALTRI ERRORI E DIRE: "ecco, visto cosa ci rimproverano?".

Capisco la tua obiezione. La risposta a una lamentela del genere è che noi non rimproveriamo ai complottisti soltanto questo genere di svarioni, che comunque provano un dilettantismo sconcertante.

Rimproveriamo tante altre fesserie (117 soltanto in Zero), molte delle quali sono ben peggiori di questa, ma sono più complesse e difficili da capire per chi si avvicina al cospirazionismo per la prima volta.

Questa ha il pregio di essere evidente a chiunque.

Se poi la abbini ai tanti altri errori dilettanteschi (di ortografia, di traduzione, di montaggio) che stiamo documentando nel libro Zerobubbole, ti accorgi che il lavoro della squadra di Chiesa e Fracassi è scadente anche a prescindere dalle tesi presentate: è proprio il video stesso a essere fatto coi piedi.

E se io fossi uno dei "piccoli azionisti" che ha speso i propri risparmi per finanziare questo video, non credo che sarei contento di aver ottenuto in cambio dei miei soldi un prodotto così scadente.

Giuliano47 ha detto...

@ massimiliano

Questo svarione mi ricorda un Telegiornale di anni fa: nubifragio a Firenze. E un TG, per documentarlo, mostrava immagini di auto bloccate nel traffico a causa dell'acqua.
Piccolo particolare: quasi tutte le automobili avevano la targa Napoli!
Insomma, ci avevano propinato immagini QUALSIASI di repertorio.
Capisco la fretta di un TG che vuole mandare quanto prima immagini di un avvenimento.
Ma simili errori in un documentario di ricerca durato due anni, no.

alexandro ha detto...

Cosa vi aspettate da Chiesa? Su Megachip da sei mesi c'è scritto che l'aeroporto di fronte al Pentagono è il Dulles di Washington D.C. e che il Reagan invece è da tutt'altra parte nella Arlington County. Lui dice di conoscerlo bene essendovi atterrato decine di volte. Il buon Giulietto pare ignorare che: Il Pentagono è nel territorio della Contea di Arlington (Virginia), così come l'aeroporto Reagan. Il Dulles è altresì in Virginia, a ben 35 km in linea d'aria da Washington...
Possibile scrivere certi strafalcioni e lasciarli per mesi?
Mi autodichiaro stlonzo come quelli di "Perle complottiste"

http://quilodico.wordpress.com/

usa-free ha detto...

@massimiliano

io la vedo in un altro modo. Perchè questo articoletto?

Pura, semplice e giustificata perfidia nei confronti di quei babbei di Zero ^_^

Paolo Attivissimo ha detto...

Perfidia? Se intendi il concetto di pianificare la sistematica demolizione di ogni singola stupidaggine complottista con la stessa inesorabile freddezza con la quale si schiaccia un nido di pulci fino all'ultimo parassita, perché sai che se ne lasci in giro anche uno solo si rimetterà a prolificare e ti toccherà cominciare da capo, allora sì, è perfidia.

A parte questo, stiamo pubblicando le Zerobubbole aggiuntive della parte di Zero che avevamo già analizzato nel blog prima della sua uscita in DVD. Non ripeteremo le analisi delle bubbole già pubblicate prima dell'uscita in DVD: la loro versione definitiva sarà direttamente nel PDF completo di Zerobubbole.

Pubblicare anche questa perla di montaggio è quindi questione di completezza.

Perfida completezza, se vuoi, ma pur sempre completezza.