2007/10/29

Ipse dixit: Jason Bermas (Loose Change)

di Paolo Attivissimo

"Abbiamo la massima stima delle vedove, degli orfani e degli altri che sono stati colpiti dall'11 settembre. Non intendiamo mancare di rispetto a loro o ai loro cari distribuendo questo documentario".

– Titoli di coda di Loose Change. Frase originale: "We hold the widows, orphans and others who were affected by September 11th in the highest regard. We mean no disrespect to them, or their loved ones, by releasing this documentary."

"I pompieri prendono le mazzette per tacere. Nei giorni successivi, dissero tutti che c'erano bombe ed esplosioni."

– Jason Bermas, "producer, designer" di Loose Change, a Ground Zero, 9 settembre 2006. Frase documentata in questo video a 40:30 circa. Frase originale: "The firefighters are paid off. The days after, they all said there were bombs and explosions".

14 commenti:

Guido ha detto...

Su Jason Bermas e il rispetto delle vittime è interessante anche questa intervista su MSNBC (non c'è la data, ma dal contesto si deduce che dev'essere dell'anno scorso).

http://www.youtube.com/watch?v=fF2tDW-CliQ

Dan ha detto...

Ho come l'impressione che quella scritta nei titoli di coda ce l'ha messa qualcun altro...

bifidus ha detto...

Ho guardato il segmento del video indicato (e consiglio vivamente a tutti di fare altrettanto :)! "Airplanes are not Superman...")

Qualcuno potrebbe dire: "Sono ragaaaazzziiiii!!!" (E io aggiungerei che Jason ha la lingua molto più veloce del cervello.)

Ad ogni modo: questo è un "ipse dixit" che peserà un macigno in qualunque futura discussione pubblica. Da tenere sempre a portata di click! :)

Andrea Occhi ha detto...

La sfacciataggine di queste persone è veramente incredibile, anche se penso che quella mattina si siano verificate due cose:
- un errore di valutazione dei capi dei pompieri che non hanno saputo valutare esattamente i danni e il rischio di crollo
- atti di eroismo e altruismo impressionanti da parte dei pompieri, che, per spirito di sacrificio, hanno salvato moltissime vite sacrificando le proprie.

Ripeto: sommo rispetto, e che chi parla (vedi l'ipse dixit) si assicuri che il cervello sia collegato!

Dan ha detto...

"- un errore di valutazione dei capi dei pompieri che non hanno saputo valutare esattamente i danni e il rischio di crollo"
Mica tanto, considerando che sono crollati tutti gli edifici di cui temevano il crollo...

Andrea Occhi ha detto...

Mica tanto, considerando che sono crollati tutti gli edifici di cui temevano il crollo...
Ok, ma i primi ordini furono di salire le torri per spegnere gli incendi...

Se fossi stato il capo dei pompieri, se avessi capito subito che le torri sarebbero cadute, non so se avrei ordinato ai miei uomini di entrare nelle torri, togliendo anche spazio per la discesa degli occupanti.

Penso comunque che non si possa imputare nulla né ai pompieri né alla loro gerarchia. Se hanno sbagliato sono stati già puniti abbastanza duramente...

omar ha detto...

Come diceva Tom Tom,

non è possibile che lui abbia detto un boiata del genere.

E' evidente che parlare non è lui, ma un sosia pagato dalla Cia.

Il mio non è una certezza, ma un sospetto.

Io non devo fornire risposte, faccio una domanda.

Alla quale le auytorità devono saper rispondere.Se non lo sapranno fare, il loro comportamento omertoso la dirà lunga sulle reali intenzioni di questa Amm.ne americana.

Si sono inventati le wmd false di Saddam, volete che non sappiano pagare un sosia per screditare un cercatore della verità????

mother ha detto...

Si sono inventati le wmd false di Saddam, volete che non sappiano pagare un sosia per screditare un cercatore della verità????
------------
Un altro testimone/partecipante del complotto?

Thomas Morton ha detto...

Sul rispetto delle vittime, comunque, secondo me bisogna stare attenti a non eccedere in retorica. Uno dei libri che pubblicizzate nella home, "American Ground", ha suscitato molte polemiche in patria perché contiene diverse insinuazioni sul comportamento dei pompieri durante l'opera di soccorso alle Torri (atti di sciacallaggio...). Accuse fra l'altro non documentate troppo bene, e che quindi costituiscono il difetto principale dell'opera, per altri versi pregevole.
Ma siamo sicuri che si rende un servizio alla verità costruendo santini edificanti? Pochi giorni fa ho visto il film "Flags of our Fathers" di Clint Eastwood: una bella riflessione sul tema dell'eroismo e della propaganda.
Scusate se questo post vi appare confuso. Non so nemmeno io cosa volevo dire esattamente.

federico ha detto...

@mother
guarda che credo che omar stesse scherzando!

@andrea occhi
atti di eroismo e altruismo impressionanti da parte dei pompieri, che, per spirito di sacrificio, hanno salvato moltissime vite sacrificando le proprie.

hanno davvero salvato delle vite? in che modo? scusa se te lo chiedo, ma io sento in continuazione parlare del loro eroismo, ma non della loro efficacia, e la cosa mi da un po' fastidio. Infatti secondo me quello che conta è se hanno veramente salvato delle persone, non se sono stati coraggiosi!

Thomas Morton ha detto...

secondo me quello che conta è se hanno veramente salvato delle persone, non se sono stati coraggiosi!

Non sono proprio d'accordo. Intanto qualche vita l'avranno pur salvata. E soprattutto, che siano morti nel tentativo di salvarne, è sicuramente cosa apprezzabile (anche nel caso siano stati "fin troppo" temerari, che è un'altra cosa che sostiene William Langewish).

TomTom ha detto...

Come diceva Tom Tom,

non è possibile che lui abbia detto un boiata del genere.

E' evidente che parlare non è lui, ma un sosia pagato dalla Cia.

Quando una persona parla di un argomento da tremila morti è quasi inevitabile che si possa premere qualche tasto che può risultare dolente e risultare di pessimo gusto....
Anch'io se mi metto a parlare dei pompieri faccio la stessa figura....

Qualcuno però dovrà notare che un ragazzo, di poco più di vent'anni, che si prende l'onere di dire ciò che Bermas dice, forse ha lassotto un pò di Cojones.
Riguardo ai pompieri..... Pace all'anima loro (medaglia d'oro per il coraggio... Finalmente lo posso ridire "Evviva l'America!")

TomTom ha detto...

Per Federico:

Sul fatto che abbiano salvato qualche vita non c'è dubbio (avranno anche i loro meriti Paramedici, Protezione civile, soccorritori "trovatisi lì per caso" (stile Rodriguez...).

Se comunque qualcuno ci ha provato senza riuscirsi facendosi 90 piani fra persone che perdevano pelle, pareti che crollavano, fumo negli occhi, alte temperature per arrivare lassopra per poi non scendere più, Bhè se non sono eroi questi.....

Dan ha detto...

"Qualcuno però dovrà notare che un ragazzo, di poco più di vent'anni, che si prende l'onere di dire ciò che Bermas dice, forse ha lassotto un pò di Cojones."
Può anche darsi che sia un emerito deficiente che mette frasi ad effetto perchè convinto di cose inesistenti, o per vendere meglio il suo prodotto... non è detto che sia coraggioso, può essere benissimo incosciente.
Daltronde, se doveva arrivare un pugno per ogni complottista che ha insultato o accusato a ruota libera uno qualsiasi dei protagonisti dell'undici settembre, avremmo centinaia di linciaggi.
Ennesima dimostrazione che prima di fare dichiarazioni forti sarebbe opportuno pensare bene a quel che si dice... e se se ne hanno le prove.