2013/10/03

Réponses aux questions de Massimo Mazzucco di Jérôme Quirant

di Brain_use

Massimo Mazzucco, redattore del sito Luogocomune e noto cospirazionista, utilizza da tempo per il lancio dei suoi prodotti la tecnica promozionale della "sfida" ad alcuni dei più noti debunker a livello internazionale.

Sono ben note le sue provocazioni a Paolo Attivissimo, redattore di Undicisettembre, ma non si fa mancare il tentativo di coinvolgere altri debunker nel tentativo di promuovere i propri prodotti attraverso la bagarre dialettica.

In questo post su Luogocomune, per esempio, Mazzucco presenta la versione in francese del suo ultimo video, "11 settembre, la nuova Pearl Harbor", e sfrutta l'occasione per tentare di coinvolgere il noto debunker d'oltralpe Jerome Quirant, redattore del sito di debunking bastison.net: Attentats du 11/09 : Mythes et Légendes.

Nella propria opera Mazzucco ripropone i consueti quesiti stantii, che hanno trovato risposta ormai da anni. Se Mazzucco volesse davvero delle risposte, potrebbe rivolgersi agli oltre 2000 architetti e ingegneri vantati da Richard Gage di AE911 e ottenere da loro, finalmente, una perizia tecnica dettagliata. Ma si sa: una delle basi del metodo cospirazionista è ignorare sistematicamente le risposte e riproporre le medesime domande ad libitum, magari cambiando le didascalie e il titolo di testa.

Jerome, tuttavia, raccoglie la sfida e pubblica sul proprio sito un articolato documento di risposta e di debunking. È in francese, naturalmente, ma non si fatica a comprenderne i contenuti.

Trattandosi di un riconfezionamento delle solite domande già esaurite da tempo, Undicisettembre non ritiene sia necessario regalare tempo a questo nuovo tentativo di attirare l'attenzione e invita chiunque sia interessato a leggere direttamente le risposte esaurienti di Quirant.

Su una cosa comunque ci sentiamo di concordare con la presentazione di Mazzucco: l'opera dei cosiddetti truther è

"una semplice questione dialettica".

11 commenti:

Max Senesi ha detto...

Ancora Mazzucco?Ma se vogliamo che quest'uomo smetta di delirare non sarebbe meglio evitare di rispondere in tronco a lui e ai suoi seguaci? Le sue ipotesi sono state smentite e rispondendogli non si fa altro che il suo gioco, dandogli ulteriore visibilità. O no?

Paolo Attivissimo ha detto...

Max,

premesso che la propensione al delirio non dipende da quanto noi scriviamo o meno ma da ben altri fattori, sono d'accordo con te.

Non vogliamo regalare tempo e visibilità a Mazzucco dedicandogli spazi e risposte dettagliate. Abbiamo segnalato il lavoro di Jerome proprio per questo. Se qualcuno, come è già successo, viene a lamentarsi da noi che non abbiamo affrontato l'ennesimo magnum opus mazzucchiano, gli rispondiamo "lo ha già fatto Quirant, leggilo". E non ci occupiamo più della questione.

Paolo Attivissimo ha detto...

Max,

a conferma di quello che dicevo, proprio oggi mi sono arrivate altre due richieste di rispondere alle domande di Mazzucco. Ho risposto linkando questo articolo. E' proprio per rispondere a queste richieste che abbiamo scritto l'articolo. So che questo significa regalare un briciolo di pubblicità a un cospirazionista, ma in questo caso i pro superano i contro.

Daniele F ha detto...

Buondì
Casco qui giusto dopo esser passato in casa Mazzucco per controllare se erano comparse risposte a Quirant.
E difatti un articolo di risposta c'è, confezionato a tempo di record.
Non perdo tempo a commentarla tutta, faccio solo notare la sottigliezza di questo commento di Mazzucco ad una delle risposte di Quirant:

È evidente che Quirant sia poco preparato in materia, visto che rimanda ad argomentazioni utilizzate dai debunkers 4 o 5 anni fa.

Capito? Di fronte ad un nuovo film, dovete produrre nuove argomentazioni, quelle vecchie non valgono più (si sa infatti che roba come i teoremi matematici scade dopo 4/5 anni, poi non vale più).
In buona sostanza Quirant ha giustamente glissato le domande più inutili ed ha altrettanto giustamente rimandato ad argomentazioni già utilizzate in passato per dimostrare come, di fatto, il nuovo film di Mazzucco altro non sia se non un riconfezionamento di materiale ormai desueto.
Naturale che per chi è interessato a promuovere il proprio "film" come una novità ciò sia inammissibile, di qui la protesta di Mazzucco.

Marco Delphy ha detto...

Caro Paolo,

Secondo te è ormai inutile dimostrare e confutare cose giá dette in passato..
Ti faccio presente che il Mazzucchiano ti ha semplicemente invitato a rispondere ad almeno una delle sue domande, e come da obbiettivo del tuo lavoro dimostrare fatti ancora irrisolti..
Propio così, irrisolti.. Se leggiamo le risposte di Quirant ci accorgiamo che neanche una raggiunge un livello di credibilità sufficente a dimostrare che la versione ufficiale abbia centrato l'obbiettivo..
E infine, perchè Paolo non provi a rispondere alle domande che Massimo ed altri cercano ormai da tempo? È forse un pò troppo semplice dire "lo ha già fatto Quirant".

Paolo Attivissimo ha detto...

Marco,

non ho tempo da perdere per ridare ancora una volta risposte che sono già state date molto eloquentemente da gente ben più qualificata di me.

Questa è la strategia dello sfinimento: fare domande su domande, ripetutamente, e non ascoltare mai le risposte. E io, mi spiace, non ha alcuna voglia di prestarmi a queste cose.

In quanto ai "fatti ancora irrisolti": sono irrisolti soltanto per i complottisti e gli incompetenti. Gli esperti non hanno dubbi. Chiediti perché.

A proposito di Mazzucco: non mi sembra il caso di regalare attenzioni a chi le cerca per vendere paccottiglia. Mazzucco è quello che difende la "terapia" del cancro tramite bicarbonato: quella che sta ammazzando la povera gente che ci crede. Dovrei dare visibilità a un personaggio del genere? Io credo di no. Pensaci.

Mauro ha detto...

Questa è la strategia dello sfinimento: fare domande su domande [...]

Per chi non sapesse cosa sia questa strategia, ha un nome ben preciso: JAQing off!

http://rationalwiki.org/wiki/JAQing_off

come spiega bene il link, è impossibile rispondere in modo esauriente ad un 9/11 truther che sfrutta tale strategia di dibattito; lui continuerà a porre domande, indipendemente dalle risposte che gli verranno date.

Ignorare Mazzucco (e i 9/11 truthers in generale) è l'unica via di uscita e direi che sta funzionando molto bene come contro-strategia: l'ultimo colosso mazzuchiano non se l'è filato proprio nessuno, no TV, no radio, no giornali :)

Hammer ha detto...

JoeBrown,

ho rifiutato il tuo commento. Cerca nelle FAQ prima di porre nuove domande.

brain_use ha detto...

Cerca nelle FAQ prima di porre nuove domande.

Che poi "nuove" non sono affatto.

Pamela Rioli ha detto...

esiste una versione italiana?

Hammer ha detto...

Pamela,

no e ci manca il tempo di tradurlo purtroppo.